Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere la temperatura del PC

di

Hai notato che le ventole del computer si azionano troppo spesso, anche quando non stai eseguendo operazioni particolarmente complesse, e quindi hai ben pensato di cercare di monitorare la temperatura del PC per scoprire cosa causa ciò. Ottima idea! Tuttavia, se ora sei qui e stai leggendo queste righe, mi pare ben evidente il fatto che tu non abbia la più pallida idea di come riuscirci.

Come dici? Ho centrato in pieno la questione e vorresti allora che ti spiegassi come vedere la temperatura del PC? Detto, fatto. Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo, posso infatti illustrarti quali sono gli strumenti di cui puoi avvalerti per fare ciò e, chiaramente, come potertene servire. Ti anticipo già che puoi agire sia su Windows che su macOS in maniera ugualmente semplice.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di iniziare subitp a darci da fare? Sì? Grandioso! Posizionati, dunque, bello comodo, prenditi qualche minuto libero soltanto per te e comincia a concentrarti sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Computer portatile

Prima di entrare nel vivo del tutorial e scoprire come vedere la temperatura del PC, ci sono alcune informazioni preliminari, a questo proposito, che è mio dovere fornirti.

Monitorare la temperatura del computer, e più nello specifico di componenti quali CPU, GPU, scheda madre e disco, può essere utilissimo per rilevare l’esistenza di eventuali problemi oltre che, chiaramente, per evitare possibili danni all’hardware.

In assenza di complicazioni, tali componenti possono scaldarsi più del dovuto quando il computer viene messo particolarmente sotto sforzo oppure durante il periodo estivo o comunque quando l’ambiente in cui si trova il PC diventa più caldo del solito. Al verificarsi di tali circostanze, si azionano le ventole, le quali, come intuibile, hanno il compito di dissipare il calore. Quando qualcosa non va come dovrebbe, invece, i componenti si scaldano anche in casi diversi da quelli in questione.

Essendo la temperatura nel PC così importante, i costruttori hanno montato dei sensori sui componenti maggiormente sensibili, in modo tale che, quando il calore diventa eccessivo, il computer possa spegnersi in automatico, prima che vada a fuoco o bruci qualche circuito.

Per evitare di arrivare a situazioni estreme, vale quindi la pena tenere d’occhio la temperatura del PC rilevata dai sensori, ricorrendo all’uso di programmi appositi o agendo dal BIOS/UEFI.

Come vedere la temperatura del PC con Windows 10

Veniamo ora al nocciolo vero e proprio della questione e andiamo a scoprire quali sono alcuni strumenti disponibili per vedere la temperatura del PC Windows 10 (utilizzabili, comunque, anche sulle versioni meno recenti del sistema operativo Microsoft).

Speccy

Speccy

Il primo programma per vedere la temperatura del PC che ti suggerisco di prendere in considerazione si chiama Speccy. Si tratta di un software per Windows rilasciato dagli stessi sviluppatori di CCleaner, il famoso tool per la pulizia del computer di cui ti ho parlato in dettaglio nella mia guida sull’argomento.

È gratuito e incredibilmente semplice da usare. Permette di ottenere informazioni dettagliate riguardo tutti i componenti hardware del computer e di conoscere anche le relative temperature. Eventualmente, è disponibile anche in una variante a pagamento (al costo di 19,95€) che consente di sbloccare gli aggiornamenti automatici e altri vantaggi.

Per scaricare il programma sul tuo computer, collegati al relativo sito Internet e fai clic sul bottone Download.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sul pulsante . Successivamente, seleziona l’Italiano dal menu a tendina per la scelta della lingua situato in alto a destra e clicca prima sul pulsante Installa e poi su quello Avvia Speccy, in modo tale da concludere il setup e avviare il programma.

Ora che visualizzi la finestra principale del software sullo schermo, seleziona il componente hardware di tuo interesse dal menu sulla sinistra (es. CPU) e individua la voce Temperatura a destra, per conoscere la relativa temperatura. Tutto qui!

Se lo ritieni necessario, puoi anche salvare i dati ottenuti sotto forma di istantanea o di file, in modo tale da poterli consultare anche in un secondo momento. Per riuscirci, fai clic sul menu File situato in alto a sinistra e scegli l’opzione che preferisci dal menu che si apre.

HWMonitor

HWMonitor

Un altro programma a cui puoi rivolgerti per compiere l’operazione oggetto di questa guida è HWMonitor. È un software gratuito per Windows che fa una sola cosa ma la fa alla grande: monitorare la temperatura del disco fisso, del processore e della scheda video del computer.

Per scaricarlo sul tuo PC, recati sul sito Internet del programma e fai clic prima sul bottone Setup ∙ English e poi su quello Download Now.

A download completato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, fai clic sui bottoni , Next (per tre volte consecutive), Install e Finish, per concludere il setup.

In seguito, avvia HWMonitor selezionando il relativo collegamento che è stato appena aggiunto sul desktop e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sul bottone . A questo punto, troverai elencati tutti i componenti del PC in corrispondenza della colonna Sensor e le temperature rilevate nelle colonne Value, Min e Max.

Se vuoi, puoi salvare i dati ottenuti, al fine di poterli consultare anche in un secondo momento, facendo clic sul menu File e scegliendo da quest’ultimo la voce Save Monitoring data.

