Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programma per masterizzare CD

di

Ormai il cloud e i dispositivi di memorizzazione più flessibili, come le memory card e le chiavette USB, hanno preso il sopravvento ma ogni tanto può fare ancora comodo masterizzare un CD: ecco il motivo per il quale oggi sono qui e voglio fare il punto della situazione sui migliori programmi per masterizzare CD su Windows e macOS.

Di soluzioni per la masterizzazione ce ne sono tantissime, sia free che a pagamento, ma io per questo post ho deciso di occuparmi in maniera particolare di quelle gratuite e già integrate nei sistemi operativi per computer, che spesso hanno poco o nulla da invidiare alle costosissime soluzioni commerciali (a meno che non si abbiano esigenze specifiche in termini di editing video o si abbia bisogno di funzioni particolarmente avanzate).

Allora, che ne dici? Sei pronto a cominciare e a scoprire quale programma per masterizzare CD fa maggiormente al caso tuo? Se la tua risposta è affermativa, prenditi un po’ di tempo libero e continua a leggere: qui sotto trovi una lista di applicazioni adatte un po’ a tutti i gusti e tutte le esigenze. Cerca di individuare quella più adatta alle tue necessità e scopri come utilizzarla grazie alle indicazioni che sto per darti.

Indice

Programma per masterizzare CD MP3

Iniziamo dai programmi per masterizzare CD MP3 e contenenti file che possono essere letti da computer, console e impianti stereo per auto compatibili con suddetto formato audio. Così facendo, i brani vengono archiviati sotto forma di file indipendenti e non di tracce audio, il che aumenta notevolmente la capienza del disco, che viene calcolata in termini di spazio e non di durata (un CD tradizionale può contenere fino a 700 MB di dati).

Tieni inoltre presente che la stessa strategia può essere usata per masterizzare su disco anche altre tipologie di file: documenti, video, presentazioni e così via, che possono essere letti da qualsiasi dispositivo compatibile.

Esplora File (Windows)

Programma per masterizzare CD

Se il tuo computer è dotato di sistema operativo Windows, puoi creare con facilità un CD MP3 o di dati servendoti delle funzionalità integrate di Esplora File, cioè del programma adibito alla gestione dei file e delle cartelle.

Dunque, per iniziare, inserisci il CD vuoto all’interno del lettore del computer, richiudilo e, se impieghi Windows 10 o successivi, clicca sul messaggio di notifica di AutoPlay; se, invece, utilizzi una versione precedente del sistema operativo di Microsoft, attendi la comparsa automatica dell’omonima finestra. Adesso, fai clic sull’opzione per Masterizzare file su disco — Esplora File e, se necessario, premi sul pulsante OK per passare alla schermata di masterizzazione.

Se, dopo aver inserito il dischetto vuoto nel lettore ottico, non dovesse succedere nulla, apri manualmente l’Esplora File di Windows facendo clic sul simbolo della cartella gialla situato nella barra delle applicazioni, seleziona la voce Questo PC visibile nella barra laterale di sinistra e fai doppio clic sull’icona del lettore CD/DVD (ad es. Unità DVD RW (E:)).

Programma per masterizzare CD

Le procedure, a partire da ora, si equivalgono: giunto alla finestra di creazione del nuovo disco, digita un titolo da assegnarvi (ad es. I miei MP3) all’interno dell’apposito campo di testo, indica di voler utilizzare il disco con un lettore CD/DVD apponendo il segno di spunta accanto all’apposita voce e clicca sul pulsante Successivo, per aprire la finestra dell’Esplora File dedicata alla masterizzazione.

Il gioco è praticamente fatto: a questo punto, trascina i file MP3 che desideri masterizzare all’interno della schermata apertasi poco fa (se il tuo lettore supporta le cartelle, puoi inserire anche quelle), in modo da aggiungerli al disco e, dopo averli copiati tutti, clicca sul pulsante Strumenti dischi collocato in alto e poi sul bottone Completa masterizzazione, residente nel pannello che compare in seguito.

A questo punto, indica la velocità di registrazione avvalendoti dell’apposito menu a tendina, clicca sul pulsante Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Crea un CD dati (se necessario) e premi sul pulsante Avanti, per avviare il processo di masterizzazione, al termine del quale il disco sarà espulso visualizzerai un messaggio di conferma indicante la corretta riuscita della procedura.

