Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere le password salvate su Chrome

di

Pur di non dover ricordare personalmente le password che utilizzi per accedere ai tuoi servizi Web preferiti, hai scelto di salvarle tutte su Chrome, il browser di cui generalmente ti servi per navigare in Rete su computer, smartphone e tablet. Peccato solo che, ogni volta che ti ritrovi a visitare social network, siti Web e servizi online da un dispositivo che non è il tuo non ti vengano mai in mente le varie password dei tuoi account, perché, appunto, non le digiti praticamente mai.

Se le cose stanno così, immagino che possa esserti utile sapere come vedere le password salvate su Chrome, in modo da poterle recuperare su tutti i device che utilizzi. Dico bene? Ottimo, allora sappi che sei capitato proprio sul tutorial giusto, al momento giusto! Nelle prossime righe, infatti, ti mostrerò come accedere alle proprie password memorizzate nel celebre browser di “big G” sia da computer che da smartphone e tablet eseguendo semplicemente l’accesso al proprio account Google (l’unica password che bisogna necessariamente sapere a memoria).

Se sei pronto per iniziare, ritagliati qualche minuto di tempo libero e segui le indicazioni riportate di seguito: che tu abbia un computer Windows, un Mac, un dispositivo Android o un iPhone/iPad, riuscirai sicuramente a raggiungere il tuo obiettivo. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come trovare le password salvate su Chrome

Chrome app

Vedere le password salvate su Chrome è davvero un gioco da ragazzi sia da computer che da smartphone e tablet: ecco come riuscirci su tutti i principali sistemi operativi.

Come vedere le password salvate su Chrome da computer

Chrome password computer

Utilizzi Chrome su computer e ti interesserebbe dunque sapere come vedere le password salvate in quest’ultimo su Windows, macOS o Linux? Nessun problema, te lo indico sùbito.

Per prima cosa, avvia Chrome e clicca sull’icona posta nella parte in alto a destra della finestra e scegli la voce Impostazioni dal menu che si apre. Se stai operando su un computer che non è tuo, o comunque hai installato una nuova copia di Chrome e vuoi recuperare le tue password, devi accedere al tuo account Google premendo sull’apposita foto profilo che trovi in alto a destra nella finestra del browser e immettendo le credenziali del tuo account. Chiaramente, ciò vale se avevi scelto di sincronizzare le password sul cloud di Google dagli altri tuoi dispositivi su cui usi Chrome.

Accertati, ira, che sia mostrata la scheda Tu e Google (se così non fosse, provvedi a fare clic su quest’ultima che trovi nell’elenco di sinistra) e procedi facendo clic sulla voce Password. A questo punto, puoi dunque prendere visione di tutte le chiavi d’accesso salvate nel browser e gestirle secondo esigenza. Queste ultime ti saranno mostrate sotto la voce Password salvate. Il sito Web di riferimento lo troverai sotto la colonna Sito web, il nome utente sotto quella Nome utente e le password sotto quella Password.

Tieni comunque presente che le varie password risultano coperte dai “pallini”; per poterle visualizzare devi dunque premere sul pulsante con l’occhio che sta accanto a ciascuna di esse, sulla destra. Successivamente ti verrà chiesto di indicare il nome del tuo account utente sul computer e la password ad esso associata (successivamente, per nascondere di nuovo la password premi sull’icona dell’occhio barrato).

Cliccando, invece, sull’icona che trovi accanto a ciascuna password puoi accedere a un menu mediante il quale puoi copiare, modificare o rimuovere la password scelta (ti basta cliccare sulle apposite voci nel menu succitato). Se poi hai salvato molte password e non riesci a trovare sùbito quelle di tuo interesse, puoi aiutarti servendoti del campo di ricerca posto in alto a destra, digitandovi all’intero il nome del sito Internet di cui ti interessa visualizzare i dati d’accesso.

Nella parte in basso della pagina, sotto la voce Mai salvate, trovi indicati i siti Internet per i quali hai richiesto che non vengano mai memorizzati i dati d’accesso. Ti è sufficiente premere sulla “X” posta accanto al nome di ciascun sito per rimuovere definitivamente il collegamento ai siti in questione. Ti segnalo altresì che, sempre dalla medesima pagina delle impostazioni di Chrome, puoi scegliere se permettere al browser di chiederti o meno di salvare le password e se abilitare oppure no l’accesso automatico, semplicemente lasciando su ON oppure portando su OFF gli interruttori che stanno in alto.

