Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

App per smettere di fumare

di

“Il fumo uccide!”. Dopo aver letto chissà quante volte questa frase stampata sui pacchetti di sigarette, hai finalmente deciso di rivolgerti a un medico con l’obiettivo di toglierti una volte per tutte questo vizio a dir poco distruttivo. Bravo! Non avresti potuto prendere una decisione migliore! Immagino, però, che non sia facile resistere alla tentazione di fumare un’ultima sigaretta e che ci voglia un’enorme forza di volontà per andare avanti senza ricadere nel vizio. Sai cosa? Anche in questo caso la tecnologia può esserti d’aiuto. Esistono, infatti, delle app per smettere di fumare che incentivano il percorso verso l’addio al fumo e aiutano l’utente a trovare le giuste motivazioni per dire “basta” alle sigarette. Secondo me sono molto valide, dovresti provarle.

Sia chiaro, le app di cui sto per parlarti non sostituiscono in alcun modo il medico: devi considerarle come un qualcosa in più, un aiuto per smettere di fumare e raggiungere il tuo obiettivo in maniera serena, non come la cura principale da seguire. Ma cosa fanno di preciso queste applicazioni? Allora, la maggior parte delle soluzioni che sto per proporti fanno leva sulle motivazioni dell’utente, sul raggiungimento di alcuni obiettivi e sul sostegno di altre persone tramite la condivisione dei risultati online. Altre applicazioni, invece, aiutano a tenere il conto di quante volte si fuma nell’arco di una giornata, una settimana o un mese, in modo tale da avere un diario sempre aggiornato sulla propria dipendenza dal fumo e monitorare i propri progressi (da mostrare, poi, allo specialista per avere una cura ancora più mirata).

Che ne dici? Sei pronto a provare queste app? Bene, allora non perdiamo ulteriore tempo in chiacchiere e addentriamoci subito nel clou di questo post. Mettiti quindi bello comodo, leggi con molta attenzione i prossimi paragrafi e metti in atto i suggerimenti che ti darò. Sono convinto che, con un po’ di impegno, riuscirai a toglierti il vizio del fumo una volta per tutte. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Attenzione: le informazioni presenti in questo articolo sono state scritte a puro scopo illustrativo e non hanno carattere medico. Non mi assumo alcuna responsabilità circa l’uso che farai di tali informazioni. Se vuoi toglierti il vizio del fumo, ti consiglio di rivolgerti a uno specialista e di non affidarti esclusivamente a soluzioni “fai da te”.

QuitNow! (Android/iOS)

Un’app che puoi installare sul tuo dispositivo Android o iOS per provare a smettere di fumare è QuitNow!: si tratta di una soluzione semi-gratuita che permette di sapere quando si è fumata l’ultima sigaretta, di verificare il numero di sigarette non fumate e i soldi risparmiati non acquistando le sigarette.

Dopo aver scaricato QuitNow! sul tuo smartphone o sul tuo tablet, avvia la app pigiando sul bottone Apri o facendo tap sulla sua icona collocata in home screen. Dopodiché leggi il messaggio di benvenuto, fai tap sul pulsante Avanti e imposta i tuoi dati indicando, negli appositi campi di testo, quante sigarette fumavi al giorno, quante sigarette conteneva il pacchetto, quanto costava il pacchetto, da quanti anni fumi e quando hai smesso di fumare (o comunque quando hai provato a farlo). Successivamente, effettua l’accesso con Facebook per effettuare il backup dei dati di uscita oppure pigia sul bottone Inizia per cominciare a utilizzare subito l’app.

La schermata principale di QuitNow! è strutturata in schede: la scheda blu contiene tutti i dati personali dell’utente (il tempo trascorso da quando si è fumata l’ultima sigaretta, le sigarette evitate, il denaro risparmiato e persino il tempo riguadagnato); la scheda verde permette di visualizzare un elenco di 70 obiettivi che, se raggiunti, aumentano le probabilità di vincere il vizio del fumo (è bene precisare che molti degli obiettivi sono disponibili soltanto acquistando la versione Pro dell’app, che costa 3,95 euro su Android e 4,49 euro su iOS);. la scheda scheda gialla permette di comunicare con la community di QuitNow! e confrontarsi con altri utenti che stanno lottando contro il vizio del fumo, mentre la scheda rossa permette di scoprire quali benefici si stanno avendo grazie all’astinenza dal fumo.

Kwit (Android/iOS)

Kwit è per certi versi molto simile a QwitNow!, visto che anch’essa fa leva sulle motivazioni dell’utente per aiutarlo a smettere di fumare. Anche in questo caso ci troviamo al cospetto di una soluzione semi-gratuita che offre alcune funzioni avanzate solo a chi acquista la versione Pro, che costa 4,89 euro sul Google Play Store e 5,49 euro su App Store.

Dopo aver scaricato Kwit sul tuo dispositivo Android o iOS, apri l’app, scorri le schede informative che ti vengono mostrate sullo schermo e pigia sul bottone Inizia. Dopodiché compila il modulo che ti viene proposto indicando, negli appositi campi di testo, quand’è stata l’ultima volta che hai fumato e inserendo i dati riguardanti le tue “vecchie” abitudini: sigarette fumate al giorno, prezzo del pacchetto, sigarette incluse in ogni pacchetto, etc.

Per accedere al tuo profilo e visualizzare i benefìci che hai ottenuto da quando non fumi più, pigia sul simbolo dell’omino. Per accedere, invece, alla sezione Cruscotto e visualizzare statistiche relative al tempo di utilizzo della app, alle sigarette non fumate e ai soldi risparmiati, pigia sul simbolo del grafico.

