Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare disdetta Telecom

di

Hai intenzione di recedere dal contratto che hai sottoscritto con TIM (ex Telecom Italia) ma, non avendo la più pallida idea di come fare la disdetta con Telecom, hai paura di commettere qualche errore che potrebbe portarti al pagamento di salatissime penali o altri costi non necessari? Desideri passare a un altro gestore ma non sai come slegarti da TIM? Se hai risposto in modo affermativo a una di queste domande, sappi che sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

In questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come recedere dal contratto che hai stipulato con TIM, indicandoti prezzi e procedure da seguire. Ti anticipo già che, nella maggioranza dei casi, è necessario affrontare dei costi di disattivazione di poche decine di euro, ai quali bisogna aggiungere, a seconda dei casi, delle penali che possono riguardare il recesso anticipato del contratto o la mancata restituzione di modem, telefoni e altri apparecchi ricevuti in comodato d’uso dall’operatore. Rispettando i modi e i tempi previsti da TIM, comunque, è possibile fare la disdetta senza particolari aggravi economici.

Che tu voglia effettuare la disdetta entro i primi 14 giorni dalla stipula del contratto, cessare la tua linea o passare a un altro operatore, non hai alcun motivo di temere: se seguirai passo passo i suggerimenti che ti darò in questa guida, non avrai il benché minimo problema nel portare a termine la tua “impresa”. Se sei pronto per iniziare, mettiti bello comodo e concentrati sulla lettura dei prossimi paragrafi. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come fare disdetta Telecom entro i primi 14 giorni

Se il tuo abbonamento TIM è stato sottoscritto da meno di 14 giorni e se ciò è avvenuto online o telefonicamente (quindi lontano dai locali commerciali dell’operatore), puoi avvalerti per legge del cosiddetto diritto di ripensamento e annullare il tuo contratto in maniera completamente gratuita. Hai capito bene: non dovrai pagare alcun costo di disattivazione!

Per usufruire di quest’opportunità, scarica il modulo per il recesso entro 14 giorni che trovi sul sito Internet di TIM pigiando sull’icona del floppy disk o su quello della freccia rivolta verso il basso (dopo aver cliccato sul link che ti ho fornito). Dopodiché stampa il documento, compilalo in ogni sua parte indicando tutte le informazioni richieste, firmalo e poi spediscilo (insieme alla copia di un tuo documento di identità) via fax al numero 800 000187 oppure a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo.

TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma)

Anche se non devi pagare dei costi di disattivazione per effettuare il recesso dal contratto sottoscritto con TIM, ti ricordo che sei tenuto a restituire le apparecchiature che hai ricevuto in comodato d’uso dall’operatore se non vuoi incorrere nel pagamento di penali o altri costi. Per maggiori informazioni sui costi di disattivazione e sulle modalità di restituzione delle apparecchiature TIM, ti invito a dare un’occhiata all’ultimo capitolo di questo tutorial.

Come fare disdetta Telecom per la cessazione della linea

Nel caso in cui tu voglia fare la disdetta TIM perché hai intenzione di cessare completamente la linea, devi scaricare il modulo per il recesso senza telefono a noleggio da questo link o il modulo per il recesso con telefono a noleggio da quest’altro link (a seconda del tuo abbonamento). Dopo aver cliccato sui collegamenti che ti ho appena fornito, premi sull’icona del floppy disk o su quella della freccia per avviare il download del modulo che t’interessa.

Una volta che l’avrai scaricato, stampa il documento, compilalo in ogni sua parte fornendo tutte le informazioni richieste, firmalo e spediscilo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo che trovi di seguito (ricordandoti di allegare anche la copia di un tuo documento di identità valido).

TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)

I tempi tecnici necessari per la cessazione della linea corrispondono a 15 giorni lavorativi, periodo durante il quale tu dovrai continuare a pagare normalmente il servizio. Se hai delle apparecchiature in comodato d’uso in tuo possesso, ricordati di restituirle nei modi e nei tempi previsti da TIM, così da non incorrere nel pagamento di penali e altri costi accessori. Per maggiori informazioni a questo riguardo, consulta l’ultimo capitolo di questa guida.

