Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Applicazioni per andare in bici

di

Utilizzi la bici come tuo principale mezzo di trasporto? Non appena arriva il weekend non vedi l’ora di montare in sella alla tua nuova mountain bike per scrollarti di dosso lo stress accumulato durante il lavoro? Se hai risposto affermativamente ad almeno una di queste domande, è evidente che sei un appassionato di ciclismo. Dico bene? Beh, mi fa molto piacere.

Preferire la bicicletta alla macchina è sicuramente una scelta saggia: si risparmia carburante, si inquina di meno e, cosa ancora più importante, si salvaguarda la propria salute. Se poi ci si affida alla tecnologia, e in particolar modo alle app per smartphone, diventa tutto più divertente. Si ha infatti la possibilità di monitorare le distanze percorse, memorizzare i propri percorsi preferiti e molto altro ancora, tutto tramite il GPS del telefono.

Come dici? Vorresti dei consigli su quali applicazioni per andare in bici scaricare sul tuo smartphone? Ti accontento sùbito. Mettiti bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e valuta attentamente quali sono le app che possono fare maggiormente al caso tuo. Che tu abbia un terminale Android o iOS/iPadOS, troverai sicuramente qualcosa che fa per te!

Indice

Migliore app per andare in bici

Addentriamoci, quindi, nel cuore del tutorial analizzando quelle che, a mio modesto parere, sono le migliori app per andare in bici. Provale tutte e vedi quale di queste fa maggiormente al caso tuo.

GPS Strava (Android/iOS)

Applicazioni per andare in bici

La prima soluzione che ti invito a prendere in considerazione è GPS Strava, un’app per MTB gratuita che puoi utilizzare sia quando vai in bici che quando fai altre attività sportive: jogging, corsa, marcia e così via. Disponibile sia per dispositivi Android (vedi se c’è sugli store alternativi, se hai un device senza servizi di Google) che per device iOS (dove è disponibile anche l’app companion per Apple Watch), questa soluzione gratuita è una delle migliori sulla piazza, merito soprattutto della sua interfaccia “flat” che risulta estremamente intuitiva in ogni circostanza.

Dopo aver scaricato GPS Strava sul tuo dispositivo, apri l’applicazione ed effettua il login utilizzando il tuo account Facebook, il tuo account Google o, se preferisci, il tuo indirizzo di e-mail: per portare a termine l’operazione basta premere su uno dei pulsanti visibili a schermo e seguire le indicazioni che ti vengono date.

A registrazione effettuata, premi sulla dicitura Registra, che si trova nella parte inferiore della schermata, fai tap sull’icona della scarpetta e seleziona la tipologia di sport che intendi praticare (es. Ciclismo, Giro con e-bike, Handbike, etc.). Successivamente, premi sul pulsante Inizio che si trova situato nella parte inferiore della schermata, in basso e inizia a pedalare. Quando dovrai interrompere la registrazione dell’allenamento, premi sul pulsante Stop situato in basso e poi fai tap sui pulsanti Arrivo e Salva.

Per visualizzare le statistiche della tua attività, poi, recati nella sezione Tu (in basso a destra), seleziona la scheda Attività e monitora gli allenamenti fatti; per vedere i tuoi progressi e/o modificare il tuo profilo, invece, puoi pigiare sulle rispettive schede (in alto).

Ti ricordo che, per accedere ad alcune funzioni aggiuntive della app, come ad esempio i dati sulla frequenza cardiaca e l’accesso a piani di allenamento personalizzati, è necessario sottoscrivere l’abbonamento, che parte da 5 euro al mese (dopo una trial di un mese).

Adidas Running (Android/iOS)

Applicazioni per andare in bici

Un’altra app che ti consiglio di provare, se vuoi andare in bici, è Adidas Running. Questa soluzione, realizzata dalla software house Runtastic in collaborazione con Adidas, offre la possibilità di monitorare i propri percorsi fatti in bici (oltre che un’infinità di altre attività sportive) ed è disponibile al download gratuito su Android (se hai un device senza Play Store, vedi se c’è su store alternativi) e anche su iOS (anche in questo caso è disponibile l’app companion per Apple Watch), con alcune funzioni avanzate accessibili soltanto agli utenti che sottoscrivono l’abbonamento Premium, che parte da 9,99 euro/mese.

Una volta che avrai effettuato il download e il primo avvio di Adidas Running sul tuo dispositivo, fai tap sul pulsante Continua e provvedi a loggarti con il tuo account Facebook o Google o, se preferisci, registrati con la tua e-mail, premendo sul pulsante Registrati e fornendo poi tutte le informazioni che ti vengono richieste. Ad accesso effettuato, fornisci i dati che ti riguardano negli appositi campi (es. altezza, peso, etc.), pigia sul bottone Continua, concedi all’app i permessi necessari per funzionare al meglio e, infine, fai nuovamente tap sul pulsante Continua e crea il tuo obiettivo personale seguendo le indicazioni su schermo e premendo di volta in volta il bottone Continua per proseguire.

