Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Prime Day 2018
Scopri le migliori offerte dell'Amazon Prime Day 2018. Vedi le offerte Amazon

App per dormire

di

Da qualche tempo a questa parte soffri di problemi di insonnia e, durante una delle tue nottate passate sveglio, hai pensato che forse potresti affidarti alla tecnologia per risolvere questo tuo “problema” legato al sonno. Hai pensato bene, l’intuizione che hai avuto è decisamente buona. Grazie alla tecnologia degli smartphone e tablet Android e iOS vi è la possibilità di installare delle applicazioni che aiutino a migliore la qualità del sonno, permettendo di tenere traccia delle ore di sonno effettuate e integrando una sveglia intelligente che riesca ad individuare il momento migliore per suonare.

E non è tutto: il PlayStore di Google e l’App Store di iOS dispongono anche di applicazioni pensate per chi vorrebbe praticare il rilassamento per dormire meglio. Ne sono un esempio le app che propongono l’ascolto di suoni rilassanti e le app che automaticamente abbassano la luminosità dello schermo cambiando la tonalità del display a un certo orario. Insomma, se stai cercando delle app che, in un modo o nell’altro ti aiutino a dormire, sappi che sei capitato proprio nel tutorial giusto.

Tutto quello di cui hai bisogno è qualche minuto di tempo libero; nel corso di questa guida ti indicherò quelle che considero le migliori app per dormire e ti spiegherò passo per passo come utilizzarle. Tieni quindi sotto mano il tuo smartphone o tablet, scarica e prova assieme a me le app che ti consiglierò; vedrai, sono sicuro che troverai quella adatta alle tue esigenze, scommettiamo? Come al solito, prima di iniziare, ti auguro una buona lettura.

Come attivare il Night Shift (iOS)

Prima di parlare nel dettaglio di quali ritengo siano le migliori applicazioni per dormire, voglio dare un consiglio tecnologico a tutti coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi o che soffrono di insonnia. Alcune ricerche sostengono che le luci artificiali dei dispositivi mobili possano alterare il ritmo biologico del sonno, non aiutando in casi come questi in cui si fa fatica ad addormentarsi.

Senza voler entrare nel merito dell’ambito scientifico, ciò che comunque ti suggerisco di fare è di attivare la modalità Night Shift che, manualmente o automaticamente ad orari stabiliti riduce la luminosità del display dello smartphone e cambia la temperatura per il colore dello stesso.

Questa funzionalità Night Shift è presente sui dispositivi Apple in seguito all’introduzione di iOS 11 e, per attivarla, è necessario recarsi nelle Impostazioni del proprio dispositivo per poi fare tap sulla voce Schermo e luminosità. Nella schermata successiva, fai poi tap sulla voce Night Shift.

Puoi quindi scegliere se abilitare manualmente tale modalità, facendo tap sulla voce Abilita fino a domani, oppure se programmare l’attivazione automatica del Night Shift, spostando da OFF a ON la levetta che puoi trovare in corrispondenza della dicitura Programmato. Inoltre, tramite la dicitura Temperatura colore, puoi spostare la levetta in corrispondenza della voce Meno calda o Più calda, per regolare la temperatura del display.

Su dispositivi Android, invece, un’impostazione simile è presente in maniera predefinita soltanto su alcuni modelli di smartphone (prova a cercare nelle Impostazioni del tuo dispositivo alla voce Schermo o Display). Di conseguenza, nel caso in cui non disponessi di tale strumento nativo, per poter regolare la temperatura del display ti suggerisco di installare alcune applicazioni in grado di svolgere questa funzione. Tra le più famose applicazioni per l’attivazione della modalità notte su Android vi è l’app gratuita Filtro luce blu.

Sleep Cycle (Android/iOS)

Tra le applicazioni per dormire che ti consiglio di scaricare vi è Sleep Cycle, applicazione gratuita e disponibile per sistemi operativi Android e iOS che si configura come strumento per il monitoraggio del sonno al fine di aiutare a dormire meglio. Sleep Cycle integra inoltre una sveglia che analizzando il sonno, è programmata per suonare nella fase di sonno più leggera.

Una volta che avrai scaricato l’applicazione dallo store predefinito del tuo dispositivo (dal PlayStore di Android premi sul pulsante Installa/Accetto mentre tramite App Store di iOS premi sul pulsante Ottieni/Installa), premi sul pulsante Apri per avviare l’applicazione.

Salta eventualmente tutta la parte introduttiva e consenti, se richiesto, l’uso del microfono. Decidi poi se effettuare l’iscrizione alla versione Premium (per la quale hai 1 mese di prova gratuita) o se saltare questo passaggio per utilizzare l’app nelle sue caratteristiche gratuite.

Le sezioni più importanti di quest’applicazione sono accessibili tramite i pulsanti situati in basso: Sveglia, Statistiche, Tendenze e Impostazioni. Analizzando singolarmente ciascuna sezione citata vi è quindi la possibilità di attivare la funzionalità di sveglia intelligente.

Dopo la prima notte in cui l’applicazione Sleep Cycle verrà utilizzata sarà possibile visualizzare alcuni grafici nella sezione Statistiche. La funzionalità di analisi chiamata Tendenze è invece disponibile soltanto per gli utenti Premium il cui costo è di 29,99 euro all’anno.

Sleep Better (Android/iOS)

Sviluppata dalla nota azienda Runtastic, Sleep Better, applicazione gratuita disponibile sia su Android che iOS dispone anch’essa alcune funzionalità per l’analisi e il tracciamento del sonno integrando anche una sveglia smart.

