Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rintracciare un pacco

di

Hai fatto un acquisto su Internet, è già passato qualche giorno e non c’è ancora traccia del tuo pacchetto? Hai venduto un oggetto, ora vorresti controllare a che punto è la spedizione ma non sai come riuscirci? Se sei giunto su questo tutorial, ti starai sicuramente chiedendo come fare, ma non preoccuparti: sono qui proprio per spiegarti come rintracciare un pacco online.

Per prima cosa, devi individuare con quale servizio è stata effettuata la spedizione. Il più delle volte trovi questa informazione nella ricevuta dell’ordine o, più semplicemente, è segnalata direttamente dal sito dal quale si è effettuato l’acquisto. Fatta questa verifica, potrai controllare lo stato della spedizione usufruendo del sito o dell’app del corriere o dello store online di rifermento.

Nonostante siano diversi i servizi e le app in questione, il procedimento da seguire è, a grandi linee, sempre lo stesso. Il più delle volte basta digitare un codice di tracciamento o selezionare un ordine/spedizione dalla pagina del proprio account, così da controllare dove si trova il pacchetto in tempo reale e quando ne è prevista la consegna. Per tutti i dettagli, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto!

Indice

Come rintracciare un pacco postale

PostaTrack

Nel caso il tuo oggetto venga affidato al servizio di spedizione di Poste Italiane, avrai diversi modi per tracciare il tuo pacco. Innanzitutto, devi sapere che le Poste offrono la spedizione tracciata sia su spedizioni che riguardano pacchi, sia su invii di lettere prioritarie e Raccomandate.

In merito alla Posta prioritaria, si fa affidamento a un servizio denominato Posta 1, che include la presenza di un codice univoco attraverso il quale si può controllare solo l’avvenuta consegna del plico.

Per la Raccomandata, invece, viene fornito un codice di 12 cifre che ha la funzione di informare sul progresso della spedizione in tempo reale. Per trovarlo, è necessario controllare il foglio compilato in sede di spedizione, situato sotto il codice a barre.

Per quanto riguarda i pacchi, invece, il servizio preposto al tracciamento è denominato Posta Delivery, che offre la tracciabilità continua fino alla consegna, che deve essere certificata dalla firma del proprietario. Anche in questo caso viene fornita una serie di numeri che possono indicare lo status della consegna in tempo reale.

Una volta reperito il codice, sia per i pacchi che per le lettere, devi recarti nella sezione del sito di Poste riservata al tracciamento delle spedizioni. Incolla, dunque, il codice all’interno della casella di ricerca denominata Cerca spedizioni e fai clic sul pulsante che presenta un’icona a forma di lente d’ingrandimento, o premi semplicemente il tasto Invio sulla tastiera.

Troverai le informazioni di tracking sulla pagina stessa, che ti informerà se la tua spedizione è Presa in carico, In transito, In consegna o Consegnata.

Puoi controllare le spedizioni anche attraverso l’app Ufficio Postale, che puoi scaricare per Android e iOS/iPadOS. Una volta installata, non devi fare altro che aprirla, digitare il codice ricevuto nella casella Cerca indirizzo o spedizione e premere su Invio o sull’icona a forma di lente d’ingrandimento.

Le informazioni sulla spedizione ti verranno mostrate a schermo, nella stessa modalità di quelle indicate poc’anzi per il sito. Nel caso volessi approfondire i metodi di tracciabilità offerti da Poste Italiane, ti segnalo questa guida che ho dedicato all’argomento.

Come rintracciare un pacco tramite corriere

La spedizione del tuo pacco potrebbe essere gestita da un corriere, il quale ti fornirà un codice di riferimento, attraverso il quale sarà possibile tracciare l’ordine. Ciò vale sia per le spedizioni di prodotti da ricevere che per spedizioni inviate. In questo capitolo ti mostrerò, dunque, le piattaforme utilizzate per monitorare le spedizioni dei principali corrieri in Italia.

Come rintracciare un pacco SDA

SDATrack

SDA è un servizio di spedizione dei pacchi gestito da Poste Italiane. Offre diversi servizi di consegna, che possono essere tracciati attraverso un Numero di Vettura composto da 13 caratteri, che puoi trovare sulla Lettera di Vettura fornita in sede di spedizione.

Per monitorare un pacco spedito da SDA, devi affidarti alla sezione del sito ufficiale riservata al tracking. Una volta aperta la pagina in questione, inserisci il Numero di Vettura all’interno della casella Consegne/Svincolo e dai Invio, oppure clicca sul pulsante a forma di lente d’ingrandimento.

In questo modo avrai modo di controllare se la spedizione è In transito, ovvero partita dalla sede centrale di spedizione, In Consegna, ovvero arrivata nelle mani dell’addetto preposto alla consegna, o Consegnata, in maniere simile a quanto avviene per le Poste.

