Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Disdetta Infostrada

di

Hai deciso di annullare il tuo abbonamento Internet e/o telefono Infostrada ma non sai come procedere per la disdetta del contratto senza andare incontro a penali o costi di disattivazione eccessivi? Se vuoi, posso darti una mano io. Qui sotto trovi infatti tutti i link ai moduli da utilizzare per la disdetta Infostrada e le indicazioni con tutti i passi da compiere per ottenere l’annullamento del contratto in maniera rapida e, per quanto possibile, “indolore”.

Prima che tu possa spaventarti e pensare a chissà cosa ci tengo a farti presente sin da subito che contrariamente alle apparenze, fare la disdetta Infostrada non è affatto complicato. Basta solo avere qualche minuto di tempo libero ed un minimo di attenzione e di concentrazione ed il gioco è fatto, devi fidarti.

Se sei quindi realmente interessato a scoprire quali sono le operazioni da compiere per riuscire a fare disdetta Infostrada, ti suggerisco di metterti ben comodo dinanzi al tuo computer (ma eventualmente puoi utilizzare anche lo smartphone o il tablet) e di concentrarti sulla lettura di questo semplice tutorial. Sono sicuro che alla fine avrai le idee molto più chiare sul da farsi e che qualora necessario sarai anche pronto e ben felice di fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici desiderosi di ricevere una dritta analoga. Allora? Cominciamo? Benissimo, mettiamo dunque al bando le ciance e cominciamo subito a darci da fare.

Prima di fornirti tutte le spiegazioni del caso su come fare disdetta Infostrada, mi sembra doveroso fare subito chiarezza su un punto. Purtroppo nella maggior parte dei casi non è possibile disdire il proprio contratto senza sborsare neppure un centesimo. Ad ogni modo non devi allarmarti, se rispetti i tempi e le modalità di recesso previste, te la caverai con poche decine di euro.

Occorre poi fare un’ulteriore distinzione tra disdetta per cessazione totale della linea e disdetta per passaggio ad altro operatore. In alcuni casi, è inoltre possibile fare disdetta Infostrada entro 14 giorni dall’attivazione della linea. A seconda delle circostanze, le operazioni da compiere risultano leggermente differenti. Lo stesso discorso vale per i costi. Comunque non preoccuparti, trovi spiegato tutto qui sotto.

Disdetta Infostrada per cessazione totale della linea

Disdetta Infostrada

Se vuoi effettuare la disdetta Infostrada perché intendi cessare definitivamente la tua utenza (magari perché non ne hai più bisogno oppure perché preferisci passare ad altro operatore richiedendo un nuovo numero di telefono) il primo passo che devi compiere è collegarti a questa pagina del sito Internet dell’operatore e cliccare sull’icona del floppy disk situata accanto alla voce Modulo per la richiesta di disdetta del tuo contratto per scaricare il modulo PDF necessario ad annullare il contratto telefonico. Se il documento non viene scaricato ma solo aperto nel browser, fai clic destro sull’icona del floppy disk e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare.

A questo punto, non ti resta che stampare il modulo appena scaricato dal sito di Infostrada, compilarlo e spedirlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, Cap 20152 Milano (MI). Ricordati di allegare anche la copia di un documento d’identità valido, altrimenti il modulo non verrà preso in considerazione dal gestore.

La disdetta Infostrada diventa effettiva entro 30 giorni dalla ricezione del modulo compilato, questo significa che una volta spedita la raccomandata dovrai continuare a pagare il servizio per un mese.

Per quanto concerne i costi di disattivazione, si devono pagare 65,00 euro per la cessazione completa della linea oppure 50,00 euro per cessazione del solo servizio voce. In concomitanza con la disdetta della propria linea, è possibile acquistare il modem e gli altri apparati Infostrada forniti in comodato d’uso pagando una cifra pari a 40,00 euro per dispositivo se non sono ancora passati 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico oppure 1,00 euro se la soglia contrattuale di 24 mesi è stata superata.

Se dopo aver inviato la raccomandata cambi idea, puoi tornare sui tuoi passi e annullare la disdetta del contratto Infostrada utilizzando un apposito modulo di revoca disponibile sul sito dell’operatore. Il documento va compilato e spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo che ti ho indicato poc’anzi con in allegato la copia di un documento di identità valido.

