Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare SIM Vodafone

di

Hai smarrito una SIM Vodafone e non sai come ottenerne un’altra con lo stesso numero e, possibilmente, con lo stesso credito della vecchia scheda? Tranquillo, ti aiuto io. Innanzitutto, devi richiedere il blocco della tua precedente SIM: in questo modo, la metterai "fuori uso" e potrai rientrare in possesso del suo numero.

Dopo aver provveduto a bloccare la SIM Vodafone, dovrai preparare tutta la documentazione da portare in un punto vendita dell’operatore e solo allora potrai richiedere la tua nuova scheda: si tratta di una procedura molto semplice, ma bisogna rispettare alcuni tempi tecnici e, soprattutto, bisogna stare attenti a compiere correttamente tutti i passaggi.

Oltre alla SIM hai smarrito il tuo telefono? Allora, dopo aver bloccato la scheda, devi richiedere anche il blocco del codice IMEI del cellulare. Per maggiori informazioni al riguardo, continua a leggere questo mio tutorial dedicato in maniera specifica all’argomento: trovi tutte le istruzioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Indice

Informazioni preliminari

Ragazza che usa un cellulare

Prima di addentrarci nel vivo del tutorial, mi sembra doveroso fornirti alcune informazioni preliminari riguardo la possibilità di bloccare una SIM Vodafone e, più in generale, una scheda di qualsiasi gestore telefonico.

Innanzitutto, tieni presente che bloccare una scheda si rivela un’operazione di fondamentale importanza quando questa viene smarrita o rubata, al fine di evitare che soggetti terzi possano sfruttarla illecitamente per telefonare, inviare SMS e navigare in Rete con la connessione dati.

Come ti dicevo a inizio articolo, se unitamente alla SIM è stato perso o rubato anche lo smartphone, è altresì consigliabile richiedere il blocco del cellulare. Per farlo, però, occorre sporgere denuncia di furto o smarrimento presso le autorità di pubblica sicurezza.

Altra cosa di cui occorre tenere conto è che, per fare in modo che il blocco dello smartphone vada effettivamente a buon fine, bisogna disporre del relativo codice IMEI (noto anche come "codice seriale"). Se non sai di che cosa si tratta, l’IMEI non è altro che una sequenza di 15 cifre che permette di identificare in modo univoco ciascun dispositivo prodotto su scala mondiale. Per ulteriori dettagli e per scoprire come poterlo recuperare, consulta la mia guida su come risalire al codice IMEI.

Come bloccare SIM Vodafone rubata o smarrita

Screenshot che mostra come chiamare il 190 di Vodafone

Fatte le precisazioni di cui sopra, passiamo all’azione vera e propria e andiamo a scoprire cosa occorre fare, esattamente, per poter bloccare una SIM Vodafone rubata o smarrita. La procedura va svolta telefonicamente, mettendosi in contatto con la sezione del servizio clienti del gestore adibita allo scopo in questione.

Per cui, il primo passo che devi compiere è prendere il tuo telefono, aprire il dialer, accedere al tastierino numerico, comporre il numero 190 (se stai chiamando da rete Vodafone) oppure il numero 800 100 195 (se stai chiamando da rete fissa o mobile TIM) e schiacciare il tasto per inoltrare la chiamata. Entrambe le numerazioni sono gratuite e, per quel che concerne il blocco della SIM, sempre attive.

A chiamata avviata, ascolta le informazioni della voce registrata di Tobi (l’assistente virtuale di Vodafone); dopodiché, quando ti viene chiesto se desideri assistenza per il numero dal quale stai chiamando, rispondi "No" (in quanto, date le circostanze, stai presumibilmente telefonando da un numero diverso da quello della SIM da bloccare) e indica la numerazione di tuo interesse. Fatto ciò, quando la voce registrata ti chiede per cosa hai bisogno d’assistenza, pronuncia la frase "parlare con operatore per blocco SIM" e attendi che ti venga passato un consulente "umano".

