Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come rimuovere password PDF

di

Devi aprire un documento PDF, ma non ci riesci perché nel cercare di fare ciò compare una finestra tramite cui vieni invitato a digitare la relativa password per procedere? Devi stampare un PDF, ma non puoi portare a termine la procedura perché il documento è protetto? Non disperare: a tutto, o quasi, c’è un rimedio, e io oggi sono qui per spiegarti come provare a fronteggiare situazioni di questo genere.

Nel tutorial che stai per leggere, infatti, intendo indicarti come rimuovere password PDF, in modo da metterti in condizione di visualizzare, modificare e stampare i documenti in tuo possesso senza il benché minimo problema e senza doverti necessariamente “scervellare” per risalire alla parola segreta associata agli stessi. Fantastico, vero?

Ti anticipo già che per riuscirci puoi ricorrere all’uso di appositi programmi per computer, servizi online e persino app per smartphone e tablet. In tutti i casi, non temere, non si tratta di strumenti di difficile impiego, ma sappi che il buon esito dell’operazione non è assicurato al 100%, dipende dalla complessità della password impostata e dalla sua tipologia. Ora, però, basta chiacchierare e passiamo all’azione. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grande in bocca al lupo.

Indice

Informazioni preliminari

Foto di un lucchetto

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a indicare come rimuovere password PDF, ci sono alcune informazioni preliminari che è mio dovere fornirti per permetterti di avere le idee perfettamente chiare sulla questione.

Devi sapere che i documenti in formato PDF possono essere protetti con due tipi di password differenti: la owner password che può impedire la stampa o la modifica dei file e la user password che invece blocca completamente la visualizzazione dei documenti.

Nelle righe successive vedremo come rimuovere entrambe le tipologie di password, ma c’è da fare un’importante precisazione prima di iniziare: le owner password sono abbastanza semplici da eliminare, ci si può affidare addirittura a dei servizi Web che svolgono tutto il lavoro in pochi secondi. Le user password, invece, possono essere superate solo con la tecnica del brute forcing, ossia tentando tutte le combinazioni di caratteri possibili fino a trovare quella giusta, e questa è un’operazione che richiede molto tempo e potenza di calcolo per essere portata a termine.

Come rimuovere password PDF: PC e Mac

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo finalmente entrare nel vivo della guida e andare a scoprire come rimuovere la password dai PDF su PC e Mac.

Per riuscirci, devi avvalerti dell’uso di alcuni appositi programmi: quelli che trovi segnalati qui sotto. Ce ne sono sia per rimuovere la owner password che la user password.

QPDF (Windows/macOS/Linux)

Come rimuovere password PDF

Se devi sbloccare dei PDF che contengono informazioni private, prova QPDF: si tratta di un software gratuito e open source che permette di rimuovere la owner password dai file PDF in pochissimi secondi. È disponibile per Windows, macOS e Linux, ma purtroppo funziona solo da linea di comando, quindi non ha un’interfaccia grafica con cui interagire.

Detto questo, se utilizzi un PC con Windows e vuoi provare QPDF, collegati alla pagina di SourceForge che ospita il software e clicca sulla voce qpdf-x.x.x-bin-mingw64.zip (se utilizzi un sistema operativo a 64 bit) oppure sulla voce qpdf-x.x.x-bin-mingw32.zip (se utilizzi un sistema operativo a 32 bit).

Al termine del download, apri il pacchetto .zip che contiene QPDF, estraine il contenuto in una cartella di tua scelta e apri quest’ultima. Successivamente, premi e tieni premuto il tasto Shift sulla tastiera, fai clic destro con il mouse sulla cartella bin e seleziona la voce Apri finestra di comando qui dal menu che compare, in modo da aprire la finestra del Prompt dei comandi

Se utilizzi macOS, invece, per installare QPDF devi procurarti il manager di pacchetti Homebrew (un altro software open source completamente gratuito) e devi scaricare QPDF tramite quest’ultimo. Per fortuna si può fare tutto con dei semplici comandi da inserire nel Terminale.

