Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come cambiare il cursore del mouse

di

Il puntatore del mouse visibile sullo schermo del tuo computer è troppo piccolo o si muove in maniera eccessivamente lenta e vorresti risolvere? Ti piacerebbe modificarne l’aspetto ma non sai in che modo riuscirci? Beh, se vuoi posso darti una mano io, con questa mia guida incentrata sull’argomento.

Nelle righe successive, infatti, andrò a spiegarti, in modo semplice ma al tempo stesso dettagliato, come cambiare il cursore del mouse, sia su Windows che su macOS. Ti anticipo subito che la cosa è fattibile direttamente dalle impostazioni del sistema operativo. Solo nel caso specifico in cui tu possegga un Mac, per quel che riguarda la personalizzazione dell’aspetto del puntatore, dovrai ricorrere all’impiego di strumenti di terze parti.

Allora? Che ne diresti di mettere finalmente le chiacchiere da parte e di cominciare a darci da fare? Sì? Grandioso. Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero soltanto per te e comincia a mettere in pratica le indicazioni sul da farsi che trovi qui di seguito. Sono sicuro che alla fine potrai dirti ben felice e soddisfatto. Scommettiamo?

Indice

Come cambiare il cursore del mouse Windows 10

Opzioni puntatore mouse Windows 10

Stai usando un PC con su installato Windows 10 e ti piacerebbe capire come cambiare il cursore del mouse? Ti spiego subito in che modo procedere.

In primo luogo, fai clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, dopodiché clicca sull’icona di Impostazioni (quella con la ruota d’ingranaggio) presente nel menu che si apre. Nella finestra che a questo punto visualizzi sullo schermo, seleziona la voce Dispositivi e quella Mouse che trovi nella barra laterale di sinistra.

A questo punto, se vuoi regolare la dimensione del puntatore, seleziona la voce Regola le dimensioni del mouse e del cursore e, nella nuova finestra che ti viene mostrata, sposta il cursore che trovi sulla barra di regolazione posta sotto la dicitura Modifica le dimensioni del puntatore.

Se, invece, vuoi regolare la velocità di scorrimento del puntatore, la visibilità dello stesso ecc., fai clic sulla voce Opzioni aggiuntive per il mouse che trovi nella schermata principale delle impostazioni del mouse.

Nella nuova finestra che si apre, recandoti nella scheda Opzioni puntatore, potrai intervenire sulla velocità di movimento del puntatore, spostando il cursore che trovi sulla barra di regolazione sotto la voce Selezionare la velocità del puntatore. Se desideri aumentarne anche la precisione, spunta la casella situata accanto alla dicitura Aumenta precisione puntatore.

Se vuoi fare in modo che il puntatore del mouse venga ancorato automaticamente ad un pulsante predefinito in una finestra, spunta la casella posta accanto alla voce Posiziona automaticamente sul pulsante predefinito in una finestra di dialogo.

Nella sezione Visibilità, invece, puoi scegliere di rendere visibile la traccia del puntatore, spuntando la casella apposita e spostando poi, secondo esigenza, il cursore sulla barra di regolazione sottostante, puoi decidere di selezionare l’opzione per nascondere il puntatore durante la digitazione e puoi abilitare la funzione che consente di visualizzare la posizione del cursore quando è fermo premendo il tasto Ctrl sulla tastiera.

Se la cosa può interessarti, ti segnalo inoltre che recandoti nella scheda Pulsanti, puoi regolare la velocità del doppio clic, spostando il cursore che trovi sulla barra di regolazione annessa nella sezione Velocità doppio clic e testando poi le modifiche apportate sull’icona della cartella adiacente.

A modifiche ultimate, clicca sui pulsanti Applica e OK per fare in modo che queste vengano effettivamente applicate al sistema.

Come cambiare il cursore del mouse Windows 7

Opzioni puntatore mouse Windows 7

Utilizzi un computer basato su Windows 7 o comunque con su installata una versione diversa da Windows 10? Anche in tal caso puoi cambiare il cursore del mouse. È molto semplice, non temere.

Tutto ciò che devi fare è cliccare sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) posto nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e selezionare il collegamento al Pannello di controllo che trovi nel menu che si apre. Nella finestra che compare sul desktop, seleziona, poi, la voce Hardware e suoni e/o quella Mouse (a seconda del tipo di visualizzazione impostata).

