Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come organizzare il telefono in modo Tumblr

di

Quando accedi alla schermata Home del tuo smartphone, fai sempre una gran fatica a trovare le app che ti servono? Beh, mi sa che è giunto il momento di rimboccarsi le maniche e mettere un po’ di ordine. Come dici? Ci avevi già pensato e avevi in mente di organizzare il telefono seguendo alcuni criteri proposti su Tumblr, la nota piattaforma di microblogging che ami tanto frequentare (e di cui ti ho anche parlato in un mio articolo)? Benissimo, allora lascia che ti aiuti in questo lavoro.

Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, avrò modo di indicarti come organizzare il telefono in modo Tumblr seguendo svariati criteri, come l’ordine alfabetico, i colori delle icone, le azioni da fare e così via. Sta a te scegliere il “metodo” che ti sembra più congeniale: magari provane più di uno e poi decidi qual è quello più in linea con le tue esigenze.

Allora, sei pronto per iniziare? Sì? Fantastico! Mettiti bello comodo, concentrati sulla lettura delle prossime righe e, dopo aver individuato il metodo che ti piace di più per “riorganizzare” la schermata Home del tuo cellulare, rimettila in ordine armandoti di una buona dose di pazienza. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Indice

Organizzare le app in ordine alfabetico

Riordinare le app in ordine alfabetico

Organizzare le app in ordine alfabetico, per quanto possa sembrare “banale” come soluzione, può facilitare notevolmente il loro reperimento. Anche se seguire quest’ordine non tiene conto di alcun’altra logica, visto che vengono messe vicine le icone di svariate categorie di app (social networking, meteo, navigazione, produttività, utility, etc.), basterà ricordare l’iniziale del loro nome per reperirle in un battibaleno.

Su Android, per riordinare le icone delle app secondo l’ordine alfabetico, individua l’icona di ciascuna di esse e, dopo aver effettuato un tap prolungato su quest’ultima, trascinala nel punto della schermata Home che più preferisci e poi rilasciala. Ripeti, poi, l’operazione per tutte le app presenti nella home screen, finché non le avrai disposte tutte in ordine alfabetico.

Se hai un iPhone, invece, riorganizzare la schermata Home disponendo le icone delle app in ordine alfabetico è molto più semplice: basta andare in Impostazioni > Generale > Ripristina > Ripristina layout schermata Home e tutto avverrà in modo automatico. A eccezione delle prime due schermate (che conterranno le app predefinite di iOS nella loro posizione “originale”), le icone delle restanti applicazioni installate verranno disposte in ordine alfabetico.

Organizzare le app in base ai colori delle icone

Riordinare le app in base al colore

Un altro modo per organizzare il telefono in modo Tumblr consiste nell’ordinare le app in base ai colori delle icone. Se hai una buona memoria visiva e ricordi i colori delle app presenti nella schermata Home del tuo smartphone, organizzarle seguendo un criterio cromatico ti consentirà di ritrovarle più velocemente.

Vuoi che ti faccia qualche esempio? Sapendo che l’app di Twitter è azzurra, potrai facilmente ritrovarla nella “sezione” dove hai messo tutte le app che sono azzurre e blu; mentre per ritrovare l’app di WhatsApp, dovrai recarti nella “sezione” della home screen dedicata alle app di colore verde e così via.

Su Android, come ti ho già detto nel capitolo precedente, per spostare le icone e riordinarle in base al loro colore, devi tenere il dito premuto su ciascuna di essa e poi rilasciarle nel punto desiderato.

Su iPhone, invece, tieni il dito premuto sull’icona di ciascuna app, fin quando le icone iniziano a “tremare” (oppure scegli la voce Modifica la schermata Home dal menu che si apre) e trascinale nella posizione desiderata. Puoi spostare più icone alla volta tenendo un dito premuto sulla prima icona selezionata e poi facendo tap con un altro dito sulle altre da spostare, che si raggrupperanno automaticamente. In conclusione, poi, premi il tasto Home (su iPhone 8/8 Plus e modelli precedenti) oppure il pulsante Fine sitato in alto a destra (su iPhone X e modelli successivi).

