Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come modifico le mie foto

di

Ti stai avvicinando al mondo della fotografia e, come è ovvio che sia, i tuoi primi scatti sono lungi dall’essere perfetti. Questa cosa, però, non ti sconforta. Anzi, passi gran parte del tuo tempo libero e per esercitarti e apprendere sempre nuove tecniche per migliorare sia in fase di scatto che di editing delle foto. Bravo! È proprio questo lo spirito giusto da avere!

Per premiare questa tua intraprendenza, lascia che ti dia una piccola mano anche io per affinare le tue abilita nel fotoritocco. In che modo? Dicendoti semplicemente come modifico le mie foto, così da avere qualche spunto su come editare le tue foto. Chiaro, non sono un fotografo professionista, quindi non potrò scendere in chissà quali dettagli tecnici, ma di sicuro posso consigliarti dei software che, una volta approfonditi per bene, possono dare tante soddisfazioni, sia agli amatori (come te e come me) che alle persone più esperte in ambito fotografico.

Si tratta di programmi, servizi online e app semplici da adoperare nelle loro funzionalità base e, in molti casi, reperibili a costo zero. Direi, dunque, di mettere al bando le ciance e andare subito a scoprirle tutte. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Indice

Come modifico le mie foto su computer

Sei seduto davanti al tuo PC e ti domandi “come modifico le mie foto su computer”?. Allora continua a leggere: qui sotto trovi elencati alcuni dei migliori programmi di fotoritocco, sia gratuiti che a pagamento.

Photoshop (Windows/macOS)

Cambiare colore sfondo foto con Photoshop

La migliore soluzione per ritoccare le foto al computer è sicuramente Photoshop. Non è un caso, infatti, che il famoso programma di casa Adobe abbia raccolto, nel corso degli anni, il plauso di professionisti e amanti del fotoritocco di tutto il mondo. I suoi numerosi strumenti permettono di applicare modifiche avanzate agli scatti, senza rinunciare alla semplicità d’uso per chi è alle prime armi.

Trattandosi di un programma professionale, Photoshop è a pagamento: per usarlo bisogna sottoscrivere un abbonamento parte da 12,19 euro/mese, ma è possibile testarne tutte le funzionalità gratis per 7 giorni.

Per scaricare la trial di Photoshop, recati dunque sul sito di Adobe, clicca sul pulsante Scarica la versione di prova situato in corrispondenza del riquadro di Photoshop, clicca sul bottone Attiva trial posto accanto al di piano di tuo interesse e, nella nuova pagina apertasi, apri il menu Impegno posto sulla destra, in modo da specificare nel dettaglio il piano che intendi sottoscrivere (es. Piano annuale, prepagato).

Dopodiché immetti il tuo indirizzo e-mail nell’apposito campo di testo, metti il segno di spunta sulla dicitura Non contattatemi via e-mail e clicca sul pulsante Continua. Fatto questo, avvaliti del menu Aggiungi metodo di pagamento per indicare un metodo di pagamento (es. Carta di credito/debito o PayPal). Naturalmente, se prima dello scadere della prova di 7 giorni annulli il tuo abbonamento, non ti verrà addebitata alcuna somma.

Nel modulo che si è aperto, fornisci poi i dati riguardanti il metodo di pagamento scelto, seguendo le istruzioni che ti vengono date a schermo per ultimare l’operazione. Dopo aver impostato il metodo di pagamento, clicca sul pulsante Imposta la password, specifica la password del tuo account Adobe, scrivendola nel campo di testo apposito, e clicca sul pulsante Continua.

Se a questo punto non dovesse partire in automatico il download dell’installer di Photoshop, provvedi ad avviarlo tu, cliccando sul link Riavvia il download. A scaricamento completato, se usi Windows, apri quindi il file .exe che hai ottenuto dal sito di Adobe, clicca sul pulsante ed effettua il login al tuo account Adobe.

Se hai un Mac, invece, apri il pacchetto .dmg scaricato, fai doppio clic sull’icona Photoshop Installer e premi sul bottone Apri nel riquadro apertosi. Dopodiché fornisci la password di amministrazione del Mac nell’apposito campo di testo, fai clic sul bottone OK e clicca di nuovo sul pulsante Apri.

Tramite i menu a tendina che ti vengono mostrati a schermo, specifica ora il tuo livello di competenza di Photoshop, indica la tua attività professionale e l’uso che intendi fare del software. Successivamente, clicca di nuovo su Continua e su Inizia a installare.

