Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare hotspot Vodafone

di

Eri intento a navigare in rete con la tua fida connessione ad Internet casalinga quando tutto a un tratto il collegamento è saltato. Hai provato a riavviare il modem per cercare di far fronte alla cosa ma non è servito a nulla, la connettività sembra essere assente. Che sfiga! Proprio oggi che avevi bisogno dell’ADSL/Fibra per completare quella ricerca scolastica! Grrrrr!

È una brutta situazione, ti capisco bene, ma nell’attesa che tutto ritorni a funzionare come di consueto (a questo proposito, ti invito a contare il servizio clienti del tuo gestore per segnalare la cosa e velocizzare i tempi di risoluzione della problematica) perché non ripieghi sulla connessione dati della SIM Vodafone del tuo telefonino, usando quest’ultimo a mo’ di modem? Come dici? Ci avevi già pensato ma non hai la benché minima idea di come riuscirci? No problem, se vuoi posso spiegarti io come attivare l’hotspot con Vodafone.

Dedicami dunque qualche minuto del tuo prezioso tempo libero oltre che della tua attenzione e sarà mia premura esplicarti, in maniera semplice ma al tempo stesso dettagliata, quali sono i parametri coretti da impostare sul tuo smartphone per poter fruire del servizio e quali passaggi compiere per abilitare la funzionalità in oggetto sul tuo dispositivo. La cosa, te lo assicuro, è decisamente ben più semplice di quel che tu possa immagine. Sei pronto? Si? Grandioso. Al bando le ciance e procediamo!

Indice

Alcune info utili

Non prestare smartphone e PC a sconosciuti

Prima di spiegarti come fare per riuscire ad attivare l’hotspot con Vodafone sul tuo cellulare (volendo anche sul tuo tablet, se ne possiedi uno con modulo Cellular integrato), mi sembra doveroso fornirti alcune delucidazioni al riguardo, spiegandoti in primo luogo di che cosa stiamo parlando, di preciso, e quali sono gli eventuali costi da sostenere e le eventuali limitazioni.

Partiamo dalle basi. L’hotspot – noto anche come tethering – a prescindere dalla marca del cellulare in uso e dalla piattaforma mobile presente sullo stesso oltre che dalla SIM del gestore, altro non è che una funzionalità grazie alla quale è possibile condividere la connessione ad Internet del proprio smartphone con altri dispositivi (computer, tablet ecc.) sfruttando la rete Wi-Fi, similmente a quanto avviene con il router di casa, oppure il Bluetooth o la connessione tramite cavetto.

Per quel che concerne invece i costi, con Vodafone il servizio è ad oggi totalmente gratuito, come riportato dalla stessa azienda sul suo sito Internet, nella sezione dedicata alle informazioni per il consumatore.

Tutti i clienti Vodafone con SIM ricaricabile o in abbonamento possono quindi usufruire del servizio senza spendere ulteriore denaro e senza dover attivare opzioni aggiuntive rispetto a quanto già attivo. Per dirla in altri termini, se sulla tua scheda Vodafone hai attiva una promo che comprende un determinato numero di GB, potrai usufruire questi ultimi anche in modalità hotspot senza incorrere in costi extra.

Se però sulla tua SIM non risulta abilitata alcuna offerta per la navigazione in Internet e se non provvedi ad attivarne una, per fruire dell’hotspot dovrai sostenere la tariffa giornaliera prevista dal gestore per la navigazione in rete da mobile (cosa che accadrebbe anche collegandoti tramite dati cellulare direttamene dal tuo telefonino).

In questo secondo caso, il costo ammonta a 6 euro al giorno sino ad un massimo di 5 GB di traffico dati consumato. Superata tale soglia, il costo è di 2 euro per 100 MB, tariffati a scatti anticipati di 100 KB. Per maggiori info, fa’ riferimento alla pagina dedicata al traffico Internet extra offerta presente sul sito di Vodafone.

Per quanto riguarda invece il discorso limitazioni, al momento in cui sto scrivendo questa guida non sussistono regole particolari da parte del “gestore rosso”, né in fatto di velocità né di quantità di MB da consumare. In soldoni, puoi usare così come ritieni più opportuno la connessione ad Internet generata dal tuo cellulare, non solo da quest’ultimo ma anche in modalità hotspot.

