Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire file TIF

di

Hai scaricato delle immagini in formato TIF (o TIFF) da Internet, vorresti aprirle per poterne visualizzare il contenuto ma non sai quale software usare per compiere l’operazione in questione dal computer o a quale app appellarti per riuscirci dallo smartphone? Capisco. Beh, per tua fortuna sei però capitato sulla guida giusta, al momento giusto. Se mi dedichi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero, posso spiegarti io come aprire i file TIF.

Posizionati quindi bello comodo, concediti qualche istante solo per te e inizia subito a concentrarti sulla lettura di quanto riportato nelle righe successive. Posso assicurarti che, al contrario di quel che tu possa pensare, si tratta di un’operazione abbastanza semplice. I file TIF, infatti, sono largamente impiegati per lo scambio di immagini raster fra stampanti e scanner perché consentono di specificare numerose indicazioni aggiuntive. Di conseguenza, di strumenti adatti per poterli visualizzare ce ne sono a bizzeffe.

Inoltre, per completezza d’informazione, a fine articolo sarà mia premura indicarti anche come fare per convertire la tipologia di file in questione in altri formati, in modo tale da essere preparato anche a tale eventualità. Ora però basta chiacchierare e passiamo all’azione!

Indice

Aprire file TIF con Windows

Stai usando un PC con su installato Windows e ti piacerebbe capire come aprire i file TIF? Allora usa le risorse che ho provveduto a segnalarti qui di seguito e segui le relative istruzioni d’uso. Alla fine, vedrai, potrai dirti ben contento e soddisfatto.

Foto e Visualizzatore di foto

Come aprire file TIF

Se stai usando un PC con Windows 10, sono ben felice di comunicarti che puoi aprire i file nel formato oggetto di questo tutorial senza dover necessariamente ricorrere all’uso di software di terze parti. Infatti, ti basta usare Foto, l’applicazione inclusa “di serie” sul più recente sistema operativo di casa Microsoft grazie alla quale è possibile visualizzare, modificare, correggere e gestire le proprie raccolte fotografiche.

Per servirtene, richiama l’applicazione Foto tramite il menu Start e seleziona l’immagine in formato TIF da visualizzare dalla sezione Raccolta oppure da quella Album (previa selezione del relativo album fotografico) o, ancora, da quella denominata Cartella (previa selezione della relativa cartella). Fatto ciò, potrai finalmente visualizzare l’immagine in questione sotto forma di miniatura o, facendoci clic sopra, in maniera ingrandita.

Ti segnalo altresì che una volta visualizzata l’immagine ingrandita puoi anche servirti dei pulsanti posti sulla barra degli strumenti in alto per procedere con la stampa, apportare modifiche e correzioni, visualizzare info sul file ecc.

Tieni presente che anche se Foto è impostato come visualizzatore di immagini predefinito su Windows 10, facendo direttamente doppio clic sull’icona del file TIF che vuoi visualizzare quest’ultimo, in tal caso, verrà aperto tramite il programma Visualizzatore di foto. La stessa cosa si verifica sulle versioni precedenti di Windows. È un tantino meno funzionale ed elegante rispetto all’applicazione Foto ma assolve comunque in maniera impeccabile al suo scopo.

IrfanView

Come aprire file TIF

In alternativa al visualizzatore di immagini predefinito di Windows, puoi aprire i file in formato TIF presenti sul tuo computer appellandoti a IrfanView. Si tratta di un rinomato software per aprire praticamente ogni genere di immagine, gratuito, leggero e facilissimo da usare. Integra anche tutta una serie di funzioni avanzate per la gestione delle foto consentendo, ad esempio, di rinominale e convertirle in serie.

Per effettuarne il download sul tuo PC, collegati al sito Internet del programma pigia sul bottone Download posto a sinistra, in corrispondenza della versione di Windows (a 64 bit oppure a 32 bit) che stai usando, e sul pulsante Download Now presente nella nuova pagina che si apre.

Completata la procedura di download, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che vedi comparire su schermo, clicca sui pulsanti Si, Avanti (per quattro volte di fila) e Done, per concludere il setup.

A questo punto, devi procurarti il file per tradurre l’interfaccia del software. Quindi, recati su quest’altra pagine Web e clicca sul collegamento Installer posto in corrispondenza della voce Italian. Apri poi il file .exe appena ricavato e, nella finestra che compare sul desktop, fai clic sui bottoni Install e OK.

Adesso, richiama la finestra di IrfanView che intanto si era aperta, fai clic sulla voce Options situata in alto, seleziona l’opzione Change Language, clicca sulla dicitura ITALIAN.DLL nel riquadro sulla destra nell’ulteriore finestra che compare e pigia sul bottone OK per applicare la traduzione dell’interfaccia del programma.