Per maggiori informazioni sull’intera procedura da effettuare e sui costi di disattivazione della linea (che, tienilo ben a mente, possono essere soggetti a variazioni), consulta questa pagina del sito Internet di Wind. Inoltre, ti suggerisco di dare uno sguardo alle condizioni generali di contratto che puoi trovare su quest’altra pagina cliccando sull’icona del floppy disk che si trova accanto alla voce Condizioni Generali di Contratto per i Clienti Residenziali.

Disdetta Infostrada per passaggio ad altro operatore

Disdetta Infostrada

Se invece ti interessa capire come dare disdetta Infostrada perché intendi trasferire la tua linea verso un altro operatore (magari perché hai avuto dei ripensamenti o hai trovato un’offerta della concorrenza più conveniente), il primo passo che devi compiere è quello di chiamare il servizio clienti del nuovo gestore con cui vuoi abbonarti e comunicare a quest’ultimo il tuo codice di migrazione Infostrada.

Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, il codice di migrazione è un codice alfanumerico composto da 7-18 caratteri che permette di identificare in maniera univoca le linee telefoniche e, quindi, di autorizzare facilmente il cambio di operatore con la portabilità del numero (cioè mantenendo il proprio numero). Il codice è scritto nella fattura Infostrada, oppure puoi richiederlo telefonicamente contattando il 155, pigiando poi il tasto relativo alla linea fissa e selezionando sul tastierino numerico del tuo telefono l’apposita opzione.

Una volta comunicato il codice di migrazione al nuovo operatore (la telefonata viene registrata in modo tale da evitare eventuali quisquilie legali), tu non dovrai fare più nulla. Saranno infatti i due provider ad occuparsi della faccenda in maniera autonoma ed entro una decina di giorni lavorativi (salvo complicazioni, ovviamente) completeranno la procedura di migrazione.

Nel frattempo, riceverai dei documenti da parte del nuovo operatore tramite email o tramite posta “tradizionale”, i quali andranno stampati (nel caso della mail), compilati, firmati e inviati via fax o raccomandata A/R seguendo le indicazioni ricevute. Alla documentazione in oggetto ti verrà anche chiesto di allegare anche la copia di un documento d’identità valido.

Per quanto concerne i costi di disattivazione previsti per il passaggio da Wind/Infostrada a un altro operatore sono di 35,00 euro. Quanto alle apparecchiature concesse in comodato d’uso, come il modem, queste vanno restituire entro 30 giorni dalla disattivazione della linea presso qualsiasi centro Wind oppure vanno acquistati pagando 40,00 euro per dispositivo se non sono ancora trascorsi 24 mesi dalla sottoscrizione del contratto telefonico o 1,00 euro se l’abbonamento è durato più di 2 anni.

Per maggiori informazioni circa la procedura da seguire per cambiare gestore, ti suggerisco di dare un’occhiata alla guida su come cambiare operatore telefonico che ho pubblicato sul mio sito nelle scorse settimane. Lì trovi illustrati in dettaglio tutti i passaggi da compiere a prescindere dal provider di partenza o destinazione.

Disdetta Infostrada entro 14 giorni

Disdetta Infostrada

Se il tuo abbonamento Infostrada è in vigore da meno di 14 giorni ma intendi annullarlo (magari perché ci hai già ripensato o perché hai riscontrato sin da subito delle problematiche) puoi effettuare questa operazione sostenere alcun costo usufruendo del diritto di recesso previsto dalla legge. Per usufruire di questa possibilità, però, è necessario che il tuo contratto con il provider sia stato stipulato a distanza o comunque al di fuori dei locali commerciali dell’azienda.

Tutto quello che devi fare è scaricare questo modulo sul tuo computer, stamparlo, compilarlo e spedirlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo WIND Telecomunicazioni S.p.A. – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano MI. Anche in tal caso, ricordarti di allegare una copia di uno tuo documento di identità valido.

Qualora il modulo non dovesse risultare disponibile, collegati al sito Internet di Infostrada e clicca sull’icona del floppy disk collocata accanto alla voce Modulo per la richiesta di disdetta del tuo contratto.

Come già accennato, non dovrai sostenere alcun costo per la cessazione dell’abbonamento. Nel caso in cui avessi ricevuto eventuali apparecchi in comodato d’uso dall’operatore, dovrai provvedere a restituirli entro 30 giorni dalla disattivazione della linea recandoti presso un qualsiasi centro Wind presente nella tua zona.