Nella schermata che a questo punto ti viene mostrata, recati nella scheda Opzioni puntatore. Da lì, puoi regolare la velocità di movimento del puntatore, spostando il cursore che trovi sulla barra di regolazione sotto la voce Selezionare la velocità del puntatore. Puoi anche scegliere di aumentarne la precisione, spuntando la casella posta accanto alla dicitura Aumenta precisione puntatore.

Vuoi far sì che il puntatore del mouse venga ancorato in automatico ad un pulsante predefinito in una finestra? In tal caso, spunta la casella posta accanto alla voce Posiziona automaticamente sul pulsante predefinito in una finestra di dialogo.

Nella sezione Visibilità, puoi altresì scegliere di rendere visibile la traccia del puntatore, spuntando la casella apposita e spostando il cursore sulla barra di regolazione sottostante, oltre che di nascondere il puntatore durante la digitazione e di abilitare la funzione per visualizzarne la posizione quando è fermo premendo il tasto Ctrl sulla tastiera, spuntando le opzioni apposite.

Ti faccio notare anche che recandoti nella scheda Pulsanti, puoi regolare la velocità del doppio clic. Per riuscirci, sposta il cursore sulla barra di regolazione annessa nella sezione Velocità doppio clic e testa le modifiche apportate sull’icona della cartella adiacente.

Per fare in modo che tutti i cambiamenti apportati vengano effettivamente applicati, provvedi, infine, a fare clic sui pulsanti Applica e OK.

Come cambiare il puntatore del mouse Mac

Opzioni puntatore mouse macOS

Stai utilizzando un Mac e ti piacerebbe capire come cambiare il puntatore del mouse, andandone a regolare il funzionamento in base alle tue esigenze? Ti accontento subito, è un gioco da ragazzi.

Tanto per cominciare, fai clic sull’icona di Preferenze di Sistema (quella con la ruota d’ingranaggio) che trovi sulla barra Dock e, nella finestra che ti viene mostrata sulla scrivania, premi sulla voce Mouse (oppure su quella Trackpad, a seconda del dispositivo da te posseduto). A questo punto, puoi decidere di modificare la velocità del puntatore, spostando il cursore situato sulla barra di regolazione posta sotto la voce Velocità puntatore nella scheda Punta e fai clic.

Per regolare ulteriormente le impostazioni relative al puntatore del mouse, invece, torna nella schermata principale delle Preferenze di Sistema e fai clic sulla voce Accessibilità. Nella schermata successiva, seleziona la voce Controllo puntatore che trovi nel menu a sinistra e intervieni sulle opzioni presenti a destra, nella scheda Mouse e trackpad.

Per la precisione, puoi definire la velocità del doppio clic, spostando il cursore che trovi sulla barra di regolazione situata accanto alla voce apposita, e puoi scegliere di usare il puntatore per specificare a che distanza deve trovarsi un elemento da una cartella prima che si apra una finestra, spuntando la casella posta accanto alla dicitura Ritardo elementi impulso e muovendo il cursore sulla relativa barra di regolazione.

Facendo clic sul pulsante Opzioni mouse che trovi in basso, invece, puoi definire la velocità di scorrimento, spostando sempre il cursore che trovi sulla relativa barra di regolazione. In questo caso specifico, per impostare le modifiche apportate, ricordati di fare clic sul pulsante OK.

Vuoi modificare le dimensioni del puntatore del mouse? Per riuscirci, seleziona la voce Monitor che trovi nella parte destra della sezione Accessibilità delle Preferenze di Sistema, seleziona la scheda Cursore e sposta il cursore che trovi sulla barra di regolazione Dimensioni cursore in base a quelle che sono le tue necessità. Se vuoi, puoi anche abilitare l’ingrandimento momentaneo quando agiti il puntatore, per renderlo maggiormente visibile, selezionando la casella posta accanto all’opzione apposita.

Tutte le modifiche apportate al funzionamento del mouse verranno applicate in tempo reale. Per cui, dopo aver regolato le relative impostazioni, chiudi semplicemente la finestra delle Preferenze di Sistema ed è fatta.

Come cambiare colore al puntatore del mouse

Vorresti cambiare il cursore del mouse andando a modificarne il colore o comunque l’aspetto in generale? Si può fare, sia su Windows che su macOS. Nel primo caso, ti basta intervenire sulle impostazioni del sistema operativo, mentre nel secondo devi per forza di cose rivolgerti a strumenti di terze parti. Per maggiori dettagli prosegui pure nella lettura.

