Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per scanner documenti

di

Durante le tue giornate lavorative, ti capita di incontrare tantissimi clienti fuori dalla sede della tua azienda e, visto che in queste circostanze è probabile che molti di loro firmino contratti e documenti vari, sei costretto a portarti dietro il tuo scanner portatile che, per quanto sia utile, non sempre è la soluzione più comoda per te. Per rimediare alla situazione, hai pensato bene di scaricare alcune app per scanner documenti che possano in qualche modo fare le veci del tuo fido scanner: hai avuto proprio un’ottima idea! Dato che sei qui, che ne dici se ti consiglio qualche applicazione ad hoc che puoi utilizzare proprio a tale scopo?

Nei prossimi paragrafi, ti elencherò alcune app-scanner che potrebbero fare proprio al caso tuo e ti illustrerò nel dettaglio anche il loro funzionamento. Ti assicuro che, anche se non sei un esperto di tecnologia, impiegherai pochissimo tempo per prendere dimestichezza con esse e ottenere scansioni di elevatissima qualità: ti basterà inquadrare con la fotocamera dello smartphone il documento da scannerizzare e lasciare che l’algoritmo delle app faccia il resto (con ottimizzazioni automatiche relative ai colori, alla prospettiva e alla nitidezza dei documenti digitalizzati).

Come dici? Non vedi l’ora di provare le applicazioni che ho selezionato per te? Perfetto, allora non non perdiamo ulteriore tempo prezioso in chiacchiere e addentriamoci subito nel cuore di questo post. Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per provare insieme a me le soluzioni che “incontrerai” nei prossimi minuti e, infine, scegli le app che sono più adatte alle tue circostanze. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Scanbot (Android/iOS)

Una delle prime app per scanner documenti che ti consiglio di provare è Scanbot, una soluzione semi-gratuita per device Android o iOS,  grazie alla quale è possibile effettuare scansioni di documenti e di codici QR in modo facile e veloce. Utilizzare Scanbot è semplicissimo: basta inquadrare con la fotocamera del proprio dispositivo il documento da scannerizzare (cercando di essere il più precisi possibili) e l’algoritmo dell’app provvederà a effettuare il resto.

Prima di illustrarti il funzionamento di Scanbot in dettaglio, però, ci tengo a dirti che, pur potendo scaricare l’app in modo gratuito, è necessario acquistare la sua versione Pro per accedere ad alcune funzionalità avanzate, come ad esempio quella che permette di estrarre il testo (OCR) e aggiungere nuove pagine a scansioni già esistenti. Nel momento in cui scrivo, la versione Pro di Scanbot costa 7,99 euro.

A download di Scanbot terminato, apri l’app pigiando sul bottone Apri o facendo tap sulla sua icona collocata nella home screen del tuo dispositivo e, dopo aver visualizzato le schede informative che compaiono al suo avvio, scegli se acquistare la versione Pro dell’app o se utilizzare quella free pigiando sul pulsante Non diventare Pro.

Dopo aver concesso a Scanbot i permessi per accedere alla fotocamera del tuo dispositivo, inquadra con quest’ultima il documento che vuoi scannerizzare e, non appena il perimetro del documento si colora di verde, pigia sul simbolo dell’anello (in basso) per scattare la foto. Da questa schermata, puoi anche scegliere se effettuare o meno una scansione multi-pagina, facendo tap sull’omonimo pulsante posto in alto a sinistra.

Dopo aver scansionato il documento, fai tap su una delle voci che compaiono nella schermata successiva per salvare la scansione, per ripeterla o per modificarne il colore: pigia sulla voce Scansione per eseguire nuovamente la scansione; premi sulla voce Filtra per impostare un filtro colore; fai tap sulla voce Taglia per ritagliare manualmente il documento scansionato; pigia sulla voce Sposta per spostare i suoi fogli; premi sulla voce Ruota per ruotarlo o pigia sulla voce Elimina per eliminarlo. Per salvare la scansione, invece, fai tap sulla voce Salvare collocata in alto a destra.

Dopo aver modificato e salvato il documento che hai scansionato poc’anzi, utilizza le opzioni di salvataggio e condivisione che ti vengono proposte nella schermata successiva per salvare il documento in locale o per condividerlo via e-mail, via fax o caricarlo su un servizio di cloud storage.

