Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Android per PC

di

Possiedi uno smartphone Android ma, quando cerchi di scaricare un’app tramite il Play Store, ti viene mostrato un avviso che ti impedisce di farlo? Purtroppo è possibile che il tuo dispositivo non soddisfi alcuni requisiti necessari per una sua corretta esecuzione. A volte capita ma per fortuna c’è un modo per bypassare il problema senza dover acquistare un nuovo telefono. Mi riferisco alla possibilità di installare un emulatore Android per PC, cioè un programma che, in maniera gratuita, consente di scaricare ed eseguire su Windows e macOS moltissime applicazioni e giochi sviluppati per il sistema operativo Google. Potrai così utilizzare tutte le app e i giochi del tuo smartphone Android, su computer, utilizzando mouse e tastiera.

Come dici? La cosa ti interessa e vorresti sapere come fare? Nessun problema, posso aiutarti. Tutto quello che ti serve sapere si trova nei prossimi paragrafi di questa mia guida: ti spiegherò nel dettaglio come utilizzare Android per PC,attraverso l’utilizzo di Memu e BlueStacks, alcuni dei software di emulazione più famosi. Prima di spiegarti come farlo, però, ti rassicuro subito su una questione molto importante: grazie all’impiego di questi programmi, utilizzare Android su PC non richiede il dual boot. Il sistema operativo, infatti, viene virtualizzato e quindi è utilizzabile soltanto all’interno del software di emulazione.

Le premesse fatte finora ti hanno incuriosito e adesso sei impaziente di saperne di più? D’accordo, allora mettiti seduto bello comodo e prenditi qualche minuto di tempo libero, per scoprire come installare, configurare e utilizzare, su Windows e macOS, questi software di cui sto per parlarti. Sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Ti auguro una buona lettura e, sopratutto, un buon divertimento!

Indice

Scaricare Memu

Come ti ho anticipato nell’introduzione di questa mia guida, se desideri installare Android su PC, tutto ciò che dovrai fare è scaricare, installare e utilizzare un software di emulazione Android su PC. Tra i numerosi emulatori Android, desidero parlarti di quelli che ritengo più validi. In particolar modo, scelgo di iniziare con Memu, in quanto ritengo che si tratti di un software degno di nota per le sue caratteristiche. Oltre a essere completamente gratuito, offre un’esperienza d’uso immediata e di facile apprendimento.

A livello tecnico è inoltre un software che garantisce prestazioni elevate, permettendoti così di utilizzare il sistema operativo Android senza scatti o rallentamenti. Fatta questa premessa, ti spiego passo per passo come scaricare Memu per l’emulazione di Android su PC Windows.

Per utilizzare Android su PC utilizzando il software di emulazione Memu, scarica per prima cosa il programma sul tuo computer, collegandoti al sito Internet ufficiale e premendo il pulsante Download situato al centro della pagina Web.

Una volta premuto tale pulsante inizierà il download del software: attendi qualche minuto e verifica che il download venga terminato correttamente. Una volta che il download sarà terminato, apri il file per incominciare ad effettuare l’installazione del programma.

Quando ti verrà richiesto fa quindi clic sul pulsante per eseguire il software; eventualmente seleziona la lingua che preferisci tramite il pulsante Personalizzata (Custom) e il menu Seleziona Lingua. Per eseguire l’installazione premi sul pulsante Installa. A installazione conclusa dovrai fare clic sul pulsante Avvia per eseguire Memu. A questo punto, se hai eseguito correttamente tutti i passaggi indicati finora, Memu si starà avviando sul tuo PC.

Come potrai notare, al primo avvio del software di emulazione, comparirà una breve guida introduttiva: ti verranno infatti spiegate alcune delle funzionalità principali di questo software di emulazione. Si tratta comunque di consigli di base e puoi scegliere in autonomia se leggerli o se premere il pulsante X, situato in alto a destra, per chiudere il pannello dedicato a questi suggerimenti basilari.

Installazione e configurazione

Una volta che avrai installato e avviato Memu sul tuo PC, posso spiegarti come dovrai eseguire alcune semplici procedure di configurazione. Non preoccuparti, si tratta di procedure davvero semplici. Per prima cosa, dovrai associare l’emulatore Android Memu ad un account Google per poter scaricare giochi e applicazioni dal Google Play Store: tale procedura è obbligatoria, altrimenti l’accesso al Google Play Store non ti sarà possibile.

