Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Disdetta Telecom

di

Hai deciso di passare a un operatore telefonico alternativo ma non sai ancora come effettuare la disdetta Telecom? Devi annullare il contratto telefonico e/o ADSL per la tua vecchia casa e non sai bene come procedere per evitare penali o altre brutte sorprese? Non ti preoccupare, ti do io una mano.

Ecco una guida, rapida ma spero ugualmente esauriente, che dovrebbe aiutarti a disdire l’abbonamento TIM (ex Telecom Italia) senza brutte sorprese indipendentemente dal tipo di contratto che hai sottoscritto con il provider. Seguila attentamente, scarica i moduli che sto per indicarti e dovresti riuscire ad ottenere il risultato sperato senza sostenere più spese del dovuto.

Sì, lo so, non ti sto dando una bella notizia… ci sono delle spese da affrontare, ma purtroppo non possiamo farci nulla. Sono pochi i casi in cui ci si può liberare dall’abbonamento Telecom senza elargire nemmeno un centesimo. Ad ogni modo, se segui attentamente le istruzioni che sto per fornirti, dovresti riuscire a limitare i “danni” e ad evitare le temutissime penali, ossia le spese aggiuntive che vengono addebitate a chi non rispetta i vincoli contrattuali e/o non restituisce gli apparecchi ricevuti in comodato d’uso dall’operatore. Buona fortuna!

Disdetta Telecom per passaggio a un altro operatore

Disdetta Telecom

Se vuoi passare a un altro operatore mantenendo il tuo numero, contatta il servizio clienti dell’azienda con la quale desideri sottoscrivere il nuovo contratto telefonico e lascia che sia quest’ultima ad occuparsi della questione.

Affinché la transizione da un provider all’altro avvenga con successo, dovrai comunicare il codice segreto che trovi nella bolletta di TIM al tuo nuovo operatore. Senza questo codice, infatti, non potrai autorizzare l’azienda a prendersi carico della pratica ed effettuare la migrazione della tua linea. Nel caso in cui non riuscissi a trovare il codice segreto (detto anche codice di migrazione) nella bolletta del telefono, prova a contattare il 187 di TIM e chiedi a un operatore di fornirtelo.

Il passaggio verso il nuovo operatore, secondo i termini di legge, dovrebbe avvenire entro 10 giorni lavorativi. In questo lasso di tempo dovresti ricevere anche dei documenti da firmare e spedire nuovamente all’operatore secondo le indicazioni che riceverai da parte del tuo nuovo provider. Facile, vero?

Per maggiori informazioni circa la procedura da seguire per cambiare operatore telefonico, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida che ho dedicato all’argomento: lì trovi illustrati in dettaglio tutti i passaggi da compiere indipendentemente dal provider di partenza o destinazione.

Costi di disattivazione Telecom

Adesso apriamo il capitolo relativo ai costi di disattivazione che, ahimè, possono rivelarsi alquanto salati.

TIM prevede dei costi di disattivazione fissi, pari a 35,18 euro per le linee ADSL/voce e 99 euro per le linee in fibra ottica, ma a questi spesso si aggiungono anche degli ulteriori addebiti.

Se, ad esempio, hai sottoscritto un contratto con vincolo di 24 mesi (es. TIM Smart Casa) e recedi prima di tale scadenza sarai obbligato a pagare un importo di 10 euro per ciascun mese di fruizione dell’offerta. Inoltre, se al momento della sottoscrizione del piano hai attivato una nuova linea con costo rateizzato, dovrai versare tutte le rate rimanenti in un’unica soluzione.

Restituzione delle apparecchiature

Penali ancora più salate sono previste per chi non effettua, entro 30 giorni dalla cessazione della linea, la restituzione degli apparecchi ricevuti in comodato d’uso o a noleggio: modem, decoder e via discorrendo.

La consegna dei dispositivi può essere effettuata di persona presso un centro TIM della propria città (solo per le apparecchiature diverse dai modem) o a mezzo pacco postale. La restituzione di persona può essere effettuata solo presso uno dei seguenti centri TIM.

  • Roma: Viale Liegi, 31
  • Milano: Piazza Cordusio snc – ang. Via Broletto
  • Napoli: Centro Direzionale – Isola A4
  • Palermo: Via della libertà, 37/d
  • Treviso: Via XX Settembre, 2

La spedizione tramite poste, invece, va fatta all’indirizzo Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano (PV) allegando la documentazione disponibile sul sito Internet dell’operatore.

Cessazione completa della linea Telecom

Disdetta Telecom

Se invece intendi effettuare la disdetta Telecom cessando completamente la tua linea telefonica, collegati al sito Internet dell’operatore, clicca sul pulsante Vedi tutti collocato sotto la voce Fisso e scarica il modulo di recesso più adatto al contratto che hai sottoscritto: se hai sottoscritto un abbonamento che prevedeva la presenza di un telefono a noleggio, scarica il modulo Modulo recesso linea telefonica con telefono a noleggio, altrimenti scegli il Modulo recesso linea telefonica senza telefono a noleggio.

Per effettuare il download di un modulo, clicca sul pulsante Scarica collocato accanto al suo titolo e poi sulla voce Altrimenti clicca qui per scaricare il modulo di recesso senza telefono a noleggio presente in fondo al riquadro che si apre. Se il modulo non viene scaricato sul PC ma aperto direttamente nel browser, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk per avviarne il download.

Un volta scaricato il modulo di tuo interesse, stampalo, compilalo, firmalo e spediscilo tramite raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma). La cessazione effettiva della linea dovrebbe avvenire entro 15 giorni.

I costi di disattivazione sono gli stessi che abbiamo visto in precedenza: 35,18 euro o 99 euro per la cessazione delle linee ADSL o fibra + eventuali residui dovuti all’allacciamento della linea effettuata al momento della sottoscrizione del contratto TIM e/o penali dovute al recesso anticipato da piani con vincolo contrattuale di 24 mesi.

Ricordati inoltre di consegnare modem, decoder e altre apparecchiature ricevute in comodato d’uso o a noleggio. Se non lo fai ti verranno addebitate ulteriori penali per ciascun dispositivo non consegnato.

Disdetta Telecom entro 14 giorni

Disdetta Telecom

Se il tuo abbonamento TIM è in vigore da meno di 14 giorni, puoi annullarlo senza sostenere alcun costo usufruendo del diritto di recesso previsto dalla legge. Per usufruire di questa possibilità, però, è necessario che il tuo contratto con il provider sia stato stipulato a distanza o comunque al di fuori dei locali commerciali dell’azienda.

Se rispetti tutti i requisiti, scarica il modulo di recesso (“ripensamento” entro 14 giorni) dal sito Internet di TIM, stampalo, compilalo in ogni sua parte, firmalo e spediscilo via fax al numero 800.000187. In alternativa invialo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma) se vuoi effettuare il passaggio a un altro operatore oppure all’indirizzo TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) se vuoi cessare completamente la linea.

Come già accennato, non dovrai sostenere alcun costo per la cessazione dell’abbonamento, ma naturalmente dovrai restituire eventuali apparecchi ricevuti in comodato d’uso dall’operatore.

Per approfondimenti circa i costi di disattivazione, le penali e i vincoli contrattuali previsti dalle offerte Telecom/TIM, consulta la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM disponibili pubblicamente sul sito Internet dell’operatore.