Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Disdetta Eolo

di

Dopo averci pensato su per diverso tempo, alla fine ti sei deciso: vuoi disdire il tuo contratto con Eolo. Come dici? Hai preso questa decisione già da qualche giorno ma non sai esattamente come portare a termine la disdetta Eolo? Cerca di stare tranquillo e non andare nel panico!

Grazie alla guida di oggi, infatti, riuscirai a portare a termine la disdetta del contratto che hai sottoscritto con questo noto operatore senza particolari problemi. Cosa più importante, seguendo scrupolosamente i consigli che sto per indicarti, potrai evitare di incappare in penali o in altre sanzioni sgradite.

Come potrai notare nei prossimi paragrafi, l’iter da seguire cambia in base al proprio contratto, in base al tipo di disdetta da effettuare e al momento in cui questa viene fatta. In linea di massima, per recedere dal contratto basta compilare un modulo apposito e inoltrarlo a Eolo tramite una lettera raccomandata A/R o Posta Elettronica Certificata (PEC). Per tutti i dettagli, continua a leggere: trovi spiegato tutto qui sotto.

Indice

Disdetta Eolo: costi e restituzione apparecchiature

Logo di Eolo

Prima di metterci all’opera e vedere effettivamente come fare la disdetta Eolo, mi sembra doveroso fare un recap relativo a costi e restituzione delle apparecchiature.

Per quanto riguarda i costi da sostenere, questi possono variare sensibilmente in base al contratto stipulato, ma solitamente si va dai 20 agli 80 euro circa. Per verificare i costi esatti da sostenere, ti consiglio pertanto di recarti su questa pagina, scaricare il contratto di proprio interesse (es. Contratto EOLO, Contratto EOLO Fibra, Contratto EOLO Voce, etc.) e prendere nota di quanto riportato nel paragrafo contenente le informazioni su recesso e disdetta.

Sei in possesso di un apparato o di un dispositivo che Eolo ti ha concesso in comodato d’uso gratuito o che hai preso a noleggio, dovrai restituirlo una volta che il contratto verrà definitivamente chiuso. Sarà lo stesso provider a fornirti tutte le indicazioni necessarie per la restituzione delle apparecchiature.

Ad esempio, se sei in possesso dell’antenna necessaria per la fruizione del servizio EOLO, verrai contattato subito dopo la definitiva chiusura di un abbonamento da un tecnico incaricato che si occuperà del ritiro dell’antenna e degli altri apparati che sono ancora in tuo possesso.

In altri casi, invece, dovrai restituire gli apparati spedendoli tramite corriere, il cui costo è a carico di Eolo, se si tratta di dispositivi concessi in comodati d’uso, o a carico del cliente, se invece si tratta di dispositivi presi a noleggio. Il provider ti fornirà tutte le indicazioni del caso attraverso delle comunicazioni che ti perverranno via email nel momento in cui il contratto verrà definitivamente chiuso.

Se non restituisci le apparecchiature entro i termini prestabiliti, andrai incontro a penali molto salate. Ad esempio, in caso di mancata restituzione delle apparecchiature prese a noleggio entro 30 giorni dalla cessazione del contratto, ti verranno addebitati 12 euro per ogni giorno di ritardo.

Tieni conto, inoltre, che nei casi in cui l’offerta sottoscritta preveda pagamenti rateali ancora in corso (per esempio riguardanti l’attivazione o i dispositivi inclusi nell’offerta), in fase di recesso dal contratto bisogna continuare a pagare le rate fino al termine naturale previsto, oppure saldare il tutto in un’unica soluzione.

Disdetta Eolo: modulo

Se sei d’accordo, andiamo subito al sodo e vediamo come scaricare il modulo per la disdetta Eolo. In questo modo, potrai inviare la comunicazione scritta al provider affinché dismetta i servizi che ti ha erogato.

Disdetta entro 14 giorni

Disdetta EOLO entro 14 giorni

Se hai sottoscritto il tuo abbonamento Eolo a distanza e/o lontano dai locali commerciali dell’azienda, hai l’opportunità di avvalerti del diritto di ripensamento nei primi 14 giorni a partire dalla data di conclusione del contratto. In altre parole, puoi concludere la disdetta Eolo senza dover sborsare nemmeno un euro e senza dover fare i conti con adempimenti burocratici di vario genere. Niente male, vero?

