Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come registrare su FL Studio

di

Sei un appassionato di musica e vorresti iniziare a crearla anche tu. In particolare, hai sentito parlare molto bene di un programma chiamato FL Studio, che viene usato da molti artisti, in primis coloro che fanno parte delle scene rap e trap. Ti sei, dunque, avvicinato a questo programma, ma non hai ben capito come si registrano voce e strumenti. Le cose stanno così, non è vero? Beh, allora direi che sei arrivato nel posto giusto!

Infatti, in questa guida ti illustrerò come registrare su FL Studio, partendo dall’apertura del programma e arrivando fino al riascolto della traccia. Insomma, analizzerò una delle funzionalità di base del programma, in modo che tu non abbia problemi nell’utilizzare il dispositivo di input che hai scelto. Chiaramente, si tratta di un argomento molto ampio, ma vedrai che le informazioni contenute in questo post ti torneranno utili per avviare eventuali altri approfondimenti e acquisire una certa padronanza con FL Studio.

Coraggio, mettiti subito all’opera! Ti assicuro che i passaggi che troverai qui sotto non sono molto complessi da seguire e ti richiederanno poco tempo per essere compiuti. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per la tua futura carriera musicale!

Indice

Informazioni preliminari

Registrare FL Studio

Prima di entrare nel dettaglio della procedura su come registrare su FL Studio, mi soffermo un po’ sulle possibilità offerte da questo programma.

Nel caso non lo sapessi, FL Studio rientra tra i programmi per comporre musica e fare beat più completi e usati sia su Windows che su macOS. A differenza di quello che si potrebbe pensare, non permette di realizzare solo basi musicali, bensì anche di registrare voci e strumenti musicali e creare brani completi. Nella guida di oggi, infatti, ci concentreremo su questo aspetto e vedremo, insieme, come registrare una canzone su FL Studio.

Nel caso non avessi ancora installato il programma sul tuo computer, ti invito a consultare il mio tutorial su come scaricare FL Studio gratis (in versione di prova, la cui limitazione principale, rispetto a quella a pagamento, consiste nel non consentire all’utente la riapertura dei progetti salvati), per scoprire come fare.

Come registrare su FL Studio

Se sei pronto a cominciare, direi di mettere al bando le ciance e di vedere, insieme, come registrare su FL Studio 20 (che, nel momento in cui scrivo, è la versione più recente del programma). In ogni caso, le indicazioni che troverai nei prossimi paragrafi sono valide un po’ per tutte le versioni del software, sia per Windows che per macOS.

Come registrare voce su FL Studio

Registrare su FL Studio

Molti generi musicali richiedono che sopra alla base ci sia anche una voce. Ad esempio, nel rap è l’MC a dover esprimere la sua creatività, dando così vita al brano completo.

Per registrare la propria voce su FL Studio, è chiaramente necessario collegare un microfono al proprio computer. Quale? La risposta dipende da quelle che sono le tue necessità.

Se stai realizzando un brano amatoriale, da tenere per te stesso oppure da condividere semplicemente con i tuoi amici, puoi utilizzare un microfono qualsiasi. Se, invece, stai pianificando di fare “sul serio” e magari di inviare la tua demo a qualche etichetta discografica, devi procurarti i giusti strumenti.

Oltre a un microfono ad alte prestazioni (che si collega possibilmente via cavo), potrebbero servirti un filtro anti-pop (una protezione contro l’effetto sgradevole che si verifica pronunciando le consonanti “B” e “P”), un supporto, una scheda audio “seria” e delle cuffie da studio.

Per maggiori dettagli su come crearsi una buona configurazione casalinga, ti consiglio di dare un’occhiata alla mia guida su come registrare una canzone e alle mie guide all’acquisto dedicate a schede audio e cuffie.

Audio-Technica AT2035 microfono
Vedi offerta su Amazon
Filtro Antipop Professional - Parasoffi per microfono - Classic Cantab...
Vedi offerta su Amazon
Focusrite MOSC0024 Scarlett Solo 3rd Gen - Interfaccia audio USB da 2 ...
Vedi offerta su Amazon

Una volta procurati i giusti strumenti e collegato il microfono al computer, registrare tramite FL Studio è molto semplice.

Per procedere, avvia dunque il programma e premi sull’icona del pallino rosso presente in alto a sinistra. A questo punto, fai clic sul pulsante Audio, into the Edison audio editor/recorder, premi sul tasto OK e, nel caso tu abbia collegato correttamente il microfono, tutto dovrebbe essere già pronto.

Prova pure a parlare, per vedere se la barra M (canale Master) presente sulla sinistra, che segnala il volume in entrata, si “muove” correttamente.

Registrare voce FL Studio

Nel caso ciò non avvenga, prova a premere sulla voce OPTIONS (presente in alto) e a fare clic sull’opzione Audio Settings. Qui troverai tutte le impostazioni del caso riguardanti l’input e l’output. Seleziona, dunque, il tuo microfono e torna nella schermata di registrazione.

