Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per estrarre foto da video

di

Vorresti estrapolare un fotogramma da un video mantenendone la risoluzione originale? Ti piacerebbe trasformare una sequenza di un film in una foto, ma non sai a quali strumenti affidarti? Non ti preoccupare, sei capitato nel posto giusto, al momento giusto.

Con il tutorial di oggi, infatti, scopriremo insieme alcuni dei migliori programmi per estrarre foto da video per Windows, macOS e Linux. Si tratta di software che permettono di estrapolare uno o più fotogrammi dai filmati che gli vengono dati “in pasto”, salvandoli poi sotto forma di immagini PNG, JPG ecc.

Nella quasi totalità dei casi, gli screenshot mantengono la risoluzione originale del video, quindi assicurano la massima fedeltà rispetto alla qualità del filmato, e possono essere visualizzati con qualsiasi visualizzatore d’immagini. Interessante, vero? Allora al bando le ciance e cominciamo.

Indice

Programmi per estrarre foto da video gratis

Se stai cercando dei programmi per estrarre foto da video gratis, puoi affidarti a quelli che trovi elencati qui di seguito. Sono tutti facilissimi da usare, non hai assolutamente nulla di cui preoccuparti.

VLC (Windows/macOS/Linux)

Programmi per estrarre foto da video

Il primo tra i programmi per estrarre foto da video che voglio suggerirti è VLC. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare (strano!), si tratta di un famosissimo media player gratuito, open source e compatibile con i principali sistemi operativi desktop. La sua peculiarità più importante è che riesce a riprodurre i principali formati di file video e audio senza necessitare di codec esterni, ma include anche molte funzionalità avanzate che spesso vengono sottovalutate, come ad esempio la possibilità di estrarre le immagini dai filmati.

Per scaricare VLC sul tuo computer, visita il relativo sito Web e premi sul pulsante Scarica VLC. A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. A questo punto, premi sui bottoni Avanti (per tre volte consecutive) e Installa, dopodiché porta a termine il setup, facendo clic sul pulsante Fine.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac. In seguito, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, in maniera tale da avviare il software andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra di VLC sullo schermo, apri il video sul quale andare ad agire, cliccando sul menu Media > Apri file (su Windows) oppure su quello File > Apri file (su macOS) e selezionando il file di tuo interesse. In alternativa, trascina il video direttamente nella finestra di VLC.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, avvia la riproduzione del filmato premendo sul tasto Play, arriva al punto che vuoi “immortalare” nella tua istantanea e seleziona il menu Video > Cattura schermata (su Windows) oppure quello Video > Schermata (su macOS). In alternativa, puoi usare le scorciatoie da tastiera Shift+S su Windows e cmd+alt+s su macOS. L’immagine verrà salvata a risoluzione intera, nella cartella Immagini del computer, in formato PNG.

Se vuoi cambiare il formato di file in cui VLC salva gli screenshot, la cartella di destinazione delle immagini e il nome usato per le stesse, recati nel menu Strumenti > Preferenze (se stai usando Windows) o nel menu VLC media player > Preferenze (se stai usando macOS), seleziona la scheda Video, scegli il formato in cui è tua intenzione salvare le schermate tramite il menu a tendina Formato e clicca sul pulsante Sfoglia posto in corrispondenza del campo Cartella per indicare la cartella in cui archiviare le immagini.

In conclusione, imposta il nome predefinito da assegnare agli screenshot nel campo Prefisso e clicca sul pulsante Salva. Facile, no?

MPC-HC (Windows)

Programmi per estrarre foto da video

Un altro programma per estrarre foto da video a cui puoi decidere di rivolgerti è MPC-HC (conosciuto anche come Media Player Classic). Si tratta di un media player gratuito e open source disponibile esclusivamente per i sistemi operativi Windows.

Ha dalla sua un’interfaccia utente molto spartana, ma intuitiva (che ricalca quella delle vecchie versioni di Windows Media Player), il supporto a tutti i principali formati di file video e audio e una serie di funzionalità aggiuntive fra cui la cattura degli screenshot.

Da notare che non solo consente di ottenere singoli screenshot dai video, ma permette anche di creare delle immagini di anteprima contenenti più screenshot estrapolati dal medesimo video (in risoluzione ridotta).

Per scaricare MPC-HC sul tuo computer, collegati al relativo sito Internet, clicca sul pulsante Source Repository, seleziona il numero di versione che trovi sotto la dicitura releases presente a destra nella nuova pagina visualizzata e seleziona il collegamento MPC-HC.x.x.xx.xxx.exe collocato in alto.

A download avvenuto, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti e OK, su quello Avanti (per tre volte consecutive) e sui tasti Installa e Fine.

Ad installazione completata, attendi la comparsa della finestra di MPC-HC sul desktop, quindi apri il video sul quale andare ad agire, cliccando sul menu File in alto a sinistra e sulla voce Apri File in esso presente selezionando il file di tuo interesse. In alternativa, puoi trascinare il video direttamente sulla schermata del programma.

Successivamente, arriva al punto del filmato che vuoi “immortalare”, seleziona il menu File, clicca sulla voce Salva immagine in esso presente (oppure premi la combinazione di tasti Alt+i sulla tastiera del PC) e, nella finestra che si apre, seleziona il formato di file in cui intendi esportare lo screenshot utilizzando il menu a tendina Salva come.

Se non vuoi catturare un singolo screenshot, ma vuoi creare un’immagine di anteprima del video con più miniature al suo interno, apri il menu File di MPC-HC e seleziona la voce Salva miniature da quest’ultimo. Nella finestra che compare, seleziona il formato di file in cui intendi salvare l’immagine dal menu a tendina Salva come, imposta i parametri relativi alla larghezza dell’immagine, la sua qualità, e il numero di righe e colonne di screenshot che devono essere presenti in essa e clicca sul pulsante Salva per completare l’operazione.

