Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare VPN

di

Stai provando ad accedere a un sito Web o a un servizio tramite VPN, per cercare di aggirare le restrizioni regionali che sono state impostate su di esso, senza però alcun esito positivo. Hai provato diverse soluzioni, ma sembra che queste non riescono a risolvere il tuo problema. Hai pensato che forse il server VPN a cui ti sei collegato corrisponde a un paese anch’esso bloccato?

Spesso il problema può essere semplicemente questo oppure è necessario utilizzare altre soluzioni, in quanto il sito Web o il servizio a cui devi accedere ha, probabilmente, messo in blacklist i server VPN a cui ti colleghi. Come puoi risolvere? Niente di più semplice! Te lo spiego tra qualche secondo.

In questa mia guida, ti illustrerò come cambiare VPN per accedere ai tuoi siti Web o servizi preferiti, sia da computer, che da smartphone e tablet. Inoltre, ti indicherò altre soluzioni utili a risolvere il tuo problema. Come dici? È proprio quello che cercavi? Siediti bello comodo e dedicami giusto qualche minuto del tuo tempo per leggere questa mia guida. Sei pronto? Iniziamo! Ti auguro una buona lettura!

Indice

Programmi per cambiare VPN

Se vuoi utilizzare un software VPN per accedere ai tuoi siti Web preferiti o ai servizi offerti da altri programmi o applicazioni installati sul computer, ti consiglio di consultare i programmi che ti ho consigliato nelle righe che seguono.

Hide.me (Windows/macOS/Linux)

Il primo servizio VPN di cui voglio parlarti è quello offerto da Hide.me, che permette di cambiare VPN, scegliendone una tra le tante distribuite in tutto il mondo. Tramite questo software, puoi cambiare VPN sia su browser che su qualsiasi altro programma che si connette Internet.

Se sei interessato a questo servizio, puoi scaricare gratuitamente il client desktop per Windows, macOS e Linux. Inoltre, puoi utilizzarlo su smartphone e tablet tramite le app per Android e iOS.

Dopo aver raggiunto il link del sito Web che ti ho fornito, fai clic sul pulsante Scarica VPN, nella barra orizzontale in alto, e premi su una delle schede sottostanti, in base al sistema operativo da te in uso. Fai, quindi, clic sul pulsante Scarica ora, per iniziare il prelievo del file d’installazione.

Dopo aver scaricato il file d’installazione di Hide.me, fai doppio clic su di esso e, se utilizzi Windows, premi il pulsante , nella finestra di Controllo dell’account utente, dopodiché pigia su Install e Finish per concludere l’installazione. Se utilizzi un Mac, trascina semplicemente l’icona di Hide.me nella cartella Applicazioni.

Avviato il programma, per utilizzarlo è richiesto l’accesso con le credenziali di Hide.me. Nel caso in cui tu non abbia mai creato un account per questo servizio, raggiungi il sito Web ufficiale e compila i campi che ti vengono indicati a schermo, tramite procedura guidata.

La registrazione di un account è completamente gratuita e ti garantisce almeno 3Mbit di banda, 2GB di traffico mensile e soltanto 3 server VPN in Canada, Singapore e Paesi Bassi. Eseguendo, invece, il pagamento di almeno 4,99 dollari al mese, puoi rimuovere queste limitazioni, godendo a pieno del servizio.

Dopo aver creato un account, torna al programma Hide.me e fai clic sul pulsante Hai un account? Accedi qui. Inserisci quindi l’username e la password dell’account appena creato e premi sul pulsante Accedi.

Ad accesso effettuato, fai clic sul pulsante Modifica in basso a destra per cambiare VPN con uno dei tanti Paesi disponibili. Dopo averlo selezionata, fai clic sul pulsante Abilita VPN, per iniziare a navigare su Internet attraverso questo servizio.

TunnelBear (Windows/macOS)

TunnelBear è un ottimo servizio che permette di collegarsi in VPN a uno dei 20 paesi disponibili, in modo completamente gratuito e con un traffico mensile di 500MB. È possibile anche sottoscrivere un piano in abbonamento a partire da 9,99 dollari al mese, che permette di rimuovere le limitazioni sul traffico della versione gratuita.

Se sei interessato a questo servizio, puoi effettuare il download del client per Windows o per macOS, direttamente dal sito Web ufficiale. Inoltre, è disponibile anche l’applicazione per smartphone e tablet, scaricabile dal Play Store di Android o dall’App Store di iOS. Inoltre sono disponibili anche le estensioni per Google Chrome e Opera.