Il tracking può essere effettuato allo stesso modo anche da mobile, attraverso l’app SDAMobile, disponibile per Android e iOS/iPadOS. Una volta installata attraverso il tasto Ottieni dello store, potrai aprirla.

Nella schermata principale, potrai inserire, nello spazio posto nella parte superiore dello schermo, il codice che ti è stato fornito. Successivamente fai tap sull’icona della lente d’ingrandimento in alto a destra. In questo modo visualizzerai i progressi della tua spedizione.

Nel caso avessi intenzione di approfondire le modalità di tracciamento della spedizione, ti lascio il link di questa guida, che ti spiegherà nel dettaglio come fare per monitorare un pacco spedito con SDA.

Come rintracciare un pacco GLS

GLSTrack

GLS è una delle più famose compagnie di spedizione mondiali. Offre servizi di consegna sia nazionali che internazionali. A tal proposito, la sezione del sito dedicata al tracciamento, offre quattro diverse modalità di monitoraggio delle spedizioni.

Innanzitutto, nel caso volessi monitorare un pacco inviato dall’Italia, riconoscibile dal codice che inizia con Y1, devi fare clic sul pallino posto affianco alla dicitura Rif. (Riferimento) nazionale. Dopodiché, inserisci il codice nella casella denominata Riferimento spedizione e clicca il tasto Invia.

Se invece il pacco presenta un codice internazionale, riconoscibile per essere composto unicamente da 11 numeri, devi spuntare l’opzione denominata Rif. (Riferimento) Internazionale e poi inserire il codice nella casella Riferimento spedizione.

GLS, inoltre, offre la possibilità di tracciare il proprio pacco attraverso l’ID del collo, presente sotto il codice a barre della lettera di vettura. Come descritto sopra, bisogna inserire il codice, escludendo gli zeri iniziali e la sigla GLS finale, all’interno della casella Riferimento spedizione e poi riempire il pallino dell’opzione Rif. (Riferimento) ID Collo prima di premere il tasto Invia.

Infine, puoi tracciare il pacco attraverso i sette numeri finali del Documento di Trasporto, che si trovano dopo le due lettere della sede e i quattro numeri del Contratto. Dopo aver incollato questo codice nella casella Riferimento spedizione, fai clic su Rif. (Riferimento) DDT e premi Invio.

GLS, inoltre, offre un servizio gratuito che notifica via SMS il destinatario del pacco, avvisandolo nel momento in cui il pacco sta per raggiungere la destinazione finale.

Puoi monitorare le spedizioni GLS anche attraverso l’app ufficiale del corriere per Android e iOS/iPadOS oppure chiamando il numero 02 980 355 56, la cui voce automatica ti guiderà nel procedimento. Nel caso avessi dei dubbi, ti consiglio di leggere la mia guida su come rintracciare un pacco GLS.

Come rintracciare un pacco Bartolini

BRT_Track

Bartolini (BRT) è un’azienda di spedizione italiana che offre diversi metodi per poter tracciare i pacchi. Per procedere in tal senso, collegati alla sezione relativa al tracking del sito ufficiale di BRT e dai un’occhiata alle modalità di tracciamento disponibili.

Come primo metodo indicato c’è quello tramite BRT code, un codice di 19 cifre rilasciato al destinatario al momento della presa in carico del pacco e indicato dagli alert inviati allo stesso. Individuato il codice, devi inserirlo nella casella del sito relativa al BRT code e fare clic sul primo tasto rosso di Ricerca.

Puoi ricercare la tua spedizione anche attraverso il Numero Spedizione a 12 cifre, indicato sulla lettera di vettura fornita. Per farlo, collegati sul sito e inserisci il Numero spedizione nella casella posta sotto l’opzione Ricerca con numero di spedizione, dopodiché fai clic sul relativo tasto di Ricerca.

Il sito offre l’opportunità di tracciare il pacco anche tramite l’ID Collo, fornito al cliente al momento della spedizione. Non essendo un codice univoco, nel sistema di BRT potrebbero esistere più spedizioni con lo stesso ID collo. In questo caso, devi immettere il Codice cliente del mittente, un codice di 7 cifre che BRT attribuisce al mittente, oppure specificare il periodo all’interno del quale il sito deve effettuare la ricerca.

Per procedere, immetti le informazioni all’interno delle caselle ID codice cliente, Codice cliente mittente e Dalla/Alla Data. Fai attenzione: il codice dell’ID Collo è case sensitive, perciò devi riportarlo con le minuscole e maiuscole indicate.

