Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Disdetta Vodafone Station

di

Dopo aver letto il mio articolo dedicato alle offerte Vodafone Internet, hai deciso di sottoscrivere un abbonamento ADSL o fibra con il famoso “gestore rosso”, ora però vorresti disdirlo ma non sai esattamente come procedere per evitare il pagamento di troppe penali o inutili perdite di tempo. Mi sbaglio? No, appunto. Beh, vista la situazione non hai proprio nulla di cui preoccuparti, posso darti una mano io. Tutto quello che devi fare è compilare il modulo di disattivazione del servizio e restituire la Vodafone Station (il modem di casa Vodafone) che ti è stata data in comodato d’uso.

Per maggiori dettagli, continua pure a leggere. Qui di seguito trovi infatti tutti i passaggi da compiere per effettuare la disdetta Vodafone Station. Più precisamente, trovi indicate tutte le informazioni sulle modalità e le tempistiche per il recesso del contratto unitamente ai costi e alle modalità di restituzione della Vodafone Station e di altre eventuali apparecchiature. Come dici? Temi che la procedura da mettere in pratica possa essere troppo complicata per te? Ma sta’ tranquillo! Posso assicurarti sin da subito che, contrariamente alle apparenze, non dovrai fare nulla di troppo “astruso”, hai la mia parola.

Allora? Che ne diresti di mettere al bando le ciance e cominciare subito a darci da fare? Si? Fantastico! Se farai tutto come previsto dalle condizioni contrattuali dell’operatore – ovvero come sto per indicarti qui di seguito – riuscirai ad effettuare la disdetta Vodafone Station in tempi ragionevoli e senza intoppi. Ti auguro una buona lettura!

Vai subito a ▶︎ Cessazione completa della linea | Ripensamento entro 14 giorni | Passaggio ad altro gestoreRestituzione Vodafone Station e altre apparecchiature

Cessazione completa della linea

Ti interessa scoprire quali sono le operazioni che bisogna compiere per fare la disdetta Vodafone Station andando ad effettuare la cessazione completa della linea? In tal caso, tutto ciò che devi fare è reperire e compilare l’apposito modulo e fare in modo che venga recapitato a chi di dovere.

Il primo passo che devi compiere è dunque quello di compilare il modulo per la cessazione della linea che puoi ottenere collegandoti a questa pagina Web. Se hai una linea che include sia la componente voce che quella Internet, devi fare clic sul collegamento Recesso dal contratto ADSL o Fibra. Se invece hai solo al linea voce, devi selezionare il collegamento Recesso dal contratto di solo numero fisso.

Una volta fatto ciò, ti verrà chiesto di eseguire l’accesso al tuo account Vodafone. Se non ne hai ancora uno, pigia sul bottone Registrati che si trova in basso a destra e registrati usando il tuo attuale numero di linea fissa.

Dopo aver effettuato il login all’account, non dovrai far altro che compilare il modulo che ti viene proposto. Tu dovrai solo immettere il tuo numero di telefono fisso e dovrai scegliere l’opzione relativa al recesso dal menu a tendina Motivo della richiesta di disattivazione. I campi relativi al nome e al cognome saranno invece riempiti automaticamente con le informazioni del tuo account Vodafone.

Una volta compilato il modulo, fai clic sul bottone Invia e la pratica per il recesso verrà presa in carico da Vodafone che provvederà a contattarti ed a comunicarti la cosa anche tramite telefono. Tieni ben presente che saranno necessari all’incirca 30 giorni affinché la pratica vada a buon fine. Tu nel frattempo dovrai continuare a pagare regolarmente sia il servizio telefonico che l’ADSL o la fibra ottica

Costi: Effettuare la cessazione definitiva della linea Vodafone prevede dei costi fissi, pari a 70,00 euro per le linee ADSL, 60,00 euro per quelle fibra e 40,00 euro per le linee solo voce. Inoltre, se non viene rispettato il vincolo contrattuale dei 24 mesi si è tenuti a pagare una penale pari a 45,00 euro. Diverso è il caso delle offerte comprensive della sola linea voce per le quali, appunto, la permanenza contrattuale minima è di 36 mesi ed in caso di recesso anticipato è previsto il versamento in un’unica soluzione delle rate residue del contributo di attivazione. Per evitare altri  addebiti bisogna effettuare anche la restituzione della Vodafone Station e delle altre eventuali apparecchiature come spiegato nell’ultimo passo del tutorial. Per maggiori dettagli, ti suggerisco di consultare la pagina della trasparenza tariffaria annessa al sito Internet di Vodafone.

Ripensamento entro 14 giorni

Se invece hai sottoscritto un abbonamento Vodafone via telefono, online oppure tramite un agente, puoi recedere a costo zero dal contratto entro un arco di tempo massimo pari a 14 giorni. Anche in tal caso, ti basta scaricare, compilare e spedire a Vodafone il modulo giusto ed il gioco è fatto.