Office Lens (Android/iOS/Windows)

In un articolo dedicato alle applicazioni per scannerizzare documenti, non potevo non includere Office Lens, una soluzione gratuita al 100% messa a disposizione da Microsoft, grazie alla quale è possibile scansionare documenti “al volo” utilizzando il proprio dispositivo Android, iOS o Windows 10 Mobile. Oltre a creare copie digitali di documenti cartacei (che possono essere convertiti in file Word e PowerPoint modificabili), Office Lens permette di effettuare scansioni riguardanti i testi scritti sulle lavagne eliminando in modo automatico le ombre e i riflessi presenti su quest’ultime e i biglietti da visita (salvando automaticamente nella rubrica o in OneNote i dati di contatto indicati su di esso). Interessante, vero?

Se hai già provveduto a scaricare Office Lens sul tuo dispositivo, apri l’app, scorri le schede informative che compaiono al suo avvio e pigia sul bottone Allow Access per consentire all’applicazione di accedere alla fotocamera del tuo smartphone o del tuo tablet. Dopodiché scegli una delle modalità di scansione disponibili (facendo uno swipe verso destra o verso sinistra): Documento, per scannerizzare un documento cartaceo; Lavagna, per scannerizzare il testo scritto su una lavagna; Foto, per creare la scansione di una foto o Biglietto da visita, per scannerizzare un biglietto da visita.

Dopo aver selezionato la modalità di scansione che vuoi utilizzare, inquadra il documento con la fotocamera del tuo dispositivo e scatta una foto pigiando sul simbolo dell’anello arancione situato al centro del display (in basso).

Nel giro di pochi secondi, l’algoritmo di Office Lens elaborerà l’immagine e, nella schermata successiva, ti mostrerà il menu nel quale puoi modificare la scansione appena eseguita. Pigia quindi sul simbolo della funzione Ritaglia situato in alto a destra per correggere l’inquadratura della scansione e sposta i pallini neri posti agli angoli del foglio cercando di essere il più preciso possibile. Quando avrai finito di ritagliare il documento, fai tap sulla voce Fatto situata in alto a destra e, se sei soddisfatto del risultato finale, pigia nuovamente sulla voce Fatto (sempre in alto a destra) per salvarlo o condividerlo.

Se vuoi eventualmente aggiungere un nuovo foglio alla scansione, prima di pigiare per la seconda volta sulla voce “Fatto”, premi sul bottone (+1) situato in basso a sinistra ed effettua una nuova scansione seguendo le istruzioni che ti ho fornito poc’anzi. Per eliminare una scansione, invece, pigia sul simbolo del cestino collocato in basso a destra.

Nella schermata Esporta in, scegli se salvare la scansione in una delle applicazioni Microsoft fra quelle indicate (naturalmente, per fare ciò, devi innanzitutto aver installato le app di Microsoft sul tuo device) o se salvare la scansione come PDF o condividerla con altri utenti tramite posta elettronica. Hai visto com’è stato semplice utilizzare lo scanner messo a disposizione da Microsoft?

Genius Scan (Android/iOS)

Adesso passiamo a Genius Scan, una soluzione semi-gratuita disponibile sia per dispositivi Android che iOS, il cui algoritmo è in grado di rilevare in modo automatico la cornice della pagina che si vuole scansionare e la ritaglia correggendone la prospettiva e rimuovendone lo sfondo. Grazie ai tool messi a disposizione da Genius Scan, inoltre, è possibile aumentare la leggibilità del documento scansionato nella fase di post-elaborazione.

Per accedere ad alcune funzioni avanzate, come quella che permette di rinomare in modo intelligente i documenti e utilizzare tutte le opzioni di esportazione ed eliminare la pubblicità, però, è necessario acquistare la versione completa dell’app, che costa 8,99 euro.

Dopo aver scaricato Genius Scan sul tuo device, avvia l’app, pigia sul simbolo della fotocamera (in basso a destra) e, nella schermata che compare, fai uno swipe verso destra o verso sinistra per attivare la modalità a scansione singola (per scannerizzare un solo foglio) o quella di gruppo (per scannerizzare due o più fogli). Adesso, inquadra il documento che vuoi scannerizzare e, non appena questo verrà riconosciuto dall’algoritmo di Genius Scan, il foglio verrà evidenziato in arancione. Pigia quindi sul simbolo dell’anello situato al centro dello schermo per scattare la foto al documento e, se sei soddisfatto della scansione, fai tap sulla voce Salva (in alto a destra).

