Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Posta certificata gratis

di

La posta elettronica certificata (chiamata molto spesso anche con il suo acronimo PEC) è uno strumento di posta elettronica verificata che viene utilizzata principalmente da aziende e Pubblica Amministrazione per lo scambio di email con lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Si tratta però di un ottimo strumento di posta elettronica e non è assolutamente da sottovalutare. La PEC può rivelarsi utile anche per i privati cittadini, dal momento in cui le email invitate possono essere certificate e firmate elettronicamente, ma anche criptate per garantire l’autenticazione delle informazioni contenute in essa. Spesse volte, infatti, la Posta Elettronica certificata viene utilizzata per inviare documenti firmati, dal momento in cui permette di accertare il mittente, il luogo e la data di invio del messaggio. Inoltre, dal 30 giugno 2013, la PEC è diventata un obbligo per tutte le imprese, comprese le aziende individuali.

Dal momento in cui per le società si tratta di uno strumento divenuto da qualche anno obbligatorio, la maggior parte dei dubbi riguardanti il funzionamento di questa tecnologia riguarda le possibilità e i vantaggi di utilizzarlo in quanto privati cittadini. Inoltre, in molti mi hanno chiesto se è possibile ottenere una PEC gratis e se eventualmente bisognasse acquistarla, quando è necessario spendere. Visti i numerosi dubbi riguardo questo servizio, che immagino avrai anche tu se stai leggendo quest’articolo, ho pensato che fosse arrivato il momento di fare luce sulla questione.

Nella guida di quest’oggi ti parlerò nel dettaglio della PEC che, fino a qualche tempo fa veniva offerta gratuitamente dal Governo Italiano. Si trattava infatti di una possibilità data per facilitare le comunicazioni tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione e viceversa. Dal 2014 però, tale servizio non viene più erogato, ed è quindi necessario rivolgersi a servizi a pagamento offerti da aziende esterne. Detto questo, ottenere una PEC gratis è ancora possibile? La risposta è sì, ma soltanto per un periodo limitato. Facciamo quindi chiarezza sulle possibilità che vengono offerte per ottenere una posta elettronica certificata in maniera gratuita.

PEC: Come funziona la Posta Elettronica Certificata

Uno tra i dubbi posti più di frequente riguarda il funzionamento della PEC. Molti si chiedono se bisogna scaricare dei particolari software di posta elettronica per gestire la PEC. La risposta è presto detta. Utilizzare la PEC è più semplice del previsto: basta scaricare un normale client di posta elettronica tra quelli più diffusi (Microsoft Outlook, Mozilla Thunderbird o Apple Mail per esempio). Il download delle email ricevute e inviate tramite PEC potrà essere configurato tramite i tradizionali protocolli POP e IMAP.

La posta elettronica certificata è accessibile anche tramite browser e, visto che siamo sempre connessi, stanno prendendo piede delle offerte che permettono di utilizzare la Posta Elettronica Certificata tramite dispositivi mobili: il più delle volte sarà possibile farlo sottoscrivendo un tipo particolare di abbonamento.

La caratteristica fondamentale di una PEC, che differenzia questa casella di posta elettronica rispetto a una tradizionale, è data dalla sua integrazione con un sistema di controllo che permette di certificare l’autenticità dei messaggi che vengono scambiati tramite essa. Nonostante queste verifiche, l’invio di un’email tramite Posta Elettronica Certificata è molto celere: una volta inviata una email si riceverà una notifica della sua accettazione da parte del gestore di PEC e, dopo poco, un’ulteriore notifica avviserà dell’avvenuta consegna da parte del destinatario.

Una volta capito il funzionamento della Posta Elettronica Certificata è possibile quindi comprenderne più facilmente i vantaggi per l’invio di email ufficiali, specialmente dal momento in cui queste avranno lo stesso valore legale di stessa valenza legale di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

PEC Gratis

Un’altra domanda riguardante la PEC che mi viene posta più di frequente è la seguente: “È possibile ottenere una casella PEC gratis?” La risposta è affermativa, a patto di tenere presente che è possibile ottenerla limitatamente nel tempo: vi sono infatti alcuni servizi che offrono soltanto periodi di prova gratuiti per l’attivazione della PEC. L’unico servizio di Posta Elettronica Certificata completamente gratuito era quello offerto dal Governo (PostaCertificat@), che però non è più attivo e quindi non è più ottenibile dalla fine del 2014.

Attualmente, nella maggior parte dei casi, per aprire una casella di Posta Elettronica Certificata bisogna sostenere un costo di apertura, utilizzando alcuni popolari servizi a pagamento. È però possibile testare il funzionamento di questi servizi gratuitamente per periodi tempo determinati. Qui di seguito trovi illustrati i servizi di PEC più utilizzati e maggiormente degni di nota; ti segnalo anche quelli che offrono un periodo di prova per ottenere una PEC gratis.

