Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come guadagnare Bitcoin

di

I Bitcoin (BTC) sono delle monete digitali, o per meglio dire una criptovaluta, e proprio come gli euro o i dollari possono essere utilizzati per la compravendita di beni e servizi. Ne avrai sicuramente sentito parlare in Rete, sui giornali o in TV. Ma cosa li distingue dalle valute tradizionali? Tutto, direi. Innanzitutto i Bitcoin non hanno una banca centrale o un ente che fa da intermediario fra le persone che se li scambiano: è tutto basato su una rete peer-to-peer open source che sfrutta un database distribuito tra i nodi, ossia tra i computer degli utenti.

Questo database contiene tutte le transazioni avvenute sulla rete Bitcoin ed è liberamente consultabile da chiunque, ciò vuol dire che pur potendo partecipare alla creazione di monete digitali senza fornire le proprie generalità tutti i movimenti che si fanno sono pubblici e tracciabili facilmente. I Bitcoin sono legali in tutto il mondo e la regolarità delle transazioni viene garantita da un sistema di crittografia a chiave pubblica che impedisce agli utenti di spendere le stesse monete più di una volta o “truccare” il proprio portamonete inserendo in esso Bitcoin di cui non sono legittimamente titolari.

Il loro valore oscilla in base a tantissimi fattori e può essere monitorato costantemente grazie a servizi appositi che mostrano la valutazione corrente dei BTC su tutti i principali mercato di scambio della Rete. Inoltre il loro numero non è infinito: ne sono previsti un numero massimo di 21 milioni e ogni quattro anni la quantità di monete create viene dimezzata in base a una regola deflazionista. A questo punto ti starai sicuramente chiedendo come guadagnare Bitcoin, e io oggi sono qui per cercare di chiarirti un po’ le idee in merito. Vediamo dunque quali sono i concetti base di questa nuova economica e se investire in essa è davvero conveniente come sembra.

Indice

Portamonete Bitcoin

Come guadagnare Bitcoin

Prima di cominciare a guadagnare Bitcoin devi creare il tuo portafogli digitale, ossia il file all’interno del quale verranno salvate le monete (chiamato tecnicamente wallet). Non è un’operazione complicata: tutto quello che devi fare è scegliere un client, ossia un programma, fra quelli disponibili su Internet e seguire le indicazioni contenute in esso per aprire il tuo portamonete Bitcoin.

Fra i client più diffusi c’è Bitcoin Core che è un programma multi-piattaforma compatibile con Windows, Mac e Linux attraverso il quale gestire il portamonete, effettuare e ricevere pagamenti in BTC. Il programma Bitcoin Core si può scaricare gratuitamente dal sito Internet Bitcoin.org, sul quale sono disponibili anche molti altri client per tutti i principali sistemi operativi. Per scoprire le principali caratteristiche di ciascun software clicca sulla sua icona. Per scaricarlo, invece, fai clic prima sulla sua icona e poi sul pulsante per accedere al relativo sito Internet per il download.

Dopo averlo scaricato e installato (basta avviare il pacchetto .exe e cliccare sempre su Avanti o, se usi un Mac, trascinare l’icona del software nella cartella Applicazioni) devi lanciarlo e scegliere la cartella in cui salvare il tuo portafogli.

A operazione completata, metti subito in sicurezza il wallet attivandone la cifratura (menu Impostazioni > Cripta il portafoglio), cosa che puoi fare anche durante l’impostazione iniziale del portafogli. Ricorda, il tuo wallet digitale è come se fosse il tuo portafogli reale: se lo perdi, perdi anche i soldi che ci sono al suo interno!

Altro importante accorgimento riguardante l’uso di Bitcoin Core è aspettare che il software si sincronizzi completamente con la rete Bitcoin. Questo significa che deve essere scaricata sul PC la blockchain su cui si basa il sistema. Di che si tratta? Te lo spiego subito.

La blockchain è il database nel quale vengono registrate tutte le transazioni dei Bitcoin e, come suggerisce il nome, è strutturata a blocchi. Questi blocchi sono univoci (ossia uno diverso dall’altro) e contengono un numero fisso di monete più le chiavi pubbliche di chi effettua le transazioni (cioè i loro indirizzi pubblici) e i dati del blocco precedente. Il numero di Bitcoin creati per blocco era inizialmente di 50 ma questo numero è stato programmato per diminuire con il tempo, più precisamente si dimezza ogni quattro anni. Sul sito Bitcoin Clock puoi controllare la data stimata per il prossimo cambio di valore dei blocchi.

