Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare amministratore PC

di

Dopo tanta attesa, hai finalmente ricevuto in regalo quel computer che tanto desideravi: ansioso di poterlo utilizzare, non hai esitato a posizionarlo sulla scrivania e ad accenderlo per dare un’occhiata al suo contenuto. La prima cosa che hai notato, però, è la presenza di un profilo amministratore, probabilmente utilizzato per effettuare la configurazione iniziale del computer: a te questo proprio non va giù, poiché vorresti avere un account tutto tuo da personalizzare con i dati personali, lo sfondo che preferisci, le tue cartelle e così via. Per questo motivo, senza perderti d’animo, hai aperto Google alla ricerca di una guida che potesse insegnarti come cambiare amministratore PC, imbattendoti nel mio sito Web.

Le cose stanno così, vero? Perfetto, allora lascia che te lo dica: ti trovi nel posto giusto, al momento giusto. Nel corso di questo tutorial, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come creare un nuovo account di tipo amministratore e come eliminare quello precedentemente attivo sul computer, sia esso un PC Windows o un Mac, il tutto seguendo una serie di passaggi estremamente semplici da mettere in pratica.

Dunque, senza esitare oltre, ritaglia qualche minuto di tempo libero tutto per te e consulta le indicazioni che trovi qui sotto: ti garantisco che, ultimata la lettura di questa guida, avrai acquisito tutte le competenze necessarie a ottenere il risultato che ti sei prefissato. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto.

Indice

Come cambiare amministratore su PC

Per poter cambiare amministratore su PC dotati di sistema operativo Windows, devi creare un secondo profilo dotato di privilegi elevati, tramite l’utente amministrativo attualmente configurato sulla macchina. Ad operazione completata, potrai utilizzare il nuovo amministratore per cancellare quello precedente. Come? Te lo spiego sùbito. Di séguito, trovi spiegato come effettuare quest’operazione su Windows 10 e Windows 7 e come procedere in caso di password dimenticata.

Come cambiare amministratore PC Windows 10

Come cambiare amministratore PC Windows 10

Per riuscire a cambiare amministratore su un PC con Windows 10, fai clic destro sul pulsante Start di Windows (l’icona a forma di bandierina collocata in basso a sinistra), clicca sulla voce Impostazioni situata nel menu visualizzato a schermo e, usando la parte sinistra della finestra che si apre, raggiungi le sezioni AccountFamiglia e altri utenti.

Raggiunta la summenzionata schermata, clicca sul bottone Aggiungi un altro utente a questo PC e, se è tua intenzione servirti di un account Microsoft, segui la procedura guidata per effettuare l’accesso a quest’ultimo e configurarlo sul computer.

Qualora volessi, invece, creare un profilo "locale" e scollegato da qualsiasi account online, fai clic sul link Non ho le informazioni di accesso di questa persona e ripeti l’operazione sulla voce Aggiungi un utente senza account Microsoft. A questo punto, compila il modulo successivo inserendo il nome utente e la password del nuovo amministratore, indica le domande e risposte di sicurezza da utilizzare in caso di smarrimento della password e fai clic sul pulsante Avanti.

Concluso anche questo passaggio, clicca sull’icona del profilo appena creato, poi sul bottone Cambia tipo di account e sposta il menu a tendina Tipo di account sull’opzione Amministratore.

Per entrare nell’account del nuovo amministratore, fai ora clic destro sul pulsante Start, accedi al menu Chiudi o disconnetti > Esci e, giunto alla schermata di login, clicca sul nome del profilo appena creato (situato in basso a sinistra) e immetti la password d’accesso specificata in precedenza.

Al primo accesso, ti verrà chiesto di effettuare la configurazione iniziale del profilo, indicando se attivare o meno Cortana, il riconoscimento vocale, il riconoscimento automatico, la telemetria e così via.

Come eliminare amministratore PC Windows 10

Una volta avuto accesso  al nuovo profilo da amministratore, puoi, se lo desideri, eliminare completamente quello vecchio: per procedere, fai clic destro sul pulsante Start, scegli la voce Impostazioni dal menu che ti viene proposto e spostati nelle sezioni AccountFamiglia e altri utenti della finestra visualizzata a schermo. In séguito, clicca sul nome dell’account che vuoi eliminare, premi il pulsante Rimuovi e specifica se mantenere o meno account e dati, servendoti dei bottoni visualizzati a schermo.

Questa procedura eliminerà completamente (o parzialmente, in base alla scelta) il vecchio account amministratore dal computer, ma non avrà effetto sull’eventuale account Microsoft abbinato al profilo (che, infatti, continuerà a poter essere utilizzato). Laddove fosse tua intenzione liberartene, consulta liberamente la mia guida su come eliminare account Microsoft, in cui ti ho indicato tutti i passaggi necessari per portare a termine quest’operazione.

Se hai bisogno di informazioni aggiuntive riguardo la modifica di un account amministratore su Windows 10, potrebbe tornarti utile la guida specifica che ho realizzato sul tema.

Come cambiare amministratore PC Windows 7

Come cambiare amministratore PC Windows 7

I passaggi per cambiare amministratore su un PC con Windows 7 sono molto simili a quelli già visti per Windows 10; in questo caso, però, l’intera procedura va eseguita dal Pannello di Controllo.

Come prima operazione, dunque, apri il Pannello di controllo richiamandolo dal menu Start di Windows 7 (accessibile cliccando sulla bandierina di Windows collocata in basso a sinistra), dopodiché raggiungi la sezione Aggiungi o rimuovi account utente, pigiando sull’omonima voce: se non la vedi, attiva la visualizzazione Per categoria agendo sul menu Visualizza per, collocato nell’angolo in alto a destra della finestra.