Vedere la temperatura del PC senza programmi

BIOS

Se non vuoi o non ti è possibile installare nuovi programmi, puoi vedere la temperatura del PC agendo dal BIOS/UEFI.

Se non sai di che cosa sto parlando, ti informo che il BIOS è un piccolo software che risiede in un chip situato sulla scheda madre del computer e il cui compito principale è quello di rendere funzionanti tutte le periferiche del computer.

Nei computer più recenti (quelli commercializzati con Windows 8 e versioni successive), il BIOS è stato sostituito dal sistema UEFI, che ne eredita le funzionalità ma integra un piccolo sistema operativo completo, mediante cui poter agire sulla configurazione del computer in modo più semplice e tramite un’interfaccia grafica gestibile da mouse e tastiera.

Premesso ciò, per riuscire nel tuo intento, devi in primo luogo accedere al BIOS/UEFI. Per riuscirci, attieniti alle indicazioni che trovi nella mia guida incentrata in maniera specifica sull’argomento.

Una volta visualizzata la schermata con le impostazioni del BIOS/UEFI, individua la sezione System monitor, accedi a quest’ultima e potrai visualizzare la temperatura di CPU, GPU ecc. in corrispondenza della sezione Hardware Monitor, Health Status, System Health o Sensor.

Purtroppo non posso essere più preciso riquadro le sezioni e le voci da cercare nel BIOS/UEFI, in quanto a seconda della marca e del modello di computer in uso, queste potrebbero presentare delle differenze. Se però la cosa può esserti d’aiuto, ti segnalo questi miei tutorial specifici per marca di PC: come entrare nel BIOS Acer, come entrare nel BIOS Asus e come entrare nel BIOS Lenovo.

Come vedere la temperatura del Mac

Andiamo ora a scoprire come vedere la temperatura del Mac. Qui di seguito, dunque, trovi indicati quelle che ritengo essere le più interessanti applicazioni di questo tipo. Mettile subito alla prova, sono tutte molto semplici da usare.

iStat Menus

iStat Menus

Per il monitoraggio della temperatura dei componenti del Mac, ti suggerisco in primo luogo di affidarti a iStat Menus. Si tratta di una celebre applicazione grazie alla quale è possibile tenere sotto controllo varie informazioni riguardo il funzionamento del computer e dell’hardware, direttamente dalla barra di sistema. Non è gratis, costa 14,63$, ma è disponibile in versione di prova, funzionante senza limitazioni per un periodo di tempo limitato.

Per scaricare iStat Menus sul tuo Mac, recati sul relativo sito Web e premi sul pulsante Download. A scaricamento avvenuto, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una posizione a piacere e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS.

In seguito, fai clic destro sull’icona in questione, seleziona la voce Apri dal menu contestuale, dopodiché premi sul pulsante Apri in risposta alla finestra che compare sulla scrivania, in modo tale da aggirare le limitazioni imposte da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra del programma sullo schermo, indica che intendi avviare la versione di prova gratuita, dopodiché sposta su ON l’interruttore situato accanto alla voce Sensore, nel menu laterale di sinistra. Dopo aver fatto ciò, vedrai comparire la temperatura della CPU del tuo Mac nella parte in alto destra dello schermo. Inoltre, cliccando sulla relativa icona si aprirà un menu con le temperature di tutti gli altri componenti.

Eventualmente, ti informo che puoi decidere personalmente, a seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze, il componente di cui visualizzare la temperatura direttamente nella barra dei menu. Per riuscirci, ti basta agire sulle opzioni che trovi nella sezione di cui sopra della finestra di iStat Menus, trascinando sulla barra presente sotto la voce Sensori da mostrare nella barra dei menù le etichette sottostanti di tuo interesse e spostando verso il basso quelle da eliminare.

Per scegliere le icone da visualizzare, invece, sposta quelle che preferisci presenti sulla barra Non attiva in corrispondenza della sezione Attiva e trascina fuori da quest’ultima gli indicatori che vuoi far scomparire.

Macs Fan Control

Macs Fan Control

Un altro programma a cui puoi affidarti per tenere sotto controllo la temperatura del Mac è Macs Fan Control. Si tratta di un’utility gratuita per macOS (eventualmente è disponibile anche per Windows) tramite cui, come lascia intendere lo stesso nome, è possibile gestire personalmente il comportamento delle ventole del computer, ma anche visualizzare le temperature dei componenti hardware. È disponibile anche in una variante Pro, al costo di 16,95$, la quale consente di ricevere supporto prioritario e di sbloccare altre caratteristiche extra.

Per effettuarne il download sul tuo Mac, visita il sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Free Download. Nella nuova pagina visualizzata, fai poi clic sul pulsante Download for macOS.

A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una posizione a piacere e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte consecutive, in modo da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni volute da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Nella finestra che ora visualizzi sulla scrivania, digita la password del tuo account utente su macOS, schiaccia il tasto Invio sulla tastiera e ti ritroverai finalmente al cospetto della schermata principale di Macs Fan Control.

Nella parte destra della stessa, in corrispondenza della dicitura Sensori temperatura, trovi riportate le temperature di tutti i vari componenti. A sinistra, invece, ci sono i preset disponibili per modificare la velocità d’azione delle ventole e le opzioni per modificarli. Oltre che dalla finestra del programma, la velocità delle ventole può essere gestita anche dalla barra dei menu.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.