Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come cancellare definitivamente SMS

di

Dopo aver affrontato l’ennesima discussione scaturita da un messaggio abbastanza scomodo, vorresti ridurre al minimo l’eventualità che ciò capiti di nuovo, magari liberandoti definitivamente di tutti quegli SMS che dovrebbero essere letti soltanto da te (e da chi te li ha inviati). Questa volta però non vuoi limitarti alla semplice cancellazione dei messaggi dal tuo telefono, perché sei ben consapevole del fatto che, con qualche trucchetto, questi possano essere recuperati da un backup o addirittura dalla memoria, anche dopo essere stati eliminati con la procedura standard.

Tanto per essere chiari, devi sapere che lo spazio in memoria precedentemente occupato dai file cancellati viene letto come “spazio libero” dal sistema operativo, eppure i vecchi dati risiedono ancora lì, invisibili al sistema, in attesa di essere sovrascritti: pertanto, prima della sovrascrittura totale, questi possono essere recuperati tramite appositi software. Come dici? E’ proprio questo il motivo che ti ha spinto ad aprire Google e a cercare istruzioni più precise su come cancellare definitivamente SMS, distruggendone ogni traccia?

Ebbene, sono felice di comunicarti che ti trovi nel posto giusto, al momento giusto: di seguito mi appresto a fornirti una serie di valide procedure per sbarazzarti dei messaggi scomodi presenti sul tuo cellulare, sia esso un dispositivo Android o un iPhone. Non preoccuparti se non sei molto abile con la tecnologia, non ne hai motivo: i passaggi che intendo illustrarti sono sì efficaci, ma anche di semplicissima applicazione. Dunque non attendere oltre e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che il risultato ti lascerà sbalordito. A questo punto, non mi resta che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Come cancellare definitivamente SMS da Android

Come ti ho già accennato poco fa, la procedura di cancellazione dei dati sui dispositivi elettronici è abbastanza “particolare”: questi, infatti, non vengono effettivamente distrutti ed eliminati dalla memoria, ma vengono contrassegnati dal sistema operativo come spazio libero nell’attesa di essere sovrascritti.

Ciò, all’atto pratico, significa che in alcuni casi è possibile risalire ai dati precedentemente cancellati avvalendosi di alcuni strumenti di recupero, esattamente come ti ho spiegato nella mia guida su come recuperare file cancellati su Android.

Mi chiedi se questo sia possibile anche con gli SMS? Ebbene, la risposta è sì: per questo motivo, di seguito, intendo illustrarti le due soluzioni più semplici da mettere in pratica per liberarti definitivamente degli SMS eliminati sul sistema operativo Android.

SafeWiper for Android

La prima soluzione che intendo illustrarti per raggiungere il tuo obiettivo su Android è il programma SafeWiper for Android: di fatto, si tratta di un software disponibile per WindowsmacOS che, previo collegamento del dispositivo al PC tramite cavo USB, permette di “bonificare” lo spazio libero del terminale, rendendo illeggibili i file precedentemente memorizzati, nel giro di un paio di clic.

SafeWiper for Android non è gratuito: il programma può essere acquistato al prezzo di 24.95€ una tantum nella versione per Windows o di 39.95€ una tantum per quanto riguarda Mac. Ciò nonostante, per testare il funzionamento del programma, non devi inizialmente sborsare denaro: è infatti disponibile una versione di prova del software che permette di eliminare al massimo 2 SMS.

Per servirtene, collegati alla pagina di download del programma e pigia sul pulsante più adatto al sistema operativo che utilizzi (For Win o For Mac) residente nel riquadro SafeWiper for Android. Completato il download, lancia il file appena scaricato (ad es. android-eraser.exe) e segui le semplici istruzioni a schermo per portare a termine l’installazione: su Windows, ciò si riconduce a premere per tre volte il pulsante Next e poi il pulsante Finish, mentre su Mac è sufficiente trascinare l’icona del programma nella cartella Applicazioni tramite l’apposito riquadro proposto.

Prima ancora di avviare il programma, devi attivare la modalità debug USB sul cellulare, così che il software possa fare il suo dovere: per procedere, accedi alle Impostazioni di Android, tocca la voce Info sul telefono, pigia per 7 volte consecutive sulla scritta Numero build e, dopo aver ricevuto conferma dell’attivazione della modalità sviluppatore, torna alla schermata delle Impostazioni, sfiora la voce Opzioni di sviluppo e sposta su ON la levetta corrispondente a Debug USB/Debug Android.

