Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come emulare Android su PC

di

Sei solito utilizzare app e giochi sul tuo smartphone o tablet Android ma vorresti poter fare altrettanto dal PC? Desideri provare alcune applicazioni per la piattaforma mobile del robottino verde ma il tuo dispositivo non le supporta? Se la risposta a queste e ad altre domande simili è affermativa sono certo che l’idea di emulare Android su PC potrà piacerti, e anche tanto. Come dici? In effetti è una buona trovata ma non hai la più pallida idea di come fare? Beh, ma non devi preoccuparti… posso spiegarti tutto io, davvero!

Nelle righe successive andrò infatti ad indicarti come fare per riuscire ad emulare Android su PC in men che non si dica. Prima che tu possa allarmarti e pensare al peggio ci tengo però a precisarti sin da subito che contrariamente alle apparenze emulare Android su PC non è affatto complicato e che tutti, anche i meno esperti in nuove tecnologie, posso riuscire “nell’impresa” senza particolari problemi.

Premesso ciò, se sei dunque effettivamente interessato a scoprire come procedere per poter emulare Android su PC ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero, di piazzarti ben comodo dinanzi al tuo computer e di concentrarti attentamente sulla lettura di questo tutorial. Sono sicuro che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che alla prima buona occasione sarai anche ben disponibile a spiegare ai tuoi amici desiderosi di fare altrettanto come procedere per riuscire ad emulare Android su PC.

Per poter emulare Android su PC è sufficiente ricorrere all’impiego di apposite risorse che consentono di scaricare applicazioni e giochi per la piattaforma mobile del robottino verde e di eseguirli direttamente sul computer utilizzando mouse e tastiera oltre che di simulare le principali funzionalità del sistema operativo mobile di Google. Chiaramente le prestazioni offerte da tali risorse non sono ancora paragonabili a quelle di uno smartphone top di gamma ma ti assicuro che riescono a far girare giochi abbastanza complessi senza particolari problemi. Di seguito trovi dunque indicate quelle che a mio modesto avviso rappresentano le migliori soluzioni di questo tipo e le indicazioni da seguire per poterle sfruttare in modo tale da riuscire ad emulare Android su PC.

Emulare Android su PC con BlueStacks

Se ti interessa capire come fare per poter emulare Android su PC ti suggerisco in primis di rivolgerti a BlueStacks. Qualora non ne avessi mai sentito parlare sappi che si tratta di un software per PC (ma anche per Mac!) che permette di emulare Android sul computer e di installare applicazioni direttamente da Google Play. È davvero facile da utilizzare, non richiede configurazioni particolari e supporta anche i giochi. La versione base del software è totalmente gratuita ma, questo è bene che tu lo tenga presente, prevede il download forzato di alcune app promozionali e presenta banner pubblicitari. La versione completa del software presenta invece un costo di 40 dollari all’anno e non obbliga l’utente al download di specifiche app.

Se sei quindi interessato ad emulare Android su PC con BlueStacks 2 tanto per cominciare clicca qui in modo tale da poterti subito collegare al sito Internet del programma dopodiché pigia sul pulsante Download BlueStacks 3 e per scaricare l’emulatore sul tuo computer, premi poi sul pulsante Download BlueStacks. Attendi quindi che la procedura di download venga avviata e poi portata a termine ed una volta completata fai doppio clic sul file .exe appena scaricato per dare il via all’installazione del programma.

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi sul desktop clicca prima su Esegui e poi su Si e poi per avviare l’installazione di BlueStacks 3 fai clic sul pulsante Install Now (la procedura di installazione è stata semplificata moltissimo, rispetto alle precedenti versioni dell’emulatore), poi su Si e per concludere fai clic su Fine.

Nota: Nel caso in cui l’installazione di BlueStacks si interrompesse per la mancata rilevazione della scheda grafica da parte dell’applicazione, prova a ripetere l’operazione dopo aver aggiornato/installato i driver della scheda video del computer.

Ad installazione completata BlueStacks si avvierà automaticamente e provvederà a scaricare da Internet tutti i componenti necessari al suo funzionamento. Attendi dunque che l’operazione giunga al termine e accetta di attivare i servizi di localizzazione che servono per migliorare la precisione della posizione (sono fondamentali per l’esecuzione di alcune app) facendo clic sul pulsante Agree annesso all’avviso che ti viene mostrato a schermo. Qualora te ne venissero segnalati, accetta inoltre l’installazione degli aggiornamenti per Android.

Successivamente, puoi iniziare la procedura che ti aiuterà nell’associazione di BlueStacks al tuo account Google in modo da attivare la possibilità di scaricare applicazioni e giochi dal Play Store. Per fare ciò, dovrai aggiungere un tuo account Google esistente. Nella schermata di benvenuto, seleziona per prima cosa la lingua italiana scegliendola dal menu a tendina  e se già  possiedi già un account Google, digita i dati d’accesso facenti riferimento a quest’ultimo. Una volta effettuato il login premi su OK conferma la sincronizzazione di tutte le informazioni relative a backup e ripristino e comunicazioni con il tuo account online, apponendo il segno di spunta sull’apposita voce. Se invece non possiedi già un account Google prima di effettuare i passaggi che ti ho appena indicato provvedi subito a crearne uno, attenendoti alle indicazioni che ti ho fornito nella mia guida su come creare account Google.

