Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come non smirare su Warzone

di

Call of Duty rappresenta una serie di videogiochi che ha accompagnato pomeriggi (e, perché no, notti) di divertimento di parecchie generazioni. Mentre i giocatori con un po’ di anni sulle spalle ricordano ancora con nostalgia le partite in più giocatori in locale, le nuove generazioni ormai si sono abituate da tempo a partite online con più di 100 giocatori.

In questo contesto, COD Warzone, capitolo gratuito appartenente al genere Battle Royale, è riuscito ad avere un successo particolarmente elevato, tanto che non sono in pochi coloro che ritengono che abbia messo “in secondo piano” l’uscita dei capitoli principali della serie. In ogni caso, il titolo di Activision comprende anche una componente competitiva e per questo motivo ti stai chiedendo come non smirare su Warzone.

Lo capisco: d’altronde, non è bello “fare brutte figure” in un titolo che molti giocano con i propri amici, nonché che viene costantemente “ripreso” da streamer e simili. Non preoccuparti: sei arrivato nel posto giusto, dato che in questo tutorial mi appresto a fornirti vari consigli in merito. Qui sotto trovi tutte le indicazioni del caso: non mi resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Colpire avversario COD Warzone

Prima di scendere nel dettaglio dei consigli relativi a come non smirare su Warzone, ritengo possa interessarti saperne di più in merito alla questione.

Ebbene, Warzone è un titolo Battle Royale, quindi riuscire a mirare come si deve gli avversari è ovviamente di fondamentale importanza. In questo contesto, gli appassionati utilizzano, un po’ ironicamente, il termine “smirare”.

Quest’ultimo indica ovviamente l’azione di “fare la sagoma” ai nemici. Al netto dell’ironia e della leggerezza, che sono importanti e devono accompagnare produzioni che in fin dei conti sono rivolte all’intrattenimento (suvvia, si tratta pur sempre di videogiochi), può risultare sicuramente interessante capire come non “fare brutte figure” nel titolo di Activision.

Infatti, non sono in pochi coloro che hanno l’intenzione di giocare in competitivo o quantomeno di cercare di migliorare la propria mira, provando a non “smirare”. Qui entra in gioco la guida che stai leggendo, che mira a fornirti alcuni consigli e indirizzarti verso strumenti che potrebbero risultarti utili.

In ogni caso, le variabili coinvolte sono ovviamente molte, in quanto COD Warzone è un titolo Battle Royale. Questo significa che devi giocare in una mappa “aperta” con miriadi di altri giocatori, pronti a prender alla sprovvista da ogni possibile angolatura. Insomma, ci vuole molta attenzione: bisogna tenere sotto controllo tutto ciò che accade nella partita coinvolta.

Come migliorare la mira su COD Warzone

Tra l’altro, chiaramente molto dipende anche dalle armi in proprio possesso, dato che il gameplay si basa molto anche su queste ultime. Per questo motivo, prima di proseguire con la lettura di questo tutorial, potrebbe interessarti consultare le mie guide su come sbloccare l’AMAX, la Sykov, il Grau e il Bruen.

Così facendo, avrai a disposizione una “buona base”: ti assicuro che avere le giuste armi all’interno di Warzone, creando i giusti preset dalla sezione ARMI > MODIFICA EQUIPAGGIAMENTO e “recuperandoli” poi tramite casse e lanci di equipaggiamento, può fare la differenza. Per il resto, una volta che ritieni di avere a disposizione tutti i preset del caso, puoi proseguire con la lettura.

Come non smirare su Warzone

Dopo averti illustrato la situazione generale, direi che è arrivato il momento di scendere più nel dettaglio. Di seguito puoi trovare diversi consigli che possono potenzialmente aiutarti a migliorare la tua mira su Call of Duty Warzone.

Gestire le impostazioni e avere i giusti accessori

Mira assistita COD Warzone

Una possibilità che molti utenti sottovalutano è quella di “mettere le mani” sulle impostazioni di gioco. Infatti, non sono in pochi coloro che, magari per la voglia di giocare subito, non guardano nemmeno le opzioni.

Questo rappresenta in realtà un errore di non poco conto, in quanto avere un’esperienza personalizzata, adattata al proprio stile di gioco, è di fondamentale importanza per riuscire a competere con i giocatori più abili di Warzone (che ovviamente conoscono a menadito questa possibilità).