Tieni presente che le frasi da pronunciare e le eventuali combinazioni di tasti da premere per parlare con il servizio clienti di Vodafone sono soggette a frequenti variazioni. In virtù di ciò, mie istruzioni a parte, ti consiglio caldamente di seguire sempre in maniera attenta le indicazioni della voce registrata, al fine di evitare inutili perdite di tempo.

Quando riceverai risposta da parte di un operatore Vodafone, esponi a quest’ultimo quanto accaduto e spiega che desideri bloccare la tua SIM. Una volta fatto ciò, dovrai fornire all’incaricato tutti i dati richiesti per testimoniare di essere il vero titolare della SIM e, una volta ottenute le informazioni necessarie, la procedura di blocco della scheda verrà avviata in maniera istantanea.

Se, invece, sei un utente business, puoi bloccare la tua SIM Vodafone rubata o smarrita contattando il servizio clienti del gestore chiamando i numeri 42323 (da cellulare Vodafone), 800 22 77 55 (da rete fissa) oppure +39 348 200 23 23 (dall’estero).

Come bloccare SIM Vodafone dall’estero

Call Center

Ti trovi all’estero, hai bisogno di bloccare la SIM Vodafone ma non sai in che modo riuscirci? Non temere, non è difficile. Anche in tal caso, quello che devi fare è prendere il telefono, accedere al tastierino numerico e comporre il numero 190 (chiamando da un altro numero Vodafone) oppure il numero +39 349 20 00 190 (da altro gestore oppure da rete fissa). Entrambe le numerazioni, in questo caso, sono a pagamento e sono attive 24 ore su 24, per quel che concerne il blocco della SIM.

A chiamata avviata, i passaggi che devi mettere in atto sono praticamente gli stessi di quelli che ti ho descritto nel capitolo precedente, relativo al blocco della SIM Vodafone in Italia, ovvero: ascoltare la voce registrata di Tobi, indicare il numero di telefono della scheda da bloccare, chiedere di parlare con un consulente, per procedere con il blocco della scheda ed esplicitare a quest’ultimo la tua richiesta, la quale verrà accolta in maniera fulminea.

Anche in questo caso, tieni presente che le frasi da pronunciare e le eventuali combinazioni di tasti da premere per contattare l’assistenza di Vodafone (così come quella degli altri gestori telefonici) sono soggette a variazioni. Di conseguenza, mie istruzioni a parte, al fine di evitare intoppi, cerca sempre di seguire con la massima attenzione le indicazioni della voce registrata.

Come richiedere il blocco del telefono e la SIM sostitutiva

Modulo Vodafone per il blocco del telefono

Dopo aver messo in atto il blocco della SIM, puoi richiedere una scheda sostitutiva. Inoltre, come ti dicevo a inizio tutorial, se il tuo smartphone è stato a sua volta smarrito o rubato, puoi fare in modo che anche questo venga bloccato. Come si fa? Te lo spiego immediatamente.

In primo luogo, recati dalle autorità di pubblica sicurezza, sporgi denuncia per il furto subito o per lo smarrimento e fornisci, per quel che concerne lo smartphone, anche il relativo codice IMEI: in questo modo, avrai una documentazione da abbinare alla richiesta, da fornire a Vodafone, per ottenere una nuova scheda.

Se lo preferisci, puoi anche richiedere online il blocco del telefono, visitando questa pagina del sito del gestore, effettuando l’accesso al tuo account inserendo i tuoi dati di login nei campi situati a destra (se non possiedi ancora un account Vodafone, puoi crearne uno al momento, premendo sul bottone Registrati e seguendo la procedura guidata che ti viene proposta, che ti ho illustrato anche nel mio articolo dedicato proprio a come registrarsi su Vodafone) e compilando i campi visibili su schermo con le informazioni richieste (nome, cognome ecc.). Verifica, inoltre, che i dati già presenti nel modulo risultino esatti (in caso contrario, correggili).

