Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Disdetta linea fissa Telecom

di

Avevi attivato un’offerta di casa Telecom (o meglio, di TIM) per la tua linea fissa, con il passare del tempo ti sei però reso conto che non era quella che faceva al caso tuo e così adesso hai deciso di disdire il tutto. Beh, se ritieni sia la cosa già giusta da fare procedi pure, non posso dirti altro. Come? Ti piacerebbe tanto ma non hai la benché minima idea di come riuscirci? Capisco. Allora facciamo così: prenditi qualche minuto di tempo libero per te e concentrarti sulla lettura di questo mio tutorial interamente incentrato sulla disdetta linea fissa Telecom. Vedrai, alla fine non avrai più neppure un dubbio su come procedere.

Nelle righe successive andrò infatti ad illustrarti in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata gli step che risulta necessario affrontare per poter effettuare la disdetta del contratto per la linea fissa con Telecom, sia in caso di cessazione completa della stessa che di passaggio ad altro operatore. Sarà altresì mia premura spiegarti in che modo procedere qualora tu abbia sottoscritto il tuo contratto da meno di 14 giorni e provvederò ad indicarti anche i vari ed eventuali costi da sostenere e come rimandare indietro al gestore le apparecchiature eventualmente ricevute.

Come dici? Temi di non essere in grado di riuscire a gestire le troppe cose da fare? Allora ti rassicuro subito: al contrario delle apparenze ed al di là di quel che tu possa pensare i passaggi da compiere non sono poi così tanti ed oltretutto non sono complessi, davvero. L’importante è procedere con ordine e senza andare in preda al panico. Vedrai che alla fine tutto andrà per il verso giusto. Ora però basta chiacchierare e mettiamoci al lavoro. Ti auguro, come mio solito, una buona lettura.

Indice

Disdetta per cessazione completa della linea

Vuoi richiedere la disdetta a Telecom andando ad effettuare la cessazione completa della linea? Allora tutto ciò che devi fare altro non è che procurarti un apposito modulo da spedire al gestore. Puoi trovare il modulo direttamente sul sito Internet di TIM, collegandoti a quest’apposita sezione.

Una volta visualizzata la pagina del sito Web dell’operatore con tutta la modulistica, fai clic sul collegamento Scarica che trovi in corrispondenza della dicitura Modulo recesso linea telefonica con telefono a noleggio (se il tuo abbonamento includeva anche il telefono a noleggio), oppure quello che trovi accanto alla voce Modulo recesso linea telefonica senza telefono a noleggio (se il tuo contratto non prevedeva il telefono a noleggio). Se non riesci a visualizzare le voci relative ai documenti in oggetto, fai clic sulla voce Vedi tutti che trovi in corrispondenza della sezione Fisso e cercali nel menu che si apre.

Fatta anche questa, vedrai comparire sullo schermo un riquadro mediante cui ti viene chiesto di inserire il tuo numero per ottenere assistenza gratuita. Tu ignora pure questo messaggio e prosegui per la tua strada facendo clic sul collegamento qui presente nella parte in basso dello stesso. A questo punto il download del modulo dovrebbe partire in maniera automatica. Se questo non accade, clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk per scaricarlo “a mano”.

Una volta ottenuto il modulo, stampalo, compilalo in ogni sua parte, firmalo e invialo mediante raccomandata A/R a questo indirizzo: Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma).

Se non insorgono problematiche particolari e tutti fila liscio, la cessazione effettiva della linea avverrà entro 15 giorni dal momento in cui TIM riceverà la tua richiesta.

Tieni comunque presente che, come anticipato in apertura, dovrai sostenere i costi di disattivazione del servizio e dovrai anche provvedere a restituire le apparecchiature che hai eventualmente ricevuto a noleggio e/o in comodato d’uso. Attieniti dunque alle istruzioni sul da farsi ricevute direttamente dall’operatore e leggi la parte finale di questo mio articolo per schiarirti ancora di più le idee al riguardo.

Disdetta per passaggio ad altro gestore

Disdetta linea fissa Telecom

Se invece ti interessa capire come procedere per effettuare la disdetta della linea fissa Telecom perché vuoi passare ad un altro operatore le operazioni che devi compiere sono decisamene ben diverse da quelle viste nelle righe precedenti per la cessazione completa. In tal caso, infatti, non dovrai inviare alcun modulo a TIM ma per riuscire nel tu intento dovrai metterti direttamente in contatto con il nuovo provider che si occuperà di fare tutto per tuo conto.

Quindi, quello che per la precisione devi fare è contattare il gestore con il quale intendi abbonarti e fornire a quest’ultimo il codice segreto TIM (altrimenti detto codice di migrazione). Nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, si tratta di un codice alfanumerico tramite il quale è possibile identificare in maniera univoca la linea telefonica di riferimento e grazie al quale è possibile autorizzare e velocizzare il passaggio da un gestore all’altro. Se ben ricordi, te ne ho parlato in maniera approfondita nella mia guida su come verificare codice di migrazione.

Nel caso specifico di TIM, lo puoi trovare direttamente in bolletta, stampato subito sotto i dati dell’intestatario della fattura, in corrispondenza del codice fiscale. Se così facendo non riesci ad individuarlo, puoi comunque farne richiesta al servizio clienti del gestore, chiamando il numero 187 e chiedendo all’operatore con il quale ti ritroverai a parlare di fornirtelo. Per ulteriori dettagli su come metterti in contatto con il servizio clienti di casa Telecom puoi leggere il mio articolo su come fare per parlare con un operatore TIM tramite cui ho provveduto a parlarti della cosa con dovizia di particolari.