Come fare disdetta Telecom per passaggio ad altro operatore

Nel caso in cui tu voglia passare a un altro operatore, non devi fare altro che contattare l’azienda con la quale intendi sottoscrivere il nuovo contratto telefonico, comunicare a quest’ultima il tuo codice di migrazione e lasciare che siano i due provider a sbrigare l’intera pratica.

Se al momento non hai ancora individuato un’offerta telefonica che possa fare al caso tuo, ti suggerisco di utilizzare il comparatore di SOS Tariffe, che permette di mettere a confronto le migliori offerte formulate dagli operatori e anche di dare un’occhiata alle guide in cui parlo delle migliori offerte ADSL e Fibra, che vengono periodicamente aggiornate.

Non appena avrai individuato l’offerta che fa al caso tuo, contatta il gestore che l’ha formulata e forniscigli il tuo codice di migrazione (che dovrebbe essere collocato sotto i dati dell’intestatario della tua fornitura), il quale serve a effettuare il passaggio (la migrazione, appunto) da un provider all’altro. Se non riesci a individuare il tuo codice di migrazione, leggi pure il tutorial in cui spiego in modo approfondito come procedere oppure contatta TIM telefonando al numero 187 e chiedendo al consulente del customer care con cui entrerai in contatto di fornirtelo.

Dopo che avrai comunicato il codice di migrazione al tuo nuovo operatore, questo avvierà la procedura necessaria per fare il passaggio da TIM che, per legge, dovrebbe avvenire in circa 10 giorni lavorativi (anche se, a causa di qualche lungaggine tecnico/burocratica, potrebbe essere necessario attendere qualche giorno in più). Nel frattempo non dovrai fare nulla, se non eventualmente firmare qualche modulo che il tuo nuovo operatore ti farà recapitare a casa. Trovi maggiori informazioni sull’intera procedura nel mio tutorial su come cambiare gestore telefonico.

Anche passando a un altro operatore, comunque, sei tenuto a pagare i costi di disattivazione previsti dal contratto che hai sottoscritto con TIM e a restituire le apparecchiature che ti sono state date in comodato d’uso nei modi e nei tempi previsti dal contratto. Se non lo farai, sarai chiamato a pagare delle penali e anche piuttosto “salate”, come ti ho ben illustrato nel capitolo seguente.

Costi di disattivazione e restituzione delle apparecchiature

Banconote euro

Adesso veniamo alla nota dolente di questo post, ovvero quella legata ai costi di disattivazione e alle penali a cui si può andare incontro in seguito alla richiesta di recesso del contratto TIM. I costi di disattivazione standard di TIM per le offerte voce/ADSL/Fibra ammontano a 49,00 euro (IVA inclusa), in caso di cessazione della linea e a 35,00 euro (IVA inclusa) in caso di migrazione verso altro operatore.

Gli abbonamenti TIM sono da intendersi a tempo indeterminato, ma molti di essi prevedono un vincolo contrattuale iniziale di 24 mesi. Se si recede dal proprio contratto prima che sia passato tale lasso di tempo, il provider ha il diritto di richiedere una certa somma di denaro per ciascun mese di fruizione della promozione a titolo di penale per il recesso anticipato.

Altre possibili penali a cui si può andare incontro sono quelle relative alla mancata restituzione degli apparecchi concessi in comodato d’uso o a noleggio: se hai un modem, un telefono o qualsiasi altro dispositivo che TIM ti ha concesso in comodato d’uso o ti ha dato a noleggio, devi restituirlo entro 30 giorni dalla cessazione del contratto recandoti in un punto TIM della tua città o a mezzo pacco postale all’indirizzo Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano PV (come spiegato anche sul sito Internet dell’operatore). Se vuoi avere maggiori informazioni a tal riguardo, consulta la guida in cui spiego nel dettaglio come restituire modem TIM.

Attenzione: i costi di disattivazione, le penali e le altre somme richieste da TIM/Telecom per la disdetta del contratto potrebbero variare nel corso dei mesi. Consulta la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM per restare sempre aggiornato sulle modalità e i costi del recesso.