Ora puoi finalmente servirti di IrfanView per aprire i tuoi file in formato TIF. Per riuscirci, ti basta fare clic sul pulsante con la cartella gialla in alto a sinistra e selezionare il file di riferimento. Successivamente, l’immagine risulterà visibile nella parte centrale della finestra del software. Se necessario, puoi anche apportarvi eventuali modifiche usando gli strumenti posti sulla barra degli strumenti in cima.

Aprire file TIF con Mac

Stai usando un Mac e non sai come aprire i file TIF? In tal caso, metti subito alla prova le risorse apposite che ho provveduto a segnalarti qui sotto, sono sicuro che sapranno soddisfarti. Scommettiamo?

Foto e Anteprima

Come aprire file TIF

Anche su macOS è disponibile un’applicazione “di serie” grazie alla quale è possibile visualizzare e gestire le immagini senza dover scaricare nuovi software sul computer e che consente di aprire anche i file in formato TIF. Si tratta di Foto, l’applicazione sviluppata da Apple stessa per i suoi utenti che integra altresì dei pratici strumenti per eseguire varie operazioni di image editing.

Per servirtene per il tuo scopo, provvedi innanzitutto ad aprire l’applicazione sul tuo Mac facendo clic sulla relativa icona (quella con il fiore multicolore su sfondo bianco) presente sulla barra Dock. Una volta visualizzata la finestra principale di Foto sulla scrivania, importa le immagini TIF che vuoi visualizzare recandoti nel menu File (in alto a sinistra) e selezionando la voce Importa. In seguito, potrai anche decidere di organizzare le immagini in album, facendo clic sulla voce apposita.

Ad importazione completata, le immagini risulteranno visibili al centro della schermata, sotto forma di miniature. Se vuoi modificare l’ordine in cui ti vengono proposte, scegli pure l’opzione che preferisci (per ordine di importazione, per momenti, in raccolte o per anni) cliccando sulle voci ad hoc nella barra laterale di sinistra.

Per visualizzarle in maniera ingrandita, invece, facci semplicemente clic sopra. Tramite la schermata che in seguito andrà ad aprirsi potrai anche modificare l’immagine intervenendo, ad esempio, sul colore, sulla saturazione ecc. facendo clic sul bottone Modifica in alto a destra e servendoti poi degli strumenti e dei comandi posti in cima.

Da notare che, sebbene Foto sia l’applicazione predefinita di macOS per la gestione delle immagini, quando fai doppio clic su un file TIF (o su un altro tipo di immagine) quello che si apre, in tal caso, è Anteprima, il visualizzatore di foto e documenti PDF preinstallato su macOS. Consente anch’esso di visualizzare i file TIF senza problemi e di apportare rapide modifiche all’immagine tramite i pulsanti posti nella parte in alto della finestra.

Xee

Come aprire file TIF

Se cerchi una valida alternativa alle risorse già incluse in macOS per aprire i file TIF, ti suggerisco di prendere in seria considerazione il visualizzatore di immagini Xee. Consente di aprire praticamente qualsiasi tipo di immagine, è molto intuitivo, integra un pratico decompressore che permette di accedere al volo ai file presenti negli archivi compressi ma, purtroppo, è a pagamento (costa 4,49 euro). Ad ogni modo, è possibile scaricarne la versione di prova gratuita funzionante senza limitazioni per 30 giorni.

Per scaricare il programma sul tuo Mac, collegati al sito Internet ufficiale di Xee e pigia sul bottone Download. A download completato, estrai il file ZIP ricavato e trascina l’icona del programma (quella con l’occhio) nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente, facci clic destro sopra, pigia sulla voce Apri annessa al menu che compare e fai clic sul pulsante Apri, in modo tale da aprire il programma andando però ad aggirare le limitazioni che Apple impone verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

In seguito, premi sul pulsante Continue Trial per attivare la versione di prova gratuita del programma, fai clic destro sul file TIF che vuoi visualizzare, seleziona la voce Apri con dal menu contestuale e clicca sul nome del programma. Una volta fatto ciò, si aprirà la finestra di Xee con all’interno l’immagine.

Se poi hai bisogno di apportare eventuali modifiche al file e di visualizzare le informazioni ad esso relative, serviti delle voci apposite e delle opzioni che trovi sulla barra dei menu, in alto a sinistra.

Aprire file TIF con Android

Come aprire file TIF

Possiedi uno smartphone o un tablet Android e vorresti capire come fare per aprire un file TIF direttamente dal tuo dispositivo? Allora rivolgiti all’app Multi-TIFF Viewer Free. Si tratta di una risorsa gratuita che, come lascia intendere lo stesso nome, fa una sola cosa ma la fa benissimo: aprire i file nel formato in questione, anche agendo su più elementi in simultanea.

