Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per rallentare i video

di

Ti stai appassionando all’editing video e stai cercando uno strumento per rallentare i tuoi video? Vorresti installare sul tuo smartphone o sul tuo tablet delle applicazioni per creare dei filmati in slow motion? Hai l’esigenza di ridurre la velocità di una breve parte di un video, lasciando inalterato il resto? Ho la soluzione, anzi, le soluzioni giuste per te!

Con la guida di oggi, infatti, ti aiuterò a trovare le migliori app per rallentare i video su Android, iOS e Windows 10 Mobile fornendoti soluzioni adatte un po’ a tutte le esigenze: alcune permettono di ridurre la velocità dei video fino a 1.000 FPS, altre di rallentare singole scene dei filmati lasciando inalterato il resto, e l’elenco potrebbe andare avanti ancora a lungo.

Sei pronto per iniziare? Bene, allora non perdiamo altro tempo con le chiacchiere e mettiamoci subito al lavoro! Dopo aver letto i prossimi paragrafi, sono sicuro che riuscirai a trovare l’app più adatta alle tue esigenze e che rimarrai piacevolmente sorpreso dalla semplicità con cui riuscirai a rallentare i tuoi video. Buon divertimento!

VideoShow (Android/iOS)

VideoShow è una delle migliori applicazioni per l’editing video su Android e iOS. Offre numerose funzionalità, come modificare foto e video, creare nuove clip aggiungendo temi, musica, effetti e molto altro ancora. Alcune feature sono a pagamento, ma poco importa perché tra le funzioni disponibili gratuitamente c’è anche quella per rallentare i video. L’unica vera limitazione della versione free è che imprime un watermark, cioè un logo, ai video generati.

Scarica quindi la app di VideoShow sul tuo smartphone o tablet, avviala e pigia sulla voce Modifica video presente nella sua schermata iniziale. Dopodiché seleziona l’opzione Video e scegli il filmato da importare nella timeline pigiando prima sulla sua immagina di anteprima e poi sul pulsante Inizia.

A questo punto, premi sull’opzione durata, pigia sulla voce velocità e sposta il cursore bianco verso sinistra per ridurre la velocità del filmato, fino a un massimo di 1/4 rispetto alla velocità originale. Nel player centrale puoi visualizzare in anteprima il risultato finale del video rallentato: se è di tuo gradimento, premi due volte sul pulsante ✓, fai tap sulla freccia posizionata in alto a destra ed esporta il video nella galleria del tuo dispositivo: puoi scegliere tra esportazione veloce, esportazione in alta definizione e modalità 1080p.

Se il tuo intento, invece, è quello di rallentare solo una parte di un video lasciando il resto della clip a velocità normale, premi sulla voce Modifica video e, dopo aver importato il video di tuo interesse nella timeline della app, pigia prima sull’opzione durata e poi sulla voce dividi. Procedi quindi dividendo la parte da rallentare dal resto della clip usando l’icona delle forbici presenta sulla timeline e, completata la divisione, fai tap sul pulsante ✓ per confermare.

A questo punto, nella sezione modifica clip vedrai due clip selezionate: premi su quella che intendi rallentare e pigia sulla voce velocità. Sposta quindi il cursore verso destra per rallentare il video e dai conferma facendo tap sul pulsante ✓ per due volte consecutive. Adesso non ti resta altro che guardare il video in anteprima ed esportarlo pigiando sulla freccia presente in alto a destra.

Come già accennato, VideoShow offre numerose funzionalità a pagamento, che è possibile sbloccare con acquisti in-app. In alternativa è disponibile la versione completa dell’app, VideoShow PRO, che costa 14,99 euro su Android e 9,99 euro su iPhone/iPad e, oltre ad offrire funzioni extra, rimuove anche il watermark dai video di output.

SoloPro (Android/iOS)

SoloPro è un’app, disponibile per dispositivi AndroidiOS, che permette di creare video in slow motion fino a 1.000 FPS. Consente di importare i video dalla galleria del dispositivo o registrare filmati direttamente con la fotocamera del dispositivo. Nella sua versione gratuita, applica sui video un watermark e non permette l’esportazione nel rullino. Per eliminare entrambe le limitazioni occorre acquistare la versione Pro dell’app, che costa 3,35 euro su Android e 4,99 euro su iOS.

Dopo aver scaricato e avviato l’app sul tuo device, sei pronto per registrare un nuovo filmato, premendo sul pulsante rosso. Se, invece, vuoi rallentare un video già disponibile nel rullino del tuo dispositivo, fai tap sul riquadro collocato in basso a sinistra, pigia sul pulsante identificato da una freccia dentro un quadrato e seleziona il video da importare in SoloPro.

Adesso, premi sull’immagine di anteprima della clip importata e fai tap sul pulsante rosso Edit per accedere alle funzioni di modifica del video. In alto, premi quindi sulla voce Slow 40% e scegli la riduzione della velocità che desideri applicare al filmato pigiando su una delle opzioni disponibili: Slow 50%, Slower 40%, Slowest 25%, 500 FPS e 1.000 FPS.

Se intendi rallentare solo una parte della clip lasciando inalterato il resto, puoi agire sulla timeline rossa: sposta la linea di avanzamento temporale nel punto in cui desideri avviare il rallentamento e premi sulla voce Speed in. Spostati quindi nel punto in cui intendi terminare la riduzione di velocità e pigia sull’opzione Speed out. Procedi, infine, a impostare la riduzione di velocità del video e il gioco è fatto.