  • Register.it– Uno tra i migliori servizi tramite il quale registrare una PC è offerto dal sito Internet Register.it. Vi è offerta anche la possibilità di provare il servizio in maniera del tutto gratuita per 6 mesi con una casella di posta elettronica certificata da 2 GB. Le funzioni integrate sono le notifiche via SMS e la possibilità di effettuare l’accesso facilmente da mobile e da Web. Per l’attivazione di una PEC gratuita per 6 mesi (e poi a pagamento, scaduto il periodo di prova) è disponibile il piano chiamato PEC Agile il cui costo, ovviamente scalato soltanto al termine del periodo di prova citato, è di 2,08 euro/mese + IVA.
  • LegalMail – Degno di nota è anche il servizio di posta elettronica certificato di LegalMail, pensato per chi ha una ditta individuale già avviata. Vi sono disponibili all’acquisto tre diversi piani per ottenere una PEC ma è possibile provare gratuitamente soltanto il piano PEC Silver. La versione di prova è disponibile soltanto per 6 mesi e comprende una casella PEC da 8GB con integrato un archivio di sicurezza, l’accesso da dispositivi mobile e le notifiche via SMS. Al termine del periodo di prova iniziale bisognerà però pagare 39 euro + IVA all’anno. Gli altri servizi offerti da LegalMail che non offrono il periodo di prova sono il pacchetto PEC Bronze che al prezzo di 25 euro + IVA all’anno, permette di avere a disposizione una casella PEC da 5GB con archivio di sicurezza, notifiche via SMS e accesso da dispositivi mobili. Oltre all’offerta PEC Silver e all’offerta PEC Bronze, vi è anche un piano ancora più costoso, denominato PEC Gold. Il suo prezzo è di 75 euro + IVA all’anno e comprende una casella da 15GB con la possibilità di ricevere le notifiche via SMS, funzionalità di archivio di sicurezza e accesso da dispositivi mobili. A questo link puoi trovare tutte le istruzioni per configurare LegalMail via POP o IMAP, utilizzandola in uno tra i vari client di posta elettronica tradizionali. In questo caso, come puoi notare, i servizi offerti da LegalMail sono decisamente alti e questo servizio potrebbe non essere alla portata di tutti.
  • Aruba – Aruba è un’azienda estremamente nota che, tra i suoi servizi, offre anche una Casella di Posta Elettronica Certificata.  I piani presenti nel suo listino prezzi sono 3: PEC Standard che costa 5 euro + IVA all’anno e include una casella da 1GB e la possibilità di accedere tramite dispositivi mobili, PEC Pro che costa 25 euro + IVA all’anno e offre una casella da 2GB con 3GB di archivio e notifiche via SMS e poi anche il pacchetto PEC Premium dal costo di 40 euro + IVA all’anno con compresa una casella PEC da 2GB più 8GB di archivio e notifiche via SMS. Una volta effettuato l’acquisto, sul sito di Aruba potrai anche trovare le istruzioni su come configurare la PEC via IMAP o POP in tutti i principali client di posta elettronica.
  • PosteCert di Poste Italiane – Poste Italiane offre un servizio di Posta Elettronica Certificato altrettanto economico, pensato per  utenti privati: il prezzo è di 5,50 euro + IVA all’anno e inclide una casella PEC da 100MB con un numero massimo di 200 invii giornalieri. Per chi desidera maggiori servizi vi è la possibilità di acquistare il piano riservato agli utenti business: vi sono incluse 5 caselle PEC da 1GB che permettono 200 invii al giorno. Qui trovi le istruzioni per configurare PosteCert nei client di posta elettronica tradizionali, tramite POP o IMAP.
  • LiberoPEC – Altrettanto degno di nota è servizio di posta certificata offerto da Libero pensato per le esigenze sia di utenti privati che professionisti. I prezzi di base sono un po’ più alti rispetto alla media di quelli elencati finora. Si parte infatti dal servizio Family PEC pensato per gli utenti privati. Il prezzo del servizio è attualmente in promozione ed è disponibile al costo di 9,89 euro all’anno con una PEC con spazio d’archiviazione di 1 GB ma con invii illimitati. In alternativa vi è il servizio di Mail PEC pensato per gli utenti business che costa 25 euro+IVA all’anno. Inclusa nell’offerta vi è una PEC con uno spazio illimitato per i messaggi che verrà aumentato man mano che serve. La PEC offerta da Libero consente anche l’accesso da mobile. In questa pagina Web trovi le istruzioni per configurare Libero PEC via IMAP o POP in tutti i client di posta elettronica più diffusi.
  • KOLST PEC– Un ottimo servizio a cui far riferimento per l’attivazione di una PEC è sicuramente quello offerto da KOLST. Anche in questo caso vi è la possibilità di sottoscrivere un piano che vada incontro alle proprie esigenze. Quello base è denominato PEC Easy e offre una casella con 1GB di spazio, invii illimitati, accesso tramite Web-Mail e avvisi di ricezione. Il costo è in linea con le offerte più economiche: 5 euro + IVA all’anno. In alternativa c’è il piano PEC Pro che costa 10 euro + IVA all’anno. Vi è inclusa una casella da 5GB con dominio personalizzabile. L’offerta più costosa non supera i 20 euro all’anno+ IVA.  Tale pacchetto permette di acquistare una casella PEC da 5GB con dominio personalizzato e avvisi via SMS. Per scoprire i parametri IMAP/POP necessari a configurare le caselle di KOLST nei client di posta elettronica, consulta questa pagina Web.