Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come aggiornare Chrome

di

Chrome è un ottimo browser, non solo perché è veloce, personalizzabile e in grado di sincronizzarsi con tantissime piattaforme e dispositivi diversi, ma anche perché gode di un efficientissimo sistema di aggiornamento che scarica e installa in automatico la versione più recente del software sul computer. C’è dunque bisogno di spiegare come aggiornare Chrome? In teoria no, ma nella pratica, cioè nell’utilizzo quotidiano del browser, può capitare di imbattersi in problemi che impediscono al sistema di update architettato da Google di funzionare correttamente.

In questi casi, bisogna dunque correre immediatamente ai ripari e ripristinare la funzione di aggiornamento automatico, perché lo sai: usare le vecchie versioni dei software significa esporsi inutilmente a rischi di sicurezza! E questo è inaccettabile. Ad ogni modo ,non devi preoccuparti: non è affatto un’operazione complicata da effettuare, davvero.

Direi allora di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di iniziare immediatamente a concentrarci sulle indicazioni contenute in questo tutorial tutto dedicato, appunto, a come aggiornare Chrome cercando di capire per bene come funziona il sistema di update incluso nel browser Web di casa Google e come “sistemarlo” in caso di problemi. Buona lettura!

Vai direttamente a ▶︎ Aggiornare Chrome su Windows | Aggiornare Chrome su Mac | Aggiornare Chrome su Android e iOS

Aggiornare Chrome su Windows

La procedura standard per aggiornare Chrome manualmente su Windows consiste nel cliccare sul pulsante Menu che si trova in alto a destra (quello con i tre puntini in verticale), selezionare la voce Guida dal menu che compare e poi quella Informazioni su Google Chrome.

Se non ci sono nuove versioni del browser disponibili vedrai apparire la dicitura Google Chrome è aggiornato. In caso contrario, saranno scaricati automaticamente i file necessari all’aggiornamento (se funziona tutto a dovere, ovviamente!). Se l’aggiornamento stenta a partire da solo, fai clic sul bottone Aggiorna Google Chrome.

Come aggiornare Chrome

A download dell’aggiornamento completato, sullo schermo vedrai apparire il pulsante Riavvia che consente al software di riavviarsi per applicare l’update. Il browser salva le schede e le finestre aperte e le riapre automaticamente dopo il riavvio. Il bottone Non adesso, invece, permette di rimandare ed applicare l’aggiornamento al successivo riavvio dell’applicazione.

Tieni poi presente che in alcune circostanze l’icona Menu di Chrome cambia colore: se è verde significa che c’è un aggiornamento in attesa di installazione da almeno due giorni, se è arancione l’update è disponibile da quattro giorni mentre se è rossa l’aggiornamento è pronto per essere applicato da oltre sette giorni (ed è quindi consigliabile riavviare il browser per installarlo).

Fin qui tutto chiaro, giusto? Peccato che in alcuni casi – come già detto – Chrome faccia “le bizze” e non provveda a scaricare gli update come da prassi. Per bypassare il problema occorre rimboccarsi le maniche e mettere in pratica alcuni accorgimenti, come quelli che ti propongo di seguito. Provane uno alla volta, dal primo al terzo, non tutti contemporaneamente.

  • Apri l’utility di Gestione attività (facendo clic destro sulla barra delle applicazioni e selezionando l’apposita voce dal menu che si apre) e terminare i seguenti processi: GoogleUpdate.exe, GoogleUpdateOnDemand.exe, GoogleCrashHandler.exe. Riavviare Chrome e controlla la disponibilità di aggiornamenti come illustrato in precedenza.
  • Recati in Pannello di controllo > Sistema e sicurezza > Windows Firewall, clicca sulla voce Consenti app o funzionalità attraverso Windows Firewall collocata sulla sinistra o su Aggiungi programma nella scheda Eccezioni e seleziona il file "C:\Programmi(x86)\Google\Update\GoogleUpdate.exe".
  • Disinstalla Chrome recandoti in Pannello di controllo > Disinstalla un programma e reinstallare il programma scaricandolo dal suo sito Web ufficiale.

