Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere processore PC

di

Hai ritrovato un vecchio PC che non ricordavi neanche più di possedere e ora lo stai utilizzando da un po’. Con alcuni programmi piuttosto impegnativi il computer stenta: noti rallentamenti, lunghi tempi di caricamento e vari piccoli altri malfunzionamenti. Il tuo sospetto è che c’entri, in qualche modo, il processore.

Credi, dunque, che il computer in questione sia dotato di una CPU poco prestante e che questa abbia “vita dura” con i programmi che stai provando a usare. Non avendo grande esperienza in materia, però, non sai come verificare la cosa in modo diretto. Ho centrato il punto? Bene, allora direi che sei capitato proprio nel posto giusto al momento giusto.

In questo tutorial, infatti, ti spiegherò come vedere processore PC in modo molto semplice. Come dici? Non hai voglia di installare una miriade di programmi solo per fare quest’operazione? Non preoccuparti: andrò a mostrarti, in primis, gli strumenti utili allo scopo integrati nei sistemi operativi Windows e macOS. Se questi non ti soddisferanno, in seconda battuta, ti consiglierò anche qualche soluzione di terze parti. Siediti dunque comodo e segui le procedere contenute nelle prossime righe. A me non resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come vedere processore PC: Windows 10

PC Windows 10

Se sei d’accordo, inizierei la guida mostrandoti le funzionalità “di serie” di Windows 10 per verificare le specifiche della componentistica hardware del computer (tra cui, ovviamente, il processore) . Si tratta di strumenti che, probabilmente, ti sarà già capitato di utilizzare ma che non sapevi potessero servire anche a darti un quadro dei componenti del tuo PC. Successivamente, ti mostrerò anche alcune soluzioni di terze parti. Continua a leggere per sapere tutto al riguardo.

Gestione attività

Gestione attività

Lo strumento di Gestione attività (noto anche come Task manager) è una delle funzionalità più note di Windows. Con Gestione attività puoi tenere sotto controllo (ed eventualmente arrestare) i processi in esecuzione sul tuo computer e quelli programmati per avviarsi in automatico all’accensione di quest’ultimo. Devi sapere, tuttavia, che la funzione di cui ti parlo ti permette anche di visionare le prestazioni dei componenti del PC.

Per aprire Gestione attività, ti basta fare clic destro sul pulsante Start di Windows (quello con la bandierina, posto generalmente in basso a sinistra) e, sùbito dopo, cliccare sulla voce Gestione attività nel menu contestuale. Oppure, in alternativa, puoi premere la combinazione di tasti Ctrl+Alt+Canc e, nella pagina che si apre, cliccare sulla voce Gestione attività.

Una volta aperto lo strumento in questione, per controllare il processore, premi sulla scheda Prestazioni. Selezionando la voce CPU dall’elenco a sinistra potrai, quindi, visionare il nome del modello, la percentuale di utilizzo, la velocità (indicata dalla frequenza espressa in GHz), il numero di core (ovvero i nuclei elaborativi del processore che operano in contemporanea) e le altre caratteristiche della CPU. Non pensavi sarebbe stato così semplice, vero?

Per un quadro completo ed esaustivo del significato delle specifiche tecniche di un processore, ti rimando ai primi capitoli della mia guida sui migliori processori.

Impostazioni di Windows

Informazioni PC Windows 10

Puoi verificare le informazioni sul processore del tuo PC in modo immediato anche tramite le Impostazioni del sistema operativo di Microsoft. Per farlo, ti è sufficiente premere il pulsante Start di Windows collocato in basso a sinistra, e, successivamente, fare clic sull’icona dell’ingranaggio posta sul lato sinistro del menu che si apre.

Nella finestra successiva, clicca sulla voce Sistema, dopodiché, procedi scorrendo verso il basso l’elenco che vedi e premi sulla voce Informazioni, a sinistra. Ti saranno mostrate le informazioni su alcune delle specifiche del computer: la seconda voce dell’elenco fa riferimento al processore.

In questo caso, tuttavia, differentemente da Gestione attività, puoi visualizzare soltanto il nome del modello e la velocità di base del tuo processore. Devi sapere che quest’ultima potrebbe essere differente da quella effettiva. Se, ad esempio, il processore ha subìto un processo di overclocking, la velocità effettiva potrebbe essere maggiore.

