Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per orologio

di

Ti hanno appena regalato uno smartwatch o uno smartband e vorresti una mano a sfruttarne al meglio le potenzialità? Fai benissimo! Considerando che uno smartwatch/smartband è molto più di un semplice orologio — puoi considerarlo un vero è proprio computer in miniatura — necessita delle giuste applicazioni per poter funzionare al massimo delle sue potenzialità. Quali? Sono qui proprio per dirtelo!

In questa guida andrò infatti a spiegarti quali, a mio avviso, sono le migliori app per orologio che puoi trovare sui vari store, alcune che considero essenziali e altre invece più mirate allo svago. Che tu voglia sapere come gestire il tuo dispositivi indossabile dallo smartphone (o dal tablet) o voglia scoprire alcune app per espandere le funzionalità del tuo smartwatch/smartband, continua a leggere e troverai ciò di cui hai bisogno.

In men che non si dica, lo smartwatch che porti al polso sarà pieno di applicazioni delle quali non potrai più fare a meno e, partendo da esse, sono sicuro che saprai scovarne anche tu di valide, per rendere la tua esperienza quotidiana con i dispositivi indossabili sempre più ricca e interessante. Buona lettura e buon divertimento!

Indice

App per orologio Xiaomi

xiaomi mi band

Comincio questo post dedicato alle app per orologio parlando di Xiaomi, famosissimo marchio cinese produttore di uno svariato numero di dispositivi elettronici, tra cui cellulari, prodotti per la casa e, ovviamente, dispositivi indossabili.

Per prima cosa, effettuato l’acquisto del tuo nuovo smartwatch o smartband, devi scaricare l’applicazione per eseguirne l’accoppiamento con il telefono (o con il tablet), altrimenti non sarai in grado di utilizzarlo. Attento però: a seconda del modello che hai acquistato, l’applicazione utilizzata per la configurazione potrebbe variare. Ad esempio, per gli smartwatch è richiesta Xiaomi Wear (Android/iOS/iPadOS), mentre per gli smartband è richiesta l’app Mi Fit, che è disponibile anch’essa sia per Android (anche su store alternativi) per i device senza servizi Google) che per iOS/iPadOS. Funzionano anche sui terminali Android non Xiaomi.

Prendiamo per esempio il Mi Band, popolare smartband di Xiaomi: per associarlo a smartphone o tablet è necessario innanzitutto scaricare la rispettiva app. A installazione completata, avvia Mi Fit e accedi al tuo account Mi Fit; alternativamente crearne, se non lo hai ancora fatto, puoi crearne uno seguendo le indicazioni su schermo. Ti verrà successivamente chiesto quale dispositivo vuoi configurare dalla schermata Seleziona i dispositivi da abbinare, dopodiché dovrai premere su Accetta e ti comparirà davanti la schermata per l’accoppiamento del dispositivo.

Assicurati che il Bluetooth e il GPS siano attivati e che lo schermo dell’indossabile sia sbloccato (basta sfiorarlo con il dito), avvicina poi il device al telefono/tablet e, nel giro di qualche istante, i due apparecchi si riconosceranno e la configurazione sarà completa; dovrai solamente dare la conferma sullo smartwatch/smartband facendo tap sulla spunta verde. Questo procedimento è valido sia per Android che per iOS/iPadOS.

Se qualche passaggio non ti è chiaro, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come configurare Mi Band, in cui troverai tutta la procedura illustrata nel dettaglio.

A configurazione completata, sei pronto per installare e usare le app per orologio Xiaomi: qui sotto ne trovi elencate alcune tra le più interessanti, utili sia per gestire gli indossabili del colosso cinese che per aggiungere nuove funzionalità allo stesso (quando consentito dal dispositivo). Ti basta installarle dallo store del tuo smartphone o tablet.