Effettuati questi passaggi, prosegui premendo il pulsante della freccia in avanti. A questo punto ti verrà chiesto di inserire i dati di fatturazione, ma puoi tranquillamente saltare la procedura premendo su No Grazie: si tratta di un’opzione facoltativa per l’utilizzo di Bluestacks.

L’ultima procedura per la configurazione guidata di BlueStacks prevede che tu fornica indicazione del tuo nome e cognome per personalizzare BlueStacks. Continua e conferma premendo poi sulla freccia in avanti. A questo punto hai terminato la configurazione di BlueStacks e puoi effettuare l’accesso al Google Play Store.

Se hai già individuato in autonomia un’applicazione che ti interessa, puoi procedere con l’installazione dell’app per Android in questione facendo clic sul pulsante verde Installa che ti viene mostrato nella finestra di BlueStacks, in corrispondenza della scheda Play Store, e poi su Accetto. Attendi dunque qualche istante affinché la procedura di installazione dell’app venga avviata e portata a termine dopodiché fai clic sul pulsante Apri per cominciare ad utilizzare l’app appena scaricata.

Per installare altre applicazioni Android sul tuo PC ti basta invece pigiare sulla scheda Home collocata in alto, fare clic sulla voce My Apps presente sempre in alto per poi compilare il campo di testo che ti viene mostrato a schermo (Search) digitando il nome dell’applicazione Android o del gioco di tuo interesse. Successivamente pigia il pulsante Invio sulla tastiera per dare il via alla procedura di ricerca. Una volta individuata l’app o il gioco di tuo interesse pigiaci sopra dopodiché clicca prima su Installa e poi su Accetto per poterla utilizzare immediatamente dal tuo computer.

Nota: Per scaricare le applicazioni più “pesanti” potrebbe essere necessario rimuovere il segno di spunta dall’opzione Scarica solo tramite Wi-Fi che compare dopo aver cliccato sul bottone Installa e sul pulsante Accetto.

Tutte le app scaricare mediante BlueStacks risulteranno poi accessibili cliccando sulla scheda My Apps annessa alla finestra del programma. Pigiando sull’icona dell’app di tuo interesse potrai accedervi immediatamente.

Se invece desideri configurare le impostazioni avanzate dell’emulatore, come ad esempio la lingua oppure la modalità di esecuzione delle varie app, fai clic sull’app Settings che trovi nella cartella Systems Apps. Nella nuova schermata delle Impostazioni che a questo punto ti viene mostrata, potrai vedere varie voci che ti permetteranno di regolare le impostazioni dell’emulatore. Ad esempio, mediante le voci annesse alla sezione Dispositivo puoi gestire tutto quel che concerne memoria, app e suoni mentre mediante le voci annesse alla sezione Personale puoi regolare le impostazioni inerenti la localizzazione geografica, la lingua di scrittura e quella dell’interfaccia. La sezione Accounts ti permette invece di gestire tutto quel che riguarda gli account utilizzati con l’emulatore Android mentre la sezione BlueStacks settings ti consente di gestire contatti ed applicazioni, selezionare l’IME ed effettuare l’importazione dei file di Windows. Infine, le voci annesse alla sezione Sistema ti consentono di gestire data e ora e i parametri relativi all’accessibilità.

Impostazioni della piattaforma e di BlueStacks a parte puoi poi sfruttare i pulsanti presenti sulla barra collocata nella parte bassa della finestra del programma per modificare le dimensioni delle app, per simulare lo scuotere il dispositivo, per catturare screenshot e per impostare la posizione geografica.  Se per esempio desideri emulare Android su PC a schermo intero pigia sull’apposita icona a forma di riquadro che risulta collocata nella barra in fondo nella finestra del software. Per ritornare alla modalità, per così dire, normale, pigia nuovamente sull’icona a forma di riquadro sempre collocata in alto a destra.

Per chiudere BlueStacks ti basta cliccare sulla X collocata in basso a destra dopodiché cliccare su Yes. Potrai così uscire completamente dal programma.

Emulare Android su PC con Android x86

Il funzionamento di BlueStacks non ti ha convinto in maniera particolare e sei ancora alla ricerca di un valido sistema mediante cui poter emulare Android su PC? Si? Bene, allora ti suggerisco di scaricare Android x86, una versione del sistema operativo mobile del robottino verde che risulta ottimizzata per i computer, e di installarla in dual-boot con Windows, proprio come se si trattasse di una distribuzione di Linux.

Screenshot di Androix86

Android x86 è completamente gratis, supporta quasi tutte le app e i giochi per Android e fornisce un accesso completo al Google Play Store. Se questa soluzione ti interessa e se desideri dunque provare ad emulare Android su PC sfruttando Android x86 puoi seguire le indicazioni presenti nella mia guida su come installare Android su PC in cui ho provveduto a spiegarti in maniera dettagliata e precisa come procedere.