Come aggiornare Chrome

Un altro accorgimento che può essere utile adottare nel caso in cui, nonostante la messa in pratica delle indicazioni di cui sopra, i problemi dovessero persistere è quello di effettuare una scansione antivirus ed antimalware alla ricerca di eventuali software dannosi per il sistema che in qualche modo potrebbero andare ad ostacolare gli update di Chrome.

Per fare ciò, puoi innanzitutto servirti del programma antivirus in uso sul tuo computer. Se non ne hai già uno (male, davvero molto male!), puoi effettuare subito il download e l’installazione di una delle tante ed apposite soluzioni che ho provveduto ad indicarti nel mio tutorial su come scaricare antivirus.

Per quel che concerne invece la scansione antimalware, ti suggerisco di affidarti all’ottimo Malwarebytes Anti-Malware che è gratuito e consente di rimuovere trojan, worm, rootkit, dialer, spyware e altri tipi di “inside” dal computer. Puoi scaricarlo dalla pagina di download del programma e puoi leggere il mio articolo dedicato agli anti malware gratis per capire come sfruttarlo al meglio.

Aggiornare Chrome su Mac

Anche su Mac per verificare la disponibilità di aggiornamenti per Chrome bisogna cliccare sul pulsante Menu in alto a destra nella finestra del browser, selezionare la voce Guida e poi quella Informazioni su Google Chrome dal menu che compare.

L’unica differenza è rappresentata dal pulsante Imposta aggiornamenti automatici per tutti gli utenti che permette di impostare l’aggiornamento automatico del browser per tutti gli utenti di macOS/OS X. Per tutto il resto valgono gli stessi “principi” già illustrati per Windows.

Come aggiornare Chrome

Ed ora passiamo invece ai rimedi che si possono mettere in pratica quando l’applicazione non vuole proprio saperne nulla di aggiornarsi. Il primo consiste nel reinstallare il servizio Google Software Update che gestisce gli aggiornamenti di Chrome e di altri programmi Google.

  • Apri il Terminale (si trova nella cartella Altro del Launchpad) e dai i seguenti comandi.
  • ~/Library/Google/GoogleSoftwareUpdate/GoogleSoftwareUpdate.bundle/Contents/Resources/GoogleSoftwareUpdateAgent.app/Contents/Resources/install.py --uninstall
  • /Library/Google/GoogleSoftwareUpdate/GoogleSoftwareUpdate.bundle/Contents/Resources/GoogleSoftwareUpdateAgent.app/Contents/Resources/install.py --uninstall
  • Scarica Google Software Update da questa pagina.
  • Apri il pacchetto googlesoftwareupdate.dmg, lancia il file GoogleSoftwareUpdate.pkg e segui le istruzioni su schermo.
  • Prova ad aggiornare normalmente Chrome.

Nello sfortunato caso in cui la procedura di cui sopra non servisse a mettere a posto la situazione, purtroppo dovrai per forza procedere a reinstallare il browser. Per scoprire come fare, attieniti alle indicazioni che trovi qui di seguito.

  1. Scarica AppCleaner, copialo nella cartella Applicazioni di macOS/OS X e avvialo.
  2. Reati nella scheda Applicazioni di AppCleaner, clicca sul pulsante con le linee in orizzontale collocato in alto a destra, fai clic sulla voce Google Chrome, assicurati che siano selezionati tutti gli elementi nella nuova finestra che andrà ad aprirsi (ed in caso contrario selezionali tu manualmente) e poi fai clic su Rimuovi per disinstallarlo completamente dal Mac.
  3. Reinstalla il browser scaricandolo dal suo sito Web ufficiale.

Come aggiornare Chrome

Se anche a reinstallazione effettuata le problematiche continuano puoi provare, anche nel caso del Mac, ad effettuare una scansione con un buon antimwalre al fine di individuare la presenza di eventuali minacce informatiche (si, esistono anche per i computer a marchio Apple!) che possono impedirti di avviare e/o completare la procedura di update di Chrome.