Attenzione: durante l’intera procedura, lo schermo del dispositivo deve restare sbloccato onde evitare malfunzionamenti e comportamenti inaspettati; per prolungare il tempo di attività del display, devi recarti in Impostazioni > Display > Sospensione e apporre il segno di spunta su un valore sufficientemente alto (ad es. 30 minuti). Al termine del processo di eliminazione, puoi riportare le cose alla normalità.

Fatto ciò, collega il telefono al computer avvalendoti del cavo USB e avvia SafeWiper (pigiando, se necessario, il pulsante OK sul telefono per accordare i permessi di comunicazione): nel momento in cui i dettagli del telefono in questione compaiono sulla schermata del programma, pigia sui pulsanti Erase private data e Scan per avviare l’analisi dello spazio inutilizzato sullo smartphone. Se necessario, tocca più volte il pulsante Consenti visualizzato sullo schermo del telefono per accordare a SafeWiper i permessi d’accesso alla memoria.

Una volta completata la scansione, fai clic pulsante Message collocato a sinistra, apponi il segno di spunta accanto ai messaggi che intendi cancellare (se lo desideri, puoi selezionarli tutti avvalendoti della casella di spunta collocata nell’angolo in alto a sinistra) e pigia sul pulsante Erase per avviare la procedura di eliminazione: se intendi personalizzare il livello di sicurezza, clicca sulla voce Settings e scegli la voce Low per una effettuare sovrascrittura singolaMedium (consigliata) per effettuare due sovrascrittureHigh per sovrascrivere tre volte i dati.

Per finalizzare la procedura, digita la parola Erase nella casella collocata sotto il punto numero 5, clicca sul pulsante Erase Now e tocca infine il pulsante  che compare sullo schermo del telefono: a questo punto, se stai utilizzando la versione di prova del programma, pigia sul pulsante Free trial per avviare la cancellazione dei due SMS di prova oppure sul pulsante Buy Now per acquistare immediatamente una licenza d’uso.

Nota: qualora il programma non riconoscesse il telefono Android su Windows, puoi installare i driver ADB prelevandoli da questo sito Web e tentare di ripetere tutti i passaggi una volta completato il setup.

Ripristino del dispositivo

Se non puoi avvalerti di un computer, oppure se intendi ricorrere a qualcosa che non richieda l’esborso di denaro, ti consiglio di affidarti al sistema operativo, mettendo in pratica un trucchetto a due passaggi che possa garantirti la “bonifica” dello spazio libero: dopo aver cancellato completamente gli SMS di cui intendi liberarti (ed aver eventualmente eliminato anche il backup su Google Drive), devi attivare la cifratura dei dati su Android e successivamente eseguire un ripristino ai dati di fabbrica.

In tal modo, grazie alla cifratura, non sarà più possibile visualizzare gli SMS precedentemente salvati sul telefono neppure avvalendosi di uno specifico software per il recupero.

Come dici? Questa soluzione ti garba e non poco? Perfetto! Allora, tanto per iniziare, liberati degli SMS che ti sono scomodi con la solita procedura prevista da Android: per farlo, apri l’app Messaggi, identifica nella lista le conversazioni da cancellare, effettua un tap prolungato sull’anteprima, pigia sul pulsante a forma di cestino collocato in alto a destra e conferma la volontà di eliminare la conversazione pigiando sul pulsante Elimina.

Se lo desideri, puoi effettuare la stessa operazione anche per un singolo SMS: tutto ciò che devi fare è aprire la conversazione che lo contiene, identificarlo, effettuare un tap prolungato sul relativo “fumetto” e seguire le medesime indicazioni viste in precedenza.

Cancellati gli SMS, devi disattivare e riattivare la funzionalità di backup per sincronizzare gli SMS eliminati: per farlo, recati in Impostazioni > Backup e ripristino, sposta su OFF la levetta Backup dei miei dati e pigia su OK alla richiesta di interruzione del servizio ed eliminazione dei backup esistenti.

Dopo qualche secondo, puoi nuovamente attivare la funzionalità di backup (in tal modo, gli SMS eliminati in precedenza non vengono inclusi nel salvataggio).

Fatto ciò, puoi finalmente effettuare la cifratura del dispositivo: tieni presente che su alcuni smartphone, come ad esempio i dispositivi Nexus, i Pixel e quelli dotati di Android 8.0 o versioni successive, la cifratura è abilitata per impostazione predefinita, dunque il passaggio seguente è assolutamente superfluo.