Windows

Cambiare colore puntatore Windows 10

Se quello che stai usando è un PC con su installato Windows 10, per poter modificare il colore del puntatore del mouse e apportare ulteriori personalizzazioni all’estetica di quest’ultimo, il primo passo che devi compiere consiste nel fare clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e cliccare sull’icona di Impostazioni (quella con la ruota d’ingranaggio) annessa al menu che si apre.

Nella finestra che a questo punto ti viene mostrata sul desktop, seleziona la voce Dispositivi, poi quella Mouse che trovi nella barra laterale di sinistra e, successivamente, clicca sulla dicitura Regola le dimensioni del mouse e del cursore presente a destra.

Nella nuova schermata che a questo punto ti viene mostrata, seleziona il colore del puntatore che preferisci tra le varie opzioni sotto la dicitura Modifica il colore del puntatore. Se vuoi impostare un colore diverso da quelli predefiniti, fai clic sul pulsante con il puntatore verde e la rotellina multicolore e seleziona una delle colorazioni disponibili in elenco oppure scegline tu un’altra, previo clic sulla dicitura Seleziona un colore personalizzato del puntatore. Tutte le modifiche saranno apportate in tempo reale.

Se, invece, vuoi cambiare il puntatore del mouse con uno avente un aspetto diverso oppure se utilizzi Windows 7 o comunque una versione diversa da Windows 10 (per le quali non è possibile modificare il colore del puntatore dalle impostazioni), procedi nel seguente  modo: fai clic sul pulsante Start e seleziona il collegamento al Pannello di controllo nel menu che si apre.

Nella finestra che a questo punto visualizzi sul desktop, clicca sulla voce Hardware e suoni e/o quella Mouse (a seconda del tipo di visualizzazione impostata). Nell’ulteriore finestra che compare, seleziona la scheda Puntatori, dopodiché scegli una delle combinazioni predefinite per il puntatore dal menu Combinazione posto in alto e applica le modifiche premendo sui pulsanti Applica e OK.

Se vuoi personalizzare il puntatore a seconda delle operazioni che vengono eseguite (in fase di selezione, per la selezione di precisione ecc.) impostando degli elementi personalizzati, che puoi scaricare da Internet o che puoi realizzare con programmi appositi, seleziona la voce di riferimento dall’elenco sotto la voce Personalizza, premi sul bottone Sfoglia e scegli il relativo file. Qualora volessi ripristinare l’aspetto predefinito, ti basterà selezionare nuovamente l’elemento di riferimento nell’elenco e cliccare sul bottone Predefinita.

Invece, se hai creato una combinazione personalizzata per il puntatore e desideri salvarla, in modo tale da poterla applicare al momento opportuno, potrai riuscirci facendo clic sul pulsante Salva con nome.

Puoi altresì decidere di abilitare le ombre per il puntatore, spuntando la casella Abilita ombra puntatore, e di modificarne l’aspetto a seconda del tema impostato, abilitando l’opzione Cambia i puntatori del mouse con il tema.

macOS

iCursor

Se vuoi personalizzare il colore o comunque l’aspetto in generale del puntatore del mouse su macOS, devi necessariamente affidarti all’uso di strumenti di terze parti, in quanto, come ti dicevo, il sistema operativo di casa Apple non offre nessuna funzione utile allo scopo. Tra i vari programmi utili in tal senso, puoi ad esempio rivolgerti all’applicazione iCursor, che è gratuita e facile da usare e permette di aggiungere degli effetti al puntatore del mouse visibili al momento del clic

Per scaricare e installare l’applicazione sul tuo Mac, visita la relativa sezione del Mac App Store, clicca sul pulsante Ottieni, su quello Installa e autorizza la procedura digitando la password del tuo account utente e schiacciando il tasto Invio sulla tastiera oppure tramite Touch ID (se il Mac che stai usando supporta la suddetta tecnologia). Ad installazione avvenuta, avvia l’applicazione cliccando sul bottone Apri comparso sullo schermo oppure selezionando la relativa icona che è stata appena aggiunta al Launchpad.

Ad installazione avvenuta, fai clic sull’icona del programma (quella con il puntatore del mouse con la stellina) comparsa nella parte in alto a sinistra della barra dei menu e scegli il tipo di animazione che vuoi applicare al puntatore del mouse dall’elenco che ti viene proposto.

Se vuoi mettere in pausa il funzionamento di iCursor, invece, clicca sul pulsante Pause che trovi sempre nel menu di cui sopra, mentre per interrompere l’uso dell’applicazione devi fare clic sulla voce Quit.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.