In séguito, fai clic sulla voce Crea nuovo account (in basso), digita il nome dell’account nell’apposito campo di testo, apponi il segno di spunta accanto alla voce Administrator e clicca sul bottone Crea account, per aggiungere il profilo al sistema.

Successivamente, per proteggere l’account con una password, clicca sul nome dell’utente appena creato, poi sulla voce Crea password e immetti, negli appositi campi, la password da utilizzare per accedere al sistema. Infine, clicca sul bottone Crea password, per concludere e salvare la nuova chiave d’accesso.

Per accedere sùbito al nuovo account, clicca sul pulsante Start di Windows 7, sposta il mouse sul bottone ► situato accanto alla voce Arresta il sistema (o a qualsiasi altra opzione preimpostata) e clicca sulla voce Disconnetti situata nel menu che si apre. Giunto alla schermata di login, fai clic sul nome del nuovo amministratore, immetti la relativa password d’accesso e il gioco è fatto!

Come cambiare amministratore PC Windows 7

Dopo essere entrato nel nuovo profilo, puoi eliminare il vecchio amministratore del computer in maniera molto agevole: recati nuovamente nel Pannello di controllo di Windows, clicca sulla voce Aggiungi o rimuovi account utente e poi sul nome del profilo da eliminare.

Ora, clicca sulla voce Elimina account e scegli se mantenere o eliminare i file dell’utente, servendoti degli appositi tasti visualizzati a schermo. Infine, conferma la volontà di procedere, cliccando sul pulsante Elimina account.

Come cambiare amministratore PC senza password

Come cambiare amministratore PC senza password

Se hai necessità di cambiare amministratore su un PC Windows di cui non ricordi la password d’accesso, potresti tentare di aggirare la richiesta della parola chiave utilizzando un apposito programma strutturato per questo scopo, come KON-BOOT.

KON-BOOT è un piccolo sistema operativo avviabile da chiavetta USB che permette, in modo del tutto automatico, di eliminare provvisoriamente la password da un account Windows, al fine di permettere l’aggiunta di un nuovo profilo. Ti ho parlato di KON-BOOT e di altre soluzioni per bypassare la password di Windows nella mia guida specifica sull’argomento.

Mi preme però ricordarti che l’accesso non autorizzato ad account o profili in possesso di terzi rappresenta una forte violazione della privacy e potrebbe perfino diventare un’azione perseguibile a livello penale: per questo motivo, ti esorto a eseguire quest’operazione soltanto come ultima spiaggia e con l’unico intento di accedere a un account di tua proprietà del quale, però, non ricordi le credenziali d’accesso. Ricorda che non mi riterrò responsabile per l’uso sconsiderato che potresti fare dei suggerimenti che ti ho fornito.

Come cambiare amministratore Mac

Come cambiare amministratore Mac

Se è tua intenzione cambiare amministratore su Mac, devi agire in modo abbastanza simile a quanto visto finora: il primo passo che devi compiere è quello di creare il nuovo profilo amministratore, per poi accedere allo stesso ed eventualmente cancellare completamente il vecchio amministratore del computer.

Per poterci riuscire, raggiungi innanzitutto le Preferenze di sistema, cliccando sull’icona a forma d’ingranaggio collocata sulla barra Dock, accedi alla sezione Utenti e gruppi, fai clic sul lucchetto collocato in basso a sinistra e, quando richiesto, immetti l’attuale password di amministrazione del Mac, per abilitare le modifiche.

A questo punto, clicca sul pulsante [+], situato sotto la lista dei profili utente attivi, e compila il modulo proposto con le informazioni necessarie: imposta il menu a tendina Nuovo account sulla voce Amministratore, specifica il nome completo dell’utente che si servirà dell’account, immetti il nome dell’account (sarà lo stesso della cartella Inizio), digita una password (per due volte) e, se lo desideri, scrivi un breve suggerimento per ricordarla in caso di problemi.

Quando hai finito, clicca sul pulsante Crea utente, in modo da ultimare la creazione del nuovo amministratore: dopo qualche secondo, il profilo appena creato dovrebbe comparire nella lista degli utenti presenti nel sistema, accompagnato dalla dicitura Amministratore.

Come cambiare amministratore Mac

Ultimata la creazione dell’account, non ti resta che effettuare il logout dal vecchio profilo e accedere a quello nuovo: per riuscirci, clicca sul menu Apple (quello col simbolo della mela) situato in alto a sinistra, scegli la voce Esegui logout da [nome] e premi il pulsante Esegui il logout, per effettuare immediatamente la disconnessione (che, altrimenti, verrà portata a termine dopo 60 secondi).

Giunto nuovamente alla schermata di login, seleziona il profilo creato in precedenza, cliccando sulla relativa icona, immetti la relativa password ed effettua la prima configurazione del profilo (impostazioni sulla privacy, ID Apple, aspetto e così via) utilizzando la pratica procedura guidata che ti viene proposta.

A questo punto, se lo desideri, puoi liberarti definitivamente dell’account amministrativo precedente (a patto di conoscerne la password): per poterci riuscire, accedi nuovamente alle Preferenze di sistema, clicca sull’icona Utenti e gruppi e abilita le modifiche cliccando sul lucchetto collocato in basso a sinistra e inserendo la password relativa all’utente in uso.

Fatto ciò, non ti resta che selezionare il profilo amministrativo di cui liberarti, cliccando sul suo nome, e premere il bottone [-] situato subito sotto la lista degli utenti: specifica se salvare la cartella Inizio in un’immagine disconon cambiarla oppure eliminarla, apponendo il segno di spunta accanto alla voce che ritieni più opportuna, e fai clic sul pulsante Elimina utente per cancellare il vecchio amministratore dal Mac.