Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come restituire modem Fastweb

di

Cambiare provider Internet è davvero semplicissimo: basta fare una telefonata ed entro pochi giorni il gioco è fatto. Discorso nettamente diverso si può fare per la disdetta dei contratti, la quale può richiedere diverse settimane e soprattutto può nascondere spiacevoli costi imprevisti per noi clienti.

Fra le “insidie” più pericolose c’è quella relativa alla restituzione degli apparati in comodato d’uso: modem, decoder e quant’altro, che se non effettuata entro i tempi stabiliti può portare al pagamento di penali salatissime. Fastweb naturalmente non fa eccezione: anch’essa, come la maggior parte delle aziende del settore, richiede la restituzione delle proprie apparecchiature, e in caso di inadempimento da parte dell’utente esige il pagamento di una penale.

Ecco perché nella guida di oggi vedremo insieme come restituire modem Fastweb seguendo le linee guida dettate dall’operatore e, dunque, evitando i costi indesiderati che possono scaturire dal mancato rispetto dei tempi di consegna. Se stai per disdire o hai già disdetto il tuo contratto Fastweb, non perdere altro tempo. Leggi la procedura da seguire e mettila in pratica prima che sia troppo tardi.

Restituzione modem Fastweb: tempi e costi

Cominciamo col dire una cosa importante: la restituzione del modem e di tutte le altre apparecchiature concesse a noleggio o in comodato d’uso da Fastweb (es. telefono cordless, scheda Wi-Fi, hag) è obbligatoria non solo in caso di cessazione completa del contratto, ma anche in caso di cessazione di singoli servizi che prevedono l’utilizzo di tali apparecchiature.

La restituzione va effettuata entro e non oltre 45 giorni dal giorno in cui avviene il distacco dei servizi da parte di Fastweb (cioè quando viene accolta la richiesta di disdetta che ha inviato il cliente). In caso di inadempimento, la penale da pagare per la mancata restituzione del modem modem Easy o dell’HAG Fastweb ammonta a 110,92 euro.

Tieni presente che le penali possono subire delle modifiche nel tempo e possono variare a seconda del modello di router in proprio possesso. Per essere sempre aggiornato sulle penali correlate ai dispositivi forniti a noleggio o in comodato d’uso da Fastweb, consulta il sito Internet dell’operatore.

Restituzione modem Fastweb: come procedere

Per restituire modem Fastweb bisogna aspettare la ricezione di una comunicazione da parte dell’operatore, che entro pochi giorni dovrebbe comunicare al cliente via SMS o e-mail l’indirizzo a cui spedire le apparecchiature e il codice di convenzione da utilizzare per la spedizione (da effettuare tramite Poste Italiane). La comunicazione viene inviata al numero di telefono fornito in sede di registrazione ai servizi Fastweb oppure all’indirizzo email @fastwebnet.it dell’utente.

Quasi inutile sottolineare che gli apparati vanno restituiti in perfette condizioni, imballati a dovere e completi di tutti i componenti e la documentazione con cui erano stati forniti. In seguito all’invio del modem, ti consiglio di spedire una distinta della spedizione via fax a Fastweb (al numero 02-454011077), in modo da cautelarti nel caso in cui ci fossero problemi con la consegna dell’apparecchio.

Come restituire modem Fastweb

In caso di mancata ricezione del codice di convenzione da parte di Fastweb, sollecita l’operatore contattandolo il numero 02-45400126 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00 (a pagamento) oppure inviando un messaggio agli account social dell’azienda. Le comunicazioni online sono totalmente gratuite e possono essere effettuate sia tramite Facebook che tramite Twitter inviando un messaggio privato all’operatore. In genere la risposta arriva entro poche ore.

Qualora non avessi ricevuto le istruzioni per la restituzione del modem da parte di Fastweb nemmeno in seguito a solleciti telefonici, puoi provare a restituire autonomamente l’apparecchio all’indirizzo SDA Express Courier S.p.A. SS 11 ANGOLO SP 13, 20064 GORGONZOLA (MI), ma ti consiglio di prendere in considerazione questa ipotesi solo se la scadenza dei 45 giorni è vicina e l’operatore sembra non voler “collaborare”.

Da sottolineare che in alcuni casi, spesso legati ad apparecchi risalenti a qualche anno fa, la restituzione può essere non necessaria. Ad ogni modo è bene precisare che si tratta di casi particolari per i quali bisogna avere la conferma da parte dell’operatore (la quale giunge sempre via SMS o via email).

Restituzione modem Fastweb oltre i 45 giorni

Superati i 45 giorni dal distacco dei servizi Fastweb, è possibile restituire il router e altre apparecchiature all’operatore a proprie spese. I dispositivi devono essere in buone condizioni e nella confezione originale. L’indirizzo di destinazione è il seguente.

SDA Express Courier S.p.A.
SS 11 ANGOLO SP 13
20064 GORGONZOLA (MI)

Qualora te lo stessi chiedendo… no, purtroppo non è più possibile risparmiare sui soldi della spedizione effettuando la consegna dei dispositivi “a mano”. Dal dicembre del 2014, infatti, i centri Telis che prima erano deputati al ritiro degli apparecchi Fastweb non svolgono più questo lavoro. Questo significa che bisogna per forza ricorrere alla spedizione tramite poste (gratis entro 45 giorni) o corriere (a pagamento, oltre i 45 giorni) con tutto ciò che ne consegue.

Per maggiori info…

Per ulteriori dettagli relativi alla procedura di disdetta Fastweb, ti invito a leggere il mio post dedicato all’argomento e a consultare la pagina del sito Fastweb che parla di trasparenza, gestione contrattuale e privacy: lì, cliccando sulla voce lista completa degli importi, potrai restare sempre aggiornato sui costi e le penali previste per chi recede dal proprio contratto ADSL/fibra.

Se poi hai bisogno di ulteriori info, prova a come parlare con un operatore Fastweb seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial sull’argomento oppure prova a chiedere aiuto sul forum ufficiale di Fastweb, dove potrai metterti in contatto con altri utenti Fastweb che magari in passato si sono trovati in una situazione simile alla tua e quindi potranno aiutarti a sbrigare tutte le pratiche relative alla restituzione degli apparati.