Operazioni preliminari

Ora che hai le idee più chiare riguardo la natura dell’hotspot e riguardo le condizioni di Vodafone per poterne usufruire, ci sono due passaggi fondamentali, oltre che preliminari, che devi compiere per poter sfruttare il servizio in maniera corretta.

Devi infatti impostare i parametri giusti per la navigazione in Internet da mobile sul tuo cellulare e disattivare l’eventuale blocco della connessione ad Internet da PC applicato sulla tua SIM. Vediamo subito come procedere.

Parametri per la configurazione del servizio

Come si prendono i virus sul cellulare

Per poter attivare l’hotspot con Vodafone sul tuo cellulare è indispensabile che la connessione dati di quest’ultimo risulti attiva ed ancor prima che il sevizio venga configurato in maniera corretta. Per riuscirci, ti basta tenere conto delle istruzioni che trovi qui di seguito a seconda del sistema operativo mobile in uso sul tuo dispositivo.

Su Android, provvedi in primo luogo ad attivare la connessone dati con Vodafone recandoti in Impostazioni, selezionando la voce relativa alle connessioni e portando su ON l’interruttore Connessione dati.

Fatto ciò, recati in Impostazioni Altro > Reti cellulari (oppure Altre reti > Reti mobili) e seleziona la voce Nomi punti di accesso (oppure Profili). Pigia poi sul pulsante [+] (oppure pigia su […] e seleziona Nuovo APN) in alto a destra e verifica che i campi su schermo risultino compilati come indicato qui di seguito (ed in caso contrario modificali).

  • Nome – Acc. Internet da cell su smartphone; Internetsu tablet
  • APN – mobile.vodafone.it su smartphone; web.omnitel.it su tablet
  • MMCC – 222
  • MNC – 10
  • Tipo APN – default,supl
  • Protocollo APN – IPv4
  • Protocollo roaming APN – IPv4
  • Attiva/disattiva APN – APN attivato

Se hai dovuto modificare i campi in questione, ricordati di salvare i cambiamenti apportati facendo tap sul bottone […] in alto a destra e pigiando poi sulla voce Salva dal menu appare.

Su iOS, invece, recati in Impostazioni > Cellulare (su iPhone) oppure Dati cellulare (su iPad) e porta su ON l’interruttore che trovi nella nuova schermata visualizzata, in modo tale da abilitare la connessione dati.

Successivamente recati in Impostazioni > Cellulare/Dati cellulare > Opzioni dati cellulare > Rete dati cellulare e compila il modulo che ti viene proposto come indicato qui sotto.

DATI CELLULARE

  • APN – iphone.vodafone.it su iPhone; web.omnitel.it su iPad

HOTSPOT PERSONALE

  • APN – internet

Se pensi di aver bisogno di maggiori dettagli in tal senso, fa’ riferimento al mio tutorial su come configurare Internet Vodafone.

Disattivazione del blocco Internet da PC

Come attivare hotspot Vodafone

Come anticipato, un’altra operazione che devi compiere per poter attivare l’hotspot con Vodafone consiste nell’andare a disattivare il servizio denominato Blocco Internet da PC eventualmente attivo sulla tua numerazione che, come intuibile, impedisce proprio di sfruttare la funzionalità oggetto di questa mia guida.

Per riuscirci, devi intervenire dall’area a te riservata del sito Internet di Vodafone. Collegati dunque alla home page di Vodafone.it, porta il puntatore sul bottone Fai da te che sta in alto a destra, clicca su Accedi nel menu che si apre ed effettua il login al tuo account compilando i campi visualizzati con i tuoi dati.

Se non sei ancora registro sul sito, dopo aver fatto clic sul bottone Fai da te premi sul pulsante nero Registrati invece che su quello accedi Accedi, compila poi i campi visualizzati con i dati richiesti e segui la semplice procedura guidata che ti viene mostrata su schermo.

A login eseguito, nella pagina che andrà ad aprirsi porta il puntatore sulla voce Offerte che sta in alto e clicca su Offerte attive nel menu che si apre. Individua la tab Servizi per il blocco del traffico nella nuova pagina visualizzata e se il servizio Blocco Internet da PC è presente in elenco fai clic sul relativo bottone Gestisci.

Per richiedere la disattivazione del servizio provvedi quindi a fare clic sul collegamento Per disattivare il servizio clicca qui. ed è fatta. Una volta disabilitato il servizio riceverai un SMS di conferma della cosa da parte di Vodafone.