Per intenderci, online esistono dei portali che permettono di dare un’occhiata a quali sono le configurazioni, in termini di tasti, sensibilità e altre opzioni, utilizzate dai giocatori più famosi del titolo di Activision.

In questo contesto, ritengo possa risultare interessante dare un’occhiata a quali sono le impostazioni utilizzati da un personaggio molto noto del mondo del Web: Shroud (pro player). Infatti, in genere le scelte effettuate da questo tipo di giocatori possono risultare utili per migliorare le proprie performance in termini di mira.

Chiaramente si sta facendo riferimento a mouse e tastiera, dato che è il metodo di input più competitivo, mentre con il controller gestire le impostazioni può risultare utile fino a un certo punto. Infatti, in quel caso ti consiglio più che altro di consultare, ad esempio, il mio tutorial relativo ai migliori controller per PS4 oppure le linee guida ufficiali in inglese.

Opzioni Shroud COD Warzone

Potresti inoltre provare a usare uno schema dei comandi diverso, ad esempio scegliendo il preset Tattico, gestire la sensibilità delle levette, la zona morta, la sensibilità del mirino e la mira assistita (preset Standard, Precisione o Concentrato). Tuttavia, il metodo di input che consente di gestire più opzioni è chiaramente rappresentato da mouse e tastiera.

In ogni caso, ti ricordo che puoi modificare le impostazioni aprendo COD Warzone e premendo sul pulsante Opzioni, presente in basso a sinistra. Da qui puoi selezionare la scheda TASTIERA E MOUSE (oppure CONTROLLER) e dare un’occhiata a tutte le impostazioni disponibili.

In ogni caso, il succitato Shroud è solito mantenere i DPI del mouse su 450, mentre il polling rate è di 1000 Hz. Per quel che riguarda, invece, le impostazioni in-game, la sensibilità del mouse è pari a 7.50, il moltiplicatore della sensibilità verticale è 1.00, l’accelerazione del mouse è 0.00 e il filtro mouse è 0.00. L’opzione Fluidità mouse è disattivata.

Per quel che riguarda, invece, la sensibilità del mouse in modalità mirino, quest’ultima è impostata su Relativa. L’opzione a zoom ridotto è su 1.00, così come a zoom elevato è 1.00. Il tempo di transazione della sensibilità in modalità mirino è su Graduale, mentre il Coefficiente distanza monitor è pari a 1.33. Ovviamente, queste sono le impostazioni usate da Shroud, che potresti voler provare, ma il consiglio è quello di partire da qui e cercare poi di trovare quali sono i valori più adatti al tuo stile di gioco.

In ogni caso, per quel che concerne i pulsanti, che non sono direttamente collegati alla mira ma possono comunque consentirti di fare tutto più velocemente in generale, ti basta premere sulla scheda MOVIMENTO, presente in alto, per gestire anche questo tipo di opzioni. Qui Shroud è solito effettuare solamente poche modifiche rispetto ai pulsanti di default: l’azione Accovacciati/Scivola è infatti associata di base al tasto C, mentre il pro player ha scelto di usare Ctrl Sinistro.

Migliori tasti COD Warzone PC

Per l’opzione Sdraiati viene dunque utilizzato il pulsante Z, mentre alla voce Cambia posizione/Scivola è stato associato il tasto C. Spostandosi invece nella scheda ARMI ED EQUIPAGGIAMENTO, Shroud in genere associa all’opzione Corpo a corpo/Mossa finale il tasto Caps Lock, mentre l’opzione Usa equipaggiamento letale è impostata sul pulsante X.

Insomma, Shroud in genere effettua delle scelte ben ponderate in termini di opzioni, che consentono potenzialmente di svolgere determinate azioni in modo particolarmente rapido. Ovviamente, molto dipende dallo stile di gioco, ma questo è per farti capire quanto i pro player siano attenti alle impostazioni di gioco.

Per il resto, chiaramente è bene avere a disposizione sempre i giusti accessori. Per questo motivo, ti invito a consultare le mie guide legate alle migliori tastiere da gaming, migliori mouse da gaming (che spesso dispongono di svariate possibilità in termini di DPI e pulsanti aggiuntivi associabili alle varie azioni) e migliori controller.

