Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sbloccare file PDF

di

Hai necessità di stampare un PDF ma non ti è possibile procedere poiché, sullo schermo del computer, compare un avviso indicate il fatto che il file risulta bloccato? Dovresti modificare un PDF prima di consegnarlo a un tuo collega di lavoro ma non puoi perché una password ne impedisce le modifiche? Direi allora che hai bisogno di qualche "dritta" su come fronteggiare la situazione, e io oggi sono qui proprio per questo!

Nella guida che stai per leggere, infatti, vedremo insieme come sbloccare i file PDF sfruttando alcune delle migliori soluzioni disponibili per Windows, macOS e Linux, fruibili sia sotto forma di software che di servizi online. Inoltre, ti parlerò anche di alcune app adibite allo scopo per Android e iOS, in modo da poter agire anche in mobilità.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e inizia subito a sfruttare gli strumenti che sto per proporti. Tieni però presente che rimuovere le protezioni da un file che non si è autorizzati a visualizzare, stampare o modificare potrebbe portare all’infrazione di alcune leggi. Personalmente, non mi assumo nessuna responsabilità circa l’uso improprio che potresti fare delle indicazioni presenti in questo tutorial. Tutto chiaro? Bene, allora cominciamo.

Indice

Informazioni preliminari

PDF

Prima di entrare nel vivo della guida, ci sono alcune informazioni, circa il tipo di protezione che può essere applicata a un file PDF, che è mio dovere fornirti.

Nel caso in cui non lo sapessi, i documenti PDF possono essere protetti con una password contro modifiche e stampa oppure da una password contro gli accessi non autorizzati. Nel primo caso, si parla di owner password, la quale può essere rimossa abbastanza facilmente utilizzando alcuni software e servizi online reperibili gratuitamente in Rete, mentre nel secondo caso si parla di user password e la "musica" è nettamente diversa.

Le user password, infatti, impediscono la visualizzazione dei documenti PDF e non possono essere rimosse, è possibile solo tentare di scoprirle mediante un attacco brute force, cioè lasciando che un software provi tutte le combinazioni di caratteri fino a trovare la parola chiave esatta (processo che, come facilmente intuibile, può risultare lungo e tortuoso).

Come sbloccare file PDF protetti da password

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, veniamo all’azione e andiamo a scoprire, dunque, come sbloccare i file PDF protetti da password agendo da computer, usando dei programmi appositi per Windows, macOS e Linux. Trovi indicati quelli che, a mio modesto avviso, rappresentano i migliori della categoria proprio qui sotto.

QPDF (Windows/macOS/Linux)

QPDF

Il primo software per sbloccare i file PDF che ti invito a mettere alla prova si chiama QPDF. È gratuito, di natura open source e funzionante su Windows, macOS e Linux. Consente di intervenire solo sulle owner password (quindi solo sulle password per stampa e modifica) e funziona solo da riga di comando; risulta comunque abbastanza semplice da usare.

Per scaricarlo su Windows, recati sulla pagina per il download presente sul sito di SourceForge e clicca sul bottone Download Latest Version, posto in alto a sinistra.

A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una cartella a piacere e avvia QPDF tramite il Prompt dei comandi, indirizzandolo direttamente verso la cartella che contiene il programma. Se non sai come riuscirci, fa’ così: tieni premuto il tasto Shift sulla tastiera, fai clic destro sulla cartella bin presente nel percorso in cui hai estratto QPDF e seleziona la voce Apri finestra di comando qui dal menu che visualizzi.

Una volta aperta la finestra del Prompt dei comandi sul desktop, immetti la stringa qpdf --decrypt input.pdf output.pdf (in sostituzione di input.pdf e output.pdf devi digitare il percorso completo del PDF da sbloccare e del file di output da ottenere) e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del PC. Dopo aver fatto ciò, ti verrà restituita una versione sbloccata del PDF nella cartella che hai indicato per il file di output.

Se stai usando macOS, invece, per scaricare e installare QPDF, devi affidarti ad Homebrew: un gestore di pacchetti gratuito e open source che consente di installare vari tipi di software tramite il Terminale. Per cui, provvedi in primo luogo ad aprire il Terminale, selezionando la relativa icona (quella con la finestra nera e la riga di codice) che trovi nella cartella Altro del Launchpad.

Dopo aver visualizzato la finestra del Terminale sulla scrivania, per installare Homebrew digita il comando /usr/bin/ruby -e "$(curl -fsSL https://raw.githubusercontent.com/Homebrew/install/master/install)", seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera del Mac e dall’immissione della password di amministrazione del computer. Successivamente, per installare QPDF, digita il comando brew install qpdf, seguito sempre dalla pressione del tasto Invio.

Ad installazione ultimata, digita nel Terminale il comando qpdf --decrypt input.pdf output.pdf (in sostituzione di input.pdf e output.pdf devi inserire i percorsi dei file di input e output), schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del Mac: nel giro di qualche istante, otterrai una versione sbloccata del file PDF.