Adesso, premi sul pulsante Play per visualizzare il risultato in anteprima e, se questo è di tuo gradimento, fai tap sul pulsante rosso  per salvare le modifiche. Adesso, pigia sul pulsante in basso a destra (la freccia in un quadrato) per esportare il video e scegli se condividerlo su Facebook, Instagram o YouTube o se salvarlo nella galleria del tuo device.

Slo Mo Video (iOS)

Altra soluzione da prendere in considerazione è Slo Mo Video, app disponibile solo per iPhone/iPad e che permette di diminuire la velocità dei video in modo semplice e rapido: la soluzione ideale per chi non ha esigenze particolari, se non quella di rallentare i video.

Scaricata l’app di Slo Mo Video dall’App Store, avviala e fai tap sulla voce Record new video per registrare un video tramite la fotocamera. Terminata la registrazione, premi sulla voce Use per importare il video in Slo Mo Video. In alternativa, pigia sull’opzione Choose from library per scegliere un video dal rullino del dispositivo, premi sulla clip che intendi rallentare e fai tap sulla voce Choose per procedere con la sua importazione.

A questo punto, sposta il cursore centrale verso sinistra per diminuire la percentuale di velocità e, quando il risultato è di tuo gradimento, fai tap prima sulla voce Save e poi sull’opzione Save video per salvare il video nel rullino del tuo device, altrimenti premi sulla voce Instagram o sulla voce Facebook per condividerlo sui social.

Su Slo Mo Video è possibile usufruire di altre funzionalità, come tagliare i video o aumentarne la velocità fino al 200%. Per queste funzioni, però, occorre acquistare la versione Pro dell’app, al costo di 3,49 euro.

iMovie (iOS)

iMovie è l’app di editing video inclusa di serie nei dispositivi Apple, compresi iPhone/iPad. Uno strumento potente e completamente gratuito che permette a professionisti e dilettanti di ottenere ottimi risultati. Tra le sue numerose funzioni, c’è anche quella per rallentare i video.

Per rallentare un video con iMovie, avvia l’app pigiando sulla sua icona (una stella bianca su sfondo viola) e fai tap prima sul bottone Crea progetto e poi sul bottone Filmato. Seleziona quindi il video che intendi rallentare e premi sull’opzione Crea filmato per importarlo nella timeline di iMovie.

Completata l’importazione (più o meno lunga a seconda della lunghezza del video), premi sulla clip presente nella timeline per selezionarla e, nella barra degli strumenti che compare in basso, fai tap sull’icona dell’orologio. Adesso, sposta il cursore bianco verso sinistra e riduci la velocità del filmato fino al valore desiderato (puoi arrivare fino a 1/8 della velocità originale del filmato).

Se il tuo obiettivo è quello di rallentare la velocità solo di una parte di video, puoi sfruttare la funzione Dividi, che permette di “spezzettare” il filmato in più parti. Seleziona quindi la clip presente nella timeline, sposta la linea di avanzamento verso sinistra, nel punto preciso in cui intendi dividere il filmato, e pigia sulla voce Dividi (operazione che puoi ripetere più volte). A questo punto, seleziona la parte di clip che intendi rallentare e ripeti la procedura descritta in precedenza.

Per esportare il video, premi sulla voce Fine collocata in alto a sinistra, pigia sul pulsante identificato da una freccia e un quadrato e fai tap sul pulsante Salva video per esportare il filmato nella galleria del tuo dispositivo oppure sui pulsanti per esportare il video su iCloud Drive e iTunes o per condividerlo su Facebook, Instagram, YouTube o altri servizi online.

Altre app per rallentare video

Devi sapere che di applicazioni per ridurre la velocità dei video ne esistono davvero tante e citarle tutte sarebbe impossibile. Concludo, quindi, questa guida con un elenco rapido di altre app per rallentare video che puoi prendere in considerazione.

  • Videoshop (Android/iOS/Windows): gratuita per Android (nella versione base), a pagamento per iPhone/iPad (2,29 euro) e Windows 10 Mobile (1,99 euro), Videoshop è una delle migliori applicazioni per l’editing video che permette di ritagliare e combinare video, aggiungere musica ed effetti sonori, modificare la velocità, aggiungere titoli e transizioni tra una clip e l’altra.
  • PowerDirector (Android): è una delle migliori soluzioni per la modifica dei video su dispositivi Android. Permette non solo di ridurre la velocità dei filmati, ma anche di sfruttare le numerose funzioni disponibili per rendere perfetto il video. Nella versione base applica un watermark alla clip: per evitarlo, è possibile fare un acquisto in-app di 5,99 euro.
  • Slow Motion (iOS): semplice soluzione per iPhone/iPad che, nella sua versione gratuita, permette esclusivamente di rallentare un video presente nella galleria del dispositivo o registrato tramite la fotocamera (fino al 10% della velocità normale). Con la versione Pro (3,49 euro) permette di aumentare la velocità, tagliare la clip e scegliere quale parte di video rallentare o velocizzare.
  • VLC (Android/iOS/Windows): il famoso player multimediale è lo strumento ideale per chi vuole rallentare i video in riproduzione. Completamente gratuito e disponibile anche per computer, permette di ridurre (e aumentare) temporaneamente la velocità dei filmati. Se vuoi approfondire il funzionamento di VLC Media Player, puoi leggere la mia guida al riguardo.

Se, per sbaglio, hai diminuito troppo la velocità di un video e hai cancellato la sua versione originale, puoi leggere la mia guida dedicata alle app per velocizzare video e rimediare all’errore con facilità.