Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ridurre dimensioni JPG gratis

di

Devi spedire via email alcune immagini in formato JPG a un tuo amico, ma i file risultano essere troppo pesanti e non riesci a completarne l’invio? Beh, non vedo cos’aspetti… comprimili! Come dici? Ci avevi già pensato ma non vuoi spendere del denaro per acquistare dei programmi ad hoc? E chi ha detto che devi farlo? Esistono, infatti, un mucchio di risorse totalmente gratuite alle quali puoi affidarti per raggiungere lo scopo in questione. Se vuoi, posso indicartele io.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo, infatti, posso spiegarti personalmente come ridurre le dimensioni dei file JPG gratis, usando programmi per computer, servizi online e app per smartphone e tablet. In tutti i casi, non hai di che preoccuparti: non solo non dovrai spendere neppure un centesimo ma, ti dirò di più, non dovrai neanche effettuare procedure particolarmente complesse.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, concediti qualche minuto libero soltanto per te e comincia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Come ridurre dimensioni JPG gratis da computer

Ti interessa capire come ridurre le dimensioni di un file JPG gratis agendo da computer, tramite dei software appositi? Allora metti subito alla prova i programmi adatti allo scopo che ho provveduto a segnalarti qui di seguito: ce ne sono sia per Windows che per macOS.

IrfanView (Windows)

IrfanView

Se quello che stai usando è un PC Windows, per compiere l’operazione oggetto di questo tutorial ti consiglio di provare IrfanView: si tratta di un programma totalmente gratuito e molto facile da usare, il quale funge in primo luogo da visualizzatore d’immagini, ma offre anche diverse funzioni utili per l’editing e la compressione delle foto, motivo per cui ho scelto di parlartene in questa mia guida.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma e premi sul pulsante Download, che trovi in corrispondenza della voce 64-bit oppure 32-bit, a seconda della versione di Windows che stai usando. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e clicca sui pulsanti , Avanti (per quattro volte consecutive) e Done, per concludere il setup.

Per impostazione predefinita, il programma non ha l’interfaccia tradotta in lingua italiana: per tradurlo, devi scaricare anche il file per la traduzione visitando quest’altra pagina del sito Internet di IrfanView e cliccando sul link Installer situato in corrispondenza della voce Italian. Successivamente, chiudi la finestra di IrfanView visualizzata sullo schermo, apri il file .exe che hai ottenuto e, nella schermata che compare sul desktop, clicca sui pulsanti , Install e OK.

Riavvia poi il software, tramite il collegamento che è stato aggiunto al menu Start, seleziona il menu Options posto nella parte in alto della finestra del programma che adesso visualizzi, clicca sulla voce Change language, seleziona l’Italiano dall’elenco delle lingue disponibili e premi sul bottone OK.

Adesso puoi finalmente passare all’azione vera e propria. Per cui, fai clic sul menu File situato sempre in alto, clicca sulla voce Converti/rinomina in serie contenuta in quest’ultimo e, nella finestra che si apre, assicurati che in corrispondenza della sezione Compito da svolgere risulti selezionata l’opzione Converti in serie (altrimenti provvedi tu).

Successivamente, verifica che nel menu a tendina Formato di destinazione risulti impostato il formato JPG (altrimenti provvedi sempre tu) e clicca sul pulsante Opzioni adiacente. Nell’ulteriore finestra che si apre, regola quindi il livello di compressione delle immagini usando la barra apposita posta in corrispondenza della voce Livello.

A modifiche ultimate, clicca sul pulsante OK, trascina le immagini JPG da comprimere nel riquadro che si trova in basso a destra nella finestra di IrfanView, seleziona la cartella in cui esportare i file di output premendo sul bottone Sfoglia e avvia il salvataggio dei file facendo clic sul pulsante Avvia azione in serie.

Anteprima (macOS)

Anteprima

Se possiedi un Mac, sono ben felice di comunicarti che, per ridurre le dimensioni dei file JPG gratis, puoi rivolgerti a un’applicazione inclusa “di serie” nel sistema operativo: Anteprima: si tratta del programma tramite cui è possibile visualizzare le immagini su macOS (oltre che i documenti PDF e in altri formati) e apportarvi semplici modifiche. Date le sue caratteristiche, risulta utile anche per effettuare operazioni di compressione.

Per servirtene, fai doppio clic sulle icone dei file JPG di tuo interesse, in modo tale da aprirli direttamente in Anteprima. Se, invece, si apre un altro programma, evidentemente è perché Anteprima non è più l’applicazione predefinita per la gestione di questo tipo di file. Per ripristinare l’associazione, puoi seguire le istruzioni contenute nella mia guida su come cambiare un programma predefinito.

