Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come virtualizzare una macchina fisica

di

Quando si ha la necessità di testare molti programmi o mettere in pratica delle procedure rischiose sul proprio PC, la miglior cosa da fare è creare una macchina virtuale (ossia un computer virtuale che “gira” sul computer reale con programmi tipo VirtualBox o VMware) ed usare quella per svolgere il proprio lavoro senza mettere a rischio i dati del sistema reale. Ma come fare se si vuole una macchina virtuale che rispecchi al 100% le caratteristiche del sistema reale?

La risposta è semplice e si chiama Disk2vhd. Di cosa si tratta? Di un programma gratuito e no-install per Windows che permette di trasformare qualsiasi hard disk, partizione o drive in una macchina virtuale da usare nei programmi di virtualizzazione. Vuoi scoprire come virtualizzare una macchina fisica utilizzandolo? Allora non ti resta che seguire le “dritte” che sto per darti.

Il primo passo che devi compiere se desideri scoprire come virtualizzare una macchina fisica gratis è collegarti al sito Internet di Disk2vhd e cliccare sulla voce Download Disk2vhd per scaricare il programma sul tuo PC.

A download completato apri, facendo doppio click su di esso, l’archivio appena scaricato (Disk2vhd.zip), estraine il contenuto in una cartella qualsiasi ed avvia il programma disk2vhd.exe per far partire Disk2vhd. Nella finestra che si apre, clicca sul pulsante Agree per accettare le condizioni di utilizzo del software e potrai iniziare a virtualizzare il tuo PC.

A questo punto, tutto quello che devi fare per virtualizzare una macchina fisica è mettere il segno di spunta accanto al drive o alla partizione da trasformare in hard disk virtuale (nel tuo caso, quella di Windows) e cliccare prima sul pulsante per selezionare la cartella o il dispositivo su cui salvare l’hard disk virtualizzato e poi su Create per avviare la creazione dell’immagine.

La procedura durerà diversi minuti, dipende tutto dalla grandezza del disco/partizione da copiare e della velocità del PC. Ovviamente, prima di cliccare su Create accertati che il drive di destinazione sia abbastanza capiente per custodire la versione virtualizzata del disco che intendi copiare (lo spazio richiesto è specificato nell’elenco Space Required della finestra principale di Disk2vhd).

A procedura ultimata, troverai una copia in formato VHD del drive o della partizione selezionata che non aspetta altro che essere utilizzata in uno dei tanti software per la virtualizzazione disponibili sul mercato (in alcuni casi potrebbe essere necessario effettuare la conversione del drive virtuale da VHD ad altri formati). Fra questi, ti segnalo il gratuito VirtualBox (ricordi la mia guida su come creare macchina virtuale?) che supporta il formato VHD per la creazione delle sue virtual machine.

Se vuoi avere maggior compatibilità ed evitare conversioni, puoi virtualizzare una macchina fisica anche con Paragon Virtualization Manager 2010 Professional, una soluzione a pagamento che permette di creare immagini di drive e partizioni ottimizzate direttamente per VirtualBox, VMware ed altri software per la virtualizzazione in maniera molto semplice. Purtroppo però nella versione di prova gratuita disponibile online la funzione per virtualizzare PC non è disponibile, occorre acquistare per forza una licenza.