Oltre he così come ti ho appena indicato, ti segnalo che il servizio può essere disabilitato anche telefonicamente, chiamando il numero 42070 e seguendo le istruzioni della voce registrata.

A chiamata avviata, quello che dovrai fare sarà attendere che la voce guida inizi a parlare, pigiare il tasto per completare e/o modificare tariffe ed offerte (che solitamente corrisponde all’1 oppure al 2) e poi schiacciare il tasto corrispondente alla gestione del servizio Blocco Internet da PC.

Attivare l’hotspot con Vodafone

A questo punto direi che ci siamo, puoi finalmente procedere andando ad attivare l’hotspot con Vodafone nel vero e proprio senso del termine. Ma come si fa? Scopriamolo subito.

Trovi le istruzioni sul da farsi propio qui di seguito, sia per quel che concerne il versante Android che per quanto riguarda iOS.

Su Android

Se quello che stai usando è uno smartphone oppure un tablet Android e desideri poter attivare l’hotspot con Vodafone, la prima cosa che devi fare è afferrare il tuo dispositivo, pigiare sull’icona di Impostazioni e selezionare la voce Altro che si trova nel riquadro Wireless e reti.

A questo punto, pigia su Altro e/o su Tethering/hotspot portatile e porta su ON l’interruttore relativo all’opzione Hotspot Wi-Fi portatile. Se lo desideri, puoi anche cambiare nome della rete Wi-Fi e la chiave di accesso selezionando la voce Configura hotspot Wi-Fi dal menu di Android.

Se il tuo dispositivo lo supporta, puoi anche impostare un timer scaduto il quale la rete deve disattivarsi in automatico in caso di inattività. Per riuscirci, pigia sulla voceTieni attivo hotspot Wi-Fi.

In alternativa, puoi sfruttare l’hotspot tramite USB collegando fisicamente lo smartphone (oppure il tablet) al computer. Per fare ciò, recati Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e porta su ON l’interruttore relativo all’opzione Tethering USB. Tutto qui!

Se invece vuoi sfruttare l’hotspot di Vodafone tramite Bluetooth, se il tuo dispositivo supporta tale modalità e quelli che vuoi collegare allo smartphone si trovano nel raggio d’azione del device, recati in Impostazioni > Wireless e reti > Altro di Android e porta su ON l’interruttore facente riferimento all’opzione Tethering Bluetooth.

Su iOS

Come attivare hotspot

Se quello che stai usando è un iPhone oppure un iPad, per abilitare l’hotspot con Vodafone provvedi innanzitutto ad afferrare il tuo dispositivo ed a fare tap sull’icona di Impostazioni. Successivamente pigia su Hotspot personale e porta su ON l’interruttore che trovi in corrispondenza dell’opzione Hotspot personale nella nuova schermata visualizzata. Ecco fatto!

Se lo ritieni opportuno, puoi anche cambiare la password Wi-Fi per la rete generata dal tuo dispositivo. Per riuscirci, pigia sulla voce Password Wi-Fi presente nella schermata relativa all’hotspot e digita la chiave d’accesso che intendi utilizzare nel modulo visualizzato. Tappa poi sulla dicitura Fine collocata in alto a destra per fare in modo che le modifiche vengano applicate.

Se poi vedi comparire un avviso a schermo indicante il fatto che il Wi-Fi e il Bluetooth non sono abilitati, per rimediare pigia sul bottone Attiva Wi-Fi e Bluetooth.

Oltre che così come ti ho appena indicato, ti faccio notare che se utilizzi iOS aggiornato almeno alla versione 11 puoi attivare la funzione di hotspot anche dal Centro di Controllo di iOS. Per riuscirci, richiama quest’ultimo effettuando swipe dal basso verso l’alto oppure dall’angolo in alto a destra verso il basso (solo su iPhone X), effettua una pressione decisa sul simbolo dei Dati cellulare e seleziona l’icona di Hotspot personale (quella con la catena) dal menu che vedi apparire, in modo tale da farla diventare colorata di verde.

Se invece preferisci sfruttare l’hotspot con Vodafone tramite USB e Bluetooth piuttosto che mediante rete Wi-Fi, attiva la funzione di hotspot personale così come ti ho appena spiegato e collega il tuo iDevice via USB o Bluetooth al dispositivo sul quale vuoi sfruttare la connessione Internet del gestore rosso.