Per concludere, se intendi creare un secondo disco usando gli stessi file, apponi il segno di spunta accanto alla casella dedicata, premi sul pulsante Avanti e, quando ti viene richiesto, inserisci un altro CD vuoto nel lettore; in caso contrario, clicca sul pulsante Fine per terminare la procedura guidata.

Finder (macOS)

Programma per masterizzare CD MP3

Masterizzare CD (e DVD) MP3 e dati con il Finder di Mac è altrettanto semplice: per iniziare, inserisci il dischetto nell’unità ottica del computer e, se visualizzi una finestra di Mac che ti chiede quale operazione preferisci compiere, clicca sulla voce Apri Finder e premi sul pulsante OK, per confermare.

Qualora non dovesse accadere nulla, puoi ottenere lo stesso risultato facendo doppio clic sull’icona del CD senza titolo/vuoto che dovrebbe essere comparsa sulla scrivania, oppure aprendo manualmente il Finder (basta fare clic sull’icona del volto sorridente annessa al Dock) e cliccando sull’icona del dischetto, visibile nella barra laterale di sinistra, sotto la voce Dispositivi.

Ora, trascina tutti i file MP3 che desideri copiare sul disco all’interno della finestra del Finder che hai aperto poco fa (presta bene attenzione a non superare lo spazio disponibile sul CD) e, quando hai finito, seleziona il menu File > Masterizza [nome disco] situato nella barra dei menu del Mac, oppure schiaccia il pulsante Masterizza collocato in alto a destra, per passare alla schermata di scrittura dei dati.

Per concludere, indica il nome da assegnare al disco nell’apposito campo dei testo, utilizza il menu a tendina velocità di masterizzazione per scegliere la velocità di scrittura che desideri e, per avviare il processo (che potrebbe durare anche alcuni minuti, in base alla quantità di dati e alla velocità di scrittura scelta), clicca sul pulsante Masterizza.

Se hai bisogno di realizzare più copie dello stesso disco, prima di avviare la scrittura dei dati, apponi il segno di spunta accanto alla voce Salva cartella di masterizzazione in, così da poter riprendere tutti i file dalla cartella in questione, senza doverli selezionare nuovamente.

Nota: se vuoi creare un CD MP3 partendo non da file disponibili singolarmente, ma da brani o playlist incluse nell’applicazione Musica, puoi avvalerti di quest’ultimo software, così come trovi indicato in una delle sezioni successive di questa guida.

Altri programmi per masterizzare CD MP3

Altri programmi per masterizzare CD MP3

Se le utility integrate in Windows e macOS non sono risultate in linea con le tue esigenze, puoi ottenere risultati più che apprezzabili utilizzando uno dei tanti software di terze parti disponibili in Rete: di seguito ti elenco quelli che, a mio avviso, sono i migliori della categoria.

  • CDBurnerXP (Windows): è un programma, leggero ma funzionale, che consente di creare con facilità CD di tipo dati/MP3, ma anche dischi audio e copie di supporti già esistenti, nel giro di un paio di clic. È gratuito.
  • BurnAware Free (Windows): si tratta di un programma caratterizzato da un’interfaccia estremamente intuitiva, nel quale è sufficiente portare a termine una procedura guidata per masterizzare con facilità dischi di vario tipo, inclusi quelli MP3. È gratuito.
  • Burn (macOS): è un software di masterizzazione completo e funzionale, che consente di creare dischi di vario tipo, inclusi quelli in formato MP3. Sebbene non sia più aggiornato da qualche tempo, il programma funziona egregiamente anche sulle edizioni più recenti di macOS. È gratuito.

Programma per masterizzare CD audio

Passiamo ora ai programmi per masterizzare CD audio, ossia dischi che possono essere letti anche da impianti stereo per auto, sistemi Hi-Fi e console, anche di vecchia generazione: a differenza dei dischi di tipo MP3, i dischi audio si compongono di tracce e non di dati e la capienza massima non è definita in termini di spazio, ma di tempo (un CD audio standard può contenere fino a 80 minuti di musica). A tal proposito, se ne hai bisogno, ho realizzato una guida sui migliori CD per masterizzare musica.

Windows Media Player (Windows)

Programma per masterizzare CD Audio

Non tutti ne sono a conoscenza, ma il riproduttore multimediale Windows Media Player, a partire da Windows 7, integra una comoda funzionalità che consente di realizzare CD audio a partire da brani archiviati in uno dei formati compatibili con il riproduttore multimediale (MP3, WMA, MID, MIDI e così via).