Se, invece, vuoi migliorare la qualità della scansione e la leggibilità del documento, seleziona una delle opzioni che visualizzi a schermo per agire sulla stessa: Modifica, per ritagliare manualmente l’immagine o per ruotarla; Migliora, per cambiarne il colore e aumentarne la leggibilità o Formato di stampa, per modificarne il formato.

Appena sei soddisfatto delle modifiche apportate al documento scannerizzato poc’anzi, pigia sulla voce Salva (in alto a destra) e scegli se salvarlo come nuovo documento o in un documento esistente. Dopodiché pigia sul pulsante di condivisione che compare nella schermata successiva, seleziona il formato in cui vuoi salvare il documento che hai scannerizzato poc’anzi e invialo via e-mail o utilizzando un servizio di cloud storage (funzione disponibile soltanto per chi ha acquistato la versione completa dell’app).

Altre applicazioni per scanner documenti

Le soluzioni che ti ho proposto nei paragrafi precedenti non ti hanno soddisfatto? Strano! Sono tra le migliori attualmente disponibili sulla piazza. In ogni caso, non perderti d’animo e dai un’occhiata alle altre app per scanner documenti che sono elencate qui sotto. Sono sicuro che almeno un paio di esse ti saranno d’aiuto!

  • Quick PDF Scanner (Android) — quest’applicazione semi-gratuita permette di scansionare documenti direttamente dal proprio smartphone o tablet Android. La sua interfaccia utente accattivante e il suo algoritmo in grado di rilevare in modo automatico i bordi dei fogli la rendono perfetta per chi vuole avere sempre con sé uno scanner affidabile e al tempo sesso facile da utilizzare. Per accedere alle funzioni avanzate di Quick PDF Scanner ed effettuare un numero illimitato di scansioni, è necessario effettuare acquisti in-app a partire da 0,72 euro per elemento.
  • Simple Scan (Android) — grazie a quest’app, è possibile scannerizzare documenti, ricevute, foto, biglietti da visita, etc. e utilizzare la funzione di riconoscimento del testo (OCR) per cercare parole all’interno del documento stesso. Integra anche alcune funzionalità avanzate, come il salvataggio dei documenti sulla scheda SD, accessibili soltanto nella versione completa dell’applicazione, che costa 4,99 euro.
  • Scanner Pro di Readdle (iOS) — chi possiede un iPhone o un iPad, non può non prendere in considerazione questa app sviluppata da Readdle (famosa software house che ha realizzato alcune famose app per la produttività, in primis PDF Expert) che permette di scansionare documenti in modo facile e veloce. L’algoritmo di Scanner Pro riconosce i documenti ed elimina in modo automatico ombre, distorsioni e altri “elementi di disturbo” che potrebbero rendere imprecisa la scansione. Integra numerose funzionalità avanzate come il riconoscimento del testo (OCR), l’elaborazione delle immagini e la loro sincronizzazione su tutti i propri dispositivi. Costa 4,49 euro.
  • Tiny Scanner (Android/iOS) — questa app permette di digitalizzare documenti cartacei rilevandone in modo automatico i bordi, impostarne il colore e il formato e persino proteggerli con una password. Per accedere a tutte le funzioni integrate in Tuny Scanner (come la protezione dei documenti), però, è necessario acquistare la versione Pro dell’app, che costa 5,29 euro su Android e 5,49 euro su iOS.
  • Evernote Scannable (iOS) — l’app-scanner realizzata da Evernote è gratuita al 100% e permette di scansionare documenti con facilità, utilizzare la funzione di riconoscimento del testo (OCR) e condividere le proprie scansioni con altri utenti. Oltre a ciò, Evernote Scannable permette di scansionare biglietti da visita e ricavare da essi informazioni di contatto da salvare in rubrica.
  • Note (iOS) — tutti gli iPhone e gli iPad aggiornati ad iOS 11 hanno uno scanner integrato “di serie” nell’app Note di Apple. Pur trattandosi di uno scanner privo di funzionalità avanzate, è estremamente affidabile e preciso.