QuickTime Player (macOS)

Programmi per estrarre foto da video

Se hai un Mac, puoi estrapolare gli screenshot dai video senza ricorrere ad applicazioni esterne. Tutto quello di cui hai bisogno è QuickTime Player, l’applicazione predefinita di macOS per la riproduzione dei filmati.

Per ottenere degli screenshot usando questi due software, provvedi innanzitutto ad avviare QuickTime Player, facendo clic in un punto “vuoto” della scrivania, selezionando il menu Vai in alto a sinistra, quindi la voce Applicazioni in esso presente e poi l’icona del programma dalla finestra che si apre.

Nella schermata di QuickTime Player che ora visualizzi, seleziona il video su cui vuoi andare ad agire, arriva al punto che desideri “immortalare” tramite il player e premi la combinazione di tasti cmd+c sulla tastiera del computer.

In seguito, apri Anteprima, l’applicazione predefinita sui computer Apple per la visualizzazione di immagini e documenti in formato PDF, selezionando la relativa icona dalla cartella Applicazioni di macOS premi la combinazione di tasti cmd+v sulla tastiera del Mac.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, vedrai comparire uno screenshot della scena selezionata precedentemente in QuickTime Player. Per salvare l’immagine, seleziona il menu File in alto a sinistra e la voce Esporta in esso presente, dunque indica formato e cartella di destinazione dell’immagine mediante le opzioni che compaiono sullo schermo ed è fatta.

Programmi per estrarre foto da video online

Vediamo, adesso, quali sono i migliori programmi per estrarre foto da video online, quindi tutti quei servizi che permettono di andare ad agire sui filmati che sono disponibili sulle piattaforme di streaming video in Rete oppure che consentono di caricare i propri filmati online e di intervenire direttamente dalla finestra del browser. Trovi i migliori segnalati di seguito.

YouTube Screenshot

YouTube Screnshot

Tra i più interessanti programmi per estrarre foto da video fruibili online rientra sicuramente YouTube Screenshot. Si tratta di un servizio Web gratuito, il quale non necessita di registrazione ed è incredibilmente semplice da usare. L’unica cosa di cui occorre tenere conto è che limita la risoluzione delle immagini catturate a 720p (anche se i video oggetto della cattura hanno una risoluzione maggiore).

Per usare YouTube Screenshot, collegati alla relativa home page, immetti l’URL del video di tuo interesse nell’apposito campo di testo e fai clic sul pulsante Show screenshots.

Utilizza quindi il player del sito per arrivare al punto del filmato da cui vuoi ottenere l’istantanea e premi sul pulsante Take screenshot.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, accertati che nei campi in corrispondenza della dicitura Resize the image (width x height) risulti impostata la risoluzione massima per gli screenshot (ovvero 1280×720 pixel) e in caso contrario provvedi tu, dopodiché premi sul bottone Resize.

In conclusione, salva l’immagine ottenuta e che è visibile in basso, facendo clic destro su di essa e selezionando la voce apposita al menu contestuale del browser.

Altri programmi per estrarre foto da video online

Computer portatile e ragazzo

Stai cercando altri programmi per estrarre foto da video online? Allora da’ un’occhiata a quelli che ho provveduto a inserire nell’elenco sottostante. Spero siano in grado di soddisfarti.

  • Extract.pics — si tratta di un servizio online gratuito che consente di estrapolare immagini dai video online di cui viene indicato l’URL. È totalmente gratis, facilissimo da adoperare e permette anche di salvare più immagini in simultanea.
  • VIDDS — si tratta di un tool online che permette di catturare schermate dai video su di esso caricati, come se si trattasse di un software “vero e proprio”. Non consente, dunque, di agire sui filmati online, ma su quelli presenti localmente che vanno però preventivamente caricati. Di base è gratis, ma pone limitazioni come un massimo di 3 download al mese e l’impossibilità di caricare file aventi un peso superiore ai 50 MB. Per aggirarle, bisogna sottoscrivere uno dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 15 dollari/mese).

App per estrarre foto da video

Smartphone

Non hai il computer a portata di mano e ti piacerebbe capire se esistono anche delle app per estrarre foto da video? La risposta è affermativa. Puoi valutare di adoperare quelle utili allo scopo che ho incluso nell’elenco sottostante.

  • Video To Photo/Image/Picture/Pic — Frame Capture (Android) — ottima app per soli dispositivi Android che permette di catturare immagini da video definendo l’esatto punto scorrendo la sequenza di fotogrammi. È gratis, ma propone acquisti in-app (con prezzi a partire da 3,99 euro) per sbloccare tutte le funzioni offerte.
  • Photos from Video — Extract Images from Video (Android) — si tratta di un’altra valida app per smartphone e tablet Android che consente di estrarre immagini dai filmati, definendo anche il numero complessivo di fotogrammi da ottenere impostando il punto di inizio e di fine. È gratis, ma propone acquisti in-app (con prezzi a partire da 1,79 euro) per sbloccare tutte le funzioni disponibili.
  • Video to Photo — Grab HD Frame (iOS/iPadOS) — si tratta di un’app specifica per iPhone e iPad che consente di estrarre le immagini dai video selezionati in maniera molto semplice e veloce. I filmati vengono caricati direttamente dal rullino del dispositivo e salvati come immagini nella medesima risoluzione d’origine. Di base è gratis, ma per sbloccare funzioni extra bisogna effettuare acquisti in-app (al prezzo base di 0,99 euro).
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.