Ad ogni modo, per criptare la memoria di Android, accedi alle Impostazioni del dispositivo, pigia sulle voci Sicurezza Cripta telefono e, dopo aver collegato lo smartphone al caricabatterie (il procedimento è lungo e richiede molta energia), tocca la voce Cripta telefono per avviare il processo, inserendo un codice PIN per decriptare la memoria all’accensione. A questo punto, non toccare più lo smartphone finché il processo di cifratura non giunge al termine: se qualcosa dovesse andare storto, potresti perdere tutti i dati salvati in esso.

Una volta completata la cifratura della memoria, puoi finalmente procedere con il ripristino delle impostazioni di fabbrica: tieni presente che questa operazione comporta la perdita di tutto ciò che è presente nella memoria interna del telefono, incluse le app e i dati personali. Se hai bisogno di creare un backup degli stessi, da ripristinare dopo l’operazione di reset, ti invito a consultare la mia guida specifica sull’argomento.

Per avviare il ripristino e cancellare definitivamente SMS da Android, non hai che da recarti nelle Impostazioni del telefono, accedere alla sezione Backup e ripristino, toccare la voce Ripristino dati di fabbrica e confermare la volontà di procedere toccando il pulsante Ripristina telefono: completato il ripristino, non sarà possibile, in alcun modo, risalire agli SMS memorizzati in precedenza, grazie alla cifratura della memoria.

Come cancellare definitivamente SMS da iPhone

Esattamente come ti ho spiegato nella sezione relativa ad Android, cancellare i dati su iPhone con le procedure standard non comporta l’eliminazione completa degli stessi: lo spazio precedentemente occupato viene contrassegnato sì come spazio libero, tuttavia i dati restano lì, in attesa di essere sovrascritti. Ciò significa che, con buone probabilità, questi possono essere recuperati tramite appositi programmi (se ben ti ricordi, ti ho già accennato alla cosa nel mio articolo su come recuperare foto cancellate iPhone).

Dunque, anche in questo caso, per effettuare l’eliminazione “sicura” degli SMS c’è bisogno di andare al di là della semplice eliminazione dall’app Messaggi: nelle righe a venire, ti illustro due ottime soluzioni per liberarti degli SMS di cui non vuoi più sapere nulla.

SafeWiper per iOS

SafeWiper per iOS è la versione dedicata ai melafonini del programma già visto per Android: il programma è fruibile previo pagamento di una licenza (con prezzi a partire da 39.95€ una tantum) sia su Windows che su macOS, tuttavia è disponibile una versione gratuita che permette di testarne l’effettiva efficacia mostrando l’anteprima degli SMS pronti ad essere eliminati.

Prima ancora di scaricare SafeWiper per iOS, assicurati che iTunes sia presente sul computer (qui ti ho spiegato come installarlo su Windows) e che il melafonino vi sia stato associato almeno una volta: se non lo hai mai fatto, ti invito a seguire le istruzioni che ti ho fornito nel mio tutorial su come collegare iPhone a iTunes.

Per servirti del programma, collegati alla pagina di download del software, apponi il segno di spunta accanto alla voce più adatta al tuo sistema operativo e pigia sul pulsante Free trial per avviare il download del programma di installazione. Al termine, lancia senza esitare il file scaricato e segui le istruzioni a schermo per finalizzare il setup: su Windows, devi premere per diverse volte il pulsante Avanti, mentre su macOS devi trascinare l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac.

Una volta avviato il programma, pigia sulla voce Continua prova e, avvalendoti del cavo Lightning, collega l’iPhone al computer e attendi che questo venga correttamente riconosciuto dal programma. A connessione stabilita, pigia sul pulsante Cancella dati privati collocato a sinistra e premi sul bottone Cerca per avviare una scansione: una volta completata, clicca sulla voce Messaggio, apponi il segno di spunta accanto agli SMS di cui intendi liberarti, pigia sul pulsante Cancella ora e, se non hai ancora provveduto all’acquisto di una licenza, clicca sul pulsante Acquista subito e segui le istruzioni a schermo per ottenere un codice di registrazione.

