Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come creare cartelle Android

di

Sei appena passato ad Android e stai cercando un modo semplice per ordinare le applicazioni in cartelle, sia in Home screen che nel drawer delle app? Vorresti tanto creare delle cartelle sulla memoria del tuo dispositivo, alcune delle quali nascoste o protette con password, ma non sai in che modo riuscirci? Non preoccuparti: se queste sono alcune delle domande che ti stai ponendo, sappi che sei giunto nel posto giusto, al momento giusto.

Nella guida di oggi, infatti, troverai tutte le informazioni di cui hai bisogno su come creare cartelle Android. Vedremo innanzitutto come creare delle cartelle per le app, in modo da organizzare la Home screen e il drawer delle applicazioni (la schermata che raccoglie tutte le app installate sul device) in modo efficiente; dopodiché ci occuperemo delle cartelle di file, vedendo anche come crearne di nascoste e protette da password.

Ti assicuro che, usando le app giuste (come quelle che sto per consigliarti), riuscirai a fare tutto in maniera semplicissima, indipendentemente dal tuo grado di competenza in materia informatica e, nello specifico, in sistemi Android. Detto questo, non mi resta altro da fare, se non augurarti una buona lettura!

Indice

Come creare cartelle app su Android

Come creare cartelle Android

Cominciamo questa nostra guida su come creare cartelle su Android dall’operazione, se vogliamo, più banale di tutte: creare delle cartelle per le app in Home screen.

Questa operazione non richiede l’uso di app particolari in quanto tutti i launcher (cioè tutte le applicazioni che permettono di gestire la Home screen di Android) consentono di farlo, e funzionano più o meno tutte allo stesso modo.

In sostanza, se vuoi raggruppare le app in cartelle, non devi far altro che eseguire un tap prolungato sulla prima app che vuoi aggiungere alla tua cartella e trascinare la sua icona sull’icona di qualsiasi altra app che vuoi aggiungere alla medesima cartella. Fatto ciò, verrà creata automaticamente una nuova cartella, che potrai rinominare come meglio credi, con all’interno le due app.

In seguito, per aggiungere nuove app alla cartella, non dovrai far altro che trascinare le rispettive icone sull’icona della cartella. Più facile di così?

Perfetto. Abbiamo parlato della Home screen, ma come si fa a creare una cartella anche nel drawer? Beh, qui le cose si complicano un poco, nel senso che non tutti i launcher consentono di creare cartelle nel drawer, quindi bisogna scegliere con attenzione il software da usare. Personalmente, ti consiglio Nova Launcher.

Nova Launcher

Qualora non ne avessi mai sentito parlare, Nova Launcher è ritenuto da molti, compreso il sottoscritto, uno dei migliori launcher per Android: è leggero, ricco di funzioni avanzate e si può personalizzare fin nei minimi dettagli. Poteva mai mancargli una funzione come quella per raggruppare le app del drawer in cartelle? Certo che no, ma purtroppo si tratta di una delle "feature" riservate agli utenti della versione Prime dell’applicazione, che costa 4,50 euro.

Se accetti di fare questo piccolo investimento, sappi che prima di acquistare il pacchetto Nova Prime, devi scaricare il launcher in versione base, che è gratuito (dal Play Store o da store alternativi per Android). L’applicazione, una volta acquistato anche il pacchetto Nova Prime, rileverà automaticamente la tua "licenza" e sbloccherà tutte le funzioni destinate agli utenti paganti, tra cui la creazione delle cartelle nel drawer.

A download di entrambe le app effettuato, recati dunque nel menu Impostazioni di Android (l’icona dell’ingranaggio che si trova nel drawer) e imposta Nova Launcher come launcher predefinito per il tuo smartphone/tablet, andando nel percorso Home oppure in quello App > App predefinite > App Home (i menu possono cambiare da device a device).

Ora viene il bello! Per creare una cartella nel drawer, torna sulla Home screen di Android (che ora dovrebbe essere gestita da Nova), tieni il dito premuto su un punto "vuoto" dello schermo e seleziona l’icona delle Impostazioni che compare in basso a destra.

Nella schermata successiva, seleziona la voce Menu delle app, scorri fino in fondo il menu che si apre e fai tap sulla voce Gruppi del menu delle app. A questo punto, seleziona la scheda Cartelle che si trova in alto a destra e pigia sul pulsante + (collocato anch’esso in alto a destra), per avviare la creazione di una nuova cartella. Digita poi il titolo che vuoi assegnare a quest’ultima e pigia sul pulsante Aggiungi, per completare l’operazione.