Organizzare le app secondo le azioni da fare

Organizzare le app secondo le azioni da fare

Anche organizzare le app secondo le azioni da fare può essere un ottimo modo per poter avere una schermata Home “pulita”, ordinata e ben organizzata. Magari puoi spostare le icone (ti ho già spiegato come fare nelle righe precedenti, quindi non mi ripeterò) ordinandole in file orizzontali o verticali, in base alla loro categoria di appartenenza. Se vuoi, puoi seguire uno schema simile a questo.

  • 1ª fila orizzontale o verticale — app di messaggistica (es. WhatsApp, Telegram, etc.).
  • 2ª fila orizzontale o verticale — app dei principali social network (Facebook, Instagram, etc.).
  • 3ª fila orizzontale o verticale — app di navigazione/mappe (Google Maps, Waze, etc.).
  • 4ª fila orizzontale o verticale — app servizi video/musica streaming (es. YouTube, Spotify, etc.).
  • 5ª fila orizzontale o verticale — app di fotografia (es. Fotocamera, Foto, Snapseed, etc.).
  • [N]ª fila orizzontale o verticale — altre app appartenenti a una categoria di tuo interesse.

Se hai ordinato le app in senso orizzontale, puoi replicare lo schema sulle varie pagine che compongono la schermata Home, così da dare “continuità” alle righe orizzontali.

Organizzare le app in cartelle

Organizzare app in cartelle

Un metodo piuttosto semplice per organizzare le app è quello di realizzare delle cartelle, così da raggrupparle in “contenitori” specifici. Il principio da usare è il medesimo che ti ho illustrato nel capitolo precedente, in quanto consiste nel riordinare le app in categorie ben definite, ma anziché utilizzare il metodo delle righe e delle colonne tematiche, bisogna creare delle cartelle nella home screen. Per realizzare le cartelle, fai quanto segue.

  • Su Android — tieni il dito premuto sull’icona di una delle app che intendi includere in una certa cartella e trascinala sull’icona di un’altra app da includere nella stessa. Successivamente, fai tap sulla cartella che viene generata in modo automatico e rinominala come più preferisci. Se vuoi, puoi inserire all’interno della cartella altre icone appartenenti alla categoria rappresentata dalla stessa, semplicemente trascinandole al suo interno. Maggiori info qui.
  • Su iPhone — tieni il dito premuto sull’icona di un’app da inserire in una cartella e seleziona la voce Modifica la schermata Home nel menu apertosi. Quando le app iniziando a “ballare”, trascina l’icona di una delle app di tuo interesse sull’icona di un’app appartenente alla medesima categoria e, se necessario, rinomina la cartella creata, facendo tap sulla stessa e modificando il nome che si trova in alto. Quando avrai terminato l’operazione, premi il tasto Home (su iPhone 8/8 Plus e modelli precedenti) o il pulsante Fine (su iPhone X e modelli successivi). Maggiori info qui.

Organizzare le app in base al grado di utilizzo

App organizzate in base al grado di utilizzo

In conclusione, l’ultimo “metodo” per organizzare le app è quello di disporle in base al loro grado di utilizzo. Per usare questo criterio di riorganizzazione della schermata Home, devi semplicemente spostare le app che usi di più nella prima schermata: in cima ci metti quelle che usi più spesso, poi prosegui mettendoci quelle che usi con una certa frequenza e infine quelle che usi di tanto in tanto.

Se le app che usi sono molte, puoi applicare questo criterio di priorità alle varie schermate che compongono la Home screen: quindi nella prima schermata andrai a inserire le icone delle app che usi più spesso, nella seconda quelle che usi con una certa frequenza, nella terza quelle che usi di tanto in tanto e così via.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.