Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare gli audio su WhatsApp

di

Aprire WhatsApp e trovarsi al cospetto di tanti vocali da ascoltare, soprattutto quando si tratta di messaggi lunghi più di un minuto, può essere avvilente. Se anche tu provi spesso questa sensazione, sicuramente ti sarai “scervellato” a lungo per trovare una soluzione a questo problema senza urtare la suscettibilità dei tuoi contatti (in molti, infatti, potrebbero risentirsi di fronte alla richiesta di essere più sintetici nei loro messaggi).

La situazione è cambiata nettamente quando hai saputo che WhatsApp ha introdotto una funzione per velocizzare i vocali: hai fatto letteralmente i salti di gioia quando ne sei venuto a conoscenza. Tuttavia, l’euforia è durata ben poco, visto che non riesci proprio a capire come attivare la suddetta funzione!

Non ti preoccupare: se magari non sei molto avvezzo all’uso degli smartphone e ti serve capire come velocizzare gli audio di WhatsApp, sono qui per spiegarti tutti i passaggi che devi compiere. Mettiti, dunque, ben comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero e dedicati alla lettura di questo tutorial: trovi spiegato tutto quello che c’è da sapere qui sotto!

Indice

Informazioni preliminari

WhatsApp

Se hai letto i paragrafi precedenti di questa guida, sicuramente adesso hai una domanda che ti gira per la testa: “come faccio a velocizzare gli audio su WhatsApp?”.

Prima di risponderti indicandoti, nella pratica, ciò che devi fare, ci tengo a precisare che, allo stato attuale delle cose, la funzione di regolazione della velocità non sembra essere disponibile per gli audio inoltrati o condivisi da conversazioni o applicazioni esterne. Ciò significa che, ora come ora, è possibile velocizzare soltanto audio registrati direttamente nella conversazione usando l’icona del microfono di WhatsApp (altrui o propri).

Sempre riguardo la velocizzazione degli audio, al momento sono disponibili tre velocità diverse, tra cui la prima che è quella di base, ossia . Ci sono poi l’impostazione 1.5×, che aumenta la velocità di una volta e mezzo, e l’impostazione , che raddoppia la velocità base. Chiarito ciò, direi che possiamo iniziare.

Come velocizzare gli audio su WhatsApp: Android

WhatsApp Android

Per usufruire della funzione che permette di regolare la velocità dei vocali, devi aggiornare WhatsApp all’ultima versione disponibile.

Per riuscirci, apri il Play Store e cerca WhatsApp nella barra di ricerca posta in alto. A questo punto, premi sul primo risultato e, se l’app dovesse aver bisogno di essere aggiornata, comparirà il tasto AGGIORNA, che dovrai premere. Se invece non è presente questo tasto, significa che WhatsApp è già aggiornato all’ultima versione. Se hai un dispositivo Android che, però, non è dotato del Play Store, consulta la mia guida su come aggiornare le app senza Play Store.

Adesso che WhatsApp è pronto e aggiornato all’ultima versione, puoi passare all’azione. I passaggi da compiere sono gli stessi su tutti i device, quindi che tu voglia sapere come velocizzare gli audio su WhatsApp Samsung, Xiaomi, HUAWEI o qualsiasi altra marca di smartphone Android, non ti resta che seguire le indicazioni riportate di seguito.

Apri, dunque, una qualsiasi conversazione dove è stato mandato un audio da qualcuno (può essere sia una conversazione privata che un gruppo, non c’è alcuna differenza). Ci tengo a ricordarti però, come ti ho spiegato poc’anzi, che puoi utilizzarla soltanto con audio registrati tramite WhatsApp e non da fonti esterne.

A questo punto, individua l’audio che vuoi velocizzare e premi sull’icona ▶︎ per farlo partire. In questo modo dovresti vedere il numero comparire al posto del riquadro dove dovrebbe esserci l’immagine del profilo dell’autore dell’audio.

Per cambiare la velocità dell’audio, ti basta premere sui numeri che compaiono alla destra dell’audio e impostarli alla velocità che desideri a scelta tra , 1.5× e . Così facendo, la velocità dell’audio verrà cambiata a seconda di quella che hai selezionato.

In questo modo, inoltre, la velocità che hai scelto rimarrà la stessa per qualsiasi audio, fino a quando non chiudi WhatsApp o finché non la cambi nuovamente. Tutto qui! Facile, vero?

Come velocizzare gli audio su WhatsApp: iPhone

WhatsApp iPhone

Nel caso in cui tu possieda un iPhone e ti stessi chiedendo come velocizzare un audio su WhatsApp, sappi che il procedimento non è differente da quello per Android. Ti rimando, quindi, al capitolo precedente: ti basta seguire le medesime istruzioni per filo e per segno!

Per quanto riguarda l’aggiornamento dell’applicazione alla versione più recente, apri l’App Store, cerca ‌WhatsApp nella scheda apposita e premi sul pulsante AGGIORNA in corrispondenza dell’icona dell’applicazione nei risultati di ricerca. Se al posto del pulsante “Aggiorna” vedi il pulsante “Apri”, già stai usando la versione più recente.

Ad ogni modo, se hai bisogno di direttive più specifiche, puoi consultare la mia guida dove ti mostro come aggiornare WhatsApp su iPhone.

Come velocizzare gli audio su WhatsApp: PC

WhatsApp

Se preferisci utilizzare WhatsApp da PC, avvalendoti del client di WhatsApp per Windows o macOS o di WhatsApp Web (accessibile direttamente da browser), anche in questo caso le istruzioni sono esattamente le stesse che ti ho dato in merito all’app per smartphone.

Ti basta, infatti, aprire una conversazione, quindi cliccare sul pulsante ▶︎ relativo al vocale di tuo interesse e poi sull’indicatore di velocità che compare in corrispondenza dello stesso.

Per quanto riguarda l’aggiornamento di WhatsApp per Windows e macOS, non temere, l’applicazione si aggiorna in automatico, e comunque notifica da sé quando c’è una nuova versione da installare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.