A procedura avviata, se non insorgono problematiche particolari il passaggio al nuovo gestore avverrà in un arco di tempo massimo pari a 10 giorni lavorativi (è il termine previsto dalla legge). Durante questo periodo tu dovrai solo preoccuparti di firmare alcuni documenti che ti verranno recapitati a casa secondo le indicazioni ricevute dal nuovo provider e dovrai attendere pazientemente che il nuovo contatto venga perfezionato. Per maggiori dettagli, da’ un’occhiata anche al mio articolo su come cambiare gestore telefonico.

Ti ricordo che anche in caso di passaggio ad un altro operatore sei obbligato a versare a TIM i costi di disattivazione del servizio di cui in precedenza hai fruito e che devi preoccuparti di restituire tutte le apparecchiature a noleggio e/o in comodato d’uso che hai ricevuto. Per maggiori informazioni al riguardo, ti suggerisco di consultare la parte finale di questo tutorial.

Disdetta entro i primi 14 giorni di attivazione

Se invece hai attivato un abbonamento da meno di 14 giorni ma hai già cambiato idea e dunque vuoi fare richiesta di disdetta della linea fissa Telecom ho una buona, anzi un’ottima notizia da darti: puoi usufruire del diritto di recesso previsto dalla legge e portare a termine l’intera procedura senza dover sostenere costi (è l’unico caso in si può fare). Tieni però presente che per poterti avvalere del diritto di recesso è indispensabile rispettare un requisito fondamentale: il tuo contratto con il gestore deve essere stato stipulato a distanza o comunque al di fuori dei locali commerciali dell’azienda.

Se rispetti il requisito in questione, puoi dunque procedere andando ad inviare a TIM il modulo giusto per la tua richiesta. Per reperire la documentazione per la disdetta della linea (il modulo di recesso “ripensamento” entro 14 giorni) collegati a questa pagina del sito Internet del gestore. Se il modulo non viene scaricato in maniera automatica sul tuo computer clicca sull’icona della freccia o su quella del floppy disk per avviarne subito il download.

Successivamente stampa il modulo, compilalo e se desideri effettuare il passaggio ad un altro operatore invialo mediante raccomandata A/R al seguente indirizzo: TIM Servizio Clienti Residenziali, Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma). Se invece desideri cessare completamente la linea, l’indirizzo a cui spedire tutta la documentazione è questo: Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma).

Ricordarti inoltre di restituire eventuali apparecchi a noleggio e/o in comodato d’uso ricevuti dall’operatore. Se non lo fai, sebbene la disdetta della linea fissa Telecom entro i primi 14 giorni sia gratuita ti ritroverai comunque a dover pagare le penali applicate in caso di tale negligenza. Per maggiori dettagli leggi la parte finale della guida dedicata proprio all’argomento.

Costi da sostenere per la disdetta

Passiamo ora alla questione costi che, purtroppo, sono sempre da sostenere meno che nel caso della disdetta della linea entro i primi 14 giorni di attivazione, come ti ho già anticipato.

Al momento in cui scrivo, sia in caso di cessazione completa della linea che di passaggio ad altro gestore TIM prevede il pagamento delle seguenti quote:

  • 35,18 euro – Per la disdetta della linea ADSL/voce.
  • 99 euro – Per la disdetta della linea in fibra ottica.

Ai costi di cui sopra possono poi andare a sommarsi ulteriori addebiti derivanti da eventuali inadempienze contrattuali (ad esempio, se il tuo contratto prevedeva che restassi in TIM almeno per due anni ma recedi prima dei 24 mesi oppure se al momento dell’attivazione della linea hai usufruito di un qualche sconto per l’attivazione). La cosa, comunque, ti verrà comunicata direttamente da TIM al momento opportuno.

Considerando però che l’importo per i costi della disdetta può variare o comunque sia se vuoi preventivare le ulteriori spese da sostenere, ti consiglio di dare un’occhiata alle info contenute nella Carta dei servizi TIM oltre che alle Condizioni generali del contratto TIM. Le informazioni presenti in questi documenti sono sempre aggiornate per cui ciò che leggi dovrebbe sempre e comunque corrispondere effettivamente a quello che poi andrai a pagare.

Info per la restituzione delle apparecchiature

Disdetta linea fissa Telecom

Per concludere, ti invito a provvedere anche a restituire le eventuali apparecchiature ricevute da TIM a noleggio e/o in comodato d’uso per la fruizione dei suoi servizi, sempre al fine di evitare di andare incontro al pagamento di salate penali o comunque sia di costi aggiuntivi inattesi.

La restituzione delle apparecchiature va effettuata entro un arco di tempo massimo pari a 30 giorni dalla risoluzione del contratto e può essere fatta a mezzo pacco postale spedendo il tutto all’indirizzo: Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano (PV).

Ricordati di allegare al pacco anche la documentazione che trovi visitando quest’apposita pagina avendo cura di compilarla in ogni sua parte con le informazioni richieste: i dati dell’utenza (nome, cognome e numero di telefono) ed una copia del documento di riconoscimento in corso di validità (preferibilmente la carta di identità).

Ti faccio infine presente che se devi restituire un dispositivo diverso dal modem puoi fare tutto anche direttamente di persona recandoti presso uno dei seguenti negozi TIM.

  • Roma – Viale Liegi, 31
  • Milano – Piazza Cordusio snc – ang. Via Broletto
  • Napoli – Centro Direzionale – Isola A4
  • Palermo – Via della libertà, 37/d
  • Treviso – Via XX Settembre, 2