Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come annullare pagamento PayPal

di

Vorresti annullare il pagamento di un acquisto online effettuato con PayPal ma non sai bene come procedere? Hai inviato denaro con PayPal a un contatto sbagliato e, nel tentativo di richiedere indietro i tuoi soldi, non hai trovato l'opzione giusta per farlo? Se la risposta ad almeno una di queste domande è affermativa, non preoccuparti: sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, ti spiegherò come annullare pagamento PayPal fornendoti tutte le indicazioni necessarie per riuscire nel tuo intento. Oltre alla procedura dettagliata per annullare una transazione in sospeso, troverai anche le istruzioni per richiedere il rimborso di un pagamento completato o, nel caso dovessi riscontrare problemi, per aprire una contestazione. Inoltre, ti fornirò le indicazioni per visualizzare i pagamenti automatici attivi sul tuo conto e annullare quelli di tuo interesse.

Se è proprio quello che volevi sapere, non perdiamo altro tempo in chiacchiere e vediamo come procedere. Mettiti comodo, prenditi tutto il tempo che ritieni opportuno e dedicati alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo attentamente le mie indicazioni e provando a metterle in pratica, ti assicuro che riuscirai ad annullare un pagamento su PayPal senza troppi problemi. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come annullare pagamento PayPal in sospeso

PayPal

Tutto quello che devi fare per annullare pagamento PayPal è accedere alla cronologia dei tuoi pagamenti, selezionare quello di tuo interesse e premere sul pulsante per richiederne l'annullamento.

Tieni presente che è possibile annullare esclusivamente i pagamenti in sospeso o non riscossi, cioè tutti quei pagamenti che il destinatario non ha accettato poiché non ha ancora un conto PayPal, non ha confermato il conto bancario associato all'account PayPal o non ha ancora deciso se accettare o meno il pagamento.

A tal proposito, devi sapere che se un pagamento rimane in sospeso o non riscosso per 30 giorni, questo viene automaticamente annullato e il relativo importo riaccreditato sul metodo di pagamento usato per inviare il denaro.

Per annullare pagamento PayPal in sospeso prima dei 30 giorni, collegati alla pagina principale di PayPal e, se ancora non lo hai fatto, accedi al tuo account: clicca, quindi, sul pulsante Accedi, in alto a destra, inserisci i tuoi dati nei campi Email o numero di cellulare e Password e premi nuovamente sul pulsante Accedi, per accedere a PayPal.

A questo punto, clicca sulla voce Cronologia collocata nel menu in alto, per visualizzare l'elenco dei pagamenti effettuati e ricevuti negli ultimi 90 giorni, e individua quello che intendi annullare. Premi, poi, sulla relativa voce Annulla e, nella schermata Conferma annullamento del pagamento, clicca sul pulsante Annulla pagamento, per riavere indietro l'intero importo pagato.

PayPal

Tieni presente che se hai effettuato il pagamento usando il saldo PayPal o un conto bancario collegato al tuo account, il riaccredito è immediato. Se, invece, hai pagato con carta di credito/debito, possono volerci fino a 30 giorni affinché l'importo sia riportato sull'estratto conto della carta.

Se preferisci annullare un pagamento da smartphone o tablet, avvia l'app di PayPal per dispostivi Android e iPhone/iPad e accedi al tuo account. Fatto ciò, premi sull'icona del rettangolo collocata nel menu in basso, seleziona la scheda Cronologia e, nella sezione In sospeso, fai tap sulla voce Annulla relativa al pagamento che intendi annullare.

Nella nuova schermata visualizzata, fai tap sul pulsante Annulla pagamento e il gioco è fatto. Il messaggio Il pagamento è stato annullato correttamente ti confermerà che la procedura è andata a buon fine.

Come annullare pagamento PayPal completato

PayPal

Se stai chiedendo se è possibile annullare pagamento PayPal completato, mi dispiace dirti che la risposta è negativa. Tutto quello che puoi fare è contattare il destinatario del pagamento e richiedere il rimborso o, in caso di problemi, aprire una contestazione.

Nel primo caso, collegati alla pagina principale di PayPal e, dopo aver effettuato l'accesso al tuo account, seleziona l'opzione Cronologia collocata nel menu in alto. Individua, quindi, la transazione di tuo interesse e clicca su di essa, in modo da visualizzare i dati di contatto del destinatario del pagamento. A questo punto, dovrai contattare telefonicamente o tramite email (a seconda delle informazioni disponibili) l'utente in questione e chiedere di essere rimborsato, spiegando il motivo della tua richiesta.

Se il destinatario del pagamento accetta la tua richiesta, riceverai il rimborso completo sullo stesso metodo di pagamento usato per inviare il denaro. Tieni presente che i rimborsi su carta di credito/debito potrebbero richiedere fino a 30 giorni per comparire sull'estratto conto.

Se, invece, il destinatario del pagamento non ha risposto o non è disposto a effettuare il rimborso, puoi aprire una contestazione a patto di farlo per un valido motivo (es. problemi con un prodotto acquistato) ed entro 180 giorni dalla data del pagamento.

