Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come farsi pagare con PayPal

di

Hai venduto un oggetto su Internet ma non hai ancora ricevuto alcun pagamento da parte dell’acquirente? Niente panico. Se hai scelto PayPal come metodo di pagamento preferito, puoi sollecitare il saldo di quanto ti è dovuto sfruttando l’apposita funzione del servizio. Bastano pochi click e il gioco è fatto.

Tutto quello che bisogna fare per farsi pagare con PayPal (o meglio, per inviare un promemoria per l’esecuzione del pagamento) è entrare nel pannello di gestione del proprio conto online, richiamare il modulo per la richiesta dei pagamenti e digitare tutte le informazioni necessarie, ovvero l’indirizzo email del debitore e l’importo da richiedere a quest’ultimo. In via opzionale è possibile anche digitare un messaggio da associare alla richiesta di pagamento.

Il destinatario riceverà un’email con all’interno il sollecito di pagamento e, se necessarie, le istruzioni per aprire un conto su PayPal. Purtroppo questo tipo di richiesta non obbliga chi è dall’altra parte a rispondere in maniera affermativa – cioè ad eseguire il pagamento – ma se il mancato pagamento è stato frutto di una reale dimenticanza o di un problema non dipeso dalla volontà della persona, sarà sufficiente a risolvere la questione (o quantomeno a chiarirla).

Per richiedere un pagamento PayPal con il tuo computer, collegati alla pagina iniziale del servizio e clicca sul bottone Accedi che si trova in alto a destra. Compila dunque il modulo che ti viene proposto con i tuoi dati d’accesso a PayPal e clicca sui pulsanti Accedi e Il mio conto per visualizzare la pagina principale del tuo conto.

A questo punto, recati nella scheda Invia e richiedi che si trova in alto e clicca sull’icona Richiedere denaro per accedere alla pagina in cui digitare l’indirizzo email della persona alla quale vuoi richiedere un pagamento e l’importo da reclamare.

Una volta digitate entrambe le informazioni, clicca sul pulsante Avanti. Digita, se vuoi, un messaggio da associare alla tua richiesta di pagamento e pigia sul bottone Richiedi denaro per completare l’operazione.

Il destinatario della richiesta riceverà un’email di notifica che lo avvertirà della tua necessità di ricevere un pagamento. Se l’utente non è ancora iscritto a PayPal verrà invitato a creare un account e a saldare quanto ti è dovuto.

In caso di ripensamenti, puoi annullare una richiesta di pagamento effettuata su PayPal recandoti nella scheda Cronologia del tuo conto, cliccando sulla voce relativa alla richiesta di pagamento e pigiando sul pulsante Annulla richiesta di denaro.

Hai un conto business? Allora per inviare una richiesta di pagamento con PayPal devi cliccare sulla voce Richiedi denaro presente in basso, nella sezione Strumenti e seguire le istruzioni presenti su schermo. Potrai anche inviare delle fatture commerciali via email. Maggiori info qui.

Se preferisci operare in mobilità, sappi che è possibile farsi pagare con PayPal anche utilizzando la app ufficiale del servizio per smartphone. Il procedimento da seguire è molto semplice a quello che abbiamo appena visto da computer.

Il primo passo che devi compiere è autenticarti nell’applicazione immettendo i dati d’accesso al tuo conto PayPal (o il PIN, se ne hai impostato uno). Dopodiché devi recarti nella scheda Invia/richiedi, selezionare l’opzione Richiedi dalla schermata che si apre e compilare il modulo che ti viene proposto con tutte le informazioni richieste.

Digita quindi l’indirizzo email o il numero di cellulare della persona a cui richiedere il pagamento, l’importo da ricevere, scrivi un messaggio da accompagnare alla tua richiesta (opzionale) e completa l’operazione pigiando sul bottone Richiedi collocato in alto a destra.

Purtroppo non è ancora possibile annullare le richieste di pagamento in caso di ripensamenti (quest’operazione va effettuata per forza da PC), ma puoi vedere ugualmente i dettagli delle richieste effettuate in precedenza andando nella sezione Cronologia della app.

Se hai ricevuto un pagamento su PayPal per la vendita di un oggetto e l’importo è stato momentaneamente bloccato a causa di un reclamo o di un chargeback da parte dell’acquirente, puoi contare sulla protezione vendite di PayPal.

La protezione vendite di PayPal è un sistema che permette di ottenere indietro i propri soldi anche quando l’acquirente fa un reclamo per mancata consegna dell’oggetto o esegue un chargeback, cioè chiede alla società emittente della propria carta di credito di stornare il pagamento effettuato in precedenza.

Per avvalerti di tale sistema devi aver rispettato tutti i requisiti previsti nella documentazione ufficiale (devi aver venduto un oggetto fisico e devi averlo spedito con un tipo di spedizione tracciabile) e devi rispondere tempestivamente a tutte le domande che riceverai da parte dello staff di PayPal. Ricordati, poi, di conservare sempre le prove di spedizione e consegna della merce e di accettare pagamenti solo se effettuati dal medesimo conto e solo per l’importo preciso che ti è dovuto. Maggiori info sono disponibili sul sito ufficiale di PayPal.

Se hai utilizzato eBay per vendere un oggetto e l’acquirente non ti ha ancora saldato il conto, sollecita il pagamento inviandogli un messaggio oppure rivolgiti al Centro Soluzioni del sito d’aste. Trovi spiegato tutto nella pagina ufficiale del supporto eBay.