Puoi avvalerti del diritto di ripensamento dandone comunicazione scritta (entro 14 giorni dalla stipula del contratto) e inviandola tramite lettera raccomandata A/R (anticipata a mezzo fax al numero 02/335170600) al seguente indirizzo (con allegato anche una copia di un tuo documento di identità valido).

EOLO SpA — Casella Postale 38 Ufficio postale Segrate Centro, 20.054 Segrate (MI)

In alternativa, puoi inviare disdetta Eolo PEC, utilizzando il seguente indirizzo PEC.

clienti@pec.eolo.it

Per scaricare il modulo di recesso anticipato di Eolo, collegati a questa pagina Web e scarica la Carta dei servizi più recente, cliccando sull’ultimo anno disponibile. Dopodiché, scorri il documento finché non arrivi al paragrafo 2.4 e clicca sul link Allegato I Parte B, per scaricare il modulo da inviare a Eolo (oppure clicca direttamente qui).

Nota: l’esercizio del diritto di recesso entro i 14 giorni dalla stipula del contratto ti permetterà di ricevere il rimborso dei pagamenti che hai effettuato. Da parte tua, invece, dovrai restituire a tuo carico gli apparati ricevuti senza ritardo ed entro 14 giorni dalla data di comunicazione a Eolo del ripensamento.

Disdetta dopo 14 giorni

Disdetta EOLO dopo 14 giorni

Vuoi fare la disdetta Eolo dopo 14 giorni dalla sottoscrizione del tuo abbonamento? Sappi allora che, in questo caso, la procedura da seguire è altrettanto semplice, ma con una differenza molto importante: come indicato anche nella Carta dei servizi di Eolo al paragrafo 2.3 “il Cliente ha altresì facoltà di richiedere la disdetta dal Contratto fino a 30 (trenta) giorni prima della data di scadenza del primo periodo di vincolo contrattuale pari a 24 (ventiquattro) mesi”.

Questo significa, quindi, che è possibile recedere con un preavviso di almeno 30 giorni del primo periodo di rinnovo, che è di 24 mesi, inviando una comunicazione scritta al provider. Per scaricare la comunicazione in oggetto è possibile recarsi su questa pagina e cliccare sul link questo indirizzo.

Una volta scaricato il modulo, compilalo in ogni sua parte, firmalo e invialo al seguente indirizzo tramite una raccomandata A/R (ricordandoti di allegare anche una copia di un tuo documento di identità valido).

EOLO SpA — Casella Postale 38 Ufficio postale Segrate Centro, 20.054 Segrate (MI)

In alternativa, se preferisci, puoi inviare la comunicazione scritta tramite PEC al seguente indirizzo.

clienti@pec.eolo.it

Come indicato sempre nella Carta dei servizi, la disdetta può essere fatta anche a seguito di un disservizio con mancato ripristino da parte del gestore, a seguito di una modifica contrattuale unilaterale da parte sua.

Ti segnalo, inoltre, che la richiesta di disdetta può essere inoltrata anche recandosi in un punto vendita Eolo (qui puoi trovare quello più vicino a te) o, ancora, nella propria Area clienti presente sul sito di Eolo.

In caso di problemi o dubbi

Call Center

Hai riscontrato problemi o dubbi durante la procedura di recesso del tuo contratto Eolo? Beh, in questo caso ti consiglio di visitare la pagina ufficiale dedicata all’Assistenza amministrativa, nella quale puoi trovare una serie di risposte a domande frequenti.

Oltre a ciò, puoi contattare Eolo chiamando il numero 02/3700851. L’assistenza telefonica di Eolo è disponibile dal lunedì al sabato (festivi esclusi), dalle 08:30 alle 21:30. Il customer care può essere contattato anche via chat e tramite social network.

Per maggiori informazioni su come contattare Eolo ti rimando alla lettura della guida che ho dedicato interamente all’argomento. Spero possa tornarti utile.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.