Dopo aver installato e avviato Photoshop, recati nel menu File > Apri (in alto a sinistra) e importa la foto che vuoi editare nel programma. Fatto ciò, se desideri agire semplicemente su alcuni parametri base dei tuoi scatti, troverai utile il menu Immagine, in alto, contenente varie opzioni utili allo scopo (es. Tono automatico, Contrasto automatico, Colore automatico, Regolazioni, etc.).

Regolazioni Photoshop

Tramite la barra degli strumenti posta sulla destra, invece, puoi richiamare alcuni tool molto potenti, come il Pennello correttivo al volo, che permette di eliminare “al volo” difetti presenti nello scatto, oltre che strumenti di base, come quelli relativi al ritaglio della foto, l’aggiunta di testo, etc. Dopo aver richiamato uno strumento, puoi modificarne le caratteristiche tramite il menu situato in alto a sinistra e agire direttamente sulla foto, posta al centro dell’area di lavoro.

A modifiche ultimate, apri il menu File, seleziona la voce Salva con nome… da quest’ultimo e, nella finestra che si apre, scegli posizione, nome e formato del file di output e conferma l’operazione, cliccando sul bottone Salva.

Ci sarebbe tantissimo altro da dire su come usare Photoshop e su come modificare foto con Photoshop. Per approfondire l’uso di questo potentissimo software, dunque, ti rimando alla lettura degli approfondimenti che ho dedicato al suo funzionamento.

GIMP (Windows/macOS/Linux)

GIMP

Se non hai intenzione di abbonarti a Photoshop, puoi sempre rivolgerti a delle soluzioni free. La migliore alternativa gratuita e open source a Photoshop, a mio parere (e non solo mio), è GIMP: si tratta di un software di fotoritocco multi-piattaforma (compatibile con Windows, macOS e Linux) che integra numerosi strumenti di fotoritocco grazie ai quali è possibile agire in modo più o meno avanzato sui propri scatti. Lascia che te ne parli più nel dettaglio.

Per avvalerti di GIMP, devi per prima cosa scaricarlo sul tuo computer. Per riuscirci, recati su questa pagina e fai clic sui bottoni Download x.x.xx e Download GIMP x.x.xx directly. Dopodiché se usi Windows, dopo aver aperto il file .exe ottenuto dal sito di GIMP, clicca sui pulsanti , OK, Installa e Fine.

Se usi un Mac, invece, trascina l’icona di GIMP nella cartella Applicazioni di macOS e, dopo esserti recato nella cartella in questione, fai clic destro sull’icona del programma e clicca sulla voce Apri dal menu che si apre per due volte di seguito (devi fare ciò soltanto al primo avvio di GIMP per “bypassare” le restrizioni imposte da macOS verso i software non certificati).

Dopo aver installato e avviato GIMP, seleziona la voce Apri… dal menu File (in alto a sinistra) e procedi con la modifica della tua foto. Se vuoi agire su alcuni dei principali parametri della foto, ad esempio, ti consiglio di aprire il menu Colori, in alto, e di selezionare uno degli strumenti disponibili (Bilanciamento colore, Luminosità-contrasto, Esposizione, Alte luci, etc.), per poi agire mediante i pulsanti e menu comparsi a schermo.

Tramite gli strumenti situati nella toolbar sulla sinistra, invece, puoi ritagliare la foto, selezionare un soggetto, sfocare, sfumare, bruciare, aggiungere del testo e così via. Dopo aver selezionato uno strumento, avvaliti dei pulsanti e dei menu presenti nel riquadro comparso in basso a sinistra e agisci direttamente sulla foto posta nell’area di lavoro collocata al centro della finestra.

A lavoro ultimato, apri il menu File, seleziona la voce Salva da quest’ultimo e, nella finestra che si apre, specifica nome, posizione e formato del file di output e, infine, clicca sul pulsante Salva, per ultimare l’operazione.

Per maggiori informazioni e dettagli su come usare GIMP e su come modificare le foto con GIMP, ti rimando alla lettura degli approfondimenti che ti ho appena linkato.

Altre soluzioni per modificare le foto su PC

Foto di macOS

Ci sono tante altre soluzioni per la modifica delle foto da computer che meritano di essere prese in considerazione: te ne parlo di seguito.