Questo è tutto. Prima di procedere oltre, però, ti segnalo che in Rete sono disponibili anche diversi programmi di terze parti che permettono di visualizzare le password memorizzate su Chrome e altri browser, alcune sicure e che funzionano veramente, altre truffaldine, quindi bisogna fare sempre molta attenzione a ciò che si scarica.

In questo caso, uno tra i software più sicuri e utilizzati è ChromePass, disponibile solo su Windows, che è scaricabile gratuitamente da questa pagina. Ti ho parlato in modo approfondito di questa e altre soluzioni analoghe in questo mio tutorial.

Come vedere le password salvate su Chrome da smartphone e tablet

Password chrome smartphone

Se ti interessa vedere le password salvate su Chrome agendo dal tuo smartphone o tablet Android o dal tuo iPhone/iPad, procedi avviando il browser di Google facendo tap sulla sua icona che puoi trovare nella schermata home, nel menu delle app.

Una volta visualizzata la schermata di Chrome, premi sull’icona collocata in alto alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Adesso, se stai usando un dispositivo non tuo o hai appena installato Chrome, devi accedere al tuo account Google premendo sull’apposita voce e immettendo le credenziali del tuo account. Chiaramente ciò vale solo se avevi attivato la sincronizzazione delle password sul cloud sugli altri dispositivi su cui usi Chrome.

Bene: ora premi sulla voce Password che trovi nella sezione Impostazioni di base. Visualizzerai così l’elenco completo di tutti i dati d’accesso che hai provveduto a salvare sul browser Web, nella sezione Password (su Android) o Password salvate (su iOS/iPadOS).

Premendo sul nome del servizio di tuo interesse si aprirà una nuova schermata indicante l’URL completo del portale di riferimento, il nome utente e la password coperta dai pallini: per visualizzarla, premi sull’icona dell’occhio e digita il codice di sblocco del tuo dispositivo (nel caso dei device che lo supportano, puoi usare anche l’impronta digitale oppure il riconoscimento facciale). Per nascondere nuovamente la password visualizzata, premi sull’icona dell’occhio barrato.

Se poi, oltre che visualizzare la password, vuoi copiarla nella clipboard del dispositivo, fai tap sull’icona del rettangolo posta accanto a quella dell’occhio, digita il codice di sblocco del dispositivo e il gioco è fatto. Per eliminare la password, premi invece sull’icona del cestino situata in alto. Nulla di complesso, vero?

Ti faccio altresì notare che dalla schermata principale per la gestione delle password su Chrome puoi anche scegliere se abilitare il salvataggio delle password e/o l’accesso automatico (solo su Android) portando su ON o su OFF i relativi interruttori. Da lì puoi inoltre esportare tutte le password salvate premendo sulla voce apposita (solo su iOS) che trovi in basso.

Vedere le password sincronizzate

Password account Google

Come ti ho spiegato già prima (e, ancor meglio, nel mio tutorial su come memorizzare password su Google Chrome), associando Chrome a un determinato account Google è possibile memorizzare le password online sui server di Google. Queste ultime, in tal modo, vengono sincronizzate su tutti i dispositivi su cui viene eseguito l’accesso con il medesimo account Google; il tutto in maniera sicura e veloce.

Per visualizzare (e gestire) le password memorizzate online, collegati a questa pagina Web, esegui l’accesso al tuo account Google compilando gli appositi campi su schermo (se necessario) e clicca sul nome del sito relativo alla password che vuoi visualizzare. Provvedi, quindi, a inserire la password del tuo account Google e premi sul pulsante Avanti.

A questo punto, per visualizzare la password che ti interessa, premi sull’icona dell’occhio posta in basso. Puoi anche modificare o eliminare la password in questione premendo sugli appositi pulsanti che trovi in basso.

Se la funzionalità di sincronizzazione non ti interessa, puoi disabilitarla in qualsiasi momento. Per fare ciò (da computer) premi sull’icona posta nella parte in alto a destra della stessa e poi premi sulla voce Impostazioni. Da qui, clicca sulla voce Gestisci i dati da sincronizzare e poi clicca sulla voce Personalizza sincronizzazione nella schermata successiva. Infine, porta su OFF la levetta dell’interruttore posta in corrispondenza della voce Password. Tutto qui!