  • Mi Fit (Android/iOS/iPadOS) – si tratta dell’app principale del dispositivo, utilizzata per la configurazione iniziale, ma che mette a disposizione molte altre funzioni, tra le quali la personalizzazione del quadrante, la modifica delle notifiche, l’impostazione della sveglia e il monitoraggio della tua attività fisica, insieme a moltissimi altri strumenti. L’app è gratuita.
  • Alert Bridge per Amazfit e Mi Band (Android) – se utilizzi il tuo orologio per visualizzare le notifiche ai messaggi, questa è certamente l’app che fa al caso tuo, da essa puoi infatti visualizzare a schermo intero ogni messaggio ricevuto da qualsiasi applicazione di messaggistica istantanea. Anche in questo caso l’app è gratuita sullo store, ma se vuoi togliere le pubblicità ti basterà pagare poco più di 1 €.
  • Mi Band Selfie (Android) – come suggerisce il nome, con questa app potrai scattare delle fotografie a distanza sul telefono utilizzando il tuo orologio, in questo modo potrai posizionarti insieme ai tuoi amici e immortalare il momento con un semplice tocco. L’applicazione è gratuita.
  • Mi Bandage per Mi Band e Amazfit (Android) – mette a disposizione diversi strumenti per la gestione del tuo dispositivo, alcuni tra i quali, la possibilità di rispondere alle chiamate in entrata, la visualizzazione delle notifiche del telefono, il controllo delle canzoni in riproduzione e molto altro ancora. Di base l’app è ottenibile gratuitamente, ma per poco più di 2 € potrai acquistare la versione premium, eliminando così la pubblicità e sbloccando le funzionalità monitoraggio notifiche illimitato, smarrimento, modalità non disturbare e tante altre.
  • Vibro Band (Android) – se hai bisogno di rilassarti, ti consiglio di provare questa applicazione, essa infatti, grazie a una serie di vibrazioni costanti aiuterà ad abbassare la tua ansia e darti qualche momento di relax. L’app è gratuita, ma con 2 € potrai liberarti delle pubblicità una volta per tutte.
  • Navigatore per Mi Band 5/4/3, Bip e Cor (Android) – come suggerisce il nome, puoi utilizzare il tuo orologio per visualizzare le mappe, prese direttamente da Google Maps. Potrai impostare le notifiche che desideri visualizzare, cambiare la lingua dell’applicazione, impostare il tema scuro e modificare l’unità di misura utilizzata. L’app costa 0.99 € e, per quello che fa, reputo ne valga davvero la pena.
  • Notification Creator (Android) — davvero molto utile se vuoi salvarti delle note da cellulare da inviare al tuo orologio, magari per salvarti la lista degli articoli da comprare al supermercato o per tenere a mente una commissione molto importante. È gratis.

App per orologio Huawei

huawei watch

Un altro validissimo brand di smartwatch che merita una menzione è sicuramente Huawei. Anche in questo caso, per abbinare il dispositivo al tuo smartphone o tablet dovrai scaricare la rispettiva app per l’accoppiamento, ovvero Huawei Health, che puoi trovare sul Play Store se utilizzi un terminale Android o sull’ App Store se invece hai tra le mani un iPhone/iPad. È spesso preinstallata sui telefoni Huawei, è disponibile anche su store alternativi per i device senza servizi Google ed è compatibile anche con i terminali Android non Huawei.

Una volta installata l’applicazione, puoi continuare con l’accoppiamento dei dispositivi effettuando l’accesso al tuo account o, se non lo hai ancora fatto, creandone uno sul momento (ti basta seguire le indicazioni a schermo). All’interno di Huawei Health dovrai poi selezionare la scheda Dispositivi, fare tap sul tasto Aggiungi e scegliere il tuo dispositivo dal menu proposto. Assicurati di avere attivato sul tuo cellulare il Bluetooth e il GPS, altrimenti non sarà possibile proseguire.

Per continuare con il pairing, dovrai accendere il tuo orologio (mettendolo in carica, nel caso degli smartband), altrimenti il tuo telefono o tablet non lo rileverà; solo allora potrai dare la conferma dell’accoppiamento. Dopo qualche istante visualizzerai sullo schermo dello smartwatch una spunta verde, pigiala per completare l’operazione. Concludi la configurazione confermando tutti i permessi di accesso che ti verranno richiesti sull’app da cellulare/tablet e finalmente potrai rilassarti con il tuo nuovo dispositivo indossato al polso.

Se ti può interessare, ho scritto una guida in cui ho spiegato in ogni dettaglio come collegare l’orologio Huawei al telefono.