Dunque, per prima cosa, richiama il programma in questione direttamente dal menu Start oppure dalla Start Screen di Windows (in alcune edizioni del sistema operativo, esso risiede nella cartella Accessori Windows), clicca sulla scheda Masterizza situata in alto a destra e, se non lo hai ancora fatto, inserisci un CD vuoto all’interno del lettore, in modo da renderti conto fin da subito di quello che è il tempo di riproduzione residuo (puoi usare la barra di segnalazione che compare subito sotto l’icona del CD).

Ora, trascina i brani che intendi scrivere sul disco all’interno del piccolo riquadro laterale di Windows Media Player, identificato dalla dicitura Trascinare gli elementi qui: in questo caso, puoi trascinare sia file provenienti da altre cartelle del computer, sia elementi inclusi nel catalogo multimediale.

Ti faccio presente che i file verranno scritti sul disco nello stesso ordine con cui compaiono nell’elenco per la masterizzazione: per apportare delle modifiche, “afferra” con il mouse il brano che desideri spostare e trascinalo nella posizione più opportuna, per riordinarlo.

Una volta creata la tua playlist, accertati che sul disco vi sia spazio a sufficienza per contenere tutti i brani (in caso contrario, la barra posta accanto all’icona del CD diventerà rossa) e, quando sei pronto, clicca sul pulsante Avvia masterizzazione, per scrivere le tracce audio sul disco usando le impostazioni predefinite di Windows. Puoi controllare l’avanzamento della procedura servendoti delle barre di progresso visibili accanto al titolo di ciascun brano, oppure dando uno sguardo alla percentuale d’avanzamento che compare nell’angolo inferiore destro della finestra.

Se preferisci, puoi personalizzare le impostazioni di scrittura a tuo piacimento: prima ancora di procedere con la scrittura del disco, fai clic sul pulsante raffigurante una finestra con segno di spunta situato accanto al bottone Avvia masterizzazione, seleziona la voce Altre opzioni di masterizzazione… dal menu che compare e serviti dei menu a tendina e delle caselle di spunta visualizzati per definire la velocità della masterizzazione, l’applicazione o meno del livellamento del volume per i brani (o normalizzazione) e l’applicazione o meno di pause tra i brani.

Musica/iTunes (macOS)

Programma per masterizzare CD audio

Anche il riproduttore multimediale predefinito di macOS, Musica, consente di masterizzare CD audio — ma anche dischi MP3 — partendo da una playlist. Tuttavia, devo avvisarti subito che è possibile masterizzare file multimediali importati in Musica, ma non contenuti scaricati da iTunes Store/Apple Music, poiché questi ultimi sono protetti da DRM. Le medesime indicazioni valgono anche per iTunes, lo storico programma di Apple disponibile sulle versioni più datate di macOS al posto di Musica e tuttora scaricabile anche su Windows.

Detto ciò, vediamo come procedere: dopo aver inserito il CD nel lettore ottico del Mac, avvia l’applicazione Musica richiamandola dal Dock (l’icona raffigura una nota musicale) e, se non hai ancora provveduto a farlo, crea una playlist contenente le canzoni da masterizzare: attiva la visuale Brani cliccando sull’apposita voce situata nella barra laterale di sinistra e, servendoti della combinazione cmd+clic del mouse, seleziona, una per volta, i brani da riversare sul disco.

Ora, fai clic destro su uno qualsiasi dei brani scelti e scegli le voci Aggiungi alla playlist > Nuova playlist dal menu che si apre e assegna un nome alla coda di riproduzione, avvalendoti dell’apposito campo; in seguito, potrai inserire nuovi brani nell’elenco, semplicemente facendo clic destro sulle relative anteprime e selezionando le voci Aggiungi alla playlist > [nome playlist] dal menu che compare.

A questo punto, fai clic destro sul nome della playlist appena creata (si trova nella barra laterale di sinistra), seleziona la voce Masterizza playlist su disco… dal menu contestuale che compare e, se è tua intenzione creare un CD audio, apponi il segno di spunta accanto all’apposita voce, scegli la distanza da applicare tra un brano e l’altro e indica se utilizzare la verifica volume (tentando dunque di assegnare a tutte le tracce lo stesso volume). Se, invece, vuoi creare un disco MP3 partendo dalla playlist, apponi il segno di spunta accanto alla voce CD MP3.

