Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Emulatore Android

di

Muori dalla voglia di provare alcune applicazioni per Android ma il tuo smartphone non le supporta? Ti stai dilettando nello sviluppo della tua primissima applicazione per Android e stai cercando un software per eseguirla direttamente sul PC? Allora non ci sono dubbi, per risolvere i tuoi problemi devi utilizzare un emulatore Android per computer. E per fortuna soluzioni di questo tipo non mancano.

Probabilmente non ne eri a conoscenza ma devi sapere che esistono diversi software che permettono di scaricare applicazioni/giochi per Android e di eseguirli direttamente su Windows e MacOS o, addirittura, da browser Web oppure su sistemi operativi dedicati, semplicemente utilizzando mouse e tastiera. Certo, le loro prestazioni non sono ancora paragonabili a quelle di uno smartphone top di gamma, ma ti posso assicurare che riescono a far “girare” anche videogame particolarmente complessi.

Non ci credi? Allora prova tu stesso. Scarica uno dei software che sto per consigliarti e utilizzalo come emulatore Android sul tuo computer. Ti ci vorranno pochissimi minuti e non dovrai spendere nemmeno un centesimo. Devi solo scegliere la soluzione che ti sembra più adatta alle tue esigenze (attenzione perché non supportano tutti il Google Play Store e non consentono tutti di utilizzare più applicazioni contemporaneamente!) e utilizzarla seguendo le indicazioni che trovi di seguito. Buon divertimento!

Indice

BlueStacks (Windows/MacOS)

Il primo emulatore Android a cui ti suggerisco di rivolgerti, per poter utilizzare il sistema operativo con il logo del robottino verde da computer è BlueStacks. Non ne hai mai sentito parlare? Si tratta di un famoso software per Windows e MacOS  che permette di emulare Android su computer e quindi di installare applicazioni e giochi direttamente dal Play Store. La sua interfaccia utente è disponibile anche in lingua italiana, e per essere utilizzato non sono richieste operazioni di configurazioni complicate, come per esempio il dual boot.

La sua versione di base è gratuita ma presenta svariati banner pubblicitari sotto forma di consigli per l’installazione di alcune applicazioni promozionali; quella a pagamento, invece, costa 40 $ all’anno o 4 $ al mese e permette di rimuoverli.

Per scaricare BlueStacks sul tuo PC, clicca qui per collegarti al suo sito Internet ufficiale dell’emulatore e clicca sul pulsante Download Bluestacks 3 e poi su Download BlueStacks. A download completato, apri il file appena scaricato e attendi che compaia la schermata iniziale del processo d’installazione di BlueStacks.

Se stai usando un computer Windows, per eseguire l’installazione premi su nella finestra di controllo dell’account utente e poi sul pulsante Installa Ora, in quanto la procedura di installazione di BlueStacks è stata semplificata notevolmente con le ultime versioni dell’emulatore. Qualora l’installazione di BlueStacks si interrompesse per la mancata rilevazione della scheda grafica da parte dell’applicazione, prova a ripetere l’operazione dopo aver aggiornato/installato i driver della tua scheda video.

Se, invece, utilizzi un Mac, al termine del download, avvia il pacchetto in formato .dmg che hai scaricato dal sito di BlueStacks, fai doppio clic sull’icona presente al suo interno e completa il setup, cliccando in sequenza su ApriContinuare Installare. Per confermare l’installazione, digita la password del tuo account utente su MacOS (quella che usi solitamente per accedere al sistema) e poi fai clic sul pulsante Installa assistente.

Fatto ciò, se richiesto, premi sul pulsante Apri le preferenze di sistema e, agendo tramite il pannello delle impostazioni del Mac, fai prima clic su Consenti e poi premi sul simbolo del lucchetto che è situato in basso a sinistra. Infine, termina l’installazione di BlueStacks su macOS, digitando nuovamente la password del Mac e poi premi su Sblocca.

Ad installazione completata, qualunque sia il sistema operativo da te in uso, BlueStacks si avvierà automaticamente e provvederà a scaricare da Internet tutti i componenti necessari al suo funzionamento (potrebbe volerci un po’).

Adesso devi associare BlueStacks ad un tuo account Google preesistente, in modo da attivare la possibilità di scaricare applicazioni e giochi dal Play Store. Per fare ciò, se già possiedi un account Google, digita i dati d’accesso facenti riferimento a quest’ultimo (email e password), effettua il login e conferma l’accettazione dei termini del servizio, premendo sui pulsanti Avanti, Accetto e Comincia a usare BlueStacks.

Se, invece, non possiedi già un account Google, prima di eseguire i passaggi che ti appena indicati provvedi subito a crearne uno; se non sai come fare, segui le indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come creare account Google.

Una volta effettuati tutti questi passaggi puoi finalmente procedere con l’installazione di una qualsiasi app o gioco Android. Per fare ciò, individua l’icona del PlayStore di Android annessa alla schermata Home, fai clic sulla stessa e compila il campo di testo in alto, digitando nel motore di ricerca interno, il nome dell’applicazione Android o del gioco di tuo interesse.