Una volta che l’avrai scaricata dal PlayStore di Android o dall’App Store di IOS potrai incominciare a utilizzare quest’applicazione per il monitoraggio del sonno e, di conseguenza, per migliorarne la qualità.

La maggior parte delle funzionalità principali dell’app sono visibili nella schermata principale: prima di attivare il monitoraggio del sonno, fai tap sui pulsanti che vedi a schermo se desideri indicare all’applicazione i fattori che possono influenzare il tuo sonno: l’attività fisica, lo stress, l’aver bevuto alcol o caffeina, l’aver cenato tardi o il dormire in un altro letto. Fai quindi tap sui relativi riquadri, imposta la sveglia e inizia il monitoraggio premendo sul pulsante Inizia.

A monitoraggio effettuato, potrai accedere a tutte le statistiche attraverso la voce di menu statistiche, mentre facendo tap sulla voce di menu Diario potrai tenere traccia delle annotazioni che hai scritto e che andranno a riempire il tuo Diario del sonno. La funzionalità aggiuntiva di quest’app è data dall’analisi dei dettagli riguardanti il sonno che include l’analisi delle fasi lunari, dei fattori esterni e l’analisi dei sogni.

La versione completa dell’applicazione, la quale elimina anche la presenza di banner pubblicitari richiede il pagamento di una cifra pari a 1,99 euro su Android o di 2,99 euro su iOS.

Suoni per il sonno (Android)

Chi ha difficoltà ad addormentarsi può trovare utile scaricare e installare sul proprio dispositivo un’applicazione che permetta di ascoltare suoni rilassanti. Ne è un esempio l’applicazione Suoni per il sonno che, scaricabile gratuitamente su Android, aiuta il rilassamento tramite l’ascolto di alcuni suoni predefiniti.

Una volta che avrai scaricato l’applicazione in questione dal PlayStore (cercala tramite il motore di ricerca interno e poi premi sul pulsante Installa e poi Accetto), potrai trovare soltanto un elenco di voci che corrispondono a suoni.

La particolarità di quest’applicazione è data però dalla possibilità di personalizzare i suoni: fai tap su una tra le diciture presenti nella schermata principale dell’app. Tramite il pulsante con il simbolo del Play potrai avviare la riproduzione del suono, tramite il pulsante con il simbolo dell’orologio, invece, potrai attivare un timer per la disattivazione del suono. Come spiegato, alcuni suoni sono personalizzabili attraverso l’aumento o la diminuzione del volume di suoni secondari: pioggia, neve, fulmini e tanto altro ancora.

Quest’applicazione è quindi in grado di svolgere egregiamente il suo lavoro per la diffusione di suoni ambientali caratterizzandosi per la sua interfaccia utente snella e intuitiva. L’eventuale rimozione di banner pubblicitari costa 0,99 euro; quest’ultimi non risultano però intuitivi e non danneggiano l’esperienza di utilizzo dell’app ai fini del rilassamento.

Relax Melodies (Android/iOS)

Interessante applicazione che si prefigge lo scopo di favorire il rilassamento per aiutare a dormire è Relax Melodies, applicazione gratuita di suoni ambientali disponibile sia su smartphone Android che su iOS.

Se vuoi scoprire come utilizzarla, ciò che devi fare è prendere il tuo dispositivo e procedere a scaricarla tramite il PlayStore (su Android) o tramite l’App Store (su iOS). Una volta terminato il download, procedi premendo sul pulsante Apri e avvia così l’app in questione.

La peculiarità di quest’applicazione è data dalla possibilità di realizzare una melodia personalizzata unendo due o più suoni e regolandone il volume. Tutto quello che dovrai fare sarà fare tap sulle melodie presenti nelle sezioni Suoni per poi regolarne singolarmente i volumi tramite le apposite levette.

Tramite il menu in passo puoi accedere alla configurazione dei suoi dell’app tramite i pulsanti Volume principale e Timer del sonno. Sono disponibili all’ascolto anche alcune registrazioni per la meditazione ma soltanto in lingua inglese.

L’applicazione Relax Melodies è gratuita per sbloccare l’elenco completo di suoni e per rimuovere i banner pubblicitari è necessario acquistare la versione a pagamento dell’app. Il costo della stessa è di 24,99 euro per 3 mesi, 9,99 euro per 1 mese. In alternativa è possibile pagare una tantum di 19,99 euro. Su iOS, invece, i prezzi sono di 27,99 euro per 3 mesi, 11,49 euro al mese o 21,99 euro per l’accesso a vita.

Altre app per dormire

  • Sleep Time (Android/iOS) – Applicazione per l’analisi e il monitoraggio del sonno che svolge funzionalità simili alle applicazioni menzionate in precedenza. È gratuita ma è possibile pagare un abbonamento per avere accesso anche ad un pacchetto completo che comprende anche un programma di training. Si iOS il costo è di 29,99 euro all’anno/2,49 euro al mese oppure 9,99 euro al mese. Su Android, il costo dell’abbonamento annuale è di 33,99 euro.
  • Sleep as Android (Android) – Altrettanto valida applicazione per il monitoraggio del sonno, disponibile soltanto su dispositivi dotati del sistema operativo sviluppato da Google. Il punto di forza di quest’applicazione è la sua interfaccia utente che risulta chiara, intuitiva ma allo stesso tempo accattivante. È gratuita ma è possibile sbloccare tutte le funzionalità aggiuntive con un solo acquisto di 3,99 euro.