Dopo aver scaricato la versione desktop, tramite il link che ti ho fornito, fai doppio clic sul file d’installazione. Su Windows, nella schermata d’installazione, premi sul pulsante I Agree, su Install e, infine, su , nella finestra di Controllo dell’account utente. Se usi macOS, invece, premi sul pulsante Apri e poi pigia su Spostami nella cartella Applicazioni, nel messaggio che ti viene mostrato a schermo. Premi poi su Install e digita la password del tuo ID Apple, per confermare l’installazione.

Prima di iniziare a utilizzare questo software, è necessario che tu esegua la registrazione di un account gratuito, tramite questo link. Digita, quindi, le informazioni che ti vengono richieste a schermo e premi il pulsante Create Account.

Adesso, avvia il programma tramite la sua icona e premi sulla dicitura Log in, in basso, nella schermata principale. Digita quindi le credenziali dell’account TunnelBear, che hai creato in precedenza, e fai clic sul pulsante Login per accedere.

Adesso, premi sul pulsante Skip in basso a sinistra, nella schermata del tutorial, e scegli uno dei punti situati nella mappa che visualizzi a schermo. Conferma la selezione del server VPN che hai selezionato, premendo sul pulsante Yes.

Attendi, quindi, qualche secondo, affinché venga stabilita la connessione con il server da te scelto. Per cambiare VPN, scegli uno degli altri punti della mappa e conferma la selezione, premendo sul tasto Yes. Dopo qualche secondo, potrai iniziare a utilizzare la connessione a Internet sotto la VPN offerta da TunnelBear.

Altri programmi per cambiare VPN

Se vuoi scoprire altri programmi che puoi utilizzare sul computer con sistema operativo Windows o macOS, te ne consiglio altri che possono fare al caso tuo.

  • Avira Phantom VPN (Windows/macOS) – è un servizio VPN sviluppato dalla stessa azienda famosa per il suo software antivirus. È un software facile da utilizzare e configurare, che permette di connettersi a uno dei tantissimi server sparsi in tutto il mondo. Tramite l’account gratuito, si hanno a disposizione 500 MB di traffico al mese, ma con l’abbonamento Pro (al costo di 7,95 euro al mese), si ottiene un traffico illimitato. È disponibile anche la versione per smartphone e tablet con sistema operativo Android e iOS.
  • Windscribe (Windows/macOS/Linux) – è un altro servizio VPN gratis disponibile sia su computer che su altri dispositivi, come smartphone e tablet Android, iOS e Blackberry. Inoltre, è possibile configurarlo anche su Kodi, Amazon FireTV, Nvidia Shield e altri dispositivi di terze parti. Puoi sottoscrivere anche un abbonamento a partire da 3,70 dollari al mese che dà accesso alla lista completa dei server VPN.
  • PrivateVPN (Windows/macOS/Linux) – Questo servizio VPN è a pagamento, a partire da 5,25 dollari al mese, e offre l’accesso a oltre 50 server sparsi in tutto il mondo, con una velocità di banda e di traffico illimitata. È anche disponibile l’app per Android e iOS.

App per cambiare VPN

Se cerchi un’app per cambiare VPN sul tuo smartphone o tablet, sei capitato nel posto giusto! Nelle prossime righe ti parlerò di alcune app che puoi utilizzare per navigare in maniera sicura dal tuo dispositivo mobile.

CyberGhost (Android/iOS)

La prima applicazione che ti consiglio di utilizzare per collegarti a un server VPN dallo smartphone o tablet è CyberGhost, disponibile sia su Android che su iOS, in versione di valutazione per 7 giorni. Successivamente, ti verrà richiesto di sottoscrivere un abbonamento, a partire da 2,58 euro al mese, il quale dà accesso a una lista di oltre 800 server sparsi in numerosi Paesi. Inoltre, puoi godere di un’alta velocità di navigazione e di accelerazione sullo streaming.

Se vuoi scaricare quest’app, accedi a uno dei link che ti ho indicato. Su Android, pigia sul pulsante Installa, su Accetto e, infine, su Apri. Su iOS, invece, fai tap su Ottieni, avvia il download e l’installazione tramite Touch ID, Face ID o la password dell’ID Apple, e poi pigia su Apri.

Su Android, dopo aver avviato l’app e premi sulla dicitura Continua con meno funzioni, per utilizzare il servizio gratuitamente, senza sottoscrivere al momento alcun abbonamento. Nella schermata introduttiva, fai uno swipe verso destra fino a raggiungere la voce Scegli il mio server e premi sul pulsante Inizia.

Dalla sezione Posizione, pigia sulla voce Paese, scegli uno tra quelli in elenco e poi fai tap su uno tra i server VPN mostrati a schermo. Arrivato a questo punto, verrai connesso automaticamente al server che hai scelto. Se volessi cambiare server VPN, premi su Stop e segui le istruzioni che ti ho indicato nelle righe precedenti.