Successivamente, se devi intervenire su più immagini, richiama la barra laterale con le miniature della finestra di Anteprima, facendo clic sul menu Vista che si trova in alto a sinistra e poi sulla voce Miniature, nel menu che si apre. In seguito, seleziona tutte le miniature delle immagini, utilizzando la combinazione cmd + a sulla tastiera del Mac.

Per concludere, clicca nuovamente sul menu File, seleziona la voce Esporta/Esporta immagini selezionate, scegli la posizione in cui salvare i file di output tramite l’ulteriore schermata che ti viene proposta e clicca sul bottone Opzioni situato in basso.

Seleziona, dunque, l’opzione JPG dal menu a tendina Formato, regola il livello di compressione dell’immagine spostando il cursore che trovi in corrispondenza della voce Qualità (in basso ti verrà riportato anche il peso finale) e finalizza la procedura facendo clic sul pulsante Scegli.

Oltre che così come ti ho appena indicato, puoi ridurre le dimensioni dei tuoi file JPG con Anteprima diminuendo il numero di pixel: per riuscirci, dopo aver selezionato le immagini, clicca sul menu Strumenti che si trova in alto a sinistra, seleziona la voce Regola dimensione, definisci larghezza, altezza e risoluzione usando i menu e i campi appositi nel riquadro che si apre e premi sul tasto OK. Procedi poi con il salvataggio delle immagini chiudendo semplicemente la finestra di Anteprima (in questo modo, le modifiche saranno applicate ai file originali).

Come ridurre dimensioni JPG gratis online

Come ti dicevo a inizio guida, esistono anche degli strumenti fruibili direttamente online, grazie ai quali è possibile ridurre le dimensioni dei file JPG gratis, senza dover installare assolutamente nulla sul computer e agendo direttamente dal browser. Se la cosa ti interessa, qui di seguito ho provveduto a segnalarti quelle che a parer mio costituiscono le migliori soluzioni della categoria.

Compress JPG

Compress JPG

Il primo servizio Web che ti invito a prendere in considerazione, per riuscire a ridurre le dimensioni dei file JPG gratis, è Compress JPG. Non richiede alcuna registrazione, è completamente gratuito e consente di intervenire anche su più immagini per volta (fino a un massimo di 20). Da notare, poi, che le immagini caricate vengono cancellate dai server dell’azienda entro un’ora dall’upload, per tutelare la privacy degli utenti.

Per poter utilizzare Compress JPG, visita la home page del servizio, fai clic sul pulsante Carica i file e seleziona i file JPG presenti sul tuo computer relativamente ai quali desideri andare ad agire. In alternativa, puoi trascinarli direttamente nella finestra del browser, in corrispondenza della dicitura Trascina i tuoi file qui.

Ad upload avvenuto, sulle miniature delle immagini, ti verrà mostrata la percentuale di compressione applicata. Per procedere con il download delle foto “allegerite”, fai clic sul bottone Scarica tutto: otterrai così un archivio ZIP con le foto all’interno. Se preferisci scaricare un file alla volta, invece, premi sul pulsante Scarica posto sotto ciascuna foto e il gioco è fatto.

Ti segnalo che, se lo desideri, puoi definire il grado di compressione anche “manualmente”. In tal caso, prima di procedere con il download delle immagini compresse, clicca sulla voce Impostazioni visibile portando il puntatore del mouse su ogni miniatura e serviti della barra regolatrice posta in basso a destra. Puoi visualizzare l’esito dei cambiamenti in anteprima, tramite gli appositi riquadri situati in basso. A modifiche ultimate, clicca sul bottone OK.

TinyJPG

TinyJPG

Un altro ottimo servizio al quale, a parer mio, puoi affidarti per comprimere i tuoi file in formato JPG è TinyJPG. È anch’esso gratuito e promette di ridurre le dimensioni delle foto sino al 70%. Anche in questo caso, è possibile caricare sino a 20 immagini per volta, ciascuna delle quali, però, deve avere un peso non superiore ai 5 MB. Da notare che il servizio è disponibile anche in una variante Pro (al costo di 25 dollari/anno) con funzioni aggiuntive, come la possibilità di caricare un maggior numero di immagini.

