Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come fare disdetta Telecom

di

Sei intenzionato a fare disdetta Telecom ma hai paura di andare incontro al pagamento di salatissime penali? Vorresti passare a un operatore alternativo ma non sai qual è la procedura corretta da seguire o quali sono i tempi tecnici necessari al completamento del passaggio? Se vuoi, posso aiutarti a fare un po’ di chiarezza sulla questione.

Qui sotto trovi elencate le modalità e i costi previsti per il recesso dal contratto TIM/Telecom Italia (che come sicuramente ben saprai adesso operano con lo stesso marchio). La procedura da seguire variano a seconda del tipo di abbonamento sottoscritto, dal tempo passato dalla sottoscrizione e dalla presenza o meno di vincoli temporali, e stesso discorso naturalmente vale per i costi da sostenere.

Ci sono, infatti, dei costi di disattivazione standard ai quali bisogna aggiungere – a seconda dei casi – delle penali che possono riguardare il recesso anticipato del contratto o la mancata restituzione di modem, telefoni o altri apparecchi ricevuti in comodato d’uso dall’operatore. Per maggiori informazioni, continua a leggere. Trovi spiegato tutto di seguito.

Se il tuo abbonamento Telecom è stato sottoscritto da meno di 14 giorni, puoi avvalerti del diritto di recesso entro 14 giorni previsto dalla legge e annullare il tuo contratto in maniera completamente gratuita. Non dovrai pagare né costi di disattivazione né penali di alcun tipo.

Per usufruire di quest’opportunità scarica il modulo per il recesso entro 14 giorni presente sul sito Internet di TIM, stampalo, compilalo in ogni sua parte e spediscilo via fax al numero 800.000187 oppure a mezzo raccomandata A/R a uno degli indirizzi che trovi di seguito.

  • TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma) se intendi effettuare il passaggio a un altro operatore.
  • TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma) se vuoi cessare completamente la linea.

Attenzione: per avvalerti del diritto di recesso entro 14 giorni, devi aver sottoscritto il tuo abbonamento a Telecom Italia al di fuori dei locali commerciali dell’azienda o a distanza, ossia tramite telefono.

Come fare disdetta Telecom

Se il tuo contratto con TIM/Telecom va avanti da più di 14 giorni, la procedura che devi seguire per effettuare la disdetta è completamente diversa da quella vista in precedenza.

Nel caso in cui tu voglia passare a un altro operatore, contatta l’azienda con la quale intendi sottoscrivere il nuovo contratto telefonico, comunica a quest’ultima il tuo codice segreto Telecom e lascia che siano i due provider a sbrigare l’intera pratica.

Il codice segreto (detto anche codice di migrazione) è un codice alfanumerico che permette di identificare in maniera univoca una linea telefonica ed è richiesto dagli operatori come “chiave” di conferma per il passaggio da un provider all’altro. Lo puoi trovare nella bolletta di Telecom/TIM o chiamando il 119.

Il passaggio da un operatore all’altro dovrebbe avvenire nel giro di 10 giorni lavorativi (termine previsto dalla legge). Nel frattempo ti verranno inviati a casa alcuni documenti che dovrai firmare e spedire nuovamente all’operatore. Trovi maggiori informazioni sull’intera procedura nel mio tutorial su come cambiare gestore telefonico.

Nel caso in cui tu voglia fare disdetta Telecom senza passare a un altro provider, devi scaricare il modulo per il recesso senza telefono a noleggio o per il recesso con telefono a noleggio (a seconda del tipo di abbonamento di cui sei titolare in questo momento), stamparlo, compilarlo e spedirlo tramite raccomandata A/R all’indirizzo che trovi di seguito.

TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma)

Al documento va abbinata una copia fronte-retro di un documento d’identità valido, altrimenti la richiesta di recesso non verrà accolta.

I tempi tecnici necessari alla cessazione corrispondono a 15 giorni lavorativi, periodo durante il quale tu dovrai continuare a pagare normalmente il servizio.

Adesso veniamo alla nota dolente di questo post, quella legata ai costi di disattivazione e alle penali a cui si può andare incontro in seguito alla richiesta di recesso del contratto Telecom.

I costi di disattivazione standard di TIM/Telecom sono di 35,18 euro per le linee ADSL/voce e 99 euro per le linee in fibra ottica, ma a questi bisogna aggiungere eventuali addebiti dovuti al recesso anticipato di un contratto con vincolo temporale.

Gli abbonamenti TIM/Telecom sono da intendersi a tempo indeterminato, ma molti di essi prevedono un vincolo contrattuale iniziale di 24 mesi. Se si recede dal proprio contratto prima che sia passato tale lasso di tempo, il provider ha il diritto di richiedere una somma pari a 10 euro per ciascun mese di fruizione della promozione a titolo di penale per il recesso anticipato.

Altre possibili penali a cui si può andare incontro sono quelle relative alla mancata restituzione degli apparecchi concessi in comodato d’uso o a noleggio. Se hai un modem, un telefono o qualsiasi altro dispositivo che TIM/Telecom ti ha concesso in comodato d’uso o ti ha dato a noleggio, devi restituirlo entro 30 giorni dalla cessazione del contratto recandoti in un punto TIM della tua città o a mezzo pacco postale all’indirizzo Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano PV (come spiegato anche sul sito Internet dell’operatore). Inoltre, se quando si è sottoscritto l’abbonamento con TIM si è allacciata una nuova linea telefonica, l’operatore richiede il pagamento di tutte le rate mancanti per l’attivazione della linea.

Attenzione: i costi di disattivazione, le penali e le altre somme richieste da TIM/Telecom per la disdetta del contratto potrebbero variare nel corso dei mesi. Consulta la Carta dei servizi TIM e le Condizioni generali del contratto TIM per restare sempre aggiornato sulle modalità e i costi del recesso.