Per ottenere un indirizzo di ricezione di Bitcoin, non devi far altro che aprire il tuo portafogli, selezionare la voce Ricevi dal menu in alto, fare clic sul pulsante Crea nuovo indirizzo ricevente e ti apparirà a schermo un indirizzo che puoi usare per ricevere i tuoi preziosi Bitcoin. Se vuoi conoscere gli hardware wallet per custodire criptovalute, quest’articolo racchiude i migliori.

Mining

Come guadagnare Bitcoin

Il mining è l’operazione attraverso la quale è possibile ottenere i Bitcoin: tecnicamente si tratta di attaccare tramite la tecnica del brute force dei dati protetti con crittografia basata sull’algoritmo SHA–256, in termini pratici possiamo dire che è come tentare di aprire una cassaforte tentando diversi miliardi di combinazioni possibili.

Va da sé che un’operazione del genere richiede molta potenza di calcolo, ed è proprio questo il problema principale dei minatori di Bitcoin. Tutti, in teoria possono, “minare” e andare alla ricerca di monete con il proprio computer ma si tratta di una missione quasi suicida.

Il mining prevede l’utilizzo della potenza di calcolo della CPU e, soprattutto, della GPU (cioè del processore che equipaggia la scheda grafica del computer) e farlo su un computer normale non solo mette a repentaglio la “salute” della macchina ma richiede un consumo energetico talmente alto che renderebbe nullo, anzi addirittura costoso, qualsiasi incasso di Bitcoin. Qui entrano in gioco soluzioni alternative.

ASIC Bitcoin Miner Bitcoin Miner, Simile Ad Antminer A1pro è Migliore ...
Vedi offerta su Amazon
Y/X Asic Bitcoin Miner,2021 Nuovo Bitmain Antminer L3+ 504m ASIC Nuovi...
Vedi offerta su Amazon

Alcune aziende, ad esempio, hanno immesso sul mercato computer per guadagnare Bitcoin consumando meno energia rispetto ai PC tradizionali: gli ASIC Bitcoin Miner. Anche se la cosa può sembrare allettante, è bene tener presente che con l’attuale prezzo dell’energia e visto il costo elevato del macchinario, si potrebbe comunque generare una perdita al termine del ciclo vitale della macchina. Se vuoi conoscere altri metodi per minare Bitcoin, ti lascio il mio tutorial dedicato.

Acquistare Bitcoin

bitstamp

Chiaramente, nessuno vieta l’acquisto diretto di Bitcoin tramite servizi appositi, come nel caso di Bitstamp che consente di aprire un conto e riempirlo facilmente con monete digitali comperate da altri utenti del sito. Più precisamente, per comperare Bitcoin su Bitstamp, devi collegarti alla pagina Web oppure scaricare l’app per Android o iOS/iPadOS, selezionare la voce Get started collocata in alto a destra, compilare il modulo che ti viene proposto immettendo i tuoi dati e, per concludere, premere sul pulsante Continue.

Successivamente devi accedere alla casella di posta elettronica relativa all’indirizzo email che hai fornito in fase di registrazione, aprire l’email che ti è stata inviata automaticamente da Bitstamp, cliccare sul pulsante Complete your registration e proseguire sul sito il processo inserendo la password.

Una volta fatto questo, è tempo di procedere alla fase di verifica d’identità. Provvedi, dunque, a fornire e inviare tutti i dati e i documenti richiesti relativi alla tua persona (la verifica di tutti i dati potrebbe richiedere sino a un paio di giorni… cerca di portare pazienza!).

Superata questa fase iniziale, potrai iniziare a comprare i tuoi primi Bitcoin andando a cercare nella lista delle criptovalute proprio BTC, cliccando su di esso e poi ancora sul pulsante Buy. Se vuoi conoscere altri modi per comprare Bitcoin, ti lascio la guida su come acquistarli in tutta sicurezza.

Come guadagnare Bitcoin gratis

young platform

Guadagnare la moneta più ricercata al mondo in forma gratuita potrebbe non sembrare un gioco da ragazzi, ma è possibile farlo, sebbene il metodo non garantisca rendite passive pazzesche. Esiste infatti un browser Web che permette di minare Bitcoin semplicemente navigando, senza dover spendere un centesimo.

Prima di proseguire però, ci tengo a dirti che questo stesso browser non esplicita cosa ne faccia dei dati che raccoglie durante la navigazione dell’utente, rendendolo potenzialmente rischioso per i dati personali. A questo occorre aggiungere che, sebbene non siano mai stati riscontrati casi di hacking o altre cose simili, potrebbe lasciare aperti dei passaggi verso il PC a malintenzionati di ogni genere.