Una volta configurato tutto correttamente, “stacca” il canale Master (quello con l’icona del microfono, portalo a zero o premi sul pallino per rimuoverlo), vai su un qualsiasi Insert (es. Insert 1) e seleziona da destra il dispositivo di input attraverso la scheda audio a cui è collegato (tramite il menu a tendina vicino all’icona POST). Dopodiché, fai clic sul tasto SONG presente in alto a sinistra.

Una volta fatto ciò, premi sull’icona del pallino (presente in alto a sinistra nella finestra di Edison) e registra quello che vuoi. Quando hai finito, premi nuovamente sull’icona del pallino e fai clic sull’icona del salvataggio. Seleziona, dunque, l’opzione Save sample as, digita il nome della registrazione, scegli il formato del file (es. wav o MP3) e salvalo dove vuoi.

Come registrare voce su FL Studio

Per registrare nuovamente la tua voce, ti basta semplicemente recarti nel riquadro Track 1, premere sull’icona di registrazione e fare clic sul pulsante Play. Ora che è tutto impostato, vedrai che la traccia comparirà a schermo in tempo reale.

Se vuoi riaprire la registrazione dopo aver chiuso e riaperto il programma, ti basta fare clic sulla voce Track 1 presente sulla destra e trascinare qui il file che hai salvato in precedenza. Se vuoi assegnarla a una traccia in particolare, fai doppio clic sull’audio che hai importato e cambia il numero della traccia tramite il riquadro presente in alto a destra.

Microfono FL Studio

Perfetto, adesso hai imparato come registrare la voce su FL Studio. Non ti resta che “stenderla” sulla base musicale. Ovviamente, quello che ti ho spiegato è solamente un metodo di base per acquisire la voce. Infatti, FL Studio è un programma molto complesso e potresti riscontrare numerosi problemi durante le tue prime registrazioni.

Non preoccuparti: è tutto normale. L’importante è studiare come si deve il programma e non demordere. A proposito: uno dei maggiori inconvenienti che incontrano gli artisti alle prime armi è quello del rumore di sottofondo del microfono. Ebbene, Edison, ovvero il tool che hai utilizzato in precedenza per registrare la voce, dispone di un comodo strumento per “risolvere” questo problema.

Una volta registrata la voce, prova a selezionare tutta la traccia e premere sull’icona del Denoiser. A questo punto, fai clic sul pulsante Acquire noise profile. Perfetto, adesso potrai usare questo strumento per cercare di ridurre il rumore di fondo.

Chiaramente, ci sono miriadi di variabili che potrebbero influenzare la qualità della tua registrazione. Sta quindi a te capire come configurare il tutto.

Come registrare audio su FL Studio

Traccia FL Studio

Dopo averti spiegato come registrare la voce, ritengo possa interessarti saperne di più anche in merito a come registrare l’audio su FL Studio, più in generale.

In particolare, registrare uno strumento è molto semplice. Ti basta seguire lo stesso procedimento che ti ho illustrato nel capitolo precedente relativo alla voce, selezionando la scheda audio a cui è collegato lo strumento e premendo sul pulsante di registrazione. In questo caso, al posto di “Audio, into the Edison audio editor/recorder”, ti consiglio di premere sul pulsante Everything (quindi “tutto”).

Insomma, una volta imparata la procedura, registrare su FL Studio è molto semplice. Tieni conto che, se vuoi combinare contemporaneamente più strumenti di ingresso e uscita, potrebbe esserti utile acquistare un mixer.

ALTO Professional ZMX52 - Mixer Audio Portatile Professionale 5 Canali...
Vedi offerta su Amazon
Behringer XENYX 502
Vedi offerta su Amazon
Behringer XENYX 1202FX
Vedi offerta su Amazon

Grazie a un mixer multicanale, potrai infatti acquisire contemporaneamente in presa diretta microfono e strumenti. Ovviamente, nel caso tu decida di percorrere questa via, il bilanciamento dei volumi, l’equalizzazione primaria, il guadagno e tutto il resto dovranno essere gestiti direttamente dal mixer.

Come usare le altre funzionalità di FL Studio

FL Studio

Come dici? Hai capito come registrare ma ti stai perdendo nell’interfaccia di FL Studio? Non preoccuparti, ti spiego subito quali sono le principali possibilità offerte dal programma.

Una volta avviato FL Studio, la schermata che si presenta dinanzi all’utente è composta essenzialmente da tre parti: a sinistra c’è il “File Explorer”, da cui si può accedere a tutti gli elementi del progetto (ad esempio, i plugin); al centro sono presenti i pattern degli strumenti, mentre sulla destra si trova la console di editing, dove ci sono le tracce su cui “trascinare” i vari sample.

Tramite la parte centrale del programma puoi scegliere i campioni e definire il ritmo dei vari pattern. Per ascoltare questi ultimi, ti basta premere sul riquadro PAT presente in alto a sinistra e fare clic sul pulsante Play. Da qui in poi avrai innumerevoli possibilità da esplorare.

Se vuoi approfondire l’argomento e comprendere come utilizzare le principali funzionalità del programma, ti consiglio vivamente di consultare la mia guida su come usare FL Studio. Inoltre, nel caso tu abbia intenzione di espandere le possibilità disponibili, ti invito a dare un’occhiata al mio tutorial su come installare VST su FL Studio (si parla di estensioni).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.