Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Modulo disdetta Telecom

di

Stai per cambiare casa, hai bisogno di cessare la linea telefonica dalla tua vecchia abitazione ma non sai qual è la procedura esatta da seguire? Se vuoi posso aiutarti io. Di seguito trovi delle istruzioni semplici e veloci su dove trovare il modulo disdetta Telecom, come compilarlo e spedirlo evitando il pagamento di penali. Tutto quello che devi fare è inviare una raccomandata A/R, restituire le apparecchiature in tuo possesso e attendere i tempi tecnici per l’annullamento del contratto. Non è difficile.

Come dici? Stai valutando l’opportunità di abbandonare TIM (Telecom ora utilizza questo brand anche per la linea fissa) per passare a un altro operatore ma non sai qual è la procedura corretta da seguire? Hai paura di dover pagare cifre troppo elevate per l’annullamento del tuo contratto? Niente panico. Continua a leggere e troverai informazioni dettagliate anche su questo processo.

Vedremo anche come sfruttare il diritto di recesso entro 14 giorni previsto dalla legge e come disattivare una linea TIM/Telecom senza pagare nemmeno un centesimo. L’importante – in tutti i casi – è rispettare i tempi tecnici previsti dalla procedura di recesso e non dimenticare di restituire i dispositivi ricevuti in comodato d’uso (o a noleggio) dal provider.

Cessazione completa della linea telefonica

Modulo disdetta Telecom

Desideri cessare la tua linea telefonica definitivamente? Allora scarica il modulo disdetta Telecom disponibile sul sito Internet dell’operatore, compilalo in tutte le sue parti e stampalo. Se nel tuo contratto è compreso anche un telefono a noleggio utilizza quest’altro modulo al posto di quello che ti ho segnalato poc’anzi.

Il documento, una volta compilato e firmato, va spedito tramite raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) insieme a una copia del documento d’identità del titolare del contratto.

La richiesta di cessazione della linea verrà presa in esame entro 15 giorni dall’invio della raccomandata, in tale lasso di tempo dovrai continuare a pagare il servizio.

Per quanto concerne i costi di disattivazione, questi ultimi ammontano a 35,18 euro per le linee ADSL e a 99 euro per quelle in fibra ottica. Poi ci sono da versare eventuali penali previste per il recesso anticipato del contratto. La somma è variabile in base al piano sottoscritto, ad esempio nel caso delle offerte con vincolo contrattuale di 24 mesi (es. TIM Smart Casa) ammonta a 10 euro per ciascun mese di fruizione della promozione.

Inoltre, entro 30 giorni dalla cessazione della linea TIM dovrai restituire modem e altre apparecchiature in comodato d’uso a mezzo posta o presso uno dei centri dell’operatore, oppure ti verranno addebitate anche delle consistenti penali per ciascun dispositivo non consegnato. I centri TIM che accettano la restituzione delle apparecchiature (eccetto i modem) sono i seguenti.

  • Roma: Viale Liegi, 31
  • Milano: Piazza Cordusio snc – ang. Via Broletto
  • Napoli: Centro Direzionale – Isola A4
  • Palermo: Via della libertà, 37/d
  • Treviso: Via XX Settembre, 2

Se non puoi restituire le apparecchiature di TIM recandoti in uno dei centri dell’operatore e/o devi restituire un modem, invia tutto tramite posta al seguente indirizzo (allegando la documentazione che trovi sul sito Internet dell’operatore).

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics
Magazzino Reverse A22
Piazzale Giorgio Ambrosoli snc
27015 Landriano PV

Passaggio a un altro operatore

Modulo disdetta Telecom

Nel caso in cui volessi passare da TIM a un altro operatore, non preoccuparti: affida la pratica all’azienda con cui intendi sottoscrivere il tuo nuovo contratto telefonico e sarà lei ad annullare l’abbonamento Telecom per te.

Come ti ho già spiegato nella mia guida su come cambiare gestore telefonico, tutto quello che devi fare è contattare il provider con il quale desideri abbonarti e comunicare a quest’ultimo il codice segreto TIM (detto anche codice di migrazione). Si tratta di un codice alfanumerico che identifica in maniera univoca la linea telefonica e permette di autorizzare velocemente il passaggio da un provider all’altro. Lo puoi trovare facilmente in bolletta o chiamando il 187.

Il passaggio al nuovo operatore dovrebbe avvenire entro 10 giorni lavorativi (termine previsto dalla legge). Tu non dovrai fare nulla, se non firmare alcuni documenti che ti verranno recapitati a casa secondo le indicazioni ricevute dal provider.

Anche in caso di migrazione verso un operatore alternativo sei obbligato a versare i costi di disattivazione di cui abbiamo parlato in precedenza a TIM a restituire tutte le apparecchiature che hai ricevuto in comodato d’uso: modem, decoder e quant’altro. I termini sono quelli che abbiamo analizzato insieme qualche riga più su.

Modulo disdetta Telecom entro 14 giorni

Modulo disdetta Telecom

Se hai sottoscritto un contratto con TIM da meno di 14 giorni, puoi far valere il tuo diritto di recesso e annullare l’abbonamento senza costi aggiuntivi scaricando l’apposito modulo disdetta Telecom da qui. Una volta compilato, il documento inviato tramite fax al numero 800.000187 oppure a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma) in caso di passaggio a un altro operatore oppure all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) in caso di cessazione della linea.

La procedura è riservata esclusivamente a chi ha stipulato il proprio abbonamento fuori dai locali commerciali di TIM o a distanza. Se tu non rispetti tali requisiti devi seguire le procedure di cessazione della linea o di migrazione verso un altro provider illustrate in precedenza.

Per la disdetta del contratto Telecom entro 14 giorni non sono previsti costi di disattivazione, mentre permane l’obbligo di restituzione delle apparecchiature ricevute in comodato d’uso.

Nota: i costi di disattivazione e le penali previste dai contratti TIM possono subire delle variazioni improvvise. Per verificare che le cifre da pagare non siano diverse rispetto a quelle indicate in questo post, collegati al sito Web dell’operatore e consulta la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM che trovi su quest’ultimo. Se qualcuno dei moduli segnalati nell’articolo non risulta disponibile, collegati a questa pagina del sito Internet di TIM e scarica il documento di tuo interesse selezionandolo dal menu “Fisso”.