Gestione dispositivi

Gestione dispositivi Windows 10

Windows mette a disposizione un semplice strumento per risolvere eventuali problemi con i componenti hardware collegati alla scheda madre del computer: Gestione dispositivi. Grazie a quest’ultimo, puoi temporaneamente disabilitare un componente, qualora questo abbia malfunzionamenti, rimuoverlo completamente, aggiornare i driver e, ovviamente, controllarne le specifiche.

Per aprire Gestione dispositivi, ti basta seguire i passaggi che ti ho elencato all’inizio del capitolo precedente. Una volta che hai aperto la scheda Informazioni dal menu Sistema delle Impostazioni di Windows, scorri verso il basso la pagina e fai clic sulla voce Gestione dispositivi. Nella finestra che si apre, per visionare le informazioni sulla CPU ti è sufficiente cliccare sulla piccola freccia posta accanto alla voce Processori, nell’elenco.

Ti verrà mostrata una serie di processori tutti uguali: uno per ognuno dei core logici che fanno parte della tua CPU (qualora questa disponga solo di un core vedrai, chiaramente, solo un elemento nella lista). Per ottenere i dettagli, premi con il tasto destro del mouse su un qualsiasi processore in lista e clicca sulla voce Proprietà nel menu contestuale.

Nella finestra che si apre, cliccando sulla scheda Dettagli, e premendo poi sul pulsante sotto la voce Proprietà potrai ottenere varie informazioni sul processore come, ad esempio, la data in cui è stato montato sulla scheda madre, quella a cui risalgono gli ultimi driver installati, il nome visualizzato all’interno del BIOS e così via.

CPU-Z

CPU-Z Windows 10

Vorresti controllare le informazioni del processore del tuo computer utilizzando un programma di terze parti piuttosto che le funzioni integrate di Windows? Nessun problema, in questo caso, ti consiglio CPU-Z, che reputo uno dei più affidabili attualmente disponibili. Il programma in questione, completamente gratuito e con una interfaccia molto intuitiva, offre informazioni dettagliate non solo sulla CPU, ma su tutto il resto dell’hardware del computer.

Per scaricare CPU-Z, collegati al sito ufficiale del programma, clicca sul pulsante Zip . English (è posto nell’elenco a sinistra, in basso) e, da qui, fai clic sul pulsante Download now. A questo punto, estrai l’archivio zip appena ottenuto e avvia il file cpuz_[versione].exe contenuto nella cartella cpu-z[versione]-win9×. In questo modo potrai iniziare a utilizzare immediatamente il programma.

Nella scheda CPU (la prima a sinistra) trovi il quadro completo delle informazioni del tuo processore: nome standard e nome in codice della serie a cui appartiene, consumo massimo (espresso con la sigla “W” dei Watt accanto alla voce Max TDP), socket (ossia il nome in codice del chip ai fini della compatibilità con la scheda madre), il processo produttivo dei microchip di cui è composto (espresso con la sigla nm, ossia nanometri, accanto alla voce Technology) il numero di core, la cache e altro ancora.

Come vedere processore PC: Windows 7

PC Windows 7

Come dici? Il tuo PC non è dei più recenti e su di esso non è installato Windows 10 ma Windows 7? In tal caso non ti resta che leggere i prossimi capitoli di questo tutorial su come vedere processore PC. Devi sapere che anche lo “storico” sistema operativo della casa di Redmond dispone di varie funzionalità (alcune sono analoghe a quelle di Windows 10) per visionare le caratteristiche dell’hardware del PC, processore incluso. Tuttavia, qualora tu sia interessato al resoconto delle specifiche della CPU più approfondito in assoluto, ti consiglio di passare subito all’ultimo capitolo di questa sezione.

Proprietà del computer

Proprietà di sistema

Per controllare le specifiche del tuo processore su Windows 7 ti consiglio, innanzitutto, di utilizzare il semplice strumento delle Proprietà di sistema integrato nel sistema operativo: per aprirlo, ti è sufficiente premere sul pulsante Start di Windows, (quello con la bandierina colorata che trovi in basso a sinistra) e selezionare la voce Computer dal menu che si apre.

Nella finestra che ti viene proposta, visualizzerai le unità di memoria (disco rigido e archivi rimovibili): clicca sulla voce Proprietà del sistema posta in alto e ti verranno mostrate alcune delle specifiche del tuo computer, tra cui il sistema operativo e processore. Di quest’ultimo puoi visionare il nome del modello, la frequenza di base (espressa in GHz) e quella effettiva a cui sta operando (l’ultima della serie).