Premi quindi il pulsante verde Installa che ti viene mostrato in corrispondenza della scheda di anteprima dell’app o del gioco e poi su fai clic su Accetto. Attendi dunque qualche istante, affinché la procedura di installazione dell’app venga avviata e portata a termine, dopodiché fai clic sul pulsante Apri, per cominciare ad utilizzare l’app appena scaricata.

Tutte le app scaricare mediante BlueStacks risulteranno accessibili cliccando sulla scheda Home annessa alla finestra del programma. In qualsiasi momento, quindi, per utilizzare un’app o un gioco ti basta fare clic sulla sua icona, in modo da avviarla.

Se dopo averlo utilizzato, vuoi chiudere BlueStacks e tornare al desktop di Windows o alla scrivania di MacOS, premi  sulla collocata in alto a destra e poi clicca su Si, per uscire completamente dal programma.


ARC Welder (Google Chrome)

Sei alla ricerca di un emulatore Android ma vuoi evitare di installare nuovi programmi sul tuo computer? Se la risposa è affermativa allora ti suggerisco di rivolgerti a ARC Welder. Si tratta di un’applicazione per Chrome che permette di eseguire giochi e app per Android direttamente dal browser di casa Google. Funziona abbastanza bene, ma ha due grosse limitazioni: consente di eseguire una sola applicazione alla volta (per provarne un’altra bisogna cancellare quella usata in precedenza) e non supporta i Google Play Services. Questo significa che non integra il Google Play Store (funziona con i pacchetti apk da scaricare separatamente) e non consente di eseguire tutte le app che richiedono questo componente.

Per installare ARC Welder sul tuo PC, apri Chrome, collegati alla pagina del Chrome Web Store che ospita l’emulatore Android facendo clic qui dopodiché clicca prima sul pulsante Aggiungi e poi su Aggiungi app. Il download è piuttosto corposo (), quindi l’operazione potrebbe andare avanti per qualche minuto, cerca di portare pazienza.

Emulatore Android

Al termine dell’installazione, avvia ARC Welder dal menu delle applicazioni di Chrome e clicca sul pulsante Choose presente nella finestra che si apre. Successivamente, pigia sul bottone +, seleziona il file apk dell’applicazione (o del gioco) che intendi emulare e imposta le tue preferenze di visualizzazione: nel menu a tendina Orientation devi indicare se eseguire la app in verticale (portrait) o in orizzontale (landscape) mentre in quello Form factor devi scegliere se emulare lo schermo di un tablet o quello di un telefono (phone). Per finire, pigia su Test e l’applicazione dovrebbe partire.

Se non sai dove procurarti le applicazioni e i giochi da utilizzare in ARC Welder, prova a visitare siti come ApkMirror e TorrApk che permettono di scaricare tutti i migliori software per Android in formato APK.

Emulatore Android

Android x86 (sistema operativo)

Non ti accontenti di emulare Android su PC o Mac? Allora potresti valutare l’uso di Android x86, una speciale versione del sistema operativo ottimizzata per i computer e installarla in dual-boot con Windows, come se si trattasse di una distribuzione di Linux. Android x86 è completamente gratis, supporta quasi tutte le app e i giochi per Android e fornisce un accesso completo al Google Play Store.

Per poter utilizzare Android x86, devi scaricarne l’immagine ISO sul tuo computer e copiarne i file d’installazione su una chiavetta USB. Per scaricare Android x86, collegati alla pagina di SourceForge che ospita il progetto facendo clic qui e scarica l’immagine ISO dell’ultima versione stabile del sistema operativo pigiando sul pulsante verde Download.

A scaricamento completato, copia i file di installazione di Android x86 su una chiavetta USB dopodiché riavvia il computer tenendo collegata la chiavetta USB su cui hai copiato il sistema operativo, attendi che parta il setup, seleziona la partizione all’hard disk su cui utilizzare il sistema operativo e completa la procedura di installazione seguendo la procedura mostrata a schermo.

androidpc2

Ad installazione ultimata, partirà automaticamente la procedura di configurazione iniziale del sistema operativo. Imposta quindi l’utilizzo dell’Italiano come lingua per i menu e pigia sul pulsante play che si trova sulla destra, collegati a una delle reti wireless disponibili ed esegui l’accesso al tuo account Google (se non lo hai già, puoi crearne subito attenendoti alle indicazioni presenti nella mia guida che ti ho segnalato nelle righe precedenti). Per finire, imposta il tuo nome utente.

A questo punto tutto dovrebbe funzionare a dovere e dovresti essere finalmente in condizione di emulare Android sul tuo computer.

Emulatore Android

Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento e l’utilizzo di Android su computer, consulta la mia guida su come installare Android su PC mediante cui ho provveduto a spiegarti tutto in maniera dettagliata. Mi raccomando, se hai anche soltanto un dubbio dagli uno sguardo.