Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Come hackerare un profilo TikTok

di

Sei iscritto a TikTok da diverso tempo e, ormai, il tuo account ha un discreto numero di follower. A tal proposito, proprio per via della tua popolarità, hai paura che ti venga rubato il profilo, specialmente dopo aver letto delle notizie relative ai frequenti attacchi hacker ai danni dei principali social network.

Fai bene a preoccuparti, d’altronde la prudenza non è mai troppa ed è importante informarsi circa le tecniche di hacking che i malintenzionati possono mettere in pratica per attaccare i profili social delle vittime. Proprio riguardo questo tema, nella guida di oggi vorrei aiutarti a proteggere il tuo account spiegandoti come hackerare un profilo TikTok, in modo tale che tu possa prendere consapevolezza di quelle che sono le vulnerabilità maggiormente prese di mira dai criminali informatici e correre ai ripari.

Inoltre, nel malaugurato caso in cui qualcuno avesse già preso possesso del tuo account su TikTok, ti spiegherò come recuperarlo e rientrarne in possesso. Insomma, al termine della lettura dovresti avere un quadro abbastanza completo della situazione, in grado di evitarti eccessive paranoie circa il grado di sicurezza del tuo account TikTok. Ti lascio, dunque, alla lettura del tutto e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Tecniche per hackerare un account TikTok

Prima di spiegarti quali sono le operazioni che puoi mettere in atto per proteggere il tuo account TikTok da eventuali attacchi hacker, desidero spiegarti quali sono le tecniche utilizzate dai malintenzionati per hackerare un profilo TikTok. Comprenderne il funzionamento è, infatti, il primo metodo per difendersi.

Ingegneria sociale

Una delle tecniche più note di hacking è l’ingegneria sociale, ossia un metodo che consente alla persona intenzionata di accedere al dispositivo della vittima, in modo da rubare tutti i dati sensibili contenuti al suo interno.

La pericolosità di questa tecnica è data dalla semplicità della sua messa in atto: il malintenzionato, con una scusa banale ma credibile, chiede alla vittima di poter utilizzare il suo dispositivo. Così facendo, ha libero accesso al dispositivo, ai dati salvati su di esso, e vi installa, a insaputa del proprietario, software spia grazie ai quali ottenere accesso, da remoto, a tutti i dati sensibili presenti sul telefono.

Per proteggersi da questo tipo di attacchi non bisogna mai lasciare incustodito il proprio dispositivo, ma è anche importante impostare un codice di sblocco per l’accesso allo stesso, agendo tramite le impostazioni relative alla sicurezza, in modo che, nel caso in cui il telefono finisca nelle mani di malintenzionati, sia inutilizzabile.

Per ulteriori informazioni al riguardo, ti suggerisco di leggere i miei tutorial su come bloccare un telefono Android e come bloccare schermo iPhone nei quali ti ho indicato in modo dettagliato tutte le procedure da mettere in atto in tal senso.

Phishing

Usare TikTok su smartphone

Il phishing è una tecnica di hacking tramite la quale un malintenzionato invia una email o un SMS alla vittima e, spacciandosi per il team di sicurezza di un social network o di un qualsiasi altro servizio online, e invita l’utente vittima a reimpostare la propria password.

Cosa succede è abbastanza intuibile: quando la vittima visita il link contenuto all’interno delle email phishing, viene reindirizzata su una pagina Web simile a quella ufficiale di un sito o social network famoso, come può essere TikTok ma che in realtà è fasulla e fa finire tutti i dati inseriti in essa (es. i dati di accesso a un account) nelle mani dei malintenzionati.

Bisogna, quindi, fare sempre molta attenzione alle email e agli SMS ricevuti, specialmente nel caso in cui questi riguardino la necessità di impostare la propria password. Per evitare di subire attacchi di phishing, quindi, basta ignorarle e, soprattutto, non aprire link contenuti al loro interno. Siti e social network non mandando mai email di questo genere, a meno che non sia stato l’utente stesso a eseguire una richiesta di cambio password.

Keylogger e app-spia

Keylogger e app-spia

Per quanto riguarda l’utilizzo di software, i keylogger e le app spia sono alcuni degli strumenti più utilizzati dai malintenzionati per rubare i dati sensibili presenti sui dispositivi delle vittime, dal momento in cui questi sono in grado di carpire tutte le informazioni che vengono digitate sulla tastiera di uno smartphone o un altro device, le app che vengono usate, i numeri chiamati, i luoghi visitati ecc. senza che la vittima se ne accorga.

Fortunatamente, questi malware possono essere rimossi utilizzando appositi strumenti e mettendo in atto alcuni controlli sul proprio device: a tal proposito, ti suggerisco di leggere i miei tutorial su come eliminare software spia dal cellulare e come eliminare virus dal cellulare, grazie ai quale potrai scoprire come verificare se sul tuo dispositivo sono installate delle app spia.

Attacchi ai database dei browser

Attacchi ai database dei browser

Un’altra tecnica utilizzata dai malintenzionati per hackerare i dati sensibili altrui è quella di effettuare degli attacchi ai database dei browser. Ciò è dovuto al fatto che, spesse volte, si utilizzano i password manager integrati nei browser per memorizzare gli accessi ai propri account online, come può essere quello di TikTok.

Sia chiaro: questo non significa che i password manager dei browser non sono sicuri. Solitamente, le informazioni contenute al loro interno sono criptate ma, in caso di una vulnerabilità, questi strumenti potrebbero essere presi di mira. Meglio, dunque, evitarli.