Per scaricarla sul tuo dispositivo, collegati alla relativa sezione del Play Store e pigia sul pulsante Installa. Se necessario, autorizza il download facendo tap anche sul bottone Accetto. A scaricamento ultimato, avvia l’app pigiando sulla sua icona (quella con il nome dell’applicazione) che è stata aggiunta alla home screen e al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale di Multi-TIFF Viewer Free, pigia sulla voce Acept, consenti all’app di accedere a foto e contenuti multimediali sul dispositivo pigiando sulla voce Consenti e fai tap sulla dicitura Open File al centro del display. Serviti, dunque, del file manager interno all’app per raggiungere la posizione in cui è salvato il file TIF che vuoi aprire, pigia sul suo nome e poi sulla voce Select in basso a destra. In seguito, potrai finalmente visualizzare la tua immagine. Et voilà!

Aprire file TIF con iOS

Come aprire file TIF

Se hai bisogno di aprire un file TIF in mobilità, usando iOS, sono ben felice di comunicarti che puoi riuscirci senza dover ricorrere all’uso di app di terze parti. L’applicazione Foto, preinstallata sia su iPhone che su iPad, tramite la quale è possibile visualizzare, gestire e modificare le immagini scattate con i dispositivi a marchio Apple e salvate sugli stessi, è infatti in grado di adempire perfettamente a tal scopo.

Per cui, per servirtene, tutto quello che devi fare è importare nell’applicazione il file TIF che vuoi visualizzare facendo tap sul suo nome e scegliendo, dal menu che si apre, pigia sull’opzione Salva immagine. Apri poi l’app Foto pigiando sulla relativa icona (quella con lo sfondo bianco e il fiore multicolore) presente in home screen e seleziona l’immagine appena salvata nella galleria per poterla visualizzare.

Volendo, puoi anche apportare modifiche al file TIF pigiando sul bottone Modifica in alto a destra e servendoti degli strumenti appositi disponibili su schermo. Se, invece, vuoi condividere l’immagine o aprirla in altre app, fai tap sul bottone per la condivisione (il rettangolo con la freccia) in basso a destra e fa’ la tua scelta dal menu che si apre.

Convertire un file TIF

Te lo avevo anticipato a inizio guida: per concludere il bella, come si suol dire, desidero spiegarti anche come fare per convertire un file TIF in un formato differente (es. PDF, Word ecc.), nel caso in cui dovessi averne necessità. Per riuscirci, ti suggerisco di usare uno dei servizi online adibiti proprio alla conversione che ho provveduto a segnalarti qui di seguito.

Funzionano da qualsiasi browser e sistema operativo, non necessitano di competenze tecniche particolari e cancellano i file che vengono caricati nel giro di qualche ora, per preservare la privacy degli utilizzatori.

  • CloudConvert – servizio Web grazie al quale è possibile convertire in vari formati numerose tipologie di file: video, immagini, brani musicali e tutti i documenti realizzati con Microsoft Office o LibreOffice. È gratis e permette caricare file aventi un peso massimo di 1 GB. Per aggirare tale limitazione e ottenere altri vantaggi, bisogna sottoscrivere uno dei piani a pagamento (a partire da 8,54 euro/mese). Per usarlo, clicca sul bottone Select Files e seleziona il tuo file TIF, indica il formato in cui convertirlo dal menu tiff posto al centro e pigia sul pulsante Start Conversion. In seguito, potrai scaricare i file convertiti facendo clic sul bottone download accanto al nome di ognuno.
  • Zamzar – convertitore online che permette di intervenire su differenti tipologie di file, compresa, ovviamente quella in oggetto. È gratis e permette di caricare sino a 5 elementi per volta aventi un peso massimo di 50 MB. Per usarlo, clicca sul pulsante Choose File e seleziona il file TIF, pigia sul menu Convert files to e seleziona il formato di destinazione, dopodiché premi sul pulsante Convert. Clicca poi sul bottone Download nella nuova pagina visualizzata per procedere con lo scaricamento del file.
  • You convert it– altro convertitore online grazie al quale è possibile intervenire su un massimo di 5 file per vola aventi un peso complessivo di 60 MB. È gratis, ma le limitazioni in questione si possono eventualmente aggirare registrando un account o sottoscrivendo un piano a pagamento (a partire da 7,99 dollari/mese). Per usarlo, fai clic sul bottone Select it e seleziona il file da convertire, indica il formato di output dal menu tendina Convert to e inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo collocato sotto la scritta Email address(es). Successivamente, pigia sul pulsante Convert It e, se non sei interessato a registrare un account sul servizio pigia poi sul bottone Skip. In seguito, riceverai un messaggio di posta elettronica all’indirizzo indicato in precedenza per scaricare il file convertito.

Per approfondimenti riguardo i servizi di cui sopra e i passaggi da compiere per servirtene, ti rimando alla lettura delle mie guide dedicate in via specifica a come convertire TIFF in PDF e come convertire TIFF in JPG.