Dopodiché premi sul pulsante Ci siamo! e scegli, dunque, la tipologia di attività per cui desideri allenarti premendo sull’apposita dicitura posta in basso, poi sul simbolo dell’ingranaggio (in basso a. destra) e, quindi, sul nome dell’attività di tuo interesse (es. Ciclismo su strada, Mountain bike, etc.).

Successivamente, personalizza (se vuoi) le altre impostazioni dell’attività, come l’uso dell’assistente vocale, il live tracking, il conto alla rovescia, etc. e, se possiedi uno smartwatch compatibile con Adidas Running, collegalo all’app pigiando sulla dicitura Connetti orologio GPS selezionando il nome del dispositivo (es. Garmin, Apple Watch, etc.) seguendo le istruzioni visibili a schermo, per ultimare l’operazione.

Quando sei pronto per pedalare, poi, premi sul pulsante Inizia [nome attività] situato in fondo alla schermata e inizia il tuo allenamento pedalando sulla tua bici. Per fermare la registrazione dell’attività, fai tap sull’icona del lucchetto (in basso) e poi premi sul pulsante Pausa (per stopparla momentaneamente) o Fine (per terminarla). Potrai poi recarti nella scheda Progressi dell’app per vedere tutte le attività e i progressi fatti finora.

Altre app per andare in bici

Applicazioni per andare in bici

Le app di cui ti ho parlato fino a ora sono davvero eccezionali: offrono alcune funzioni molto utili e sono impreziosite da una grafica molto curata. Tuttavia ci sono altre app per andare in bici che meritano di essere prese in considerazione. Le trovi elencate qui sotto.

  • Naviki (Android/iOS/iPadOS) — app che offre la possibilità di tracciare i percorsi fatti in bici e individuare la destinazione da raggiungere grazie a una funzione che permette di ricevere indicazioni stradali. Di base è gratis, ma è possibile fare acquisti in-app per ampliarne le funzionalità, a partire da 3,79 euro.
  • MapMyRide (Android/iOS) — quest’app gratuita permette di monitorare le proprie performance in modo semplice e veloce. MapMyRide è indicata sia per chi pratica ciclismo che per coloro che amano fare jogging, corsa e altre attività sportive. È compatibile con Google Fit, Wear OS, Garmin, Fitbit, Jawbone, Apple Watch, etc. L’accesso a tutte le sue funzioni richiede l’abbonamento, che parte da 6,49 euro/mese.
  • Bikemap (Android/iOS) — se ami avventurarti in nuovi percorsi, quest’app è proprio ciò che fa al caso tuo. BikeMap, infatti, permette di trovare in modo molto rapido piste ciclabili, sentieri da percorrere in bici e altre aree ciclabili situati nelle proprie vicinanze. Di base è gratis, ma l’accesso completo alle sue funzioni e percorsi richiede l’abbonamento, che parte da 4,99 euro/mese.
  • BikeComputer (Android/iOS/iPadOS) — quest’applicazione gratuita può essere utilizzata senza registrazione e consente di monitorare le proprie corse in bici, pianificare percorsi e persino di scaricare mappe offline da utilizzare quando ci si trova in zone dove non c’è campo. Di base è gratis, ma per utilizzarla appieno occorre acquistare la versione a pagamento, che costa 4,99 euro.
  • CycleDroid (Android) — questa è un’ottima app per monitorare le proprie performance durante le corse in bici. CycleDroid, oltre a raccogliere i dati in tempo reale su distanza percorsa, velocità e quant’altro, permette di avere dei riepiloghi molto accurati che prendono in considerazione periodi di tempo anche molto lunghi. Per accedere a tutte le sue funzionalità bisogna effettuare acquisti in-app a partire da 1,49 euro per elemento.

App che ti paga per andare in bici

Applicazioni per andare in bici

Vorresti utilizzare qualche app che ti paga per andare in bici? Dai test che ho fatto per questo tutorial purtroppo non ce ne sono di effettivamente valide a tale scopo. Tuttavia, se vuoi fare attività fisica e trarre qualche vantaggio economico (oltre che fisico) in questo modo, puoi pensare di avvalerti di Young Platform, che consente per l’appunto di ottenere dei guadagni (in criptovalute) camminando e rispondendo a dei quiz. Per saperne di più, leggi la mia guida dedicata.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.