Per fare ciò, puoi avvalerti di Malwarebytes Anti-Malware for Mac, la variante per macOS/OS X del summenzionato Malwarebytes Anti-Malware che puoi scaricare collegandoti alla pagina di download del programma. Per quel che concerne il funzionamento, ti suggerisco di leggere il mio tutorial dedicato agli antivirus Mac tramite il quale ho provveduto a fornirti tutte le indicazioni del caso.

Aggiornare Chrome su Android ed iOS

Per quanto riguarda invece l’aggiornanti di Google Chrome su Android e iOS, sssendo gestiti da servizi come Google Play e App Store, gli update dell’app su smartphone e tablet non sono soggetti a molti problemi. Affinché tutto funzioni regolarmente basta semplicemente accertarsi di avere gli update automatici attivi sul proprio device o comunque di intervenire “manualmente” andando ad eseguire quelli che vengono segnalati nei rispettivi store.

Per assicurarti che gli aggiornamenti automatici risultino attivi sul tuo dispositivo, ti basta mettere in pratica i seguenti passaggi.

  • Su Android – Accedi alla schermata del dispositivo in cui risultano raggruppate tutte le app, apri il Play Store, pigia sull’icona Menu (quella con le tre linee in orizzontale) che si trova in alto a sinistra e seleziona la voce Impostazioni dalla barra che compare lateralmente. Nella schermata che si apre, pigia sulla voce Aggiornamento automatico app. Scegli inoltre di attivare l’opzione Aggiornamento automatico app solo tramite Wi-Fi se vuoi fare in modo che gli aggiornamenti vengano scaricati in maniera automatica solo quando il dispositivo risulta connesso alla rete Wi-Fi (in modo tale da evitare tariffazioni extra da parte del tuo gestore).
  • Su iOS – Accedi alla home screen del dispositivo, fai tap sull’icona di Impostazioni, poi sulla voce iTunes Store e App Store e successivamente porta su ON l’interruttore che trovi in corrispondenza della voce Aggiornamenti. Se vuoi evitare che gli update venga effettuati solo ed esclusivamente quando il tuo iPhone o iPad risulta collegato alla rete Wi-Fi (così da evitare di incorrere in eventuali tariffazioni extra da parte del tuo gestore telefonico), accertati che in corrispondenza della dicitura Utilizza dati cellulare la relativa levetta si trovi su OFF.

Come aggiornare Chrome

Se invece non ti va di abilitare gli update automatici ma vuoi provvedere tu ad aggiornare Chrome (e le altre app installate sul tuo dispositivo), di volta in volta procedi nel seguente modo.

  • Su Android – Accedi alla schermata del dispositivo in cui risultano raggruppate tute le app, apri il Play Store, pigia sull’icona Menu, tappa sulla voce Le mie app e i miei giochi, individua l’icona di Google Chrome e poi pigia il bottone Aggiorna. Puoi anche aggiornare tutte le eventuali app per le quali risulta disponibile un update pigiando sul pulsante Aggiorna tutto. Se l’icona di Chrome non è presente è perché non ci sono aggiornamenti disponibili.
  • Su iOS – Accedi alla home creen del dispositivo, tappa su App Store e poi pigia sulla voce Aggiornamenti che si trova in basso a destra. Se ci sono aggiornamenti disponibili per le tue app ed anche per Chrome la cosa ti verrà segnalata e potrai aggiornamenti le singole applicazioni facendo tap sul relativo bottone Aggiorna oppure potrai scaricare tutti gli update insieme tappando sulla dicitura Aggiorna tutto presente in alto a destra.

Come aggiornare Chrome

Per maggiori informazioni riguardo le operazioni da compiere sia in un caso che nell’altro, ti suggerisco di leggere il mio articolo su come aggiornare applicazioni (è valido sia per Android che per iOS) mediante cui ho provveduto ad illustrarti il tutto con dovizia di particolari. Mi raccomando, se hai anche un solo dubbio dagli subito uno sguardo!