Su iOS, avvia l’app e premi sulla dicitura Accetta e prosegui e poi su Consenti accesso VPN, seguito da un tap sulla voce Allow, per consentire la possibilità di configurare la VPN su iOS. Acconsenti, poi, ai messaggi che vedi a schermo per accedere alle funzioni del tuo dispositivo, come ad esempio le notifiche, e premi sul pulsante Inizia il periodo di prova. Scegli, quindi, un piano tra quelli proposti per iniziare il periodo di prova.

Nella schermata iniziale, fai tap sulla dicitura Posizione migliore e scegli uno dei server VPN in lista e poi fai uno swipe da sinistra a destra sul pulsante al centro dello schermo, così da iniziare a utilizzare la connessione in VPN.

Hotspot Shield (Android/iOS)

Un’applicazione che ti consiglio di scaricare per cambiare VPN su smartphone e tablet è Hotspot Shield, servizio gratuito per Android e iOS che permette di cambiare il proprio indirizzo IP, collegandosi al server di un’altra nazionalità.

Se sei interessato a scaricare quest’app, apri il link che ti ho fornito, in base al sistema operativo in uso sul tuo dispositivo mobile. Su Android, fai tap sul pulsante Installa, su Accetto e, infine, su Apri. Su iOS, invece, pigia su Ottieni, sblocca l’installazione tramite Face IDTouch ID o la password del tuo ID Apple, e poi premi su Apri.

Dopo aver avviato l’app, ti verrà proposto di attivare la prova gratuita di 7 giorni per poter testare l’applicazione in maniera illimitata, potendo scegliere manualmente il server di connessione (nella versione gratuita viene scelto automaticamente dall’app e non si può cambiare) e avendo a disposizione una velocità di connessione maggiore.

Se però non intendi farlo perché vuoi utilizzare HotspotShield gratuitamente, pigia sul pulsante X in alto a destra, poi scorri la pagina visualizzata relativa alle caratteristiche a pagamento del servizio e premi nuovamente sul pulsante X (Not now su iOS).

Su Android, inoltre,ti verrà chiesto di consentire a HotspotShield l’accesso ai dati di utilizzo. Per farlo premi sull’icona di Hotspot Shield nella schermata che ti viene mostrata e sposta su ON la levetta in corrispondenza della voce Consenti accesso a dati di utilizzo.

Fatto ciò, per connetterti alla VPN, premi sul pulsante dell’interruttore che trovi nella schermata principale dell’app, dopodiché, in corrispondenza dell’avviso relativo alla richiesta di connessione e configurazione della VPN, premi sul pulsante OK (Allow su iOS), per autorizzare l’app. Per disattivare HotspotShield, invece, pigia sul pulsante Stop che vedi al centro della schermata principale dell’app.

Altre app per cambiare VPN

Se le app di cui ti ho parlato nei paragrafi precedenti non dovessero essere sufficienti, ti consiglio di consultare la lista che leggerai nelle prossime righe. Sono sicuro che troverai l’applicazione adatta alle tue esigenze.

  • TunnelBear (Android/iOS) – così come ti ho indicato in uno dei paragrafi precedenti, questo servizio è uno tra i migliori in circolazione, considerando la numerosa disponibilità di server VPN. È un servizio fruibile gratuitamente su smartphone e tablet, tramite l’app dedicata. La limitazione consiste in un traffico di 500 MB al mese, che si può rimuovere sottoscrivendo un abbonamento a partire da 9,99 dollari al mese.
  • Betternet (Android/iOS) – è un servizio VPN completamente gratuito, disponibile su molte piattaforme (consultabili a questo link), che si supporta tramite banner pubblicitari. La connessione offerta tramite questo servizio è abbastanza buona, ma non è possibile scegliere il server VPN a cui connettersi, se non pagando un abbonamento a partire da 5,99 dollari al mese.
  • Turbo VPN (Android/iOS) – è una tra le app di VPN gratuite più scaricate su dispositivi mobili. È semplice da utilizzare in quanto, una volta avviata, basta un tap per connettersi automaticamente a un server proxy. Permette di scegliere tra una lista di server gratuiti e a pagamento. Nella sua versione a pagamento, che ne permette un utilizzo illimitato, ha prezzi che partono dai 3,17$ al mese (con fatturazione annuale).

Cambiare VPN su browser

Se stai cercando una soluzione da utilizzare soltanto durante la navigazione Web, ti consiglio di consultare i suggerimenti che ho scritto nelle prossime righe.

Opera (Windows/macOS/Linux)

Opera è un browser di navigazione a Internet gratuito, tra le cui funzioni vi è quella di abilitare un collegamento a server VPN per la consultazione delle pagine Web. È disponibile su Windows, macOS e Linux, scaricandolo direttamente dal sito Web ufficiale.