Gestione dispositivi

Gestione dispositivi Windows 7

Lo strumento Gestione dispositivi di Windows 7 è totalmente analogo a quello di Windows 10 che ti ho illustrato precedentemente. Grazie a questa funzione del sistema operativo di Microsoft, puoi disabilitare temporaneamente hardware, rimuoverlo o aggiornarne in modo rapido i driver e controllarne le specifiche.

Per fare quest’ultima operazione devi, innanzitutto, accedere alle Proprietà di sistema di cui ti ho parlato nel capitolo precedente ripetendo i passaggi che ti ho elencato in quest’ultimo. Una volta che hai aperto la finestra delle Proprietà di sistema, fai quindi clic sulla voce Gestione dispositivi che trovi nell’elenco a sinistra.

Nella finestra successiva, puoi osservare una panoramica completa di tutti i componenti collegati alla scheda madre del tuo PC. Per controllare le specifiche della CPU, ti basta fare clic sulla piccola freccia posta accanto alla voce Processori. Vedrai quindi elencati tutti i core del tuo processore e ognuno riporterà le specifiche di quest’ultimo (se il tuo è un processore a singolo core vedrai un solo elemento).

Per controllare i dettagli delle specifiche, clicca con il tasto destro del mouse su una qualsiasi delle voci elencate sotto la dicitura Processori e, nella finestra che si apre, premi sul pulsante Dettagli, in alto a destra. Puoi quindi controllare le informazioni sulla tua CPU, come la data d’installazione, il nome del produttore, la versione dei driver e così via.

System Information

System Information

Un’altra funzionalità “di serie” di Windows 7 che può fare al caso tuo è System Information. Si tratta di uno strumento simile a Proprietà di sistema, di cui ti ho parlato prima. Per aprirlo, premi la combinazione di tasti Win+R. Nella finestra appena aperta, (lo strumento Esegui di Windows) digita msinfo32 nell’unico campo di compilazione disponibile e, infine, premi sul pulsante OK.

Ecco, dunque, che potrai immediatamente visionare le specifiche del tuo computer. Ti basta dunque cliccare sulla voce Risorse di sistema in cima all’elenco di sinistra: i dati della tua CPU sono riportati a destra, nella lista accanto alla voce Processore. Potrai visionare il nome del modello, la velocità di basse e il numero di core.

CPU-Z

CPU-Z Windows 7

CPU-Z (di cui ti ho parlato prima nel capitolo su Windows 10) è disponibile anche su Windows 7. Quest’ultimo non necessita neanche di installazioni, tutto quello che devi fare per iniziare a utilizzarlo è collegarti al suo sito Web ufficiale, cliccare sul pulsante Zip . English, in basso e, infine, fare clic sul pulsante Download now.

Estrai, quindi, l’archivio zip appena ottenuto e avvia il file cpuz[versione].exe. Ti troverai così di fronte all’interfaccia del programma. Nella scheda CPU potrai dunque visualizzare l’elenco completo delle specifiche del tuo processore: nome del modello, frequenza di base ed effettiva espressa (quest’ultima è mostrata in basso a sinistra accanto alla voce Core Speed), cache e altro ancora. Se avessi bisogno di un aiuto a “decifrare” la terminologia che vedi nella finestra che hai di fronte, guarda qui.

Come vedere processore Mac

Mac

Hai a disposizione un Mac e vorresti sapere se c’è un modo per dare un’occhiata al processore installato sulla scheda madre del tuo computer targato Apple? Certo che sì! Il sistema operativo del colosso di Cupertino ti mette a disposizione un semplicissimo strumento per fare questa verifica, pertanto, non avrai bisogno di “scomodare” programmi di terze parti.

Per utilizzare la funzione di cui ti parlo, fai clic sull’icona della mela che trovi in alto a sinistra, nella barra dei menu di macOS. Nel menu che hai aperto in questo modo, clicca sulla voce Informazioni su questo Mac. A questo punto, ti verrà mostrata una finestra in cui puoi visualizzare i dettagli della componentistica del tuo computer.

Accanto alla voce Processore (o Chip, nel caso dei Mac con processore Apple Silicon) puoi vedere il nome del modello di quest’ultimo e, nel caso degli Intel, la sua velocità di base espressa in GHz. Per ottenere altri dettagli, premi sul pulsante Resoconto di sistema.

A questo punto, puoi selezionare la categoria Hardware nell’elenco di sinistra per visualizzare tutti i dettagli relativi (anche) al processore. Per altre informazioni su questa procedura, leggi il mio tutorial su come vedere le caratteristiche del proprio computer.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.