Successivamente, premi sull’icona della matita collocata accanto al nome della cartella che hai appena creato, fai tap sul pulsante Seleziona app e scegli quali app includere nella cartella. Ripeti la procedura per tutte le cartelle che desideri creare e il gioco è fatto.

Come creare cartelle Android

Missione compiuta! Adesso torna in Home screen, accedi all’app drawer e troverai le tue cartelle fra le applicazioni disponibili nel menu. Per aggiungere nuove app a una cartella o rinominarla, seleziona la sua icona e pigia sugli appositi pulsanti presenti nel riquadro che si apre.

Se vuoi che le cartelle all’interno del drawer vengano mostrate in ordine alfabetico e non prima delle altre app, torna nelle impostazioni di Nova Launcher, seleziona la voce Menu delle app e sposta su OFF la levetta relativa all’opzione Prima le cartelle.

Come creare cartelle Android

Per cancellare una cartella creata in precedenza, devi andare nel menu Impostazioni > Menu delle applicazioni > Gruppi del menu delle applicazioni di Nova Launcher, selezionare la scheda Folders, tenere il dito premuto sul nome della cartella da eliminare e pigiare sul pulsante Elimina presente nel riquadro che si apre. Facile, vero?

Se la cosa può interessarti, ti segnalo che Nova Launcher Prime offre anche la possibilità di nascondere le app nel drawer: trovi tutte le informazioni sul tema nel mio tutorial su come nascondere le app su Android.

Come creare cartelle file su Android

Files di Google

Adesso passiamo alla procedura per ‌creare cartelle di file su Android, che puoi mettere in pratica con un qualsiasi file manager per il sistema operativo del robottino verde. Ne trovi sicuramente uno già installato sul tuo dispositivo (potrebbe chiamarsi Gestore File, File Manager o qualcosa del genere), ma puoi anche scaricarne di alternativi dal Play Store o da altri store: io, ad esempio, ti consiglio Files di Google che è molto completo, facile da usare ed è sicuro al 100%, in quanto prodotto direttamente da Google. Come spiegato in un altro tutorial, include anche molte funzioni per liberare spazio su Android.

Ciò detto, i passaggi da compiere per creare (e gestire) le cartelle sono pressoché gli stessi per tutti i file manager. Non devi far altro che aprire l’app che hai scelto di utilizzare, recarti nel percorso in cui desideri creare la tua cartella, premere sul pulsante Menu (che solitamente si trova nell’angolo in alto a destra o in basso a destra e può essere rappresentato da icone come ☰, … oppure ⋮) e selezionare la voce per creare una nuova cartella dal riquadro che ti viene proposto.

A cartella creata, assegna un nome a quest’ultima e poi copia/sposta al suo interno tutti i file e le cartelle di tuo interesse. Per compiere questa operazione, esegui un tap prolungato su uno dei file o delle cartelle da copiare/spostare (in modo da attivare la modalità di selezione), apponi eventualmente la spunta accanto ad altri file o cartelle da copiare/spostare, premi sul pulsante Menu e seleziona la voce Copia in/Sposta in dal menu che compare, a seconda delle tue esigenze. Indica, dunque, la cartella in cui copiare/spostare i file selezionati, premi su OK e il gioco è fatto.

Come creare cartelle segrete su Android

Come creare cartelle segrete su Android

Se le cartelle standard si possono creare, praticamente, con qualsiasi file manager per Android, non si può dire la stessa cosa per le cartelle segrete protette da password che, invece, richiedono l’uso di app specifiche. Tra le migliori, in questo senso, c’è sicuramente Solid Explorer.

Solid Explorer è uno storico file manager per Android che offre, tra le sue tante funzioni, la possibilità di cifrare file e cartelle rendendoli inaccessibili se non si immette la password corretta. Tale funzione, però, fa parte delle funzioni riservate alla versione a pagamento dell’app, che si può provare gratis per due settimane ma poi richiede un acquisto in-app di circa 3 euro.

Detto questo, per creare una cartella segreta in Solid Explorer, non devi far altro che scaricare l’app dal Play Store o da uno store alternativo per Android e avviarla. Al primo avvio, segui il tutorial iniziale, accetta le condizioni d’uso e concedi all’app il permesso di accedere alla memoria del dispositivo.