Per procedere, accedi nuovamente alla sezione Cronologia del tuo account PayPal, seleziona il pagamento con il quale stai avendo problemi e fai clic sulla voce Segnala un problema. Nella nuova pagina apertasi, premi sul pulsante Segnala un problema a PayPal e indica il motivo per cui stai aprendo una contestazione selezionando una delle opzioni tra quelle indicate nelle sezioni Problemi con l'acquisto, Errori di fatturazione o problemi con gli abbonamenti e Attività non autorizzata sul conto PayPal.

PayPal

A seconda dell'opzione scelta, inserisci tutte le informazioni richieste e segui le indicazioni mostrate a schermo per segnalare il problema. A questo punto, attendi la risposta da parte del destinatario del pagamento e tenta di trovare una soluzione amichevole.

Se non ci riesci, selezionando l'opzione Converti in reclamo PayPal, puoi convertire la contestazione in reclamo entro 20 giorni dalla data di apertura della contestazione. Così facendo, sarà PayPal a esaminare la pratica e prendere una decisione sulla base delle informazioni fornite da te e dal destinatario del pagamento.

Allo stesso modo puoi procedere anche da smartphone e tablet: dopo aver avviato l'app di PayPal e aver effettuato l'accesso al tuo account, premi sull'icona del rettangolo collocata nel menu in basso, seleziona l'opzione Cronologia e fai tap sul pagamento di tuo interesse.

A questo punto, puoi visualizzare i dati di contatto del destinatario del pagamento e usarli per richiedere il rimborso. Premendo, invece, sulle opzioni Segnala un problema e Segnala un problema a PayPal, puoi accedere al Centro risoluzioni e aprire una contestazione PayPal.

Come annullare pagamento automatico PayPal

Pagamenti automatici PayPal

Come dici? Vorresti annullare pagamento automatico PayPal? In tal caso, tutto quello che devi fare è accedere alle impostazioni del tuo conto PayPal, selezionare l'opzione per visualizzare i pagamenti automatici e annullare quelli di tuo interesse.

Prima di spiegarti nel dettaglio come fare ciò, ci tengo a sottolineare che il pagamento automatico viene impostato al momento del primo pagamento che effettui sul sito di un commerciante che accetta PayPal come metodo di pagamento.

Così facendo, per i futuri pagamenti non dovrai effettuare nuovamente l'accesso al tuo account PayPal poiché, avendo impostato il pagamento automatico, il commerciate è autorizzato ad addebitarti l'importo relativo al tuo acquisto. Tieni presente che il pagamento automatico non prevede un addebito senza la tua autorizzazione: dovrai comunque confermare il pagamento sul sito del commerciate.

Per capire meglio, facciamo un esempio pratico. Se sei cliente TIM, molto probabilmente già saprai che puoi pagare la bolletta direttamente dall'area clienti dell'operatore telefonico. Scegliendo PayPal come metodo di pagamento per pagare la prima fattura, dovrai accedere con le credenziali associate al tuo account PayPal e, oltre a saldare la bolletta, verrà attivato il pagamento automatico.

Questo non significa che le future bollette TIM saranno automaticamente pagate senza il tuo intervento ma che, scegliendo nuovamente di pagare la bolletta TIM online con PayPal, il pagamento sarà immediato senza dover effettuare nuovamente l'accesso con le credenziali associate al tuo account.

Detto ciò, aggiungo anche che alcuni servizi (es. Netflix) consentono di impostare il rinnovo automatico di un abbonamento tramite PayPal: in tal caso, per disattivare il pagamento automatico, è sufficiente procedere dalle impostazioni del servizio in questione.

Fatto questa doverosa precisazione, se vuoi disattivare i pagamenti automatici su PayPal da computer, collegati alla pagina principale del servizio e, se ancora non lo hai fatto, accedi al tuo account.

Adesso, accedi alle impostazioni del tuo account cliccando sull'icona della rotella d'ingranaggio, in alto a destra, seleziona la voce Pagamenti collocata nel menu in alto e, nella nuova schermata visualizzata, premi sull'opzione Vedi relativa alla voce Gestisci i tuoi pagamenti automatici.

A questo punto, assicurati che sia selezionata l'opzione Mostra attivi nella barra laterale a sinistra, in modo da visualizzare tutti i pagamenti automatici attualmente attivi, clicca sul servizio per il quale intendi annullare il pagamento automatico e premi sui pulsanti Annulla e Annulla i pagamenti automatici. Ripeti, poi, la procedura per tutti i pagamenti automatici che desideri disattivare.

PayPal

Se preferisci procedere da smartphone o tablet, avvia l'app di PayPal e, dopo aver effettuato l'accesso al tuo account, premi sull'icona del rettangolo visibile nel menu in basso.

Nella nuova schermata visualizzata, seleziona la scheda Wallet, individua la sezione Preferenze e fai tap sulla voce Pagamenti automatici. A questo punto, premi sul servizio per il quale intendi disattivare il pagamento automatico, seleziona l'opzione Rimuovi PayPal come metodo di pagamento e fai tap sul pulsante Rimuovi per confermare la tua intenzione.

Il messaggio Operazione completata ti confermerà di aver disattivato correttamente il pagamento automatico per il servizio selezionato in precedenza. Inoltre, riceverai anche un'email di conferma all'indirizzo di posta elettronica associato al tuo conto PayPal.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.