ASUS TUF K1 Tastiera Gaming con manopola del volume dedicata, resisten...
Vedi offerta su Amazon
Corsair Harpoon PRO RGB, FPS/MOBA Mouse Gaming Ottico 12000 DPI Ottico...
Vedi offerta su Amazon
Microsoft PC: Nuovo Xbox Controller + Wireless Adapter per Windows 10 ...
Vedi offerta su Amazon

Così facendo, potrai dare un’occhiata un po’ a tutte le possibilità offerte dal mercato in termini di accessori, scegliendo quelli che possono fare al caso tuo ed effettuando un acquisto ponderato (seguendo le indicazioni presenti nei tutorial che ho citato in precedenza).

Allenarsi molto

Mirare COD Warzone

Un consiglio che potrebbe sembrarti banale, ma che in realtà non è lo è affatto visto il numero di giocatori che non prendono seriamente il tutto, è quello di allenarti molto.

Come ti ho spiegato nel capitolo precedente, già solamente nella scelta dei comandi e degli accessori c’è molta attenzione da parte dei giocatori più in gamba di COD Warzone, figurati per quel che riguarda poi le tattiche da mettere in atto in-game.

Per questo motivo, per allenare la tua mira, l’unico reale modo per riuscire a non “fare brutte figure” è quello, oltre che di trovare le impostazioni e gli accessori che fanno per te, di giocare tantissime partite.

Insomma, quello che voglio dirti è che non esiste alcun metodo “magico” per riuscire a mirare correttamente: tutti i migliori giocatori di Warzone si sono allenati per lungo tempo. In questo contesto, mi sento di consigliarti di dare un’occhiata anche a un tool esterno pensato proprio per cercare di migliorare la mira su PC in generale.

Tool esterni per migliorare mira COD Warzone

Mi riferisco al sito Web 3D Aim Trainer, accessibile direttamente da browser. In particolare, ti consiglio di premere sul pulsante PLAY ONLINE e premere sul riquadro BOUNCE BALL. In questo modo, entrerai in una mappa in cui ci sono molti palloni in movimento.

Potrai mettere in campo le tue abilità di mira colpendo questi ultimi e cercando di prendere confidenza con il metodo di input. Insomma, potrebbe trattarsi di un buon metodo per imparare a non “smirare”.

Altri consigli per migliorare su Warzone

Gulag COD Warzone

Come dici? Hai capito quali sono i metodi per migliorare la tua mira su COD Warzone ma vorresti altri consigli utili per migliorare le tue performance relative al titolo di Activision? Nessun problema, ti fornisco subito alcune indicazioni che potrebbero risultarti utili!

Di seguito puoi trovare una lista di accorgimenti che secondo me dovresti prendere in considerazione.

  • Prendi seriamente il gulag: quando vieni sconfitto la prima volta nella Battle Royale, avrai la possibilità di affrontare, uno contro uno, un altro giocatore. Chi vincerà tornerà in partita. In questo caso in genere viene fornita a entrambi i giocatori un’arma casuale. Capisci bene che si tratta di un’ottima occasione per mettere alla prova la tua mira;
  • Sfrutta i lanci di equipaggiamento: avrai notato che COD Warzone consente di creare dei preset. Questi ultimi possono poi essere ottenuti mediante delle casse durante il corso della Battle Royale. Ti consiglio di studiare per bene questa meccanica, che può potenzialmente consentirti di ottenere un certo vantaggio competitivo;
  • Impara dai giocatori professionisti: il mondo del Web è pieno zeppo di pro player che effettuano dirette streaming su piattaforme come Twitch. Ti consiglio di guardare attentamente le loro partite. Se vuoi un consiglio, un giocatore italiano molto abile è POW3Rtv.

Per il resto, se cerchi ulteriori indicazioni, ti consiglio di fare riferimento al mio tutorial su come migliorare su Call of Duty Warzone, in cui sono sceso ulteriormente nel dettaglio delle varie meccaniche di gioco.

Infine, dato che sei un appassionato del videogioco di Activision, mi sento di consigliarti di approfondire la pagina del mio sito dedicata a COD Warzone, in cui puoi trovare altre guide che potrebbero interessarti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.