Se, invece, vuoi conoscere le migliori app per orologio Huawei che, secondo me, puoi trovare sugli store di Android e iOS/iPadOS, te le ho elencate qui sotto. Ce ne sono alcune per gestire il dispositivo e altre per aggiungere interessanti funzioni a quest’ultimo.

  • Huawei Health (Android/iOS/iPadOS) – l’app di base dell’orologio contiene davvero moltissime funzioni. Potrai infatti scegliere tra modalità nuoto, bicicletta e corsa, il contapassi, cardiofrequenzimetro, contachilometri e tante altre. L’app è gratuita.
  • Huawei Wear (Android/iOS/iPadOS) – questa applicazione ufficiale ti consentirà di gestire i dispositivi indossabili di Huawei in maniera più efficace, aiutandoti a raccogliere informazioni quali il numero di passi effettuati, distanza percorsa, calorie bruciate e tanto altro ancora. È completamente gratuita.
  • Navigatore per Huawei Band 2, 3, 4, 5 e Watch GT (Android) – grazie a questa app potrai accedere alle mappe direttamente da Google Maps sul tuo polso, ma per accedere a tutte le funzionalità dovrai acquistare la versione completa per 0.99€, altrimenti potrai usare solo le indicazioni base partenza e continua dritto.
  • Huawfaces (Android) – se hai voglia di personalizzare il quadrante del tuo smartwatch, questa è l’app che fa al caso tuo. Di base, con la versione gratuita, avrai accesso a 3 download al giorno, limite che potrai rimuovere acquistare la versione Premium per poco meno di 8 €.
  • Emoji fix per Huawei Band, Honor Band e MI Band (Android) – questa simpatica applicazione è particolarmente utile per visualizzare gli emoji in modo più completo, dando una nota più colorata alle faccine in entrata dalle app di messaggistica. L’app viene presentata gratuitamente, ma se desideri supportato lo sviluppatore puoi sbloccare alcune funzionalità aggiuntive con 0.99€, tra le quali la visualizzazione di gruppo, togliere il limite al corpo del messaggio e includere il nome dell’app.

App per orologio Samsung

samsung watch

Un altro buonissimo marchio di smartwatch è sicuramente Samsung, noto per un’infinità di prodotti di elettronica. Sul mercato esistono diversi modelli di smartwatch e smartband realizzati dal colosso coreano e vanno tutti abbinati a smartphone o tablet tramite app dedicate: Galaxy Wearable per Android (con relativi plugin dedicati ai vari indossabili Samsung) e Samsung Galaxy Watch (per smartwatch) oppure Samsung Galaxy Fit (per smartband) per iOS/iPadOS. Le app citate poc’anzi sono disponibili anche sui terminali Android senza Play Store e sono compatibili anche con gli Android non prodotti da Samsung.

Passiamo ora al pairing. Come esempio pratico, io prenderò il Samsung Galaxy Watch. La prima cosa da fare è scaricare l’applicazione per l’abbinamento a smartphone o tablet (Galaxy Wearable per Android o Galaxy Watch per iOS/iPadOS). Ad installazione completata, dovrai aprire l’app e selezionare il modello del tuo indossabile tra quelli disponibili. Attenzione ad attivare il Bluetooth e il GPS prima di procedere.

Ti verrà poi richiesto di confermare l’accoppiamento direttamente sul tuo smartwatch, toccando l’icona apposita, e poi sul sul telefono/tablet. Se il tuo è un device Android, ti verrà richiesto di scaricare alcuni plugin aggiuntivi, come Gear S plug-in e Samsung Accessory Service, utilizzati per il trasferimento dei dati tra telefono e orologio. Dovrai successivamente accettare i termini di servizio, spuntando le varie voci presenti e pigiando poi sul tasto Avanti.

A questo punto ti sarà richiesto di creare un account Samsung o, se ne hai già uno, di accedervi. Terminata questa operazione dovrai semplicemente decidere quali applicazioni sincronizzare con il tuo orologio, spuntando le voci che desideri e come per magia il tuo smartwatch sarà pronto per essere indossato.