Clicca poi sul pulsante Allega, per allegare la documentazione fornita dalle autorità oppure il documento di autocertificazione, per il furto e lo smarrimento della SIM (che puoi reperire collegandoti a quest’altra pagina del sito Vodafone) e una copia fronte-retro di uno tuo documento d’identità valido.

Ad operazione completata, clicca sul pulsante Invia che si trova in basso a destra e la tua richiesta verrà presa in carico dal servizio clienti Vodafone. Quando la procedura di blocco dello smartphone verrà portata a termine, riceverai un’email di conferma da parte dell’operatore.

Gli utenti business, invece, possono scaricare il modulo di richiesta per il blocco del codice IMEI in caso di furto o smarrimento del telefono visitando questa pagina Web. Una volta scaricato e compilato, il modulo va spedito, unitamente a una copia della denuncia di furto o smarrimento e a una copia fronte-retro di un documento d’identità valido, al numero di fax 800 034 651.

Per quanto riguarda la richiesta della SIM sostitutiva, devi, in primo luogo, recarti in un punto vendita Vodafone, portando con te un tuo documento d’identità valido e la copia della denuncia o della dichiarazione sostitutiva.

Se non sai dove si trova quello più vicino, puoi scoprirlo usando l’apposita mappa disponibile sul sito Internet del gestore, digitando il tuo indirizzo nel campo in alto (in alternativa, acconsenti alla richiesta del browser di individuare la tua posizione in automatico) e selezionando i vari segnaposto per ricavare le informazioni relative all’indirizzo dello store individuato.

Una volta individuato il negozio Vodafone di tuo interesse e dopo essere giusto sul posto, spiega all’addetto alle vendite la situazione, esprimi la tua necessità di ricevere una SIM sostitutiva e attieniti alle istruzioni che ti vengono fornite sul posto.

La nuova SIM che riceverai manterrà le stesse caratteristiche e condizioni di quella precedente, vale a dire: lo stesso numero di telefono, lo stesso piano telefonico e le medesime promozioni e il credito disponibile (se hai provveduto prontamente a bloccare la scheda e nessuno lo ha usato prima che ciò avvenisse). Ti ricordo, inoltre, che l’operazione è gratuita.

In caso di dubbi o problemi

Supporto Vodafone

Hai seguito per filo e per segno le mie indicazioni su come bloccare una SIM Vodafone ma c’è qualcosa che non ti è ancora molto chiaro? In corso d’opera è sorto qualche problema a cui non sei riuscito a far fronte da solo? Date le circostanze, il miglior consiglio che posso darti è quello di consultare la pagina Web dedicata al furto e allo smarrimento presente sul sito Internet di Vodafone.

In generale, poi, puoi fare riferimento alla sezione del sito Web del gestore dedicata all’assistenza e cercare tramite quest’ultima guide e approfondimenti utili per dissipare tutti i tuoi dubbi, selezionando prima la voce Accedi che trovi in corrispondenza della sezione di tuo interesse e, successivamente, facendo clic sui collegamenti relativi alle informazioni pertinenti i tuoi problemi o quesiti.

Per l’utenza business, invece, le aree di supporto a cui fare appellarsi sono differenti. Chi possiede la partita IVA deve visitare questa sezione del sito del gestore, piccole e medie aziende quest’altra, mentre per le grandi aziende la sezione di tuo interesse è questa.

Un altra cosa che ti consiglio, sempre al fine di ricevere supporto, è quella di dare uno sguardo alla community di Vodafone: al suo interno ci trovi numerose conversazioni avviate da altri utenti come te e, inoltre, qualora necessario, puoi valutare di aprirne tu stesso di nuove. Per cercare le discussioni già in essere, ti basta digitare la relativa parola chiave nel campo di ricerca situato in cima e selezionare il suggerimento più pertinente.

Valuta altresì la possibilità di contattare il servizio clienti di Vodafone, anche per ragioni diverse dal furto e dallo smarrimento della SIM e del cellulare. Puoi riuscirci non solo tramite telefono, ma anche via chat e usando i social network. Per tutti i dettagli del caso, ti consiglio la lettura della mia guida incentrata specificamente sull’argomento.