Raggiungi, quindi, il link che ti ho fornito e premi su una delle schede, relative al sistema operativo da te in uso sul computer. Adesso, fai clic sul pulsante Scarica ora, per prelevare il file d’installazione. Su Windows, nella schermata d’installazione, premi il pulsante Accetta e Installa e poi fai clic su , nella finestra di Controllo dell’account utente. Su Mac, invece, fai clic sul pulsante Apri e poi su Installa, nella schermata che ti viene mostrata. Digita poi una password per proteggere i tuoi dati e pigia su Consenti.

Dopo aver avviato questo browser, tramite la sua icona, fai clic sul pulsante con la O di colore rosso, situata in alto a sinistra, e scegli la voce Impostazioni, nel menu contestuale. Nella barra laterale di sinistra, scegli la scheda Riservatezza & sicurezza e apponi un segno di spunta sulla casella Attiva la VPN.

A questo punto, apri una qualsiasi scheda di navigazione, facendo clic sul pulsante con il simbolo [+] nella barra in alto. Fai clic sul pulsante VPN che trovi a fianco la barra degli indirizzi, e sposta la levetta da OFF a ON, nella schermata che ti viene mostrata, per attivare questa funzionalità.

Se vuoi cambiare VPN, apri il menu a tendina sotto la dicitura Posizione virtuale, per scegliere una delle tre aree geografiche a disposizione: Europa, Americhe o Asia. In qualche secondo, verrà stabilita la connessione che maschererà il tuo paese di provenienza.

Cyber Ghost VPN (Chrome/Firefox)

 

Se stai cercando un’estensione che svolga il ruolo di VPN, ti consiglio di rivolgerti a CyberGhost VPN, una tra le migliori soluzioni gratuite che si caratterizza per la sua estrema semplicità d’utilizzo. Può essere scaricata gratuitamente nei browser Google Chrome e Firefox e, in pochi clic, permette di navigare su Internet, aggirando le restrizioni nazionali o e regionali imposte da alcuni siti Internet.

È possibile sottoscrivere anche un abbonamento mensile con prezzi a partire dai 2,75€/mese (per l’abbonamento con fatturazione annuale). Il pagamento di una quota dà la possibilità di utilizzare il servizio anche su Windows, macOS, Android e iOS, oltre a permette di scegliere tra oltre 3000 server.

Per scaricare l’estensione su browser Chrome collegati a questa pagina del Chrome Web Store e premi prima sul pulsante Aggiungi e poi su Aggiungi Estensione. Per installare l’estensione su Firefox, invece collegati alla pagina dell’estensione sul sito Internet Firefox Add-ons e clicca prima sul pulsante + Aggiungi a Firefox, poi su Installa e, infine, su OK.

Fatto ciò vedrai comparire l’icona di CyberGhost VPN nell’angolo in alto a destra della barra degli strumenti del browser (è il simbolo di un fantasma stilizzato . Fai quindi clic su di essa e seleziona, tramite l’apposito menu a tendina, il server al quale vuoi collegarti, poi sposta su ON il pulsante dell’interruttore, per attivare la VPN.

Una volta che la VPN sarà attiva (la conferma ti sarà data dalla scritta CyberGhost è abilitato) potrai incominciare a navigare su Internet tramite proxy, attraverso il browser da te in uso. Successivamente, per disattivare la VPN, nuovamente sull’icona dell’estensione, in corrispondenza della barra di strumenti del browser e sposta l’interruttore su OFF.

Proxy Site (Online)

Se non vuoi installare altri browser o estensioni su questi, puoi utilizzare un sito di proxy per aggirare le restrizioni regionali di un sito Web. Tra i tanti disponibili, quello che ti consiglio è Proxy Site, utilizzabile gratuitamente dal sito Web ufficiale.

Per utilizzarlo, ti basta raggiungere il link che ti ho fornito e digitare il sito Web che vuoi visitare, nel campo Enter URL. Scegli poi nel menu a tendina a fianco, uno dei server tra quelli in lista disponibili, nelle regioni Europa e Stati Uniti.

Puoi anche sottoscrivere un piano Premium, a partire da 5,99 dollari al mese, che offre l’accesso a un server VPN dedicato e ad altre funzioni per il monitoraggio dell’attività.

Altri metodo per cambiare VPN

Se non vuoi affidarti a un servizio di terze parti per collegarti in VPN, puoi creare una rete personalmente tramite un computer o un dispositivo mobile, per instradare il tuo collegamento a Internet.

In questo caso, è necessario dirti che il procedimento per realizzare una propria VPN è semplice, ma è richiesto che tu presti molta attenzione, per non incorrere in errori di configurazione. Detto ciò, ti consiglio di consultare la mia guida dettagliata relativa quest’argomento. Sono sicuro che rimarrai soddisfatto dei risultati.