Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cifrare un messaggio

di

Sei molto attento alla riservatezza delle informazioni che condividi online e ti stai informando circa possibili soluzioni su come cifrare un messaggio. Ti capisco benissimo, e la cifratura è un ottimo modo per salvaguardare la propria privacy da sconosciuti e malintenzionati, i quali potrebbero voler accedere alle conversazioni e ai dati che si scambiano in Rete.

Esistono diverse soluzioni che si possono utilizzare per arrivare a questo risultato, sia per la messaggistica istantanea che per qualsiasi altro testo, e in questo tutorial ne vedremo alcune tra le più interessanti. Partiremo infatti da alcune soluzioni “universali” utilizzabili facilmente online per cifrare singole frasi per poi vedere come cifrare WhatsApp e i messaggi di posta elettronica.

Alla fine di questo tutorial, insomma, i tuoi messaggi non dovrebbero essere più soggetti a sguardi indiscreti, poiché diventeranno illeggibili per le persone non autorizzate. Adesso però basta ciance, andiamo subito a vedere quali sono i metodi per cifrare messaggi dei quali ci si può avvalere più facilmente. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come cifrare messaggi online

multidec

Il primo metodo di cui voglio parlarti è il più semplice in assoluto, tanto da non richiedere più di una manciata di secondi per poter essere portato a termine. Si tratta di Multidec, un sito che racchiude in sé tutta una serie di conversioni in linguaggio cifrato, mostrando come funzionano e dando l’opportunità di convertire qualsiasi testo in una manciata di clic.

Per utilizzarlo, collegati alla pagina principale di Multidec dove trovi la lista completa delle cifrature incluse nel sito, elencate in una lunga lista di nomi cliccabili. Ognuna di esse è brevemente sintetizzata con una spiegazione a fianco del nome.

Il sito esiste solo in versione inglese, ma per fortuna non occorre davvero essere anglofoni per capire le meccaniche che si celano dietro la cifratura: ti basta infatti selezionare uno dei sistemi disponibili (es. Multi-ROT), facendo clic sul relativo nome, per avere le idee più chiare al suo riguardo. Una volta scelto un codice infatti, si apre una schermata che lo spiega con numerosi esempi pratici.

Sebbene non sempre sia immediata la comprensione, facendo una rapida prova diventa tutto più chiaro: qualunque codice tu abbia scelto, non devi far altro che scrivere un testo nella sezione Text e poi fare clic sul tasto Convert affinché avvenga la conversione.

Una volta fatta la conversione, non ti resta che inviare il messaggio al destinatario, rivelando a quest’ultimo anche il sistema usato per la cifratura (sempre in maniera privata e discreta), in modo che possa decifrarne il contenuto, sempre con il sito Multi-Dec o con altri siti/app che usando gli stessi metodi di cifratura.

Come criptare un messaggio WhatsApp

crittografia whatsapp

Passiamo ora a una delle app di messaggistica istantanea più famose del mondo: cerchiamo dunque di capire come cifrare un messaggio WhatsApp .

Devi sapere che da ormai qualche anno WhatsApp ha introdotto un sistema crittografico per le chat, quindi non occorre nemmeno uscire dall’app per essere sicuri che questi siano liberi da sguardi indiscreti.

Entrando più in dettaglio, WhatsApp usa un sistema di crittografia end to end, il quale fa sì che le chat tra due soggetti siano completamente criptate e illeggibili perfino dagli stessi sviluppatori dell’app.

Se ti stai chiedendo come sia possibile visto che i messaggi appaiono in forma comprensibile e non con caratteri o combinazioni strane, lascia che ti spieghi. La cifratura end-to-end funziona mediante una coppia di chiavi virtuali, di cui una privata e una pubblica: quella privata risiede esclusivamente sul nostro smartphone e viene usata per decodificare i messaggi in entrata; quella pubblica viene invece condivisa con il nostro interlocutore e viene usata per cifrare i messaggi in uscita. I messaggi, dunque, risulteranno correttamente visibili solo da chi è in possesso da entrambe le chiavi (quindi noi e il nostro interlocutore nelle chat di WhatsApp).

Per verificare che questa crittografia sia attiva nella tua chat, non devi fare altro che aprire WhatsApp e selezionare la conversazione che desideri. A questo punto fai tap sul nome della persona e, dal menu che si apre, scorri in basso fino a trovare la voce Crittografia.

