Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Creare app Android

di

Ti piacerebbe creare un’applicazione Android per promuovere il tuo sito Internet ma non hai abbastanza conoscenze tecniche per riuscirci? Non ti preoccupare, esistono delle soluzioni alternative che – seppur in maniera limitata – consentono di creare app per smartphone senza digitare nemmeno una riga di codice. Basta selezionare gli elementi da inserire nel progetto e trascinarli con il mouse nel punto desiderato.

Uno di questi è AppMakr che consente di creare app Android (o iOS) rendendole accessibili gratuitamente in formato Web e nell’AppMakr Store. Per la pubblicazione su Google Play occorre invece sottoscrivere un abbonamento pay o versare una somma una tantum. Ecco tutto spiegato in dettaglio.

Se vuoi iniziare a creare app Android in maniera facile e veloce, collegati alla pagina iniziale di AppMakr, digita il titolo che vuoi assegnare alla tua applicazione nel box rosso che si trova al centro dello schermo e fai click sul pulsante Create.

Nella pagina che si apre, clicca su una delle icone che vedi sulla destra per autenticarti al servizio utilizzando i tuoi profili di Facebook, Twitter, Google o Yahoo! e conferisci ad AppMakr l’autorizzazione necessaria a collegarsi con i tuoi account social (per Facebook, ad esempio, basta cliccare sul pulsante OK nella finestra che compare).

Ad operazione completata, compila il modulo che ti viene proposto digitando in esso il titolo dell’applicazione che vuoi creare, il tuo nome e il tuo indirizzo email. Clicca sul pulsante Start my app e attendi qualche istante affinché venga avviato l’editor per la progettazione della app.

app1

Ora puoi cominciare a creare app Android selezionando un elemento dal menu collocato nella parte sinistra dello schermo e trascinandolo con il mouse nell’anteprima dell’applicazione. Gli elementi disponibili su AppMakr sono davvero tanti e sono categorizzati in base al genere di appartenenza.

Nella sezione Common functions ci sono alcune delle funzioni più usate: collegamenti a siti Internet, foto, calendario, news, ecc. Ci sono poi le categorie Social Feeds con gli stream di notizie provenienti da Facebook, Twitter e Tumblr, News & Blogs per inserire nell’applicazione notizie da un blog o previsioni meteo, Photos & Videos per gli elementi multimediali e via discorrendo.

Ciascun elemento può essere posizionato in qualsiasi punto della app e personalizzato utilizzando il riquadro Specs/Info collocato in basso a destra. Attraverso quest’ultimo, puoi specificare il titolo e l’icona di un oggetto inserito all’interno dell’applicazione e regolarne le proprietà, come l’indirizzo di un feed RSS per le notizie.

Se vuoi cambiare l’aspetto grafico dell’applicazione, rivolgiti al riquadro Appearance (in basso a sinistra) attraverso il quale è possibile impostare un’immagine di sfondo (Backgrounds), regolare stile del titolo (Header) e dimensione delle icone (Icons) nella app.

app2

Per visualizzare un’anteprima del risultato finale, clicca sul pulsante Live preview e prova la tua app direttamente dal browser. Dopodiché, se non ci sono altre modifiche da fare, clicca sul pulsante Next (che si trova in alto a destra). Nella pagina che si apre, seleziona tutte le voci presenti nella barra laterale di sinistra per inserire gli ultimi dettagli della tua app: indirizzo per raggiungerla con il browser, descrizione, icone, categorie di appartenenza e quant’altro.

A lavoro ultimato, clicca sul pulsante Next e decidi quale soluzione adottare per la pubblicazione della app. Il piano Free (gratis) permette di inserire l’applicazione solo nello store di AppMakr (oltre che renderla accessibile via browser), mentre per pubblicarla su Google Play devi sottoscrivere il piano da 9$/mese o versare un contributo di 99$ una tantum. Clicca quindi sul pulsante Publish your app now! e la missione è compiuta.

L’indirizzo per raggiungere la tua app dal browser sarà http://h.fanapp.mobi/nomeapplicazione. Per scaricarla in formato standard, dovrai invece attendere qualche ora affinché venga caricata su AppMakr Market o attendere l’approvazione su Google Play Store qualora avessi scelto uno dei piani a pagamento.

Ti ricordo che puoi realizzare applicazioni per Android in maniera semplice e gratuita anche attraverso il MIT App Inventor, un altro strumento online. Ti ho spiegato dettagliatamente come utilizzarlo nella mia guida su come sviluppare applicazioni Android.