A questo punto, non ti resta che individuare la cartella da cifrare, effettuare un tap prolungato su di essa (in modo da attivare la modalità di selezione), premere sul pulsante ⋮ collocato in basso a destra e selezionare la voce Cripta dal menu che ti viene proposto. Digita, dunque, la password che vuoi usare per cifrare la cartella (nei due campi preposti), scegli se rimuovere i file originali (verrà creata una copia criptata della cartella originale, con estensione .sec, e non modificata la cartella originale) e premi sulla voce Cripta, per confermare.

Missione compiuta! Da questo momento in poi, per accedere al contenuto della cartella, dovrai aprirla con Solid Explorer e digitare la password corretta. Provando ad accedere al percorso che hai cifrato da un altro file manager, visualizzerai solo un file in formato .sec con contenuto incomprensibile.

In caso di ripensamenti, per decifrare definitivamente una cartella, devi selezionarla in Solid Explorer, premere sul pulsante ⋮ collocato in basso a destra, selezionare la voce Deripta dal menu che ti viene proposto e digitare la password di sblocco. Facile, vero?

Come creare cartelle nascoste su Android

Come creare cartelle nascoste su Android

Ti piacerebbe sapere come creare cartelle nascoste su Android, in modo che non siano immediatamente visibili aprendo il file manager del tuo smartphone o tablet? Nulla di più facile.

Se hai deciso di utilizzare Solid Explorer, puoi seguire la medesima procedura che ti ho illustrato in precedenza per le cartelle segrete, scegliendo però la voce Nascondi anziché quella "Cripta" dal menu dell’app.

In alternativa, forse non lo sai, ma anteponendo un semplice punto al nome di una cartella (ottenendo qualcosa come .nomecartella), indipendentemente dal file manager utilizzato, questa verrà resa nascosta. Per visualizzarla, occorrerà poi digitarne manualmente il percorso o utilizzare un file manager dotato della funzione di visualizzazione delle cartelle nascoste (ad esempio, in Files di Google basta andare nel menu ☰ > Impostazioni e attivare la levetta Mostra file nascosti, mentre in Solid Explorer bisogna selezionare nel menu in alto ⋮ > Opzioni cartella > Visualizza file nascosti).

Come creare cartelle foto su Android

Come creare cartelle di foto su Android

Le applicazioni per la gestione della galleria su Android, come l’app Galleria predefinita che si trova su moltissimi dispositivi o la famosissima Google Foto, individuano in automatico le cartelle che ospitano foto o video sulla memoria del device e le mostrano al loro interno.

Se, dunque, vuoi creare cartelle di foto su Android, devi semplicemente creare una nuova cartella sulla memoria del tuo dispositivo (o sulla SD inserita in quest’ultimo) e copiarci dentro foto e video, come ti ho spiegato nel capitolo su come creare cartelle con file.

Se, invece, vuoi creare un album di foto, devi aprire l’app Galleria e scegliere l’apposita voce che trovi direttamente su schermo o nel menu dell’applicazione (al quale si accede, generalmente, premendo su un pulsante come ☰, … oppure ⋮). In seguito, devi selezionare le foto (ed eventualmente i video) da trasferire nell’album (eseguendo un tap prolungato su uno di essi e poi sfiorando gli altri) e scegliendo la voce Copia/Sposta dal menu dell’app. Purtroppo non posso essere molto specifico nelle mie indicazioni, in quanto ogni app Galleria ha un menu leggermente diverso.

Come dici? Ti piacerebbe creare una cartella di foto nascosta? Allora ti svelo un trucchetto: se apri o crei una cartella con il tuo file manager preferito e poi al suo interno inserisci un file di testo vuoto denominato .nomedia (deve essere un nuovo file, non puoi rinominare una foto o un altro elemento esistente), tutte le app Galleria la ignoreranno e non ne mostreranno il contenuto, rendendola in qualche modo nascosta (anche se sarà comunque possibile accedervi tramite un comune file manager, oppure da PC).

In alternativa, ci sono app Galleria, come l’ottima F-Stop Gallery, che svolgono questa operazione in automatico consentendo di nascondere le cartelle semplicemente selezionandole e premendo sull’apposita opzione presente nel loro menu (in questo caso, accessibile mediante il pulsante ⋮ presente in alto a destra). A te la scelta su quale strada ritieni più comoda da seguire.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.