Fatto questo appare al centro dello schermo un codice QR accompagnato da 60 numeri: per completare la verifica devi far inquadrare alla persona della chat quel QR col suo telefono. Per farlo prendi il suo telefono, apri WhatsApp, fai comparire il medesimo codice con la procedura appena descritta e pigia nella pagina la scritta Inquadra codice. Si aprirà la fotocamera che, una volta inquadrato il QR, ti darà la conferma o la smentita dell’effettiva cifratura della chat. Maggiori info qui.

Esiste anche la possibilità di eseguire il backup crittografato su WhatsApp usando la cifratura end-to-end, in modo da che il backup delle chat salvato su Google Drive o iCloud Drive sia illeggibile da parte di Google, Apple e ovviamente anche da WhatsApp/Meta.

Per attivarlo, vai nel menu delle impostazioni di WhatsApp, quindi seleziona Chat, Backup delle chat e infine Backup crittografico end-to-end e fai tap su Attiva. A questo punto crea una password che ti servirà per il ripristino e poi spingi il pulsante Crea. Ricorda di non perdere la password inserita poiché, il giorno che vorrai ripristinare la chat, dovrai scriverla per accedere ai file di memoria. Maggiori info qui.

Nel caso tu voglia invece cifrare il testo dei tuoi messaggi, in modo da renderlo “illeggibile” anche da parte di chi dovesse avere il tuo smartphone tra le mani, puoi utilizzare il sito per la cifratura dei testi che ti ho consigliato nel capitolo precedente.

Come cifrare un messaggio di posta elettronica

chiavi thunderbird

Vuoi sapere come criptare un messaggio da inviare via email? In questo caso puoi ricorrere al sistema di cifratura OpenPGP, open source, che permette di creare coppie di chiavi utilizzabili solo dalle parti in causa.

Per ricorrere a questo sistema, il metodo più semplice è quello di scaricare e installare il client di posta elettronica per Windows, macOS e Linux Thunderbird, anch’esso gratuito e open source.

Una volta installato e configurato il programma, fai clic sul pulsante ☰ che si trova in alto a destra nella sua schermata principale e, dal menu seguente, seleziona la voce Impostazioni account. Nella colonna di sinistra dovresti trovare ora la voce Crittografia end to end, selezionala, poi fai clic su Aggiungi chiave e ancora sul pulsante Continua.

chiavi thunderbird

Scegli quanti anni vuoi che duri questa chiave e poi spingi il pulsante Genera chiave e poi Continua. Terminata l’operazione avrai a schermo una chiave (o meglio una coppia di chiavi) che ti serve per cifrare le email, quello che devi fare è mandare una copia della chiave pubblica alle persone che vuoi possano leggere la posta crittografata. Nota bene: devi inviare solo e soltanto quella pubblica, quella privata dovrai sempre custodirla tu lontana da occhi indiscreti.

Per inviare la chiave pubblica devi, dalla schermata apparsa a fine creazione chiave, cliccare sul pulsante Altro e selezionare la voce Invia chiave pubblica via email. In questo modo si aprirà il compositore della posta e potrai selezionare tutti i destinatari che desideri.

Ora, prima di poter scambiare messaggi in codice con questa o più persone, è necessario che ogni controparte esegua la stessa operazione generando una chiave e inviandoti la copia di quella pubblica. Entrambi dovrete poi importarla in Thunderbird tornando al menu Crittografia end to end e, questa volta selezionando il pulsante Gestore delle chiavi OpenPgP poi cliccando sulla voce File e Importa chiavi pubbliche da file.

Fatto questo entrambi dovreste avere la possibilità di scambiarvi messaggi criptati e, per inviarlo, non devi far altro che selezionare la voce Scrivi dalla schermata principale di Thunderbird, fare clic sulla voce Sicurezza e apporre la spunta di fianco alla dicitura Richiedi crittografia. Fatto questo puoi terminare di comporre il messaggio, inviarlo e stare tranquillo che nessun occhio indiscreto potrà accedervi. Maggiori info qui.

Se vuoi sapere di più su come criptare le email, ti lascio poi al mio tutorial dedicato, dove troverai altre informazioni – spero utili – sul tema.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.