Puoi tracciare le spedizioni BRT anche attraverso altri codici, ovvero il Codice cliente mittente, introdotto in precedenza, insieme al Riferimento mittente numerico o alfabetico. I riferimenti mittente alfanumerici sono indicati sul documento di accompagnamento fornito al mittente. Per tracciare attraverso questi codici, inseriscili nelle relative caselle sotto la sezione Ricerca spedizione con riferimento mittente, dopodiché fai clic su Ricerca.

Una volta avviata la ricerca, ti verranno mostrati a schermo gli eventi relativi alla tua spedizione, dalla trasmissione dei dati all’avvenuta consegna. Attraverso lo stesso codice potrai monitorare anche le spedizioni dei singoli colli del pacco, nel caso fosse diviso in più parti.

Se preferisci agire da mobile, sappi che è stata sviluppata l’applicazione BRT, disponibile per Android e iOS/iPadOS, attraverso la quale puoi inserire i codici e ottenere lo stato di una spedizione allo stesso modo del sito. In caso di dubbi, ti consiglio di consultare la mia guida su come rintracciare una spedizione BRT.

Come rintracciare un pacco DHL

DHL_Track

DHL è un’azienda tedesca che offre spedizioni internazionali, il cui tracking si può seguire in base al servizio scelto in fase di acquisto. Le modalità di spedizione e quindi di tracciamento, sono quattro: DHL Express, DHL eCommerce, DHL Parcel, DHL Global Forwarding e DHL Freight.

Ci sono diversi tipi di codice per ogni modalità di spedizione. Innanzitutto, collegati a questo link, all’interno del quale potrai trovare tutti i metodi per riconoscere il codice che ti è stato fornito e capire a quale tipo di spedizione devi fare riferimento.

Le spedizioni si differenziano per il codice che ti è stato fornito al momento dell’ordine, perciò leggi bene le indicazioni che ti vengono date per riconoscerlo, poi fai clic sul pulsante rosso di Tracciabilità relativo al tipo di spedizione che devi monitorare.

Una volta selezionato il pulsante di Tracciabilità che ti interessa, ti troverai all’interno di una pagina con una grande casella al centro, all’interno della quale devi inserire il tuo codice, dopodiché premi il pulsante Invio oppure fai clic sulla freccia di colore grigio posta a destra della casella di inserimento del codice. In questo modo ti verranno mostrati gli eventi relativi alla posizione del tuo pacco e potrai sapere dove si trova in tempo reale.

DHL offre anche un’applicazione per Android e per iOS/iPadOS nella quale è possibile inserire un codice di tracking e ottenere lo stato delle spedizioni.

Leggi la mia guida approfondita sul tracking dei pacchi con DHL, se vuoi approfondire alcuni passaggi che magari non ti sono ancora chiari.

Come rintracciare un pacco di altri corrieri

17track

Nel caso non riuscissi a riconoscere il tipo di codice che ti viene fornito, devi fare affidamento ad alcuni servizi gratuiti, che riconoscono in automatico il codice immesso e ti consentono di tracciare il tuo pacco.

Per quanto riguarda i servizi online, ti consiglio 17Track, un sito che può monitorare le spedizioni di codici lunghi fino ai 40 caratteri. Una volta collegato alla pagina principale del sito, non devi fare altro che incollare il tuo codice e premere il bottone Traccia, per esaminare tutti gli eventi relativi alla spedizione che hai immesso.

Un altro sito molto interessante è Track It, che rileva automaticamente sia il Paese di spedizione, sia il corriere utilizzato per la spedizione. Per usarlo, connettiti al sito ufficiale tramite questo link. Dopodiché, non devi fare altro che inserire nella casella Numero di Spedizione il codice che ti è stato fornito e poi fare clic sulla lente d’ingrandimento che trovi al centro della pagina.

In questo modo ti sarà possibile individuare il tuo pacco e sapere a quale compagnia di spedizione è stato fatto affidamento. Ricorda di lasciare su Rileva automaticamente e Autodetect Carrier le opzioni riguardanti Paese e corriere per ricevere queste informazioni.

Lo stesso può essere fatto tramite alcune applicazioni da telefono, come AfterShip, sviluppato sia per i dispositivi Android che per quelli iOS/iPadOS.

Nel caso volessi provare altri per rintracciare un pacco senza sapere il corriere, ti lascio alla mia guida sull’argomento.

Come rintracciare un pacco tramite store online

Quasi tutti gli store online, una volta compiuto un ordine, forniscono l’opportunità di monitorare a che punto è la spedizione, spesso senza dover inserire alcun codice. Ti farò dunque vedere come rintracciare un pacco senza codice su alcuni degli e-commerce più conosciuti del Web.

