Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come disdire Telecom Italia

di

Nei giorni scorsi hai consultato il mio articolo sulle migliori ADSL ed hai dunque deciso di rimpiazzare il piano in essere di Telecom Italia (anzi, TIM), il tuo attuale gestore di telefonia fissa, con una delle tante offerte a listino degli altri operatori. Beh, se ritieni che per te sia la soluzione migliore non posso far altro se non dirti che fai bene, davvero. Tuttavia se ora sei qui e stai leggendo queste righe evidentemente è perché prima di gettarti a capofitto in questa nuova “avventura” ti piacerebbe capire quali operazioni compiere, di preciso, per poter disdire Telecom Italia. Mi sbaglio? No, ecco. Allora mettiti bello comodo ed inizia a concentrati sulla lettura di questo articolo.

Nelle righe successive andremo infatti a scoprire quali sono i passaggi che bisogna compiere non solo per disdire Telecom Italia in caso di passaggio ad altro gestore ma, per completezza di informazione, anche come procedere qualora desiderassi effettuare la cessazione totale della linea o il recesso entro i primi 14 giorni d’attivazione dello stesso. In tutti i casi, non temere… è molto più facile a farsi che a dirsi!.

Ovviamente, ti illustrerò anche come fare per restituire tutte le apparecchiature TIM eventualmente in tuo possesso e ricevute in comodato d’uso oppure a noleggio e quali sono i costi da sostenere in tutti i casi (ebbene si, purtroppo c’è quasi sempre da pagare!). Dunque dimmi, sei pronto a scoprire come disdire Telecom Italia? Si? Fantastico, allora procediamo!

Indice

Disdire Telecom Italia per passaggio ad altro operatore

Foto della tastierino di un telefono

Vuoi scoprire quali sono le operazioni che bisogna compiere per poter disdire Telecom Italia in caso di passaggio ad altro operatore? Bene, allora sappi che tutto ciò che devi fare altro non è che affidare la pratica all’azienda con cui intendi sottoscrivere il tuo nuovo contratto telefonico. Sarà infatti quest’ultima ad annullare l’abbonamento TIM al tuo posto e ad occuparsi di tutte le varie quisquilie legate alla messa in pratica dell’operazione.

Quello che tu dovrai fare sarà dunque contattare il gestore con il quale intendi abbonarti e fornire a quest’ultimo il codice segreto TIM (altrimenti detto codice di migrazione). Trattasi di un codice alfanumerico che identifica in maniera univoca la linea telefonica e permette di autorizzare velocemente il passaggio da un provider all’altro. Puoi trovarlo nella bolletta TIM, stampato subito sotto i dati dell’intestatario della fattura, per l’esattezza in corrispondenza del codice fiscale.

Nel caso in cui non riuscissi a trovare il codice segreto nella bolletta del telefono, puoi farne richiesta chiamando il 187 di TIM e chiedendo all’operatore con il quale ti ritroverai a parlare di fornirtelo. Se riscontri qualche difficoltà nel riuscire a districarti tra i “meandri” del servizio clienti di TIM, leggi il mio articolo su come fare per parlare con un operatore TIM per schiarirti le idee al riguardo.

A procedura avviata, i tempi previsti dalla legge per il passaggio al nuovo operatore sono 10 giorni lavorativi. Durante tale periodo tu non dovrai fare nulla, se non firmare alcuni documenti che ti verranno recapitati a casa secondo le indicazioni ricevute dal gestore. Se hai bisogno di maggiori informazioni, leggi pure il mio articolo su su come cambiare gestore telefonico tramite cui ho provveduto a fornirti spiegazioni estremamente dettagliate in merito.

Tieni comunque presente che anche in caso di migrazione verso un operatore alternativo sei obbligato a versare a TIM i costi di disattivazione ed a restituire tutte le apparecchiature che hai ricevuto in comodato d’uso. Per saperne di più, consulta l’apposita sezione che trovi nella parte finale di questo tutorial.

Disdire Telecom Italia per cessazione completa della linea

Disdetta linea Telecom

Se invece desideri scoprire in che modo bisogna procedere per disdire Telecom Italia andando ad effettuare la cessazione completa della linea, devi innanzitutto munirti dell’apposito modulo che dovrai poi preoccuparti di spedire a TIM

Per ottenere il modulo, collegati alla sezione dedicata alla modulistica del sito Internet dell’operatore facendo clic qui dopodiché clicca sul bottone Vedi tutti che trovi collocato sotto la voce Fisso ed effettuare il modulo di recesso più adatto al contratto che hai sottoscritto. Se hai sottoscritto un abbonamento che prevedeva la presenza di un telefono a noleggio, scarica il modulo Modulo recesso linea telefonica con telefono a noleggio, altrimenti scegli il Modulo recesso linea telefonica senza telefono a noleggio.