Per iniziare a dare il via a questa procedura di configurazione dell’account Google, fai clic sull’icona del Google Play Store. La procedura di configurazione si avvierà automaticamente. Per prima cosa, scegli se effettuare il login con un account Google esistente o se registrare un account Google sul momento, premendo rispettivamente sui pulsanti Esistente o Nuovo.

La procedura che vedremo in questa guida richiede l’utilizzo di account Google esistente ma, nel caso in cui tu abbia dei dubbi su come procedere per registrare un nuovo Account Google, puoi seguire le indicazioni che ti ho fornito in una mia precedente guida intitolata “come creare account Google.”

Tornando ai passaggi da eseguire per la configurazione, fai clic sul pulsante Esistente. Digita quindi l’indirizzo di posta elettronica e la password che fanno riferimento al tuo account. Premi poi la freccia in avanti e il pulsante OK per permettere a Memu di accedere ai tuoi dati. Successivamente ti verrà chiesto se desideri utilizzare il tuo account Google per effettuare il backup di applicazioni e impostazioni.

In questo caso si tratta di un’operazione facoltativa: se desideri confermarla, attiva il segno di spunta alla voce Mantieni attivo backup tablet con il mio account Google. Prosegui premendo il pulsante della freccia in avanti. 

Successivamente premi il pulsante No grazie: non inserire i tuoi dati di fatturazione, dal momento che questo non serve per installare le app Android su PC. Inoltre  Per proseguire, premi la freccia in avanti. Premi ora il pulsante Accetto, per accettare i termini e le condizioni di Google.

Arrivati a questo punto, se hai seguito correttamente tutti i passaggi che ti ho indicato, avrai sicuramente ottenuto l’accesso al Google Play Store. Potrai così utilizzare l’emulatore di Android sul tuo PC e scaricare giochi e applicazioni. Come puoi vedere, l’interfaccia utente di Memu è la stessa di un qualsiasi altro smartphone Android.

Nota bene. Qualora riscontrassi problemi nell’apertura del Google Play Store, verifica il modello di dispositivo virtuale generato, attraverso i seguenti passaggi. Dal menu laterale di Memu, fai clic sul simbolo dell’ingranaggio per recarti alle impostazioni dell’emulatore.

Individua il menu Avanzate che trovi in alto e fai clic su di esso. Alla voce Dispositivo, controlla il modello di dispositivo virtuale che è stato generato (per esempio Samsung Galaxy Note 7 Edge.) Fai quindi clic sul menu a tendina, e controlla se per caso come modello di dispositivo virtuale generato non vi sia un dispositivo cinese (Xiaomi Mi Mix ad esempio).

Se per caso uno tra i dispositivi di una marca cinese è stato selezionato, questo potrebbe causare il blocco al Play Store di Google. Di conseguenza dovrai cambiare dal menu a tendina il modello di dispositivo virtuale generato: imposta quindi un dispositivo più comune in Italia (Samsung Galaxy Note 10.1. ad esempio) e conferma tale voce, premendo il pulsante Salva e poi su Riavvia subito per riavviare Memu e confermare tale impostazione.

Se invece dovessi riscontrare dei problemi relativi alla presenza di un’interfaccia utente localizzata in una lingua diversa da quella da te selezionata, recati nuovamente nelle impostazioni di Memu (simbolo di un ingranaggio nella barra laterale). Dal menu Generali, seleziona la lingua italiana dal menu a tendina e premi sul pulsante Salva. Ti verrà chiesto di riavviare Memu per confermare tale impostazione: per farlo, premi sul pulsante Riavvia Subito.

Scaricare BlueStacks

In alternativa a Memu, uno tra i migliori software di emulazione di Android per PC è BlueStacks. Si tratta di un programma gratuito per Windows e macOS che, in maniera molto simile a quanto spiegato finora, permette di emulare su computer l’utilizzo di Android. All’interno di questo programma, però, vi sono alcuni banner pubblicitari che si presentano sotto forma di consigli relativi per l’installazione di app e giochi sponsorizzati. Se vuoi rimuoverli devi sottoscrivere un abbonamento al prezzo di 4$/mese o 40$/anno.

Per utilizzare BlueStacks, la prima cosa che devi fare è quella di effettuare il download e l’installazione del software sul tuo computer. Collegati al sito Internet ufficiale del programma e premi prima sul pulsante Download BlueStacks e poi su Scarica, per scaricare l’emulatore sul tuo computer.