Parliamo ora delle app per orologio Samsung che puoi provare per iniziare a trarre il meglio dal tuo indossabile. Ci tengo a farti sapere che alcune app sono disponibili direttamente dal Galaxy Store interno all’orologi; altre invece si installano sullo smartphone o sul tablet. Attenzione però, alcune app sono ottimizzate per dispositivi Samsung ed è possibile che non funzionino (o non funzionino benissimo) su altri modelli di smartphone.

  • Galaxy Wearable (Samsung Gear) (Android) – è quella che hai usato per il pairing. È un’applicazione davvero utile anche per monitorare successivamente il tuo dispositivo. Ti consentirà, infatti, di visualizzare la batteria rimanente, le notifiche, scaricare le applicazioni direttamente dallo smartphone, cambiare i quadranti e tanto altro ancora. La puoi scaricare gratuitamente.
  • Samsung Galaxy Watch (Gear S) (iOS) – è la controparte Apple dell’applicazione precedente. Essa mette infatti a disposizione dell’utente le stesse funzionalità, ad esempio “Trova il mio orologio”, le impostazioni di backup, la regolazione del volume e della luminosità e chi più ne ha più ne metta. Anche in questo caso l’app è gratuita.
  • My Notes in Gear (Android) — che si tratti di salvarsi la lista della spesa o di prepararsi i bigliettini per il prossimo esame di scuola, un’applicazione per le note può sempre essere utile. Ti consiglio caldamente My Notes in Gear specialmente per la possibilità di sincronizzare su diverse piattaforme, come Dropbox o Google Drive, le informazioni per te più importanti, comodamente con un paio di tocchi. L’app è gratuita.
  • Spotify (Android/iOS/iPadOS) – nonostante sia presente un lettore musicale interno all’orologio, è anche possibile utilizzare Spotify per accedere ai tuoi contenuti preferiti in qualsiasi posto tu sia. Attento però, se non utilizzi un telefono Samsung è possibile riscontrare dei problemi di riproduzione o di compatibilità. L’applicazione è gratuita, tuttavia è necessario disporre di un account Spotify per usufruirne.
  • Phone Camera Remote Round (Android) – ti consiglio questa applicazione per permetterti di evitare quelle fastidiose situazioni in cui, in un gruppo di amici, qualcuno deve sacrificarsi per scattare la foto perfetta, infatti grazie a un semplice tocco sullo schermo dello smartwatch, dal quale potrai vedere ciò che inquadra il telefono, riuscirai a scattare una fotografia di te e dei tuoi amici. L’applicazione è gratuita.
  • White Light (Galaxy Store) – può sembrare banale, ma questa app è davvero utilissima, impostando il tuo schermo con una tinta unita di bianco, ti permetterà di illuminare l’ambiente circostante, sarà come avere una piccola torcia sul tuo polso. Anche in questo caso l’applicazione è gratuita.
  • Timer (Galaxy Store) – di nuovo, può sembrare un’applicazione scontata, ma avere un timer a portata di tocco sul tuo polso può salvarti in molte situazioni. Pensa ad esempio quanto può essere utile in cucina o durante l’attività fisica, te la consiglio vivamente. Puoi trovarla gratuitamente sullo store del tuo smartwatch.
  • Calculator (Galaxy Store) – un’altra app utilissima è la calcolatrice, non puoi mai sapere quando può farti comodo una mano con i numeri, e specialmente se sai di non essere bravissimo con i calcoli, questo strumento può renderti la vita molto più semplice. Di nuovo, puoi trovarla gratuitamente nel Galaxy Store.
  • Samsung Health (Android/iOS) — grazie a questo software, potrai tenere sotto controllo qualsiasi tipo di attività fisica grazie a diverse modalità (bicicletta, corsa, nuoto), monitorando le calorie bruciate, il ritmo cardiaco e altri parametri vitali. All’interno dell’app c’è anche una funzione per controllare il sonno e un contapassi, insieme a tantissimi altri strumenti per avere sempre sotto controllo i propri ritmi. È gratuita.

App per orologio Apple Watch

apple watch

Non poteva mancare, ovviamente, lo smartwatch marchiato Apple, dotato di un design elegante e semplice, ma al contempo estremamente potente e versatile, specialmente nel caso in cui tu disponga di un intero ecosistema dedicato. Se vuoi utilizzare il tuo Apple Watch avrai bisogno, appunto, di un iPhone, non è configurabile infatti con nessun altro tipo di dispositivo (nemmeno gli iPad). Armati quindi del tuo telefono e procediamo con la configurazione!