Provvedi dunque a collegarti a questa pagina Web e seleziona il modulo disdetta Vodafone Station più adatto al tuo caso: Modulo di recesso (ripensamento) per servizi ADSL e Fibra se hai un abbonamento che comprende la connessione ADSL o fibra oppure Modulo di recesso (ripensamento) per servizi di telefonia fissa se hai un abbonamento che include solamente la linea voce.

Una volta selezionato il modulo, scaricalo sul tuo computer (se non sai come fare basta fare clic destro sull’icona del floppy disk che ti appare a schermo e seleziona la voce Salva oggetto con nome/Salva link con nome dal menu che compare) stampalo, compilalo in ogni sua parte e spediscilo tramite raccomandata A/R all’indirizzo che trovi indicato qui di seguito.

Servizio Clienti Vodafone – Casella Postale 109 14100 Asti

Passaggio ad altro gestore

Disdetta Vodafone Station

Se invece ti interessa scoprire come fare disdetta Vodafone Station perché vuoi passare ad un altro operatore di rete fissa, tutto ciò che devi fare altro non è che metterti in contatto con il nuovo gestore, comunicare a quest’ultimo quelle che sono le tue intenzioni e fornire il codice di migrazione che, nel caso specifico di Vodafone, puoi reperire direttamente in bolletta (nella sezione con il riepilogo di piani tariffari e costi), mediante il sito assistenza.vodafone.it oppure telefonando al 190.

Non sai di che cosa si tratta? Nessun problema, rimediamo subito! Il codice di migrazione altro non è che un codice – come facilmente intuibile dal nome stesso – costituito da 7-18 caratteri che consente di identificare in maniera univoca le linee di rete fissa e che, quando comunicato ad un operatore, autorizza quest’ultimo a gestire le pratiche di migrazione, chiaramente unitamente alla relativa richiesta. Per ulteriori informazioni al riguardo, ti suggerisco di leggere il mio tutorial su come verificare il codice di migrazione mediante cui ho provveduto ad approfondire ancora di più l’argomento.

Dopo aver fornito il codice di migrazione al nuovo gestore, questo provvederà ad avviare tutte le pratiche per il passaggio del numero e linea con Vodafone e si farà carico della gestione della cosa. Tu non dovrai nient’altro se non portare un po’ di pazienza ed attendere che tutta la procedura si concluda. Dovrai altresì preoccuparti di firmare alcuni documenti che ti verranno recapitati a casa.

Per quel che concerne le tempestiche, per il passaggio da un operatore all’altro non dovrebbero volerci più di 10 giorni ma talvolta bisogna attendere un po’ di più affinché gli operatori possano compiere tutte le operazioni tecniche del caso. Per approfondimenti, ti suggerisco di consultare la mia guida su come cambiare operatore telefonico in cui ho provveduto a parlarti della cosa con dovizia di particolari.

Costi: Nel caso specifico della richiesta di migrazione verso un altro gestore telefonico, Vodafone richiede un contributo di disattivazione pari a 35,00 euro. Per evitare altri addebiti bisogna poi provvedere a restituire il modem e le alter apparecchiature Vodafone in comodato d’uso come indicato nell’ultima parte di questo articolo. Per maggiori info, ti suggerisco di consultare la pagina delle condizioni di contatto ADSL e Fibra presente sul sito di Vodafone.

Restituzione Vodafone Station e altre apparecchiature

Veniamo ora al tanto “agognato” discorso restituzione apparecchiature. Se hai mantenuto attivo il tuo contratto Vodafone per un lasso di tempo inferiore ai 24 mesi, oltre che dover pagare i 45,00 euro richiesti per la disattivazione della linea dovrà essere tua premura restituire la Vodafone Station e tutte le altre varie ed eventuali apparecchiature che l’operatore ti aveva concesso in comodato d’uso. Quest’operazione va effettuata entro 30 giorni dalla disattivazione della linea. In caso contrario, andrai inevitabilmente incontro al pagamento di una penale di 50,00 euro.

La restituzione va fatta mediante corriere (TNT) riponendo i dispositivi nelle loro confezioni originali, avvolgendoli in carta da pacco e a sigillandoli poi con del nastro adesivo. Se hai smarrito le confezioni di vendita originali puoi far fronte alla cosa servendoti di una scatola d’imballo avvolta in carta da pacco e sigillata con nastro adesivo. Non dimenticare poi di allegare al pacco un documento di trasporto come indicato da Vodafone nella pagina Web del suo sito Internet dedicata alla restituzione Vodafone Station o Telefono Fisso.

Per concludere, voglio farti presente che i costi di disattivazione della linea e le penali richieste da Vodafone in caso di recesso anticipato e/o di mancata restituzione delle apparecchiature possono essere soggetti a variazioni. Di conseguenza, per evitare brutte sorprese e per restare sempre aggiornato al riguardo, ti suggerisco di consultare al bisogno la documentazione con le condizioni generali del contratto Vodafone disponibile sul sito Internet dell’operatore.