Per cui, apri il Terminale selezionando la relativa icona (quella con la finestra nera e la riga di codice) che trovi nella cartella Altro del Launchpad, dopodiché installa Homebrew inserendo il seguente comando, seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera: /usr/bin/ruby -e “$(curl -fsSL https://raw.githubusercontent.com/Homebrew/install/master/install)”. Quando richiesto, provvedi inoltre a digitare la password del tuo account utente su macOS. In seguito, impartisci quest’altro comando per per installare QPDF: brew install qpdf.

A questo punto, inserisci questo comando nella finestra del Prompt dei comandi di Windows o del Terminale di macOS, seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera: qpdf --decrypt input.pdf output.pdf (dove al posto di input.pdf devi inserire il percorso completo e il nome del PDF da sbloccare e al posto di output.pdf devi digitare il percorso completo e il nome del PDF “liscio” da ottenere come risultato finale).

Se vuoi fare prima, puoi digitare quest’altro comando: qpdf --decrypt. Successivamente devi trascinare il PDF da sbloccare nel Prompt dei comandi o nel Terminale, in modo da copiare automaticamente il suo percorso nella finestra.

PDFCrack (Windows/macOS/Linux)

Come rimuovere password PDF

Eliminare la password da un documento PDF protetto contro gli accessi, quindi su cui è stata impostata una user password, è abbastanza complesso, ma non impossibile. Per tentare l’impresa puoi affidarti a PDFCrack: un software gratuito e open source disponibile per Windows, macOS e Linux che funziona da linea di comando (non ha un’interfaccia grafica) e nelle mie prove si è rivelato abbastanza efficace. Naturalmente più lunga e complessa è la password da scoprire e più difficile diventa scovarla, ma tentar non nuoce.

Per scaricare PDFCrack su Windows, collegati al sito Internet del programma e clicca sulla voce Download(pdfcrack-xx.zip, xxk) che si trova a destra, dopodiché apri l’archivio .zip che contiene il software ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi.

A questo punto, premi e tieni premuto il tasto Shift sulla tastiera, fai clic destro con il mouse sulla cartella in cui hai estratto i file del programma e seleziona la voce Apri finestra di comando qui dal menu che compare.

Si aprirà, dunque, il Prompt dei comandi, all’interno quale dovrai dare il seguente comando per trovare la password del tuo documento, seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera: pdfcrack file.pdf (dove al posto di file.pdf devi digitare il percorso e il nome completo del documento da sbloccare).

Se PDFCrack non riconosce il file e compare il messaggio “[nome file] not found”, prendi il PDF da sbloccare, copialo nella cartella in cui hai estratto PDFCrack e impartisci quest’altro comando: pdfcrack file.pdf (dove al posto di file.pdf devi digitare solo il nome del file, senza percorso; se il nome del file contiene degli spazi, mettilo tra virgolette).

Se utilizzi macOS, scarica PDFCrack sul tuo computer collegandoti a collegandoti alla pagina di SourceForge che ospita il programma e facendo clic sul pulsante Download Latest Version situato in cima. In seguito, apri l’archivio tar.gz che contiene il software ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi.

A questo punto, apri il Terminale di macOS, selezionando la relativa icona che trovi nella cartella Altro del Launchpad e dai i seguenti comandi per compilare il programma, entrambi seguiti dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera: cd [percorso in cui hai estratto PDFCrack] e make -f Makefile.

Ad operazione completata, apri una nuova finestra del Terminale e digita il seguente comando per avviare la ricerca della password del documento: [percorso in cui hai estratto PDFCrack]/pdfcrack -u [percorso e nome del PDF da sbloccare].

Se vuoi semplificarti il lavoro, immetti questo comando: [percorso in cui hai estratto PDFCrack]/pdfcrack -u. In seguito, trascina il file PDF da sbloccare nella finestra del Terminale, in modo tale che il percorso del documento venga scritto automaticamente.