PDFCrack (Windows/macOS)

PDFCrack

Se hai bisogno di sbloccare un file PDF protetto da user password (quindi password contro accessi non autorizzati), lo strumento che ti consiglio di prendere in considerazione si chiama PDFCrack: è un software gratuito e open source che sfrutta gli attacchi brute force per trovare le password dei documenti in questione, sia su Windows che su macOS e Linux. Come il programma di cui ti ho già parlato nelle righe precedenti, non ha un’interfaccia grafica, funziona solo da linea di comando, ma non è molto difficile da usare.

Se utilizzi un PC Windows, puoi scaricare PDFCrack sul tuo PC collegandoti al sito Web del programma e cliccando sul collegamento Download(pdfcrack-xx.zip, xxk) che si trova nella barra laterale di destra.

Successivamente, devi aprire l’archivio ZIP che contiene PDFCrack, estrarne il contenuto in una cartella a tua scelta e aprire una finestra del Prompt dei comandi, tenendo premuto il tasto Shift sulla tastiera, facendo clic destro sulla cartella in cui hai estratto PDFCrack e selezionando la voce Apri finestra di comando qui dal menu che compare.

Ora che visualizzi la finestra del Prompt dei comandi sullo schermo, digita il comando pdfcrack "file.pdf" (al posto di file.pdf devi inserire il percorso e il nome del PDF da sbloccare) e schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del PC.

In seguito, partirà il processo di ricerca della password per il documento selezionato. Al termine della procedura, ti sarà mostrato il messaggio found user-password, seguito dalla password per aprire il PDF.

Se utilizzi macOS, invece, puoi scaricare PDFCrack collegandoti a questa pagina Web presente sul sito Internet di SourceForge e facendo clic sul bottone Download Latest Version situato in cima.

A download completato, apri l’archivio tar.gz appena scaricato, estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e apri il Terminale, selezionandone l’icona (quella con la finestra nera e la riga di codice) che trovi nella cartella Altro del Launchpad.

A questo punto, impartisci il comando cd \[percorso in cui hai estratto PDFCrack] (al posto di [percorso in cui hai estratto PDFCrack] devi inserire il percorso completo della cartella in cui hai estratto PDFCrack), seguito dalla pressione del tasto Invio sulla tastiera. Digita poi il comando make f Makefile, seguito sempre dalla pressione del tasto Invio.

Dopo aver effettuato i passaggi in questione, apri una nuova finestra del Terminale, digita il comando [percorso in cui hai estratto PDFCrack]/pdfcrack -u [file PDF da sbloccare] (al posto di [percorso in cui hai estratto PDFCrack] devi inserire il percorso completo della cartella in cui hai estratto PDFCrack e al posto di [file PDF da sbloccare] devi inserire il percorso completo e il nome del file da decifrare) e schiaccia ancora il tasto Invio.

In seguito, partirà la ricerca della password necessaria ad aprire il file PDF selezionato, al termine della quale comparirà il messaggio found user-password, seguito dalla parola chiave trovata dal programma.

Come sbloccare file PDF protetto online

Se non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer, ti comunico che è possibile sbloccare un file file PDF protetto online, ricorrendo all’uso di appositi servizi Web. Se la cosa ti interessa, continua a leggere. Nei passi successivi, infatti, trovi descritti quelli che, a mio modesto avviso, costituiscono i più interessanti strumenti di questo tipo.

iLovePDF

iLovePDF

Se hai bisogno di rimuovere la password da un PDF protetto contro la stampa o la modifica (parliamo, dunque, di owner password), puoi avvalerti di iLovePDF: un servizio online che non necessita di registrazioni e che supporta il caricamento di file grandi fino a 200 MB. È gratis, ma eventualmente è possibile sottoscrivere uno dei piani a pagamento (a partire da 6 euro/mese) per accedere a funzioni extra, come l’aumento delle dimensioni massime per l’upload dei file a 1 GB. Da sottolineare, poi, come il servizio tuteli la privacy degli utenti provvedendo a cancellare automaticamente i file che vengono caricati sui suoi server nel giro di poche ore dopo l’upload.

Per usare iLovePDF, collegati al sito Internet del servizio e trascina nella finestra del browser il documento su cui vuoi intervenire; in alternativa, seleziona il file "manualmente", cliccando sul pulsante Seleziona PDF file. Puoi anche prelevare il file da Dropbox o Google Drive, facendo clic sulle relative icone ed effettuando l’accesso al tuo account.

Per concludere, fai clic sul bottone Sbloccare PDF, posto in basso a destra, attendi qualche istante affinché la procedura venga portata a termine e aspetta che il download del documento sbloccato parta in automatico. In caso contrario, clicca tu sul bottone Scarica i PDF sbloccati, per forzare lo scaricamento. Puoi anche scegliere di salvare il file finale su Dropbox oppure su Google Drive o, ancora, di condividerne il link, cliccando sui bottoni appositi posti a destra.