Al loro posto, ti consiglio vivamente di usare un password manager esterno, come per esempio i software multipiattaforma 1Password e Bitwarden. Per maggiori informazioni al riguardo, ti suggerisco di leggere la mia guida dedicata all’argomento.

Come non farsi hackerare l’account TikTok

Adesso che hai compreso quali sono le tecniche che possono essere utilizzate da malintenzionati per hackerare un profilo TikTok, è arrivato il momento di vedere nel dettaglio come proteggersi. Segui, quindi, le procedure che sto per fornirti nei prossimi capitoli per mettere al sicuro il tuo profilo.

Usare una password sicura

Usare una password sicura

Il primo accorgimento che puoi mettere in atto per proteggere il tuo account TikTok è quello relativo all’utilizzo di una password sicura: si tratta di una prima opzione di sicurezza da non trascurare, dato che una password complessa rende difficile la sua individuazione tramite attacchi di brute force.

Come già spiegato nella mia guida dedicata all’argomento, infatti, una password sicura è una password lunga e priva di senso compiuto composta da lettere minuscole, maiuscole, numeri e simboli.

Inoltre, è consigliato cambiarla di frequente, procedura che puoi effettuare facilmente, agendo tramite il menu Impostazioni e Privacy > Gestione account > Password dell’app di TikTok per Android (scaricabile dal Play Store o da store alternativi) e iPhone (scaricabile dall’App Store di iOS).

Per maggiori informazioni al riguardo, fai riferimento al mio tutorial su come cambiare password su TikTok.

Verificare gli accessi

Verificare gli accessi

Altri strumenti di sicurezza messi a disposizione da TikTok sono quelli relativi alla verifica degli accessi e gli avvisi di sicurezza, che permettono di verificare l’eventuale compromissione del proprio account.

Detto ciò, per usufruirne, avvia l’app del noto social network di video sharing ed effettua l’accesso al tuo account. Dopodiché, premi sull’icona dell’omino situata in basso a destra e poi fai tap sul pulsante (…) collocato in alto a destra.

Fatto ciò, raggiungi la sezione Sicurezza > Avvisi di sicurezza, per verificare lo status di sicurezza del tuo account: se non vi sono compromissioni ti verrà mostrata la dicitura Account al sicuro.

Per verificare gli accessi e i dispositivi connessi all’account TikTok, invece, raggiungi la sezione Sicurezza > I tuoi dispositivi. Nel caso in cui vi siano dei dispositivi sospetti, premi sull’icona del cestino in corrispondenza degli stessi e conferma la rimozione, premendo sul pulsante Rimuovi.

Attivare l’autenticazione a due fattori

Attivare l'autenticazione a due fattori TikTok

L’autenticazione a due fattori è un’impostazione di sicurezza attivabile su TikTok che permette di aumentare il livello di protezione del proprio account. Tale funzionalità, infatti, si attiva automaticamente al momento del login da un nuovo dispositivo o da un nuovo browser e richiede di immettere un codice usa-e-getta aggiuntivo, oltre alla password, recapitato via SMS al numero collegato al proprio account o generato tramite email, per effettuare il login all’account.

Per attivare l’autenticazione due fattori su TikTok, effettua l‘accesso al tuo account tramite l’app per Android o iPhone, dopodiché recati nella sezione Impostazioni e privacy > Sicurezza > Verifica in 2 passaggi.

Adesso, scegli se ricevere il codice di verifica tramite SMS o Email (ti consiglio la seconda opzione) e conferma l’attivazione di questa impostazione, premendo sul pulsante Attiva, seguendo le procedure a schermo.

Non connettersi a reti Wi-Fi pubbliche

Non connettersi a reti Wi-Fi pubbliche

Un altro consiglio che voglio darti riguarda il voler metterti in guardia dalle reti Wi-Fi pubbliche. Molte persone, infatti, le sottovalutano, ma il collegamento alle stesse potrebbe esporre il proprio dispositivo a rischi di sicurezza: tramite la tecnica dello sniffing, infatti, i malintenzionati potrebbero intercettare i dati in entrata e in uscita da una rete, e conseguentemente, ottenere l’accesso ai dati sensibili di un dispositivo connesso alla stessa.

Di conseguenza, prima di connetterti a una rete Wi-Fi pubblica, ti suggerisco di proteggere il tuo dispositivo utilizzando una VPN, come ad esempio NordVPN o SurfShark. Questi strumenti, infatti, proteggono la navigazione Internet anche in caso di collegamento alle reti Wi-Fi pubbliche, cifrando tutti i dati e permettendo anche di bypassare eventuali censure e/o restrizioni regionali. Per maggiori informazioni al riguardo, leggi le mie guide dedicate a NordVPN e a SurfShark.

Come recuperare account TikTok hackerato

Come recuperare account TikTok hackerato

Nonostante i consigli che ti ho dato in questa mia guida, sei stato vittima di un attacco hacker ai danni del tuo account TikTok? In tal caso, per quando la situazione possa comunque metterti in allerta, non preoccuparti, non tutto è perduto.

Quello che devi fare infatti, è mettere in atto e suggerimenti e le procedure che ti ho fornito nella mia guida su come recuperare l’account TikTok, grazie alle quali potrai porre rimedio alla situazione. Incrocio le dita per te!

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.