Se PDFCrack non riesce a trovare il PDF da sbloccare, prendi il documento, copialo nella cartella in cui hai estratto il programma e utilizza quest’altro comando per avviare la ricerca della password del documento: [percorso in cui hai estratto PDFCrack]/pdfcrack -u “nome file.pdf”.

Sia su Windows che su macOS, se PDFCrack riuscirà a trovare la parola chiave, te lo comunicherà con il messaggio found user-password seguito dalla password necessaria a visualizzare il contenuto del PDF.

Come rimuovere password PDF: online

Se vuoi sbloccare un documento PDF protetto contro la stampa, la modifica o la selezione del testo, quindi protetto con owner password, puoi affidarti a delle soluzioni gratuite fruibili direttamente online che permettono di ottenere il risultato sperato in pochissimi secondi. Se la cosa ti interessa, continua a leggere. Qui di seguito trovi infatti segnalate quelle che, a parer mio, rappresentano le migliori soluzioni della categoria.

Tieni però presente che se devi trattare dei file che contengono delle informazioni sensibili (es. numeri di carte di credito, dati personali ecc.), soluzioni del genere non sono propriamente l’ideale, in quanto l’utente non ha un controllo diretto su di esse e richiedono il caricamento dei PDF da sbloccare su dei server remoti.

iLovePDF

iLovePDF

Nell’ambito dei servizi online per rimuovere la password dai PDF, ti consiglio in primo luogo di dare un’occhiata a iLovePDF. Mette a disposizione degli utenti vari strumenti per intervenire sui documenti nel formato in questione, tra cui anche uno che consente di rimuovere la password. È gratis e permette di elaborare un solo file alla volta avente una dimensione massima di 200 MB. Per aggirare queste limitazioni e sbloccare altre funzioni extra bisogna passare alla versione a pagamento (con costi a partire da 6 euro/mese). Riguardo la privacy, i file caricati su iLovePDF vengono rimossi dai suoi server automaticamente dopo poche ore dall’upload.

Per poterti servire di iLovePDF, recati sulla relativa home page, fai clic sul pulsante Seleziona PDF file e seleziona il documento PDF relativamente al quale desideri andare ad agire. In alternativa, trascina il documento direttamente nella finestra del browser. Puoi altresì scegliere di caricare il documento dal tuo account Google Drive o Dropbox, previo clic sui pulsanti appositi.

Ad upload avvenuto, premi sul pulsante Sbloccare PDF presente in basso a destra. Successivamente, verrà avviata automaticamente la procedura di download del file sbloccato. Se questo non succede, puoi forzare lo scaricamento facendo clic sul pulsante Scarica i PDF sbloccati. Puoi anche pure decidere di salvare il file finale su Google Drive, su Dropbox oppure puoi condividerlo tramite URL, premendo sugli appositi pulsanti a destra.

Altre soluzioni per rimuovere password PDF: online

PDF Candy

Cerchi altre soluzioni tramite cui poter rimuovere la password ai PDF online? Allora prova a rivolgerti agli ulteriori servizi Web appartenenti alla suddetta categoria che ho provveduto a includere nell’elenco qui sotto. Spero vivamente siano in grado di soddisfarti.