Online2PDF

Online2PDF

Online2PDF è un altro servizio online gratuito e che non richiede registrazione, utile per modificare, convertire e sbloccare i file PDF. Consente di agire sia sui file protetti contro stampa e modifica che sui file protetti da accessi non autorizzati, ma in quest’ultimo caso occorre conoscere la password del documento per poterne creare una copia "libera". Da notare, poi, che presenta delle restrizioni per quanto riguarda l’upload: non si possono caricare più di 20 file per volta e questi devono avere un peso complessivo non superiore ai 100 MB. Riguardo la tutela della privacy degli utenti, Online2PDF cancella entro qualche ora i file che vengono caricati sui suoi server.

Per usare Online2PDF, collegati alla sua pagina iniziale e trascina i documenti da sbloccare sul bottone Seleziona i file, in modo tale da effettuarne l’upload. In alternativa, fai clic sul pulsante in questione e seleziona "manualmente" i documenti su cui è tua intenzione andare ad agire.

Ad upload avvenuto, se stai tentando di sbloccare un PDF protetto da accessi non autorizzati, fai clic sul pulsante nero con il lucchetto che compare accanto al nome del documento, digita la password usata per proteggere il PDF nel campo dedicato e clicca sul bottone Converti che si trova in basso, in modo tale da scaricare una copia del documento sbloccata.

Se, prima di procedere con il download del documento, desideri intervenire sul grado di compressione, sulla visualizzazione, su intestazione e piè di pagina o sul layout, puoi riuscirci selezionando le apposite schede poste in basso, in corrispondenza della sezione Preferenze, e intervenendo sulle voci e sui menu che compaiono. Se, invece, hai necessità di ruotare le pagine, selezionarle, riordinarle o dividerle, fai prima clic sul pulsante con la pagina e/o su quello con le fobici, che trovi accanto al nome del documento.

App per sbloccare file PDF

Per concludere, desidero segnalarti alcune app per sbloccare i file PDF che puoi utilizzare su smartphone e tablet Android e sui dispositivi iOS, per compiere l’operazione in questione in mobilità.

iLovePDF (Android/iOS)

iLovePDF

iLovePDF, il servizio Web di cui ti ho parlato nelle righe precedenti e tramite il quale è possibile sbloccare i PDF protetti da owner password, è fruibile anche sotto forma di app per dispositivi Android e iOS. È gratis, ma offre acquisti in-app per sottoscrivere un abbonamento (al costo di 5,99 euro/mese oppure di 48,99 euro/anno) che consente di rimuovere gli annunci pubblicitari e di usufruire di altre funzionalità extra.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo Android, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando iOS, accedi alla relativa sezione dell’App Store, fai tap pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul bottone Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta nella schermata home.

Una volta visualizzata la schermata principale di iLovePDF, fai tap sul bottone Sblocca, scegli se prelevare il PDF dal dispositivo, da Google Drive oppure da Dropbox e seleziona il documento di tuo interesse.

Successivamente, premi sul pulsante Sblocca PDF situato in basso e attendi che il procedimento di sblocco venga portato a termine. Quando poi vedrai comparire la scritta Completato! sullo schermo, premi sul bottone Vai al file, per accedere alla versione sbloccata del PDF.

PDF Tools (Android)

PDF Tools

Se stai usando un dispositivo basato su Android, puoi altresì valutare l’uso dell’app gratuita PDF Tools, la quale consente di ruotare, dividere e unire i PDF ed effettuare varie altre operazioni sulla tipologia di file in questione. Tra le varie cose che permette di fare, l’app offre anche la possibilità di rimuovere la password che blocca i PDF da modifiche e stampa. In tal caso, però, occorre conoscere la password di sblocco del documento, in modo tale da crearne una copia liberamente accessibile.

Per effettuarne il download sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul bottone Installa. In seguito, avvia l’app premendo sul pulsante Apri comparso sullo schermo oppure seleziona la relativa icona che è stata appena aggiunta al drawer.

Una volta visualizzata la schermata principale dell’app, scegli se ricevere o meno annunci personalizzati (ti consiglio di no), premi sul bottone OK, fai tap sul pulsante Accept and continue, per accettare i termini di utilizzo, e consenti a PDF Tools di accedere a foto, contenuti multimediali e file sul dispositivo.

Successivamente, premi sul pulsante Unlock PDF, fai tap sul bottone Select PDF Files e seleziona il PDF relativamente al quale desideri andare ad agire. Digita, dunque, la password usata per proteggere il PDF nel campo apposito e premi sul segno di spunta situato in basso a destra.

In seguito, ti verrà restituita una copia non protetta del documento selezionato in precedenza, salvato nella stessa posizione di quello d’origine.