Per effettuare il download del modulo, clicca sul bottone Scarica che trovi collocato accanto al suo titolo e poi sulla voce qui presente in fondo al riquadro che si apre. Se il modulo non viene scaricato sul computer ma aperto direttamente nel browser, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk per avviarne subito il download.

Un volta scaricato il modulo, stampalo, compilalo, firmalo e spediscilo tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo. La cessazione effettiva della linea dovrebbe avvenire entro 15 giorni.

TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)

Tieni comunque presente che in tal caso dovrai sostenere dei costi di disattivazione del servizio e dovrai provvedere a consegnare tutte le apparecchiature ricevute in comodato d’uso o a noleggio. Per maggiori info, leggi la parte finale di questa guida.

Disdire Telecom Italia entro i primi 14 giorni d’attivazione

Disdetta linea Telecom

Se invece hai sottoscritto un abbonamento con TIM da meno di 14 giorni ma ora ci hai ripensato e vuoi capire come disdire Telecom Italia ho una buona, anzi ottima notizia da darti: puoi usufruire del diritto di recesso previsto dalla legge e portare a termine tutta la procedura senza dover spendere neppure un centesimo (è l’unico caso in cui è possibile!). Per avvalerti del diritto di recesso è tuttavia indispensabile che il tuo contratto con TIM sia stato stipulato a distanza o comunque al di fuori dei locali commerciali dell’azienda.

Se rispetti i requisiti di cui sopra, fai clic qui per scaricare il modulo di recesso (“ripensamento” entro 14 giorni) dal sito Internet di TIM, stampalo, compilalo in ogni sua parte, firmalo e spediscilo via fax al numero 800 000187. Se vuoi effettuare il passaggio a un altro operatore, puoi inviare il modulo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo che trovi indicato qui sotto. Se invece desideri cessare completamente la linea, l’indirizzo a cui spedire tutta la documentazione è quello che ti ho fornito nelle precedenti righe, quando ti ho spiegato come disdire Telecom Italia andando ad effettuare la cessazione completa della linea.

TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma)

Se non sai come fare per scaricare il modulo, clicca sul pulsante Scarica che trovi collocato accanto al suo titolo e poi sulla voce qui presente in fondo al riquadro che si apre. Se il modulo non viene scaricato sul computer ma aperto direttamente nel browser, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk per avviarne subito il download.

In seguito, ricordati di restituire eventuali apparecchi ricevuti in comodato d’uso dall’operatore o che hai provveduto a noleggiare dallo stesso. Trovi tutte le spiegazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto.

Costi

Ora che hai finalmente capito come fare per potere disdire Telecom Italia posiamo passare al sempre spinoso discorso costi. In tutti i casi, TIM prevede delle “tariffe” fisse, pari a 35,18 euro per le linee ADSL/voce e 99 euro per le linee in fibra ottica.

Alle cifre in questione possono però aggiungersi anche altri addebiti quali eventuali residui dovuti all’allacciamento della linea effettuata al momento della sottoscrizione del contratto e/o penali dovute al recesso anticipato da piani con vincolo contrattuale di 24 mesi. Per conoscere tutti i dettagli, ti invito a leggere la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM.

Restituzione apparecchiature

Come configurare modem Telecom

Per quanto riguarda invece la restituzione della apparecchiature, come nel caso delle modem, questa può essere effettuata mediante pacco postale. La spedizione va fatta all’indirizzo che torvi indicato qui sotto avendo cura di allegarvi la documentazione disponibile sulla pagina del sito Internet dell’operatore dedicata alla restituzione prodotti con i dati dell’utenza (nome, cognome e numero di telefono) ed una copia del documento di riconoscimento in corso di validità (preferibilmente la carta di identità).

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano (PV)

Ti faccio presente che nel caso in cui non dovessi effettuare la restituzione delle apparecchiature entro 30 giorni dalla messa in pratica della procedura per disdire Telecom Italia saranno applicati dei costi di penale per cui… occhio!