Ottenuta la licenza, clicca sulla voce Hai il codice di registrazione, registrati subito!, inserisci le informazioni necessarie nel modulo proposto (devi indicare l’indirizzo di posta elettronica rilasciato in fase di registrazione e il codice della licenza ricevuto nella tua casella email), pigia sul pulsante Registra e conferma la volontà di procedere all’eliminazione degli SMS cliccando sull’apposito pulsante e il gioco è fatto! Durante la procedura di cancellazione, non disconnettere il telefono dal computer, per evitare comportamenti inaspettati.

A questo punto, per completare l’eliminazione degli SMS indesiderati, dovresti cancellare il backup del tuo dispositivo su iCloud e ripetere l’operazione anche per i backup di iTunes, per poi ricrearne subito dopo dei nuovi: in questo modo, qualora dovessi reinizializzare il dispositivo, andresti ad azzerare il rischio di ripristinare anche gli sgraditi messaggi. Per procedere, attieniti alla procedura che mi appresto a illustrarti nella sezione seguente.

Ripristino del dispositivo

Se non intendi sborsare denaro per cancellare i soli SMS dalla memoria del tuo iPhone, allora la strada più semplice da intraprendere è quella di cancellare i messaggi a te sgraditi, liberarti successivamente di tutti i backup di iCloud/iTunes precedenti, creandone di nuovi senza gli SMS incriminati, per poi reinizializzare l’iPhone partendo proprio dai nuovi backup.

Dunque, per prima cosa, apri l’app Messaggi, identifica la conversazione che intendi eliminare, effettua uno swipe verso sinistra sulla sua anteprima e pigia per due volte sul pulsante Elimina per finalizzare il tutto.

La mossa successiva è quella cancellare sia i backup salvati su iCloud che quelli salvati su iTunes, così da eliminare tutte le rimanenti tracce, per poi ricrearne subito dopo di nuovi: per procedere, pigia sul pulsante Impostazioni dell’iPhone, tocca la voce contrassegnata dal tuo nome, pigia sulle sezioni iCloudGestisci spazio, fai tap sulla voce Backup, seleziona il backup di tuo interesse (ad es. iPhone di Salvatore), premi sulla voce Elimina backup e, successivamente, sul pulsante Disattiva ed elimina.

Una volta cancellato il vecchio backup, puoi riattivare il servizio per crearne uno nuovo: accedi dunque a Impostazioni > [Tuo nome] > iCloud, tocca la voce Backup iCloud, sposta su On la levetta corrispondente e pigia sul pulsante OK: il backup automatico viene così riattivato. Per creare immediatamente un backup su iCloud, tocca la voce Esegui backup adesso e attendi che il tutto venga portato a termine (assicurati di essere collegato a una rete Wi-Fi per non influire sul piano dati a tua disposizione).

A questo punto, non devi fare altro che eliminare gli eventuali backup di iTunes presenti sul computer, se li avevi creati in precedenza, per poi generarne di nuovi: per procedere, avvia il summenzionato programma, recati nel menu Modifica > Preferenze, clicca sul pulsante Dispositivi, seleziona il backup che intendi eliminare e fai clic sui pulsanti Elimina backup ed Elimina per portare a termine l’operazione richiesta. Se necessario, ripeti l’operazione con tutti i backup presenti.

Fatto ciò, non hai che da ricreare un nuovo backup che non contiene gli SMS di cui ti sei liberato: torna alla pagina principale di iTunes, fai clic sull’icona a forma di iPhone collocata in alto, pigia sul pulsante Effettua backup adesso e attendi che la procedura venga portata a termine (puoi controllare lo stato d’avanzamento avvalendoti della barra superiore di iTunes).

Ricreati tutti i backup del caso, puoi finalmente inizializzare il melafonino per ripristinarlo da uno dei salvataggi appena creati, che non contengono più gli SMS incriminati: per avviare l’inizializzazione, recati in Impostazioni > Generali > Ripristina, fai tap sulla voce Inizializza contenuto e impostazioni e tocca successivamente la voce Esegui backup e poi inizializza (oppure la voce Inizializza ora se il backup di iCloud è stato creato immediatamente prima).

Una volta completata la cancellazione dei dati, non devi fare altro che seguire le istruzioni mostrate a schermo per attivare di nuovo l’iPhone: in generale, tutto ciò che devi fare è scegliere la lingua, il fuso orario, digitare l’ID Apple utilizzato in precedenza e autorizzare il ripristino del dispositivo dal backup iCloud più recente. Ti ho fornito dettagli specifici sulla procedura di primo avvio nel mio tutorial su come configurare iPhone.