  • PDF Candy — è un servizio Web che offre vari strumenti per intervenire sui documenti in formato PDF. Ovviamente, include anche un tool per la rimozione della password. Da tenere presente che permette di caricare file aventi un peso inferiore a 500 MB. Per andare oltre questo limite e sbloccare altre funzioni aggiuntive bisogna sottoscrivere l’abbonamento a pagamento (al costo base di 6 euro/mese). La privacy degli utenti è invece tutelata in quanto i PDF caricati sui server del servizio vengono cancellati in automatico entro poche ore.
  • Online2PDF — si tratta di un ulteriore servizio Web che consente di agire sui PDF in vari modi, anche rimuovendo la password eventualmente impostata. È gratis e si può agire su un massimo di 20 documenti per volta per un peso complessivo di 100 MB per singolo file e di 150 MB se si caricano più PDF in contemporanea. Non richiede la creazione di un account e tutela la privacy degli utenti cancellando i file personali dopo poche ore dall’upload.
  • PDF2Go — si tratta di un altro servizio Web che permette di agire sui PDF non solo rimuovendo la password, ma anche comprimendoli, dividendoli, convertendoli ecc. Consente di eseguire l’upload di file aventi una dimensione massima di 50 MB. Per intervenire su file aventi una dimensione maggiore e sbloccare altre funzioni bisogna creare un account e/o sottoscrivere il piano a pagamento (al costo di 5,50 euro/mese). La privacy degli utenti, invece, è tutelata in quanto i contenuti caricati sul servizio vengono rimossi automaticamente dai suoi server entro poche ore dal caricamento.

Come rimuovere password PDF: Android e iPhone

Non hai il computer a portata di mano e, dunque, ti piacerebbe sapere se c’è un modo per rimuovere la password dai PDF anche da smartphone e tablet? La risposta è affermativa.

Per riuscirci, ti basta usare delle app adibite allo scopo, come quelle per Android e iPhone (e pure per iPad, non cambia nulla) che ho provveduto a segnalarti qui sotto, le quali consentono di agire sui documenti protetti con owner password.

PDF Tools (Android)

PDF Tools

Se possiedi uno smartphone o un tablet Android, puoi rimuovere la password dai PDF direttamente in mobilità rivolgendoti a PDF Tools. È gratis e offre tutta una serie di utili funzioni per intervenire sui PDF in diversi modi: unendoli, dividendoli, rimuovendo alcune delle pagine che li compongono ecc. Ovviamente, permette anche di sbloccare i PDF.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se stai usando un dispositivo senza servizi Google, puoi prelevare l’app da store alternativi. In seguito, avvia l’app sfiorando la relativa icona aggiunta in home screen e/o al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale di PDF Tools, scegli se ricevere o meno annunci personalizzati (ti consiglio di no), premi sul pulsante OK e accetta i termini di utilizzo, sfiorando il pulsante Accept and continue. Concedi poi a PDF Tools i permessi necessari per accedere a foto, contenuti multimediali e file sul dispositivo.

Successivamente, fai clic sul bottone Unlock PDF, fai tap sul pulsante Select PDF Files e seleziona il PDF sul quale andare ad agire salvato sulla memoria del tuo dispositivo, dopodiché seleziona il segno di spunta comparso in basso a destra e otterrai il PDF sbloccato, che verrà salvato nella stessa posizione del file d’origine.

PDF Export (iOS/iPadOS)

PDF Export

Su iOS/iPadOS, ti consiglio di provare PDF Export. È gratis e permette di apportare modifiche di vario genere ai file PDF, anche di rimuovere la protezione eventualmente applicata. La sua interfaccia è molto gradevole ed è altresì abbastanza semplice da usare. Da notare, però, che per accedere a tutte le funzioni disponibili, tra cui la possibilità di condividere i documenti ottenuti, occorre passare alla versione a pagamento dell’app (che costa 10,99 euro).

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, accedi alla relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download mediante Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’applicazione selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’app, premi sul pulsante (+) in basso a destra e scegli l’opzione Sbloccare PDF dal menu che compare, dopodiché seleziona il documento su cui vuoi andare ad agire e potrai finalmente accedere al PDF sbloccato.

Attenzione: rimuovere la password da un PDF che contiene informazioni private, su cui non si è autorizzati a intervenire, può comportare una grave violazione della privacy o, in alcuni casi, perfino il compimento di un reato. Questa guida è stata scritta a mero scopo illustrativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità in merito all’uso che potrebbe essere fatto delle informazioni in essa presenti.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.