  • Foto (Windows 10) — si tratta del software integrato in Windows 10, che permette non solo di gestire le foto, organizzandole nelle proprie raccolte, ma anche applicare delle semplici correzioni alle stesse.
  • Foto (macOS) — l’app Foto di macOS, presente di default su tutti i computer di Apple, oltre a facilitare la gestione delle foto, permette di agire sui propri scatti, modificandone i principali parametri e apportando correzioni di vario genere.
  • Affinity Photo (Windows/macOS) — programma di fotoritocco professionale, che mette a disposizione strumenti di photo editing avanzati. Può essere provato gratis per 10 giorni, ma per continuare ad adoperarlo bisogna acquistare una licenza che costa 54,99 euro una tantum.
  • Pixelmator (macOS) — si tratta di un’applicazione di fotoritocco professionale disponibile soltanto per macOS (e iOS/iPadOS). È semplice da adoperare, merito della sua interfaccia minimale, ma anche potente (anche se meno completa rispetto a Photoshop). Costa 32,99 euro, ma è possibile testarla gratis per 1 mese.

Se vuoi ulteriori informazioni circa l’utilizzo di questi e altri programmi per editare foto, non esitare a consultare la guida che ti ho appena linkato. Sicuramente ti sarà utile.

Come modifico le mie foto online

Se vuoi sapere come modifico le mie foto online, continua a leggere: qui sotto trovi elencati alcuni servizi fruibili direttamente dal browser che sono utili per agire sui propri scatti senza installare software aggiuntivi sul PC.

Photopea

Photopea

Photopea è considerata da molti una delle migliori soluzioni per ritoccare foto online. Quali sono le caratteristiche che ne hanno decretato il successo? La sua interfaccia, tradotta anche in italiano che ricalca in modo fedele quella dei principali software per il photo editing (Photoshop in primis); la sua semplicità d’uso abbinata a strumenti di fotoritocco avanzati e il fatto che funziona senza installare plugin (è sviluppata interamente in HTML5) e senza registrazione.

Prima di descriverti il suo funzionamento, permettimi di ricordarti che, pur essendo gratuita, è possibile sottoscrivere un abbonamento da 9 dollari/mese, mediante il quale viene rimossa la pubblicità (che non è per niente invasiva) e viene garantito l’accesso a tutte le sue funzionalità.

Come si usa? Dopo esserti recato sulla pagina principale di Photopea, clicca sulla (x) situata in alto a destra, per chiudere il messaggio di benvenuto (se necessario) ed eventualmente traducine l’interfaccia in lingua italiana, selezionando la voce Italiano dal menu More > Language, che è posto in alto a destra.

Successivamente, importa la foto che hai intenzione di ritoccare, selezionando la voce Apri dal menu File (in alto a sinistra). Fatto ciò, avvaliti dei vari strumenti di Photopea per apportare tutte le modifiche del caso. Dopo aver fatto clic su un tool, tramite la barra degli strumenti posta sulla sinistra, regolane le caratteristiche mediante il menu posto in alto. Successivamente, agisci in modo diretto sulla foto, che è posta nell’area di lavoro situata al centro.

Se devi semplicemente correggere alcuni parametri, come la luminosità o l’esposizione, potresti trovare utili gli strumenti integrati nel menu Immagine, in alto (es. Aggiustamenti > Luminosità e contrasto, Aggiustamenti > Tinta/Saturazione, etc.). Per agire in maniera più avanzata, invece, puoi prendere spunto da quanto ti ho detto per Photoshop: l’interfaccia, come detto, è praticamente la stessa.

Quando sarai soddisfatto delle modifiche fatte, apri il menu File, seleziona la voce Esporta come e scegli il formato di esportazione che più gradisci (es. PNG, JPG, SVG, etc.). Per concludere, specifica dimensioni e qualità del file di output tramite il riquadro apposito e clicca sul bottone Salva.

Altre soluzioni per modificare foto online

Pixlr X

Di seguito ti elenco altre soluzioni che possono tornarti utili per ritoccare foto online. Sono sicuro che le troverai utili.

  • Pixlr X — è un servizio online, sviluppato in HTML5, che funziona senza installare plugin aggiuntivi. È caratterizzato da un’interfaccia utente semplice e minimale, che rende estremamente facile utilizzarla.
  • Polarr — si tratta di un’applicazione Web totalmente gratuita che offre la possibilità di ritoccare le proprie foto, modificandone manualmente i principali parametri e applicando dei comodi presenti pronti all’uso.
  • BeFunky — è un altro servizio online per il photo editing, mediante il quale è possibile non solo modificare foto, ma anche realizzare piccoli lavori di grafica e persino dei collage. Di base è gratis, ma la rimozione della pubblicità e l’accesso a tutte le sue feature richiede un abbonamento Premium, che parte da 6,99 dollari/mese.