Per utilizzare TinyJPG, recati sulla sua home page e trascinaci sopra le immagini che intendi “allegerire”. Completata la procedura di upload, accanto al nome ci ciascun file ti verrà indicato il livello di compressione applicato e il peso finale che che è stato possibile raggiungere.

Per procedere con il download dei singoli file, clicca sul collegamento Download che trovi in corrispondenza di ogni immagine. Se, invece, vuoi scaricare le immagini compresse tutte insieme, fai clic sul bottone Download all che si trova in basso, in modo tale da ottenere un file ZIP che le contiene. Se poi hai un account Dropbox, puoi anche salvare le foto compresse direttamente lì, premendo sul pulsante Save to Dropbox ed effettuando il login.

App per ridurre dimensioni JPG gratis

Non hai il computer a portata di mano e vorresti che ti consigliassi qualche app per ridurre le dimensioni dei file JPG gratis da smartphone e tablet? Benissimo! Qui di seguito trovi delle risorse che ritengo possano fare proprio al caso tuo. Ce ne sono sia per Android che per iOS. Provale subito!

Image Shrink Lite (Android)

Image Shrink Lite

Se possiedi un dispositivo Android e hai bisogno di ridurre le dimensioni di uno o più file JPG direttamente da mobile e senza spendere neppure un centesimo, ti suggerisco di provare Image Shrink Lite: si tratta di un’app che supporta tutti quelli che sono i più diffusi formati d’immagine e che risulta adibita proprio allo scopo in questione, permettendo di intervenire sulla qualità e sui pixel delle immagini selezionate. Di base è gratis, ma eventualmente è disponibile in una variante a pagamento (costa 2,09 euro) la quale include altre funzioni extra.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa. Successivamente, fai tap sul bottone Apri comparso sul display oppure sfiora l’icona dell’app che è stata appena aggiunta al drawer, in modo tale da avviarla.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, concedi a Image Shrink Lite i permessi necessari per accedere a foto, contenuti multimediali e file sul dispositivo, dopodiché seleziona la voce Advanced che si trova in alto e definisci la qualità finale delle immagini, tramite il menu Choose quality.

Successivamente, recati nella Galleria del dispositivo oppure apri il file manager che di solito utilizzi (es. Files di Google) e seleziona le foto su cui ti interessa andare ad agire. Premi poi sul pulsante per la condivisione (solitamente e quello con i tre pallini) e seleziona l’icona di Image Shrink Lite dal menu che compare.

Scegli poi la dimensione che vuoi assegnare all’immagine tramite il menu che compare (per lasciarla invariata, seleziona l’opzione No Resize (Untouched)) e attendi che la foto venga elaborata. Per impostazione predefinita, i file di output vengono salvati nella posizione /storage/emulated/0/ImageShrink ma, se vuoi, puoi selezionare una cartella dalle impostazioni dell’app, tramite la sezione Output Directory.

Foto Compress (iOS)

Foto Compress

Se stai usando un dispositivo iOS, iPhone o iPad che sia, puoi rivolgerti, invece, a Foto Compress: si tratta di un’applicazione che consente di ridimensionare le immagini JPG (e non solo), intervenendo sulla qualità finale e su quelle che sono le dimensioni, per così dire, fisiche. È gratis, ma eventualmente offre acquisti in-app (a partire da 3,49 euro) per rimuovere la pubblicità e sbloccare altre funzioni aggiuntive.

Per effettuarne il download sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni e poi su quello Installa, dopodiché autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, seleziona il bottone Apri comparso sul display oppure sfiora l’icona dell’app che è stata appena aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, regola le impostazioni relative alla personalizzazione degli annunci pubblicitari come meglio credi, dopodiché fai tap sul bottone (+) posto in alto, concedi all’app i permessi per accedere alle foto e seleziona le immagini su cui vuoi andare ad agire.

Provvedi poi a regolare la qualità dell’immagine, spostando il cursore che trovi sulla barra sotto la voce Qualità immagine nella schermata successiva e, se intendi intervenire anche sulle dimensioni effettive delle tue foto, sposta il cursore che trovi sulla barra posta sotto la voce Riduci dimensioni immagine per.

Per concludere, visualizza un’anteprima del risultato finale premendo sul bottone Anteprima. Se ti soddisfa, fai tap sul pulsante Continua e scegli l’album di destinazione.

Se non vuoi installare delle app, puoi ricorrere anche all’applicazione predefinita Comandi di iOS, che però risulta un po’ meno intuitiva da usare (a meno di non scaricare degli script già pronti all’uso): te ne ho parlato in post come quelli su come trasformare foto in JPG dal cellulare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.