Detto questo, il browser in questione si chiama Cryptotab ed è disponibile per PC, Android e per sistemi iOS/iPadOS tramite i link che ti ho appena fornito. Una volta scaricato, devi effettuare la registrazione tramite una delle opzioni che ti vengono fornite, pigiare l’icona di Cryptotab che si trova nel menu in basso e spostare la levetta chiamata Served dependent mining al massimo livello possibile per cominciare a minare.

Ogni tanto l’app ti chiede di pigiare un tasto sullo schermo per continuare il processo di mining (una volta ogni due ore circa), il che obbliga a tenerla sott’occhio poiché gli autoclicker comportano il ban del profilo e la perdita del denaro. I guadagni che si ricavano però, sono davvero molto piccoli e scendono ulteriormente (trasformandosi in perdite) qualora si scelga di utilizzare potenze superiori di mining acquistandole per cifre che partono da 2 $ al mese circa.

Esiste anche un programma di affiliazione che permette di condividere un link per portare amici in Cryptotab e guadagnare sulla loro iscrizione, buono per chi ha una rete di connessioni abbastanza ampia. Se posso consigliarti, questo programma o app è ottimo per chi ha telefoni usati e PC vecchi in disuso o ha accesso a componentistica a prezzi di rottamazione, altrimenti è un processo a perdere dal quale è meglio stare alla larga.

Come guadagnare Bitcoin con Telegram

computer

Qualora te lo stessi chiedendo, con Telegram non si possono guadagnare Bitcoin: nei tanti canali e gruppi disponibili su questa celebre piattaforma di messaggistica si possono trovare delle potenziali opportunità in questo senso, ma si tratta spesso di truffe (o quantomeno di soluzioni poco utili).

Nello specifico, si possono incontrare infinite chat che parlano di come guadagnare Bitcoin giocando ad alcuni giochi basati sul più classico meccanismo del play to earn, ovvero gioca per guadagnare. Da quel che c’è scritto, tutto quello che occorre fare è iscriversi, giocare e guadagnare… semplice vero? No, perché come detto il 99% di questi titoli (non dico 100% solo perché la certezza è impossibile) nasconde delle truffe, o comunque non porta a guadagni reali. Molto spesso, insomma, il play to earn si trasforma in un pay to earn, ovvero paga per guadagnare!

Le funzioni speciali, quelle che permettono apparentemente le migliori opportunità, sono solitamente acquistabili a prezzi variabili, offrendo ritorni inferiori di quanto speso per ottenerle. In altri casi invece si paga con la propria privacy, con dati personali venduti letteralmente al miglior (o ai migliori) offerente, il quale può farne ciò che desidera.

In tutto questo il mio consiglio è quello di stare alla larga da gruppi e canali Telegram che promettono guadagni facili poiché il cosiddetto “oro digitale” non viene certo regalato da dei benefattori che desiderano solo che qualcuno provi il loro gioco. In questo tipo di situazione chi guadagna, alla fin fine, è solo chi il sistema l’ha inventato e non certo chi lo usa.

Come guadagnare Bitcoin camminando

young platform

Come guadagnare Bitcoin senza investire, magari spendendo solo qualche caloria in cambio della criptovaluta più preziosa del mondo? Una domanda che, apparentemente, potrebbe sembrare senza risposta ma che in realtà presenta una soluzione sicura e affidabile.

Quello a cui mi riferisco è Young Platform, un exchange di criptovalute disponibile per Android, iOS/iPadOS e tramite la pagina Web che permette di guadagnare grazie alla funzione Young Platform Step, la quale consente all’utilizzatore di vincere dei token facendo lunghe passeggiate (o al lavoro se questo prevede il camminare).

Quali token? Non si tratta direttamente di Bitcoin a dir la verità, ma dei token YNG nativi della piattaforma che hanno un valore stabilito dal mercato. Quindi ti ho ingannato? Non esattamente perché, sebbene non siano effettivamente dei BTC, questi possono essere cambiati in qualsiasi momento per degli euro coi quali, a loro volta, pagare i Bitcoin.

C’è da fare solo qualche passaggio semplicissimo per arrivare al risultato desiderato ma, in fin dei conti, si viene pagati in denaro per camminare. Se vuoi sapere di più su come iscriversi a Young Platform, ti lascio il mio tutorial dedicato a questa piattaforma tutta italiana.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.