Per visualizzare i tuoi successi e accedere a una serie di schede motivazionali, premi sul simbolo della stella, mentre se vuoi monitorare le tue volontà e il consumo di sigarette, pigia sul simbolo del foglio. Per accedere alle impostazioni dell’app e modificare i tuoi dati (o resettarli), fai tap sul simbolo dell’ingranaggio.

Smoke Free – Stop smoking (Android/iOS)

Smoke Free – Stop Smoking è un’altra app che potresti prendere in seria considerazione se ti sei posto l’obiettivo di smettere di fumare. Al pari delle applicazioni che ti ho illustrato nei paragrafi precedenti, informa dei benefìci che si stanno avendo da quando si è smesso di fumare — sia economici che fisici — e sprona l’utente a continuare per la “retta via”. L’unico “difetto” di questa soluzione semi-gratuita riguarda il fatto che l’interfaccia è solo in inglese.

Dopo aver scaricato Smoke Free sul tuo device Android o iOS, avvia la app, scorri le schede informative dell’app per apprenderne il funzionamento e pigia sulla voce Next situata in basso a destra. Nella schermata successiva, fai tap sulla voce Continue with free features only per continuare a usare la versione free dell’app (potrai procedere all’acquisto della versione Premium dell’applicativo, il cui costo ammonta a 5,99 euro sul Google Play Store e a 5,49 euro su App Store, anche in un secondo tempo).

Nella schermata che compare, inserisci il costo del pacchetto di sigarette nel campo How much does a packet cost?, digita il numero di sigarette incluse in un singolo pacchetto nel campo How many in a packet? e inserisci il numero di sigarette che fumi al giorno nel campo How many smoked each day?. Dopodiché indica il tempo trascorso per fumare una sigaretta nel menu a tendina situato sotto la voce How son after you wake up do you smoke your first cigarette? e fai tap sul comando Default system per selezionare la tua valuta di riferimento. Tutti questi dati ti aiuteranno a quantificare il risparmio temporale e, soprattutto, quello di tipo economico derivante dall’abbandono del fumo.

Ora, nella schermata principale di Smoke Free, fai tap sulla scheda Dashboard per scoprire da quanto tempo non fumi più, quanti soldi stai risparmiando, quali benefìci stai avendo a livello fisico e visualizzare tutte le altre statistiche relative al tuo percorso di liberazione dal vizio del fumo. Pigiando, poi, sulla scheda Diary puoi annotare eventuali ricadute o altri dati che ti riguardano; premendo sulla scheda Cravings puoi prendere nota dei momenti in cui ti viene voglia di fumare; facendo tap sulla scheda Missions puoi portare a termine degli esercizi indicati nell’app, mentre premendo sulla scheda Badges puoi visualizzare le “pietre miliari” e i traguardi che hai raggiunto.

Smoker’s Diary (Android/iOS)

Se vuoi tenere di tenere d’occhio la quantità di sigarette che fumi e la frequenza con cui lo fai (magari per mostrare questi dati allo specialista che ti sta seguendo), hai bisogno di un’app che possa fungere da diario. Una delle migliori app di questo genere è Smoker’s Diary, che è totalmente gratuita ed è disponibile per Android e iOS.

Dopo aver scaricato Smoker’s Diary sul tuo dispositivo, avvia la app e, ogni qual volta fumi una sigaretta, pigia sul bottone (+1) per aggiungere questo dato al tuo diario. In questo modo l’app registrerà il numero di sigarette che fumi e conserverà questi dati per permetterti di consultarli in un secondo momento.

Alla fine della giornata, premi sul simbolo dell’elenco puntato (situato in alto a destra) per visualizzare il numero di sigarette che hai fumato e pigia sul simbolo (>) per vedere l’ora esatta in cui hai fumato: così facendo, potrai capire, insieme allo specialista che ti segue, quali sono i momenti della giornata in cui ricadi più facilmente nel vizio e in che modo puoi evitare di avere nuove ricadute.

Altre app per smettere di fumare

Le app per smettere di fumare che ti ho elencato nei precedenti paragrafi non ti hanno soddisfatto? Non gettare la spugna! Dai un’occhiata alle soluzioni che trovi elencate nelle prossime righe e vedrai che ne troverai qualcuna adatta a te.

  • Tobano (Android) — questa app aiuta a non fumare facendo leva sulle motivazioni dell’utente. Mostra quanto si risparmia in termini di tempo e denaro ogni qual volta non si fuma e, se la tentazione inizia a farsi sentire, basta scuotere lo smartphone o il tablet per leggere un messaggio motivazionale che possa far diminuire il desiderio di fumare una sigaretta. Per accedere alle funzioni complete dell’app è necessario effettuare alcuni acquisti in-app (1,19-4,89 euro per elemento).
  • Cigarette Analytics (Android) — se cerchi un’app davvero completa, questa soluzione potrebbe fare al caso tuo. Cigarette  Analytics aiuta a tenere traccia delle ricadute nel vizio del fumo e aiuta a non fumare tramite alcuni esercizi motivazionali. Per accedere alle funzionalità avanzate di Cigarette Analytics è necessario procedere all’acquisto di alcuni elementi aggiuntivi (2,49 euro per elemento). L’interfaccia dell’app è solo in lingua inglese.
  • Smoking Manager (Android) — questo pratico diario elettronico aiuta a tenere conto dei momenti in cui si cede al vizio del fumo e si hanno delle ricadute. Grazie ai dati raccolti con Smoking Manager, è possibile individuare i momenti della giornata in cui si è più “deboli” e verificare i progressi (o i peggioramenti) nel corso delle settimane.