Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come allungare i capelli in una foto

di

Una tua amica con i capelli corti è indecisa se farseli crescere o no? Sorprendila facendole vedere in foto come starebbe con i capelli lunghi. Come si fa? Semplice, usando Photoshop e tutte le potenzialità che questo formidabile software per il fotoritocco è in grado di offrire.

Sia chiaro, se non sai come allungare i capelli in una foto e non ci hai mai provato prima, è difficile che tu riesca ad ottenere risultati professionali al primo tentativo, ma se segui i miei i consigli ti posso garantire che nel giro di pochissimo tempo imparerai a raggiungere il risultato sperato. Iniziamo subito!

Prima di vedere come allungare i capelli in una foto, cominciamo col dire che esistono tre metodi per compiere quest’operazione: usando lo strumento clona, ricorrendo a dei pennelli a forme di ciocca di capelli oppure creando dei pennelli personalizzati usando i capelli della persona ritratta in foto. Devi scegliere tu quale utilizzare in base alle tue esigenze e in base al tipo di capelli che devi trattare nella tua foto.

Per quanto riguarda il primo metodo, tutto quello che devi fare è aprire la foto della persona a cui allungare i capelli in Photoshop, selezionare lo strumento timbro clone dalla barra degli strumenti del programma (quella collocata alla sinistra dello schermo) e, mentre tieni premuto il tasto Alt della tastiera del computer, cliccare nel punto dei capelli che vuoi usare come estensione per poi creare delle nuove ciocche.

A questo punto, utilizza il timbro come un pennello e “picchietta” le zone della foto in cui inserire nuovi capelli. Per ottenere un risultato più naturale, clona e riproduci più ciocche in modo da non avere zone con capelli di uno stesso colore senza luci e ombre. Se sei abbastanza pratico di Photoshop, puoi anche provare a copiare e incollare porzioni di capelli da una parte all’altra “giocando” con la sfumatura dei bordi, ruotando le varie ciocche in maniera diversa e magari applicando un tipo di modalità diversa per i vari livelli.

Come anticipato, un altro metodo per allungare i capelli in una foto è quello di scaricare da Internet e utilizzare dei pennelli a forma di ciocca di capelli. Io ti consiglio di scaricare alcune raccolte gratuite che puoi trovare nella pagine linkate qui sotto.

Per importare in Photoshop i pennelli scaricati da Internet, devi innanzitutto estrarli dagli archivi zip che li contengono, dopodiché devi avviare il programma, selezionare lo strumento pennello dalla barra degli strumenti collocata a sinistra e fare click sulla freccetta collocata accanto al tipo di pennello selezionato nella barra superiore di Photoshop.

Clicca dunque sulla freccetta presente in alto a destra nel riquadro che si apre, seleziona la voce Carica pennelli dal menu e seleziona il file del pennello con estensione .abr per importare la raccolta di pennelli scaricata in Photoshop e iniziare ad utilizzarla sulla tua foto.

Infine, se non vuoi ricorrere a dei pennelli preconfezionati, puoi creare un pennello personalizzato usando i veri capelli della persona ritratta in foto. Seleziona quindi lo strumento lazo dalla barra degli strumenti di Photoshop, mantieni premuto il tasto sinistro del mouse e crea una selezione “contornando” la ciocca di capelli che vuoi usare come campione per il tuo pennello.

A questo punto, clicca sul pulsante Migliora bordi (collocato in alto al centro) per affinare la selezione e, quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, seleziona la voce Definisci pennello predefinito dal menu Modifica per creare il tuo pennello personalizzato.

Il pennello personalizzato avrà il vantaggio di poter essere colorato e ridimensionato in qualsiasi modo, proprio come i pennelli normali. Usalo e, quando hai completato il lavoro sulla tua foto, salva il risultato finale selezionando la voce Salva con nome dal menu File di Photoshop.