A prescindere dalla scelta fatta, scegli il masterizzatore da usare dal menu a tendina situato in alto, indica la velocità preferita di scrittura servendoti del menu posto subito sotto e, quando sei pronto, clicca sul pulsante Masterizza per trasferire i brani sul disco.

Altri programmi per masterizzare CD audio

Altri programmi per masterizzare CD audio

Se le soluzioni di cui ti ho parlato non hanno incontrato le tue esigenze perché, per esempio, il formato originale dei file audio non è compatibile con gli strumenti inclusi in Windows e macOS, sappi che esistono alcuni software alternativi che consentono di ottenere risultati di tutto rispetto: di seguito te ne elenco alcuni.

  • BurnAware Free (Windows): il già citato programma consente di realizzare CD audio con facilità, partendo da file multimediali di formati differenti. È gratuito.
  • Nero Burning ROM/Nero Platinum (Windows): le celeberrime suite di masterizzazione consentono, tra le altre cose, di creare CD audio partendo da una grande quantità di file multimediali. Grazie all’editor integrato, è inoltre possibile modificare i brani, prima ancora di masterizzarli. I software delle suite Nero sono a pagamento, ma possono essere provati gratuitamente per un periodo pari a 14 giorni.
  • Roxio Toast 19 Titanium (macOS): si tratta di una suite completa per la masterizzazione di dischi e per l’editing di contenuti multimediali. Visto il costo tutt’altro che contenuto della licenza del programma, ti consiglio di prenderlo in considerazione soltanto se hai necessità di applicare modifiche, anche importanti, ai file multimediali da masterizzare. È a pagamento, con prezzi a partire da 79€.

Programma per masterizzare CD gratis: altri formati

Programma per masterizzare CD gratis: altri formati

Come dici? Hai necessità di masterizzare un disco partendo da un tipo di file non elencato finora, come per esempio un’immagine ISO e vorresti qualche “dritta” sui programmi da usare?

Beh, anche in questo caso, sono ben felice di comunicarti che la soluzione è integrata nei sistemi operativi Windows e macOS e, almeno per quanto riguarda i file ISO, puoi masterizzarli senza installare alcunché.

Lascia che ti spieghi come fare. Se utilizzi Windows, inserisci il CD vuoto all’interno del lettore ottico del computer, richiudilo e chiudi l’eventuale schermata di AutoPlay che va ad aprirsi; ora, fai clic destro sull’icona dell’immagine ISO da scrivere sul disco, seleziona la voce Masterizza immagine ISO dal menu contestuale che compare sullo schermo e scegli il masterizzatore da usare, servendoti dell’apposito menu a tendina.

Adesso, se desideri che Windows esegua una verifica dei file scritti (che richiede tempo aggiuntivo) una volta completata la scrittura del CD, apponi il segno di spunta nella casella situata accanto alla voce Verifica il disco dopo la masterizzazione; per avviare il processo di scrittura, clicca sul pulsante Masterizza e il gioco è fatto.

Su Mac, invece, puoi avvalerti dello strumento di sistema basato su Utility Disco, che funziona in maniera abbastanza simile a quanto visto per Windows: dunque, dopo aver inserito il dischetto vuoto nel masterizzatore, fai clic destro sull’icona del file ISO (o DMG) che vuoi masterizzare e seleziona la voce Masterizza immagine disco [nome] dal menu contestuale che compare.

Ora, serviti dei menu a tendina Masterizza disco e Velocità per scegliere, rispettivamente, il masterizzatore e la velocità di scrittura da usare; per finire, scegli se verificare o meno i file masterizzati, se espellere il disco al termine della scrittura o se attivarlo sulla scrivania e, ultimate le regolazioni, clicca sul pulsante Masterizza per avviare la copia dei dati sul disco.

Se qualcosa non ti è chiaro, oppure se ritieni necessario l’utilizzo di programmi di terze parti per masterizzare ISO più complesse (ad es. i dischi d’avvio per alcuni sistemi operativi), oppure se hai necessità di masterizzare immagini di tipo BIN/CUE, puoi far riferimento ai tutorial tematici presenti sul mio sito.

Infine, se hai bisogno di copiare file di vario tipo per fini di backup o di trasferimento, puoi usare gli stessi passaggi visti nel capitolo dedicato ai dischi di tipo MP3: chiaramente, sarà possibile leggere i file masterizzati soltanto da computer, console o lettori che supportano i relativi formati ed estensioni.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.