Per prima cosa, dovrai accendere l’orologio tenendo premuto il tasto sulla destra e selezionare la lingua di sistema e il Paese di provenienza, per poi avvicinarlo al tuo iPhone. Sarà poi necessario avviare l’applicazione Watch – già presente sul telefono – e attivare il Bluetooth, così da poter permettere il pairing dei due dispositivi. Il procedimento da questo punto è molto semplice, serve solamente pigiare su Inizia abbinamento e Inizia.

Per proseguire ti sarà richiesto di inquadrare con il tuo iPhone l’animazione presente sul display dello smartwatch, o alternativamente nel caso tu non possa effettuarla tramite fotocamera potrai scegliere l’opzione Abbina Apple Watch manualmente, ed ecco fatto! Nel giro di un paio di minuti sarà tutto finito, potrai pertanto terminare la procedura accettando i termini d’uso, sfiorando la voce Accetta dal cellulare, e inserendo le impostazioni di condivisione, il codice di sblocco dell’orologio e alcune altre personalizzazioni del dispositivo. Ho parlato nello specifico di come configurare l’Apple Watch in una guida precedente, se vuoi dare un’occhiata ne vale davvero la pena!

Ed eccoci qui con le migliori app che ho selezionato per l’Apple Watch. Puoi installarle direttamente da iPhone o, in alcuni casi, dallo store integrato su Watch.

  • Spotify – famosissimo software per la riproduzione di musica su Internet, il compagno di viaggio perfetto se vuoi ascoltare le tue canzoni preferite ovunque tu sia, e tutto questo grazie al semplice tocco sul tuo orologio. L’applicazione è gratuita, ma è necessario disporre di un account per poter usufruire del servizio.
  • Flipboard – si tratta di un’app pensata per rimanere sempre aggiornato su diversi argomenti, che compariranno comodamente sul display del tuo orologio, a seconda delle tue preferenze impostate sull’iPhone. Puoi scaricarla gratuitamente.
  • Telegram – un’applicazione di messaggistica che negli anni si è fatta avanti ed è diventata popolare al pari di WhatsApp, è davvero molto utile e intuitiva. Anche in questo caso è gratuita sullo store.
  • Google Maps — chiaramente non può mancare uno spazio dedicato a Google Maps, il famoso cicerone digitale per aiutarti a trovare ogni singola esigenza, in casa o all’estero (laddove Apple Maps ha ancora diverse lacune). Un lato negativo di questa applicazione è che necessita di una rotta impostata da cellulare, è infatti un semplice visualizzatore della rotta definita da app per cellulare, non è possibile scegliere il percorso direttamente sull’orologio. Tuttavia puoi scaricarla gratuitamente dall’App Store.
  • Autosleep — se hai a cuore il tuo sonno e conoscere il tuo corpo è una priorità per te, senza ombra di dubbio non puoi farti scappare Autosleep che, grazie all’analisi delle ore in cui dormi e delle tue funzioni vitali, ti permetterà di visualizzare tutti i dati del caso in comodi grafici. È decisamente più ricco di informazioni rispetto alla funzione di monitoraggio del sonno inclusa in watchOS. Puoi acquistarla per 4.49€.
  • HeartWatch — ottima app che permette di visualizzare e approfondire, tramite comodi grafici, i dati sul battito cardiaco raccolti dai sensori di Apple Watch. Costa 4,49€.
  • WaterReminder — nel caso la tua vita fosse particolarmente frenetica, al punto da non farti ricordare nemmeno delle cose essenziali, questa app ti aiuterà a tornare con i piedi per terra, è importantissimo infatti rimanere costantemente idratati e con questo strumento non ti dimenticherai di bere nemmeno un bicchiere d’acqua. Se vuoi comprarla costa 5,49€.
  • Messenger – se vuoi tenerti sempre in contatto con i tuoi amici su Facebook, Messenger è sicuramente uno strumento che non può mancare all’interno del tuo smartwatch. È gratuita.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.