Per ripetere i passaggi di cui sopra su smartphone o tablet avvia Chrome e premi sull’icona collocata in alto a destra. Da qui, vai su Impostazioni > Sincronizzazione e sposta su OFF la levetta dell’interruttore relativo alla voce Sincronizza tutto. Per concludere, premi sulla casella posta accanto alla voce Password, per togliere la spunta da quest’ultima, e il gioco è fatto.

Come trovare le password non salvate su Chrome

KeePass

Come dici? Vorresti dare un’occhiata anche alle password che non hai salvato su Google Chrome? In questo caso, devi controllare nelle impostazioni del sistema operativo o negli altri browser, come spiegato nel mio tutorial su come vedere le password salvate.

In futuro, per evitare di “disseminare” password tra vari browser, ti consiglio vivamente di munirti di un password manager, cioè un programma che ti consenta di memorizzare e gestire le tue chiavi di accesso ricordando una sola master password. Ti propongo qui di seguito le soluzioni che reputo più valide e affidabili.

  • 1Password (Windows/macOS/Linux/Android/iOS/iPadOS) – Uno dei migliori password manager disponibile per diversi sistemi operativi. Il programma è disponibile in prova gratuita per 14 giorni (dopodiché si può decidere se passare alla versione a pagamento con varie soluzioni di abbonamento a partire da 2,99 dollari al mese). Permette di salvare i dati di accesso a siti Web e i dati delle carte di credito sincronizzandoli su tutti i propri dispositivi e può essere integrato in tutti i principali browser di navigazione.
  • KeePass (Multi) – un ottimo programma gratuito e open source disponibile un po’ per tutti i sistemi operativi (tuttavia, su alcuni di essi, come Android e iOS, sono disponibili delle versioni alternative basate sul codice dello stesso). Si tratta di una soluzione adatta a utenti più esperti dal momento che mette a disposizione varie configurazioni manuali. Inoltre, il programma non sincronizza in automatico le password con il cloud (per fare questo è necessario procedere manualmente appoggiandosi su servizi di cloud storage esterni).
  • NordPass (Windows/macOS/Linux/Android/iOS/iPadOS) – altro comodo e valido programma per gestire password sviluppato dai programmatori di NordVPN. Permette di conservare password, dati di carte di credito, codici di licenza dei software e informazioni sensibili. Il programma è disponibile in versione base gratuita e in versione a pagamento (con la possibilità di utilizzarlo in contemporanea su un massimo di 5 dispositivi) a partire da 3,99 euro al mese.
  • Bitwarden (Windows/macOS/Linux/Android/iOS/iPadOS) – uno strumento open source per gestire le proprie password e cifrarle con uno specifico codice. Il programma può essere integrato con i maggiori browser di navigazione ed è disponibile in forma base gratuitamente per un utente o a pagamento per più utenti a partire da 3,33 dollari al mese.

Per i dettagli specifici sull’installazione e l’utilizzo di questi software ti rimando al mio tutorial su come gestire password e quello sulle migliori app per memorizzare password.

In caso di ulteriori problemi o dubbi

Assistenza Google

Pur avendo seguito pedissequamente le mie istruzioni c’è qualcosa che non ti è ancora molto chiaro? In corso d’opera è sorto qualche intoppo al quale non riesci a porre rimedio? Mi spiace molto! Puoi tuttavia cercare di fronte alla cosa andando a visitare la sezione online dedicata all’assistenza ufficiale per Google Chrome che “big G” ha allestito sul suo sito Web. Lì troverai numerosi articoli con informazioni utili e dettagliate in merito al funzionamento del famoso browser.

Per servirtene, seleziona la categoria di riferimento dalla parte centrale della pagina e poi l’argomento di tuo interesse tra quelli che ti vengono proposti. Puoi trovare ciò di cui hai bisogno anche usando della barra di ricerca posta in cima, digitandovi all’interno la parola chiave di riferimento e selezionando il suggerimento pertinente tra quelli che appaiono in automatico.

Puoi altresì dare uno sguardo al forum dei prodotti Google, mediante il quale è possibile ricevere supporto e assistenza da parte di Google e di altri utenti che, come te, usando i servizi dell’azienda. Per cercare le discussioni che potrebbero interessarti, serviti della barra in alto dopodiché clicca sul titolo di quella che desideri leggere dall’elenco che compare (eventualmente puoi anche prendervi parte).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.