Se vuoi avere informazioni più dettagliate su come modificare foto online adoperando questi e altri servizi utili allo scopo, leggi la guida che ti ho linkato e che ho dedicato all’argomento.

Come modifico le mie foto su smartphone e tablet

Adesso è giunto il momento di vedere come modifico le mie foto su smartphone e tablet, adoperando alcune app totalmente gratuite, che permettono di ritoccare “al volo” gli scatti realizzati con i dispositivi mobili.

Snapseed (Android/iOS/iPadOS)

Snapseed

A mio modesto parere, Snapseed è una delle migliori app gratuite per editare foto. Questa soluzione è sviluppata da Google, è completamente gratuita, non richiede alcuna registrazione o login per essere utilizzata e, soprattutto, offre tutto ciò che potrebbe servire per correggere le proprie foto. Tra le altre cose, permette di agire sui principali parametri (contrasto, colore, saturazione, bilanciamento del bianco, etc.), regolare la prospettiva, ritagliare la foto, applicare dei preset e molto altro ancora.

Per avvalerti di Snapseed, dopo aver installato e avviato l’app sul tuo dispositivo Android (disponibile sul Play Store e su store alternativi) o sul tuo iPhone/iPad, premi sul bottone (+) che si trova al centro dello schermo e, nella schermata apertasi, seleziona la foto da modificare, premendo sulla sua anteprima. Successivamente, pigia sulla scheda Effetti (in basso a sinistra) e applica uno dei tanti filtri tra quelli disponibili (es. Portrait, Smooth, Pop, Accentuate, Morning, Fine Art, etc.).

Per agire sulla foto utilizzando uno dei tanti strumenti disponibili in Snapseed, invece, fai tap sul pulsante Strumenti, seleziona il tool che intendi adoperare (es. Calibra, Nitidezza, Curve, Ritaglia, Ruota, Prospettiva, etc.) e utilizza i menu, i pulsanti e le barre di regolazione che compaiono a schermo per effettuare tutte le correzioni del caso.

A lavoro ultimato, pigia sul pulsante Esporta (in basso a destra) e scegli l’opzione di salvataggio o condivisione che più preferisci, tra quelle disponibili.

Altre soluzioni per modificare foto da smartphone e tablet

Photoshop per iPadOS

Oltre a Snapseed, ci sono altre soluzioni per ritoccare foto in mobilità che meritano di essere prese in considerazione. Te le elenco qui sotto.

  • VSCO Cam (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’applicazione che permette di agire sulle foto regolando manualmente alcuni parametri e applicando dei filtri predefiniti. Di base è gratis, ma l’accesso a tutte le sue funzioni richiede un abbonamento annuale da 21,99 euro.
  • Pixlr (Android/iOS/iPadOS) — è un’applicazione gratuita che permette di agire sulle foto, modificandone i principali parametri. All’occorrenza può essere utilizzata per realizzare dei collage fotografici, tramite una funzione ad hoc. Per togliere la pubblicità (non invasiva) presente nell’app e per accedere a tutte le sue funzioni, occorre effettuare acquisti in-app, a partire da 3,49 euro oppure sottoscrivere un abbonamento annuale da 12,99 euro.
  • Photoshop Mix (Android/iOS/iPadOS) — se oltre a modificare le foto desideri realizzare dei veri e propri fotomontaggi, questa soluzione di Adobe potrebbe fare al caso tuo. Permette, infatti, di scontornare i soggetti nelle foto e agire su più livelli. Photoshop Mix è completamente gratis.
  • Photoshop per iPad (iPadOS) — è la trasposizione mobile di Photoshop che più si avvicina alla sua controparte desktop. Può essere usata gratis per 30 giorni, richiede la sottoscrizione di un’abbonamento, che parte da 10,99 euro/mese (se non si ha sottoscritto un abbonamento al piano Fotografia di Creative Cloud).
  • Pixelmator (iOS/iPadOS) — si tratta di un’applicazione di photo editing che vanta numerosi strumenti avanzati per la modifica delle foto. È disponibile soltanto per i dispositivi Apple e costa 5,99 euro.

Per maggiori informazioni su come usare queste e altre app per il fotoritocco, ti rimando alla lettura del tutorial che ho dedicato interamente all’argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.