Attendi adesso che il download venga avviato e portato a termine; una volta completato, fai doppio clic sul file appena scaricato, e inizia ad effettuare l’installazione del programma, seguendo le indicazioni che sto per forniti.

Su Windows, nella finestra di controllo dell’account utente che ti viene mostrata, fai clic su Si e poi, una volta che il client di installazione si sarà avviato, premi sul pulsante Installa Ora, per iniziare la procedura di scaricamento dei file necessari e della loro installazione automatica.

A procedura ultimata, premi su Completo. BlueStacks si avvierà quindi automaticamente e, mentre verranno scaricati tutti i file necessari, ti verrà mostrata a schermo una breve guida con l’introduzione al suo funzionamento.

Su macOS, invece, avvia il file .dmg tramite un doppio clic sullo stesso e, per avviare il programma di installazione, fai doppio clic anche sull’icona di BlueStacks. Nel caso ti venga richiesto di confermare l’avvio del programma, premi su Apri.

Nella schermata successiva, premi prima su Continuare e poi su Installare, digita la password che usi per accedere al Mac e fai clic sul pulsante Installa Assistente.

Attendi quindi che venga automaticamente eseguita la sua installazione, dopodiché, se ti viene richiesto, premi sul pulsante Apri le preferenze di sistema. In quest’ultimo caso devi agire tramite il pannello delle impostazioni del Mac.

Per terminare l’installazione di BlueStacks su macOS, fai quindi prima clic su Consenti e poi premi sul simbolo del lucchetto (è situato in basso a sinistra). Infine, digita di nuovo la password del Mac e poi fai clic su Sblocca.

Installazione e configurazione

Una volta che il programma sarà avviato, ti verrà chiesto di effettuare una semplice procedura di login, attraverso il collegamento con un account Google preesistente.

Premi quindi su Inizia e digita, nei rispettivi campi di testo, l’indirizzo email e la password che fanno riferimento allo stesso. Poi premi su Avanti e Accetto, per effettuare l’accesso e, infine, fai clic sul pulsante Comincia a usare BlueStacks, per terminare la configurazione dell’emulatore.

Se hai seguito tutti i passaggi preliminari che ti ho indicato, hai quindi terminato l’installazione e anche la configurazione di BlueStacks. In tal caso, puoi vedere la schermata principale dell’emulatore (Home) e, di conseguenza, accedere al Google Play Store. 

Pigia quindi sulla sua icona, situata nella schermata iniziale dell’emulatore (è il simbolo di un sacchetto della spesa di colore bianco, con al centro una bandierina colorata), in modo da scaricare, tramite lo stesso negozio virtuale Google presente su smartphone e tablet Android, le app e i giochi su computer.

Utilizza quindi il motore di ricerca in alto, per individuare l’app o il gioco che ti interessa, comportandoti proprio come se BlueStacks fosse uno smartphone o un tablet Android. Per installare un’app o un gioco, infatti, premi sulla sua scheda e poi fai tap sul pulsante Installa/Accetto.

Al termine del suo download automatico, pigia sul pulsante Apri, per avviare l’app o il gioco scaricato e iniziare così a usufruirne direttamente da computer. In caso di dubbi relativamente all’installazione di app, fai riferimento alle indicazioni fornite nel mio tutorial su come installare app su Android.

Altre soluzioni per emulare Android su PC

Vorresti che ti consigliassi altro emulatori Android degno di nota? Certamente, te ne elenco qualcuno nelle prossime righe. Ti consiglio, inoltre, ti leggere il mio tutorial dedicato ai migliori emulatori Android, in modo da approfondire l’argomento relativo alle caratteristiche e al funzionamento di questi software.

  • Nox Player (Windows/macOS): è un’altro valido emulatore Android, al pari di quelli precedentemente elencati in questo tutorial. È gratuito e presenta un’ampia compatibilità con i giochi e le app del Play Store ed è inoltre ottimizzato per il gaming.
  • ARC Welder (Google Chrome): è un emulatore Android che è installabile sul browser Google Chrome, in quanto è scaricabile sotto forma di estensione. È un programma di emulazione gratuito, ma presenta alcune limitazioni in quanto permette di avviare soltanto un’app alla volta. Questo strumento è inoltre un po’ più complicato da usare, visto che non supporta il PlayStore e richiede il caricamento manualmente dei file APK.