Come rintracciare un pacco Amazon

AmazonTrack

Amazon è lo store online più famoso al mondo e consente il tracciamento degli ordini sia da browser sia da applicazione per smartphone e tablet.

Per tracciare il tuo acquisto, innanzitutto accedi alla pagina relativa alla Cronologia degli ordini. Fai l’accesso con i tuoi dati se non l’hai già fatto.

Una volta individuato l’ordine che vuoi monitorare, fai clic sul pulsante giallo Traccia il mio pacco. All’interno della pagina aperta, ti verranno mostrati i progressi del tuo ordine, quando è stato ordinato e se è già partito dalla sede di riferimento e ti verrà data una stima per l’arrivo.

Dall’applicazione, che trovi sia sugli store di Android e iOS/iPadOS, devi fare tap sul menu contrassegnato da tre linee orizzontali, posto in alto a sinistra o in basso a destra del tuo smartphone.

Fatto questo, premi sull’opzione I miei ordini e successivamente sull’ordine per il quale intendi controllare la spedizione. Come da computer, potrai vedere su schermo l’andamento della tua spedizione e sapere entro quanto è prevista la consegna.

Nel caso avessi fatto un reso e volessi sapere dove si trova, ti lascio una guida più approfondita sui resi e come effettuarli.

Come rintracciare un pacco Zalando

Zalando_Track

Zalando è uno dei siti di shopping di abbigliamento e moda più cliccati del Web e consente di tracciare i propri ordini proprio come avviene su Amazon.

Per procedere da computer, recati sulla pagina I miei ordini del sito, che si può raggiungere da questo link ed esegui l’accesso con il tuo account (se non l’hai ancora fatto). Una volta individuato l’ordine che vuoi tracciare, fai clic sul pulsante blu Traccia, posto sotto la Data dell’ordine.

Il sito ti rimanderà automaticamente alla pagina di tracciabilità del corriere utilizzato per la spedizione (solitamente SDA). In questo pagina, ti verranno mostrati i progressi della tua spedizione.

Anche l’e-mail ricevuta al momento dell’acquisto può essere utilizzata per tracciare il pacco, in quanto presenta un bottone cliccabile, denominato Segui il tuo ordine, che ha lo stesso effetto di quello presente sul sito.

Dall’applicazione di Zalando per Android e iOS/iPadOS, invece, puoi tracciare i tuoi ordini facendo tap sull’icona a forma di omino posta in basso a destra e poi sulla voce I miei ordini.

Nella schermata successiva troverai tutti gli acquisti che hai fatto: premi su quello che ti interessa e potrai vedere se è stato spedito. Attenzione, non avrai informazioni relative ai progressi, ma saprai solamente il giorno in cui è stato spedito il tuo ordine.

Per approfondire tutti i passaggi, ti rimando alla mia guida sui vari metodi per tracciare un ordine fatto su Zalando.

Come rintracciare un pacco Shein

Shein_Track

Shein è una piattaforma di shopping di abbigliamento online, che fa dei prezzi molto bassi il suo punto di forza. Spesso, però, le spedizioni sono molto lente, dato che gli oggetti vengono spediti da tutto il mondo. Ti mostro subito come fare per tracciare i tuoi ordini su questo sito.

Per farlo da computer, fai clic su questo link, per visualizzare gli ultimi ordini che hai fatto. Nel caso ti chiedesse di fare l’accesso, inserisci i dati del tuo profilo e premi su Accedi. In alternativa, scorri con il puntatore del mouse sopra l’icona a forma di omino collocata in alto a destra, dopodiché fai clic sull’opzione I miei ordini.

Attraverso questa schermata, potrai visualizzare tutti gli acquisti fatti: individua quello che ti interessa tenere d’occhio e, se è stato già spedito, potrai fare clic sul pulsante Tracciamento dell’ordine, posto nella penultima colonna a destra.

Fatto questo, troverai una schermata di riepilogo dell’ordine e, per avere informazioni più dettagliate riguardanti il tracciamento, dovrai fare nuovamente clic sul bottone INSEGUIRE o SEGUIRE, scritto in grassetto all’interno della colonna Azione.

Per tracciare i tuoi ordini da smartphone, scarica l’applicazione di Shein per Android o iOS/iPadOS e aprila. Una volta aperta, fai tap sull’icona in basso a destra, a forma di omino: dopodiché premi il pulsante Spedito, sotto la categoria I miei ordini.

Qui potrai vedere tutti gli ordini che sono stati spediti, e potrai fare tap sul pulsante Tracciare, per monitorarne l’avanzamento. Se hai ulteriori dubbi, vai qui per trovare altre informazioni utili per il tracciamento da pc su Shein, mentre puoi andare qui per trovare le istruzioni per l’app per smartphone e tablet.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.